EToro Crypto Wallet: cos’è e come funziona

Forse saprai che eToro non è un broker online come tutti gli altri: dal copytrading ai portfolio gestiti tramite intelligenza artificiale, ci sono davvero tante funzionalità di questo servizio che sono uniche e non presenti su nessun’altra piattaforma autorizzata. Una di queste funzionalità, quella che vogliamo approfondire in questa guida, ha rapidamente guadagnato il favore degli iscritti da quando è stata introdotta: parliamo dell’eToro Crypto Wallet.

Questo strumento è un wallet di criptovalute, ovvero un’applicazione che ci permette di archiviare e tenere al sicuro le nostre monete virtuali. Ci permette anche di comprarle utilizzando la nostra carta di credito, di venderle e di scambiarle tra loro al tasso di cambio stabilito dai maggiori exchange di tutto il mondo. Malgrado il nome, dunque, il Crypto Wallet di eToro è molto di più di un semplice portafoglio elettronico: si presenta di più come una soluzione tutto-in-uno con cui gestire tutta la nostra finanza personale legata alle crittomonete.

Se segui il nostro sito da un po’di tempo saprai che eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) per noi è uno dei migliori servizi di trading in assoluto e che, quando presenta una novità, siamo sempre in prima linea per provarla e per portarne poi tutti i dettagli e le cose da sapere all’interno delle nostre guide. Ecco, dunque, tutto quello che dovresti sapere sul wallet di criptovalute di questo broker.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

A cosa serve?

Magari non hai ancora effettuato il tuo primo acquisto di crypto, oppure lo hai fatto ma sotto forma di CFD su una piattaforma tradizionale di trading online. In questo caso siamo felici di spiegarti a cosa serva un crypto wallet in generale, e che cosa faccia in più la versione progettata da eToro.

Quando acquisti delle criptovalute, anche se non puoi vederle, queste esistono sostanzialmente in forma di codice. Potresti archiviare questi codici in qualsiasi modo: su un foglio di carta trascrivendoli, in un file sul tuo computer, in una nota sul tuo telefono, ma ognuno di questi metodi ha una sua precarietà. I fogli vanno persi e sbiadiscono, i computer si rompono e i telefoni si cambiano con il tempo. La soluzione migliore, dunque, è utilizzare un sistema di archiviazione progettato appositamente a questo fine.

I sistemi nati per archiviare criptovalute vengono chiamati wallet. Ne esistono sostanzialmente due tipi: quelli online, che conservano i tuoi codici presso un server, e quelli offline che sono simili a delle chiavette USB agganciate a delle applicazioni dedicate su smartphone. Il sistema progettato da eToro è un wallet online, a cui puoi accedere in qualunque momento sia da computer che da telefono.

Sostanzialmente i wallet hanno la funzione di tenere le criptovalute al sicuro, niente di più; questo significa che per riconvertirle in denaro è necessario usare un exchange, e per mandarle a qualcuno per acquistare qualcosa è necessario connettersi alla blockchain di quella specifica crittomoneta tramite un applicativo apposito.

Il wallet di eToro, invece, permette di fare tutte queste cose: anche se nasce come portafoglio, lo puoi facilmente utilizzare anche per comprare, vendere, scambiare, inviare e ricevere tutte le criptovalute compatibili. In questo modo gli utenti vengono decisamente facilitati, specialmente quelli che amano avere tutto sotto controllo con un solo colpo d’occhio.

Come funziona

Anche nel mondo dei wallet di criptovalute, innovativo per sua natura, i ragazzi di eToro sono riusciti a creare una soluzione diversa da tutte le altre e decisamente più avanzata delle principali alternative sul mercato.

Questo wallet, infatti, opera andando a creare per ogni utente una chiave per la sua operatività sulla blockchain. In questo modo, ogni volta che un’operazione viene eseguita, questa si aggancia alla rete decentralizzata attraverso l’applicazione ed assicura il massimo della privacy tanto al compratore quanto al venditore.

Dal momento in cui è lo stesso server di eToro che mantiene al sicuro le monete elettroniche, questo sistema ibrido wallet-exchange riesce a garantire anche uno standard di sicurezza completamente nuovo. Infatti:

  • Le chiavi private degli utenti sono note al broker, che le mantiene custodite gelosamente presso i suoi server;
  • Grazie alla custodia delle chiavi private lato server, l’utente non deve ricordarsi complicati codici di accesso o frasi di verifica della propria identità ogni volta che viene eseguito un accesso. Questo, al contrario, è uno dei principali problemi dei broker tradizionali;
  • I dati sulle transazioni, le password ed ogni sistema di sicurezza viene automaticamente richiesto dal nostro dispositivo ai server ogni volta che vogliamo fare un’operazione. In questo modo, il wallet ci assicura di poter operare in modo perfettamente analogo su ogni piattaforma e di vedere la nostra operatività aggiornata live su tutti i dispositivi che abbiamo.

Come ci si registra all’eToro Crypto Wallet

Se vuoi cominciare ad operare con questo sistema, una scelta davvero molto efficace soprattutto se sei alle prime armi, devi prima di tutto registrarti visitando questa pagina.  Il processo è semplice, del tutto guidato, e ti chiede semplicemente di rispondere ad alcune domande su di te: nome, cognome, password e via discorrendo. Tutti i dati personali sono ovviamente custoditi secondo le norme europee GDPR che normano severamente il loro trattamento, la loro archiviazione ed il loro utilizzo.

Come puoi vedere nella foto, la registrazione è molto intuitiva. Si passa da una schermata all’altra in un processo che dura circa 5 minuti, dopodiché sarai pronto ad entrare all’interno del tuo profilo personale. Qui troverai il tuo saldo, l’elenco dei tuoi movimenti, la possibilità di comprare e vendere criptovalute, e tutto il resto di cui abbiamo già parlato.

Per iniziare non serve alcun investimento minimo, altro aspetto sicuramente positivo: puoi semplicemente eseguire la registrazione, scaricare l’app, provare a navigarla un pochino per vedere come ti trovi ed eventualmente disinstallarla senza aver messo mano alla carta di credito. Se sei interessato ad investire nelle criptovalute, vero asset “scottante” di quest’anno, possiamo comunque consigliarti di farlo attraverso questo sistema perché funziona molto bene. Noi stessi lo abbiamo testato e possiamo dirci soddisfatti al 100%.

Perché scegliere questo wallet?

Magari hai già sentito parlare di altri sistemi di archiviazione per le criptovalute e ti stai chiedendo, giustamente, perché dovresti scegliere proprio questo. A conti fatti si tratta di un mercato piuttosto ricco di alternative ed effettivamente è difficile distinguersi. Abbiamo segnato vari punti in un elenco di motivazioni che rendono questo il nostro wallet di criptovalute preferito:

  • L’azienda che lo gestisce è una multinazionale, regolamentata ed autorizzata. Visto che le storie di fondatori di exchange che “scappano con il malloppo” non sono poche, questo è il primo motivo per importanza.
  • Al contrario dei tanti altri sistemi di archiviazione, questo è virtualmente impossibile da attaccare per gli hacker. Visto che le chiavi private sono custodite sui server di un broker che non ha mai subito attacchi di successo in quasi vent’anni di storia, e che il team di eToro è noto per essere tra i più seri al mondo in fatto di cyber security, questo brand è una garanzia.
  • Permette di fare tutte le operazioni importanti legate alle criptovalute da una sola piattaforma, senza bisogno di rimbalzare da un servizio all’altro per gestire investimenti, risparmi e transazioni effettuati con valuta crypto.
  • Le commissioni sugli acquisti e sulle vendite sono davvero minime, al contrario di quello che succede sui pochissimi altri wallet di crittomonete che offrano anche un servizio di compravendita.
  • Utilizzarlo risulta molto semplice anche per chi non lo ha mai fatto e per chi è completamente digiuno di teoria sulle criptovalute e sul loro funzionamento.

Asset e criptovalute disponibili

Al momento eToro sta cercando di creare una rivoluzione all’interno della rivoluzione generale delle criptovalute. Lo sta facendo creando dei token garantiti sugli strumenti finanziari: in questo modo le azioni, le valute tradizionali, le materie prime e virtualmente qualsiasi altro asset può diventare un token negoziabile con costi minimi, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, in qualsiasi parte del mondo e con ordini che vengono eseguiti all’istante

Nell’elenco degli asset disponibili, dunque, dobbiamo distinguere due categorie:

  • Criptovalute vere e proprie: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple e Litecoin
  • Token di strumenti finanziari: euro, dollaro americano, sterlina inglese, oro, argento, yuan cinese, rublo russo, yen giapponese, dollaro canadese e franco svizzero

Questo elenco è aggiornato a metà 2019, ma il broker lavora quotidianamente all’aggiunta di nuovi token garantiti sugli asset dei mercati tradizionali e ci impegneremo ad integrarlo con il passare del tempo.

Opinioni e conclusione

Il wallet di criptovalute di eToro è un servizio all’altezza di un brand che, dopo aver dato un vento di novità incredibile al mondo del trading online, ora vuole fare lo stesso in quello delle crypto. Ancora una volta la soluzione proposta ai clienti va oltre le aspettative, per lo meno oltre alle nostre, e si è rapidamente guadagnata la posizione di wallet preferito dalla nostra redazione. Siamo comunque sempre curiosi di conoscere i commenti dei nostri lettori, anche per ottenere nuovi spunti con cui integrare la recensione.

Clicca qui per saperne di più sui servizi di eToro.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri. .
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY