Ethereum non decolla per scarso marketing? A dirlo ex collaboratore

Bitcoin, Ethereum e il resto del mercato delle criptovalute hanno iniziato in maniera promettente quest’anno. Con BTC che è salito da $ 6.800 a $ 8.450 nel giro di pochi giorni. Ma nelle ultime ore, il mercato delle criptovalute si è bloccato, con quasi tutte le risorse digitali che registrano perdite dell’8%. Mentre i prezzi sono al momento relativamente stabili, un analista ha notato che sia BTC che ETH sono su un filo di lana.

Michael Van De Poppe, un collaboratore di CoinTelegraph e un noto analista di criptovalute, ha recentemente notato che Ethereum è effettivamente sul bordo di una scogliera al momento. Se l’altcoin più grande riesce a superare i $ 133 – solo il 2,5% al i sotto dei livelli attuali – su base giornaliera, significa che dovrà trasformare quell’area in resistenza.

Van De Poppe, che è anche un trader a tempo pieno alla Borsa di Amsterdam, ha osservato che $ 133 è un supporto orizzontale estremamente importante, poiché ha agito come supporto lo scorso aprile e nel novembre dello scorso anno.

Ancora, ha osservato che se si possono tenere $ 133, nei prossimi mesi si potrebbe ottenere un passaggio dal 20% al 35%. Mentre un calo a $ 133 sembra un po’ lontano, c’è un notevole catalizzatore ribassista.

Proprio di recente, Whale Alert, un account Twitter dedicato al monitoraggio di transazioni blockchain sospette, ha pubblicato un tweet dove l’account indicava che 1.130 ETH, per un valore di circa $ 153.000, erano stati trasferiti da un portafoglio gestito da coloro che erano coinvolti nell’hackup Upere Ethereum da $ 50 milioni, verso un portafoglio sconosciuto.

Ciò può sembrare trascurabile, ma l’analisi di NewsBTC sulla transazione e sugli indirizzi correlati, ha scoperto che questo singolo trasferimento è più sinistro di quanto possa sembrare in superficie. Una analisi con Etherscan, esploratore della blockchain di Ethereum, ha scoperto che porzioni (in lotti più piccoli di 25, 50, 100 monete) di oltre 1.000 ETH vengono trasferite in uno scambio decentralizzato.

Rimangono milioni di dollari di Ethereum relativi all’hacking nei portafogli non di scambio, rendendo probabile che gli hacker stiano aspettando il momento giusto per trasferire quei fondi agli scambi nel tentativo di incassare il loro bottino.

Gli hacker che inviano fondi agli Exchange possono significare solo una delle due cose: stanno tentando di incassare la loro criptovaluta rubata; oppure stanno cercando di convertire le loro attività in un’altra criptovaluta (forse in Bitcoin o Monero in questo caso) per rendere le loro transazioni meno rintracciabili.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Ethereum dovrebbe investire sul marketing

Hudson Jameson è stato un sostenitore di Ethereum da quando è stato proposto alla fine del 2013 dal co-fondatore Vitalik Buterin, e segue Bitcoin dal 2011. Per tutto questo tempo, ha creduto che costruire una grande tecnologia è il modo di vederla adottata in tutto il mondo.

Così Jameson ha parlato della sua esperienza in Ethereum: “Quando lavoravo su Ethereum, ero nel gruppo “focus sulla tecnologia e costruzione al di sopra del marketing”. Ho cambiato idea. Abbiamo bisogno di molti finanziamenti dedicati al marketing di Ethereum. La migliore tecnologia non sempre vince.”

Jameson, il responsabile della comunità presso la Ethereum Foundation, ha una voce forte nella comunità ed è noto per cantare sul palco indossando un abito di zucca alla più grande conferenza di Ethereum: Devcon.

Il talento di Jameson sta nel comunicare gli aspetti complessi e tecnici di Ethereum a un pubblico più vasto, anche con metodi pittoreschi. In effetti, è una delle molte voci importanti e utili di Ethereum, che fa un ottimo lavoro nello spiegare la tecnologia ai non iniziati. E non pensa che la campagna di Ethereum per trasmettere il suo messaggio al pubblico sia fallita, solo che “non si è ridimensionato alla velocità appropriata che dovrebbe”.

Ma la lentezza di Ethereum quando si tratta di ridimensionamento ha danneggiato il suo prezzo. Dopo aver raggiunto i massimi di $ 1,359 a gennaio 2018, il prezzo di Ethereum (ETH) è costantemente diminuito rispetto al prezzo sia del bitcoin che del dollaro USA. Un ether ora vale $ 138, o solo 0,017 bitcoin.

Jameson guarda Bitcoin, che è cresciuto in popolarità attraverso campagne di base e marketing aggressivo. E rammaricato osserva: “Non abbiamo visto lo stesso tipo di marketing di base, Meetup e riconoscibilità diffusa del marchio Ethereum rispetto al Bitcoin”.

Per ispirazione, Jameson indica Steven Becker, COO di MakerDAO – un progetto DeFi incredibilmente complesso che supporta la sua stablecoin con criptovaluta collateralizzata – che sta comparendo in una delle più grandi conferenze tecnologiche annuali del mondo questa settimana: il CES di Las Vegas.

Jameson ha esortato gli sviluppatori a organizzare conferenze tecniche, a “portare la tua conoscenza della blockchain a tali conferenze”, a “condividere la conoscenza di ciò che questa tecnologia può fare e di come tali sviluppatori possono essere coinvolti nella costruzione dello stack”.

Jameson chiede inoltre una maggiore campagna di base, affinché le persone utilizzino app decentralizzate nella vita di tutti i giorni, “in modo che nel tempo le persone che si trovano in posizioni di potere riconoscano la portata e l’ampiezza di questa tecnologia e inizi a implementarla”.

Dunque, secondo Jameson Ethereum deve investire di più sulla propria pubblicità. Ma ciò basterebbe?

Plasma Group abbandona studio di Ethereum

L’organizzazione di ricerca senza fini di lucro Plasma Group, ha annunciato in un post sul blog del 9 gennaio che cesserà di studiare la scalabilità di Ethereum. Individuando il finanziamento di beni pubblici come la prossima sfida chiave, si è impegnata a donare i fondi rimanenti a Gitcoin.

Plasma Group è stato fondato nel gennaio 2019 con l’obiettivo di spingere la ricerca verso soluzioni di scalabilità di Ethereum basate sulla tecnologia al plasma. Ha ricevuto finanziamenti da una varietà di organizzazioni tra cui la Fondazione Ethereum, ConsenSys, OmiseGo, Matic Network e Gitcoin. Le organizzazioni no profit hanno utilizzato questo denaro per condurre ricerche per risolvere ostacoli pratici per soluzioni di ridimensionamento di livello due.

Il team ha identificato molti dei suoi risultati, tra cui la creazione di implementazioni del Plasma Cashflow, il rilascio di una specifica al Plasma generalizzata e la coniatura di una Optimistic Rollup.

Questi servivano principalmente a trasformare le sidechain Plasma in blockchain a pieno titolo a supporto di contratti intelligenti, al contrario di limitate capacità di trasferimento di denaro.

Dopo un anno di attività, Plasma Group è giunto alla conclusione che gli sforzi di ricerca sulla scalabilità del Plasma non sono necessari, poiché la base teorica è abbastanza matura: “Un anno fa, la ricerca sulla scalabilità sembrava il bisogno più urgente per noi, quindi abbiamo gettato tutto ciò che avevamo per accelerarlo. È incredibile vedere la moltitudine di team competenti che spingono la produzione di Plasma nella realtà ora. Questo passaggio dalla ricerca all’implementazione implica che anche la nostra missione come organizzazione di ricerca deve spostarsi.”

Mentre riconoscono che la scalabilità è ancora una priorità, i ricercatori hanno identificato il finanziamento di beni pubblici alla software open source come una sfida chiave. Ciò segue dichiarazioni simili del fondatore di Ethereum Vitalik Buterin, che ha incluso questo problema come uno dei 16 problemi difficili nella blockchain nel 2014.

Mentre le azioni globali per spostare l’attenzione del Gruppo Plasma non sono ancora state rivelate, il gruppo no profit ha annunciato che avrebbe donato l’intero la sua pista di finanziamento per Gitcoin.

Gitcoin è una piattaforma di crowdfunding focalizzata sul mondo dello sviluppo open source. Offre sovvenzioni di comunità per progetti blockchain, avendo precedentemente finanziato Plasma Group in questo modo.

Migliori piattaforme per investire in Ethereum

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
investousCFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.

LEAVE A REPLY