EUR / USD, situazione di stallo in attesa del tour di Trump in Europa

La coppia EUR / USD potrebbe vedere azioni positive nell’ultimo giorno di trading della settimana, avendo difeso il supporto della media mobile di 20 giorni (MA). Il Presidente della Fed, Powell, durante un’intervista radiofonica di ieri, ha detto che l’economia americana è in un ” buon momento” e ha aggiunto che i buoni tempi dureranno probabilmente per tre anni, grazie a tasse governative e programmi di spesa.

I commenti positivi di Powell hanno indicato che la banca centrale non è particolarmente preoccupata per la guerra commerciale di Trump e probabilmente si atterrà al suo piano di aumentare i tassi a un ritmo più veloce. Ancora, il biglietto verde non è riuscito a raccogliere una forte offerta, permettendo alla coppia EUR / USD di detenere il Supporto MA di 20 giorni, attualmente visto a 1.1654. Al momento della scrittura, la coppia di valute è scambiata a 1,1665.

La difesa della coppia del supporto MA chiave nonostante i commenti positivi della Fed Powell potrebbe attirare gli acquirenti tecnici, creando una pressione al rialzo sul tasso di cambio EUR. Inoltre, il calendario dei dati è leggero. Lo yuan cinese mostra segni di ripresa contro il dollaro USA. Quindi, c’è abbastanza spazio per un rally tecnico minore nella valuta comune.

Sommario

Previsioni tecniche EUR / USD

La coppia ha creato una candela doji al supporto MA di 20 giorni ieri. Una chiusura oggi sopra 1.1696 (candela del doji del giorno precedente alta) confermerebbe che il ritiro dal recente massimo di 1.1791 è terminato e aprirebbe le porte a 1.1852 (massimo 14 giugno). Al ribasso, una chiusura sotto il MA di 20 giorni di 1.1654 si apre al ribasso verso 1.1541 (banda Bollinger inferiore – Std.Dev di 2, -2 su 20 giorni MA). Una violazione ci potrebbe esporre al minimo del 21 giugno di 1.1508.

Oggi saranno rilasciati i seguenti dati interessanti: prezzi all’ingrosso della Germania, buste paga non agricole della Francia, produzione / prezzi di importazione svizzeri, prezzi di importazione degli Stati Uniti, prezzi all’esportazione, Sentiment di mercato rilasciati dall’Università del Michigan.

EUR / USD, cosa sta succedendo agli stati coinvolti

La produzione industriale dell’Eurozona è rimbalzata con un forte aumento dell’1,3%, superando la previsione dell’1,2%. La BCE ha pubblicato il verbale della sua riunione politica di giugno. Negli Stati Uniti, l’attenzione è rivolta all’inflazione dei consumatori. CPI e Core CPI dovrebbero rimanere ancorati allo 0,2%. Le richieste di disoccupazione dovrebbero scendere a 226 mila. Venerdì, la Germania ha pubblicato l’indice dei prezzi all’ingrosso e l’U.S pubblica il rapporto UoM Consumer Sentiment. Con la BCE pronta a concludere il suo programma di acquisto di asset a settembre, l’attenzione si concentra ora sui tempi di un rialzo dei tassi da parte della banca centrale.

A giugno, la BCE ha dichiarato che manterrebbe i tassi ai livelli attuali “durante l’estate” del 2019, ma questa formulazione è vaga, lasciando i tempi precisi aperti al dibattito. Questa frase significa che la BCE aspetterà fino alla riunione di ottobre, o potrebbe la BCE alzare i tassi durante l’estate, se le condizioni giustificano un aumento? Sembrerebbe improbabile che i responsabili politici aumenteranno i tassi prima che il programma di acquisto di attività venga chiuso, ma la BCE non ha chiuso le porte a tale scenario.

La BCE prevede che l’inflazione raggiungerà l’1,7% in 2o18, che non è lontano dal suo obiettivo di poco inferiore al 2%. Se i prezzi del petrolio aumentassero e mandassero l’inflazione più in alto, ci sarebbe più pressione sui politici per aumentare i tassi, che sarebbe rialzista per l’euro. Gli investitori rimangono a disagio riguardo alla battaglia tariffaria condotta tra gli Stati Uniti ei suoi principali partner commerciali, in particolare la Cina . Dopo che gli Stati Uniti e la Cina hanno imposto tariffe l’una sull’altra di circa $ 30 miliardi, l’amministrazione Trump ha alzato la posta, minacciando di colpire la Cina con ulteriori dazi doganali per $ 200 miliardi di beni cinesi.

La Cina non può vendicarsi in natura, dal momento che non importa quella quantità di merci dagli Stati Uniti. Tuttavia, i cinesi possono prendere provvedimenti che renderanno più difficile per le imprese degli Stati Uniti fare affari in Cina. Il dollaro degli Stati Uniti ha beneficiato delle recenti battaglie commerciali e, se questa tendenza continua, l’euro potrebbe trovarsi di fronte a notevoli ostacoli.

EUR / USD, per UOB coppia si prepara a nuovo consolidamento

Vista a 24 ore: “Ci aspettavamo che l’EUR testasse la forte zona di supporto a 1,1680 / 90 e la facilità con cui questo livello è stato eliminato durante le ore di New York è stata una sorpresa (minimo di 1.1663). Le pressioni al ribasso si sono chiaramente spostate verso il basso, ma in questa fase non è chiaro se l’attuale calo dell’EUR possa essere sostenuto. Detto questo, salvo un ritorno al di sopra di 1,1720, prevediamo che l’EUR rimarrà sotto pressione anche se è improbabile che qualche debolezza si muova chiaramente al di sotto del supporto a 1,1630.

Il prossimo supporto è a 1.1590 e per ora non è previsto che questo livello entri in concreto. Successive 1-3 settimane: Abbiamo evidenziato ieri che “EUR potrebbe ancora mettere in scena un altro tentativo di rompere 1.1790 ma questo deve accadere all’interno di questi 1 o 2 giorni “. Il tempo è scaduto per chi è alla ricerca di un EUR più alto, poiché la rottura del “supporto chiave” a 1,1680 suggerisce che il massimo di lunedì (09 luglio) a 1,1990 è un massimo a breve termine. In questa fase, non vi è alcun cambiamento nell’attuale prospettiva neutrale, ma l’EUR è probabilmente passato a un ampio intervallo di consolidamento laterale.

In altre parole, concludono gli esperti di UOB, “prevediamo che l’euro cambierà lateralmente da qui, probabilmente entro un intervallo di 1,1590 / 1,1760”.

EUR / USD, le previsioni di Commerzbank

Karen Jones, responsabile dell’analisi tecnica della FICC presso Commerzbank, ha osservato che l’attenzione delle coppie dovrebbe spostarsi nella zona 1.1510 / 08 mentre va sotto 1.1650.

“L’EUR / USD continua a consolidarsi al di sotto dei 55 giorni ma a 1.1741 e sta iniziando a erodere il 20 giorno ma a 1.1654. I conteggi delle onde intraday di Elliott sono più negativi e attualmente il mercato è sulla difensiva. Sotto 1,1650 si retarget i minimi recenti 1.1510 / 08 e qui sotto quindi il 200 settimana ma a 1.1388 “. “Un recupero sopra 1.1790 target 1.1855. Al di sopra di 1.1855 cerchiamo un ritracciamento più profondo per la settimana di 55/19 1.1927, con l’obiettivo di 1.1986 200 giorni ma, è dove sospettiamo che fallirà”.

EUR / USD, per FX non ci sono dubbi: continuerà la discesa

Dopo i recenti eventi fondamentali e i dati rilasciati, una revisione più ampia della coppia di valute EUR / USD è stata condotta giovedì. Vale a dire, tutti i modelli precedenti sono stati cancellati e un nuovo aspetto è stato preso alla situazione per acquisire le nuove informazioni fondamentali. È stato scoperto che la coppia di valute è scambiata su un modello discendente su larga scala, in cui esiste un canale ascendente a lungo termine. Nel modello medio una discesa sta avvenendo in un modello di discesa del canale. Nel frattempo, si noti che recentemente la coppia è rimbalzata in un forte gruppo di resistenza, e non ha quasi nessun supporto fino al punto 1.1640.

EUR / USD, Trump in Europa muoverà i mercati?

Il presidente Donald Trump è ora in Gran Bretagna, la seconda tappa di un viaggio europeo di una settimana che lo vedrà incontrare alleati della NATO, sovrani britannici e un avversario americano da molto tempo.

Partecipa a un incontro col primo ministro britannico Theresa May. Che in questi giorni vive momenti molto difficili, dopo le dimissioni di due Ministri euroscettici. I due si incontrano di nuovo per i colloqui bilaterali di venerdì prima che Trump visiti il castello di Windsor e prenda il tè con la regina Elisabetta II. Trascorrerà quindi il fine settimana in Scozia prima di concludere il suo viaggio a Helsinki, in Finlandia, dove avrà un incontro con il presidente russo Vladimir Putin lunedì.

Giovedì 12 luglio, un giorno dopo aver twittato “A che serve la NATO” Trump ha elogiato l’alleanza durante una conferenza stampa non programmata tenuta alla fine dei suoi due giorni di permanenza a Bruxelles, in Belgio. “Credo nella NATO, penso che la NATO sia molto importante, probabilmente la più grande mai fatta “, ha detto. Ha dichiarato che tutti i membri della NATO avevano acconsentito ad aumentare le loro spese per la difesa dopo aver detto che era “estremamente infelice”.

Il presidente francese Emmanuel Macron in seguito ha respinto tale asserzione, dicendo che il comunicato del vertice della NATO si limitava a riaffermare un impegno all’obiettivo dell’alleanza per la spesa per la difesa (2% del prodotto interno lordo di ciascun paese). Trump è volato in Inghilterra nel corso della giornata.

Com’è andato l’incontro tra Trump e la May? Il presidente ha rilasciato uno stupefacente accenno politico al primo ministro britannico giovedì, minando completamente la sua fragile posizione nei tortuosi negoziati britannici sull’uscita dall’Unione europea e la sua visita nel paese al più esplosivo inizio. In un’intervista con la Rupert per il quotidiano di proprietà di Murdoch The Sun, Trump ha detto che May aveva ignorato il suo consiglio sulla Brexit, ha elogiato l’ex ministro degli Esteri Boris Johnson – che è appena uscito dal suo Governo per la questione Brexit troppo morbida – e ha detto che la speranza di May di un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti sarebbe stato ucciso dal suo approccio ammorbidito.

Trump critica il primo ministro britannico Theresa May sull’affare Brexit. I commenti di Trump rappresentano un intervento sbalorditivo nella politica interna britannica, specialmente da quando sono arrivati alla fine di una settimana in cui ha perso tre ministri, tra cui Johnson, che ha detto che il suo approccio è un tradimento di un voto referendario per lasciare l’UE. Sono un nuovo segnale che Trump non ha tempo per i diplomatici è o ignaro delle pressioni politiche che i leader stranieri affrontano o semplicemente non si preoccupano di loro ed è disposto a seminare interruzioni ovunque vada per migliorare il proprio marchio politico schietto.

Sono anche solo l’ultimo esempio di Trump, che si unisce a forti uomini stranieri come il presidente russo Vladimir Putin e la Corea del Nord Kim Jong Un, insultando o criticando un leader alleato. E seguono la sua esibizione bellica al vertice della NATO, dove chiedeva maggiori spese di difesa dai membri e creato nuove divisioni nella Alleanza Occidentale. “Penso che a loro pure piaccia”. Trump dice che è popolare nel Regno Unito nonostante la minaccia di proteste. Per maggio, la visita di Trump non poteva iniziare in modo peggiore, in un momento in cui le sue prospettive politiche a lungo termine sono in serio dubbio a una ribellione di alcuni membri del Parlamento dal suo partito conservatore sui termini della partenza della Gran Bretagna dall’Unione europea.

L’intervista del presidente è stata anche un rimprovero personale del suo ospite. Si è rotto proprio quando Trump ha lasciato una sontuosa cena con cravatta nera in suo onore ospitata da May a Blenheim Palace all’inizio di una visita che la presenta con un test molto difficile data l’impopolarità di Trump in Gran Bretagna e la sua posizione politica traballante. La segretaria Sarah Sanders ha cercato di mettere fuori la polemica infuocata dicendo che Trump era grato per un meraviglioso benvenuto in Gran Bretagna. “Il Presidente ama e rispetta molto il Primo Ministro May. Come ha detto nella sua intervista con The Sun, lei è una brava persona ‘e lui’ non ha mai detto niente di male su di lei.

“Ma i commenti di Trump sulla questione ultrasensibile della Brexit amplificheranno gli avversari conservatori di maggio, che vogliono una divisione completa con tutte le istituzioni dell’UE, e minerà le sue affermazioni secondo cui il suo piano onora le speranze di lasciare gli elettori due anni fa.”

L’accordo che sta nascendo è un accordo molto diverso da quello che la gente ha votato”, ha detto Trump nell’intervista, aggiungendo che aveva detto a May di prendere provvedimenti. “In realtà ho detto a Theresa May come farlo, ma non l’ha fatto. Sono d’accordo, lei non mi ha ascoltato, voleva seguire una strada diversa, direi che probabilmente è andata nella direzione opposta.”

Si era già chiaro che le speranze britanniche di un accordo di libero scambio con il Gli Stati Uniti potrebbero essere complicati dal piano di May, dal momento che prevede che la Gran Bretagna osservi le regole europee su beni e prodotti agricoli. Ma la franchezza di Trump causa un enorme problema al Primo Ministro, che i funzionari britannici sperano possano essere raffinati quando i due leader si incontreranno Venerdì a Chequers, la residenza di campagna del Primo Ministro a ovest di Londra. Nelle sue osservazioni alla cena di giovedì, May ha insistito che era ancora possibile un accordo commerciale tra Stati Uniti e Gran Bretagna, apparentemente ignaro che il Presidente l’avesse già minata.

Trump rivendica la vittoria della NATO ma dettagli in discussione “Mentre ci prepariamo a lasciare l’Unione europea, abbiamo un’opportunità senza precedenti di fare di più”, ha affermato May. “È un’opportunità per raggiungere un accordo di libero scambio che crea posti di lavoro e crescita qui nel Regno Unito e in tutti gli Stati Uniti.” May ha provato a coltivare un buon rapporto con la palla da demolizione Presidente, in gran parte perché la Gran Bretagna ha bisogno di un commercio forte legami con gli Stati Uniti più che mai ora che sta lasciando l’UE.

Ma ha pagato un prezzo, criticando pesantemente quando è stata vista stringere le mani con Trump alla Casa Bianca nelle prime ore del 2017, prima di annunciare un divieto di viaggio per i residenti di nazioni a maggioranza musulmana che hanno scatenato l’indignazione globale. I commenti di Trump potrebbero approfondire la sua impopolarità nel paese in quanto potrebbero essere visti come un intervento indesiderato di un leader straniero nella politica interna. Migliaia di persone erano già in procinto di radunarsi nel centro di Londra il venerdì per protestare contro la sua visita.

È improbabile che l’intervista faccia cambiare idea alla Brexit, che ha scavato una profonda divisione nell’elettorato. Ma potrebbe suscitare qualche simpatia per il primo ministro in guerra. L’approvazione di Trump di Johnson deve essere particolarmente fastidiosa per maggio. Mentre stavo attento a non dire che Johnson avrebbe dovuto sostituirla, Trump disse: “Sto solo dicendo che penso che sarebbe un ottimo primo ministro. Penso che abbia quello che serve, e penso che abbia l’atteggiamento giusto per essere un grande primo ministro “.

I commenti di Trump a The Sun sono stati ancora più sorprendenti visto che ha provato diverse volte giovedì di non intromettersi nel dibattito sulla Brexit.” Non spetta a me dire quello che dovrebbero fare nel Regno Unito “, ha detto a una conferenza stampa al vertice della NATO a Bruxelles, Belgio. Il Parlamento reagisce come maggio grazie a Johnson.

I suoi commenti sono stati pubblicati troppo tardi per una reazione politica molto immediata. Ma il tabloid Mirror ha detto che il presidente ha trattato May un “colpo schiacciante”. Il giornale del Times ha detto che Trump ha “salvato” il piano Brexit di maggio. Trump non è il primo presidente americano ad entrare a gamba tesa sulla Brexit. Nel 2016 il presidente Barack Obama ha avvertito che la Gran Bretagna avrebbe dovuto “fare marcia indietro” per un accordo commerciale con Washington se fosse andato avanti e avesse votato per lasciare l’UE. A quel tempo, Obama ha dovuto affrontare un’ondata di lamentele interferendo in un problema che non era affar suo, e gli attivisti della Brexit dissero che stava chiedendo alla Gran Bretagna di cedere i poteri all’UE che non avrebbe mai permesso agli Stati Uniti di arrendersi.

Trump era un sostenitore vocale della Brexit, e arrivò in Gran Bretagna nel 2016 per una visita ai suoi campi da golf scozzesi poco dopo l’annuncio del risultato del referendum. Ha equiparato il voto alle stesse forze populiste che hanno alimentato la sua campagna elettorale anti-establishment. Il presidente ha anche avuto parole dure per il sindaco di Londra Sadiq Khan, con il quale intraprende una lunga faida. Khan ha approvato una richiesta di manifestanti anti-Trump per un permesso di volare su un dirigibile londinese sotto forma di un bambino con la faccia di Trump. Trump ha detto che Khan ha “fatto un brutto lavoro sul terrorismo” e “un terribile lavoro a Londra”.

“Penso che abbia fatto un brutto lavoro sul crimine, se si guarda, tutte le cose orribili che succedono lì, con tutto il crimine che viene portato in ballo.” Nell’intervista a The Sun Trump ha poi elogiato una persona: la regina Elisabetta II, che incontrerà per il tè con la signora Melania Trump al Castello di Windsor, venerdì prossimo. “Se ci pensi, per tanti anni ha rappresentato il suo paese, non ha mai fatto un errore. Non vedi nulla di imbarazzante, è solo una donna incredibile “, ha detto Trump.

EUR / USD, verso il mid-term: a che punto è la popolarità di Trump?

Il presidente Donald Trump è sostanzialmente meno popolare di un anno e mezzo fa nella sua presidenza rispetto a quando inizialmente è entrato in carica. La sua popolarità nel Midwest è completamente svanita. E sono più le persone che lo disapprovano che quelle che lo disapprovano in quasi ogni singolo stato swing che si è rivelato cruciale per la sua vittoria del 2016 – tranne in uno: Florida. Il rating di stato per stato di Trump si è significativamente ridotto nell’ultimo anno e mezzo.

A gennaio 2017 ha ottenuto un punteggio di approvazione netto positivo in quasi tutti gli stati del paese, ad eccezione della California, del Massachusetts, del Vermont e dell’isola di Rodi. Questo è lontano dal caso ora. Morning Consult ha seguito il rating di approvazione di Trump (la percentuale di approvazione meno la percentuale di disapprovazione) da quando è entrato in carica.

Le statistiche ci dicono che Trump sta attualmente andando meglio in Florida di quanto lo sia in Arizona, Iowa, Ohio, Wisconsin, Pennsylvania, Michigan, Utah, Nevada o North Carolina (tutti gli stati che si sono rivelati cruciali per la sua vittoria presidenziale del 2016). Ad esempio, alle valutazioni di approvazione di Trump quando è salito ufficialmente al potere nel gennaio 2016.

La differenza è sorprendente e davvero importante da considerare prima delle elezioni di medio termine del 2018. Trump e la presidenza potrebbero non essere al ballottaggio, ma i seggi del Congresso, le regate statali e i governatorati sono, ei democratici hanno molto terreno da guadagnare se vogliono rimodellare le dinamiche di potere del paese.

La forza di Trump in Florida è una cattiva notizia per il Democratici in arrivo: non stanno solo difendendo un seggio al Senato degli Stati Uniti lì (l’offerta di rielezione del senatore Bill Nelson è contestata dal repubblicano Rick Scott, un ex governatore), ma sperano anche di raccogliere diversi seggi vulnerabili repubblicani. In Florida la base elettorale di Trump non è composta dagli elettori bianchi trascurati della classe operaia che hanno avuto un ruolo di primo piano nelle elezioni del 2016.

Come Michael Grunwald ha scritto per Politico, il “il sistema pensionistico economicamente sicuro” che hanno consegnato a Trump la sua vittoria presidenziale stanno dando ai repubblicani la speranza di poter evitare una possibile “ondata blu” elettorale nel 2018: per tutto il clamore sui portoricani che si spostano verso il Sunshine State dopo l’uragano Maria, o gli studenti delle scuole superiori come gli attivisti di controllo delle armi Parkland che compiono 18 anni e si registrano per votare, qualsiasi ondata democratica potrebbe essere compensata dalla migrazione degli anziani repubblicani che amano il clima mite della Florida e la mancanza di tasse sul reddito”.

In un recente sondaggio Axios / Survey Monkey che indicava che Scott aveva un vantaggio di 3 punti percentuali su Nelson in Florida. Quel sondaggio ha anche mostrato che il sentimento repubblicano ha favorito il disinvestimento dei senatori democratici che sono stati spodestati nell’Indiana e nel Nord Dakota, dove Trump rimane popolare. Ma non sono tutte cattive notizie per i democratici. La scarsa popolarità di Trump in Pennsylvania, Wisconsin e Michigan, e la sua crescente popolarità in stati come il Missouri, potrebbero rivelarsi fondamentali per l’aumento di potere dei democratici a novembre. Non sarà un’elezione facile per i democratici, ma l’entusiasmo sembra essere dalla loro parte.

EUR / USD, quali sono gli effetti delle tariffe cinesi sui cittadini americani

Le tariffe del presidente Donald Trump per 34 miliardi di dollari in prodotti cinesi sono entrate in vigore venerdì, ponendo le basi per potenziali aumenti dei prezzi di tali prodotti per le società e i consumatori americani. Una tariffa è essenzialmente una tassa su un bene importato. Le aziende interessate dalle tariffe possono rispondere assorbendo la spesa extra, aumentando i prezzi, spostando la produzione in altri paesi o una combinazione dei tre.

Mentre l’impatto diretto sui beni di consumo sembra essere limitato per ora, le tariffe di Trump del 25% sulle merci cinesi i prodotti venduti ad alcuni produttori americani, produttori di dispositivi medici e agricoltori, tra gli altri. La rappresaglia istantanea da colpo della Cina ha segnalato che la disputa commerciale potrebbe rapidamente degenerare in una vera e propria guerra commerciale se i negoziatori non riuscissero a raggiungere un accordo sulle concessioni. “I prezzi aumenterebbero probabilmente nel breve periodo in quanto le tariffe aumenterebbero il costo delle importazioni, e alcune aziende sarebbero costrette a passare i costi crescenti insieme ai consumatori o persuasione”, ha scritto l’analista della strategia di investimento di Wells Fargo, Peter Donisanu, in una nota agli investitori. Dice che le politiche commerciali della Cina danno alle sue aziende un vantaggio ingiusto nel mercato globale. La Cina dice che le tariffe degli Stati Uniti sono irresponsabili, ma ha offerto di acquistare più prodotti statunitensi in risposta.

Le tariffe Trump potrebbero aggiungere $ 5,000 al prezzo del nuovo veicolo negli Stati Uniti. Per i consumatori cinesi, i prezzi dei beni americani potrebbero aumentare dopo che la Cina ha applicato le tariffe su articoli statunitensi come carne di maiale e soia. Se le vendite di tali beni diminuiscono, o se la Cina trova fonti alternative a un prezzo più basso, gli agricoltori americani ne risentiranno. Ancora, le azioni si aggiungono a un elenco crescente di controversie commerciali globali.

Trump ha anche inviato emissari per rinegoziare l’Accordo di libero scambio nordamericano e imposto tariffe su acciaio e alluminio straniero che recentemente hanno innescato tariffe di ritorsione dall’Unione Europea.

Ecco alcuni esempi di come i dazi stanno influenzando determinati settori strategici:

a) Attrezzature agricole: le tariffe americane sui prodotti cinesi influenzano varie forme di macchine agricole. Esempi includono incubatori di pollame e diversi tipi di macchine da latte. Se tali tariffe rendono più costoso il funzionamento degli agricoltori americani, potrebbero teoricamente tradursi in aumenti dei prezzi. Ma gli agricoltori stanno già affrontando una forte concorrenza che potrebbe costringerli ad assorbire eventuali aumenti dei prezzi dei macchinari.

“Mentre gli altri settori dell’economia statunitense stanno aumentando, l’economia agricola sta affrontando le avversità da molti punti di vista, come bassi prezzi delle materie prime e reddito, aumento di interesse i tassi, registrare il debito e le prestazioni dei prestiti più poveri “, ha detto l’US Farm Bureau in una recente dichiarazione.

“Un fattore che certamente contribuirà a migliorare l’economia agricola, ed è nel miglior interesse dell’agricoltura statunitense, è una risoluzione tempestiva e di successo di questi disaccordi commerciali.”

b) Veicoli a motore: in questo momento, ci sono solo alcuni veicoli importati dalla Cina negli Stati Uniti. General Motors importa il crossover Buick Envision, ad esempio. La portavoce di GM Dayna Hart ha confermato che l’Envision è soggetta alle tariffe di importazione di Trump. “A questo punto stiamo ancora valutando l’impatto delle tariffe e non abbiamo informazioni da condividere sugli aumenti dei prezzi”, ha detto Hart in una email. Un’altra azienda che produce alcuni veicoli in Cina e li vende a clienti americani è Volvo, un marchio svedese di proprietà della casa automobilistica cinese Geely. I rappresentanti di Volvo non erano disponibili per un commento Venerdì.

Tutto considerato, i prezzi delle auto americane non verrebbero probabilmente influenzati in modo significativo dalle tariffe di Trump sulla Cina. Ma la minaccia di Trump di imporre fino al 25% di dazi sui veicoli dell’Unione Europea per rappresaglia ai lunghi il 10% delle tariffe su auto prodotte in America potrebbe portare a un aumento medio dei prezzi del veicolo di circa $ 5.000, secondo LMC Automotive. Il CEO di Volvo Håkan Samuelsson ha detto a USA TODAY in un’intervista a giugno che sostiene una politica di non tariffazione sui veicoli tra il Stati Uniti e Cina.Eliminazione delle tariffe auto sarebbe “buona per l’industria e buona per gli Stati Uniti”, ha detto Samuelsson.

c) Apparecchiature sanitarie: tariffe imposte da Trump su varie forme di apparecchiature sanitarie dalla Cina, inclusi scanner CT, EKG e tubi a raggi X. Mentre i fornitori di assistenza sanitaria americana potrebbero non essere immediatamente interessati, eventuali aumenti dei prezzi delle loro apparecchiature potrebbero alla fine tradursi a Boston Scientific, ad esempio, il Chief Financial Officer Daniel J. Brennan ha detto ad investitori in aprile che “non produciamo in Cina, ma acquistiamo una piccola percentuale di inventario dei componenti dalla Cina, quindi potrebbe esserci un leggero pressione sui nostri costi di beni venduti se le tariffe statunitensi sono applicate ai manufatti cinesi. ”

d) Prodotti realizzati con acciaio o alluminio: la recente imposizione di tariffe di Trump su acciaio e alluminio straniero ha innescato timori di aumento dei costi su tutto ciò che è sostanzialmente fatto con le merci. i produttori, ad esempio, hanno affermato che le loro lattine costerebbero di più. E le compagnie automobilistiche hanno avvertito che le loro spese per la produzione di veicoli aumenterebbero. Passeranno tali costi ai consumatori? È più difficile da valutare. Quando l’UE impose tariffe di ritorsione alle motociclette americane in risposta alle tariffe in acciaio e alluminio di Trump, la Harley-Davidson, con sede a Milwaukee, disse che sarebbe costato un extra di $ 2.200 per bicicletta fatta nella USBut invece di passare lungo il costo extra per i clienti europei, Harley assorbirà il successo e trasferirà alcune industrie all’estero.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY