Ethereum, prezzo in ripresa ma arriva la concorrenza di Lima

La settimana è iniziata bene per Ethereum, dato che lunedì c’è stato un discreto aumento del prezzo della criptovaluta al di sopra della resistenza di $ 188 contro il dollaro USA. L’ETH ha persino superato l’area di resistenza di $ 190 e la media mobile semplice ogni 100 ore. Tuttavia, il prezzo ha lottato per guadagnare forza oltre $ 190 e ha raggiunto un livello vicino a $ 192.

Più tardi, c’è stata una mossa al di sotto dell’area di supporto $ 188 e la media mobile semplice ogni 100 ore. Inoltre, il prezzo è stato scambiato al di sotto del livello di ritracciamento del 50% Fib dello spostamento verso l’alto dallo swing da $ 180 a $ 192. I rialzisti non sono nemmeno riusciti a difendere il supporto di $ 185 e il prezzo ha testato l’area di $ 183.

L’Ethereum sta attualmente correggendo verso l’alto e tradando vicino al livello di $ 186. Inoltre, sta negoziando vicino al livello di ritracciamento del Fibre del 23,6% del recente declino dal massimo di $ 192 al minimo di $ 184. Al rialzo, una resistenza immediata è vicina al livello di $ 187.

Ancora più importante, c’è una linea di tendenza ribassista che si forma con resistenza vicino a $ 187 sul grafico orario di ETH / USD, in coincidenza con la SMA su 100 ore. Se c’è una rottura al di sopra della linea di tendenza e la SMA su 100 ore, il prezzo potrebbe prova l’area di resistenza $ 188. Eventuali ulteriori guadagni potrebbero forse spingere il prezzo verso l’altalena di $ 192 nel breve termine.

Al contrario, il prezzo potrebbe scendere ulteriormente se non riuscisse a cancellare la resistenza di $ 188. Un supporto immediato è vicino al livello di $ 184. I principali supporti sono vicini ai livelli di $ 182 e $ 180, al di sotto dei quali è probabile che gli orsi guadagnino forza.

Dunque, il prezzo di Ethereum sembra essere scambiato in una vasta gamma tra $ 180 e $ 190. Una chiusura riuscita su entrambi i lati potrebbe innescare la mossa successiva. Finché non ci sono chiusure giornaliere al di sotto di $ 180, ci sono possibilità di un nuovo aumento verso $ 200 e $ 205.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio 24option (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

IDEX Echange: la situazione

IDEX, Exchange responsabile di oltre il 40% di tutte le transazioni del token DEX, ha annunciato di aver ideato una “soluzione di ridimensionamento infinito” dedicata alla rete Ethereum addirittura mille volte più veloce di quelle attualmente in giro.

Il sistema si chiama Optimized Optimistic Rollups (O2R) e raggiunge un blocco ogni 10 minuti. Quindi mille volte in più rispetto agli Optimistic Rollup (OR) sviluppati da Ethereum Plasma Group. La quale invece raggiunge il blocco definitivo “solo” entro 2 settimane.

Le soluzioni di rollup scalano spostando il calcolo off-chain e spingendo i risultati sulla rete successivamente. Sia gli O2R che gli OR garantiscono così la legittimità dei dati, consentendo ai validatori di analizzare i dati pubblicati sulla catena.

Questa tecnologia può essere adoperata su più tecnologie differenti. La differenza tra i due protocolli è che gli O2R pubblicano solo i dati off-chain a meno che un validatore non avvii un controllo della disponibilità dei dati. Quindi, il sistema bene si applica a situazioni più complesse.

Il CEO di IDEX Alex Wearn, in un tweet sul proprio profilo ufficiale su Twitter parla di un sistema “che può eguagliare il throughput di Visa.”

Ha anche suggerito che la soluzione consentirebbe trasferimenti gratuiti e istantanei di risorse di videogiochi digitalizzati come token non fungibili. Ciò aiuterebbe quindi la Blockchain per una maggiore diffusione, dato che proprio la scalabilità è uno dei principali ostacoli al suo utilizzo di massa. Visto che i prezzi delle transazioni costano di più.

Ethereum, la Cina è vicina

Il co-fondatore di Ethereum e fondatore di Consensys, Joseph Lubin, non ha nascosto la sua speranza di vedere la Banca centrale cinese (CBDC) interoperare con blockchain pubbliche ad oggi ancora non autorizzate. Tra cui Etheruem.

In una intervista a Forbes il 9 novembre, Lubin ha spiegato:

Suppongo che sarà esattamente ciò che la leadership cinese ritiene più vantaggiosa per se stessa.”

Inoltre, Lubin vorrebbe anche vedere la Cina maggiormente coinvolta nell’ecosistema Ethereum. Si veda il caso della blockchain Belt and Road, he utilizza una delle “tecnologie più deboli” rispetto ad Ethereum. Egli ha detto:

Mi piacerebbe aiutare la Cina a diventare esperta nella tecnologia Ethereum. […] L’idea principale è che Ethereum sia la più potente delle tecnologie blockchain ed è un virus molto positivo da impiantare nella mente delle persone.”

Poi ha spiegato come la capacità del governo di impedire l’accesso a Ethereum in Cina dipende pure dai progressi nell’ispezione approfondita dei pacchetti e dalla motivazione della nazione nel raggiungere tale scopo.

Certo, il modo per aggirare gli ostacoli sollevati dal governo cinese ci sarebbero. E a tal fine cita come esempi lo streaming blockchain satellitare e le reti mesh.

Infine, Isaas Lubin ritiene che l’adozione da parte della Cina di Ethereum finirà per giovare anche la blockchain stessa della criptovaluta. Visto che:

La Cina è un’azienda che scrive le proprie regole e ha un’enorme base di clienti: 1,4 miliardi di persone. È una forza economica difficile con cui competere”.

Ma al contempo, teme anche l’insoddisfazione del proprio popolo, quindi deve anche soddisfare alcune sue esigenze onde evitare che insorga.

Ricordiamo che Isaac Rabin è una personalità di spicco nel mondo delle criptovalute. Al punto che spesso il suo nome è stato accostato a quello del fondatore di Bitcoin Satoshi Nakamoto. Ad oggi rimasto nell’anonimato malgrado siano passati dieci anni. Ma ha sempre smentito questa voce.

Æternity sfida Ethereum con Lima

Il core team di sviluppo della piattaforma blockchain Æternity ha annunciato il rilascio del software del suo ultimo hard fork: ovvero Lima.

Æternity ha annunciato in un comunicato stampa pubblicato il 5 novembre che l’introduzione di Lima migliora le macchine virtuali, la governance e il sistema di denominazione della rete.

Lo scopo dell’aggiornamento esplicitamente descritto nell’annuncio è quello di sfidare Ethereum e altre piattaforme blockchain. Il comunicato stampa afferma infatti che Æternity è una delle comunità di sviluppatori di blockchain più attive misurata dall’attività del codice. Gli sviluppatori core hanno ora rilasciato il software aggiornato e la maggior parte dei minatori della rete sceglierà se desiderano aggiornare o meno.

L’autore dell’annuncio afferma che la nuova macchina virtuale Fast Æternity Transaction Engine supera le altre blockchain e presenterà una migliore efficienza e 10 tempi di consumo di gas inferiori durante l’esecuzione di contratti intelligenti. L’aggiornamento completa anche il passaggio della governance della rete alla blockchain nativa della rete di Ethereum.

L’aggiornamento ha anche introdotto un sistema di voto delegato per migliorare la partecipazione degli elettori. Yanislav Malahov, fondatore di Æternity, ha dichiarato: “Æternity è cresciuta da un team di sviluppatori principali a un ecosistema costruito dalla sua comunità. […] Il lancio del sistema di governance on-chain segna anche una nuova era per la blockchain di æternity. […] Inoltre, la VM FATE e i canali di stato migliorati fanno parte dell’obiettivo costante della comunità di æternity di creare una piattaforma blockchain di facile utilizzo per la creazione di applicazioni decentralizzate che scalino.”

Lima lancia anche il sistema ufficiale di denominazione Æternity .chain. I nomi possono essere associati a qualsiasi indirizzo e verranno messi all’asta. I nomi possono essere utilizzati all’interno di contratti intelligenti, dato che il sistema non si basa su soluzioni di secondo livello.

Come riportato da Cointelegraph a metà ottobre, la grande blockchain Proof-of-Stake Qtum è passata attraverso il suo primo hard fork, aggiornando la rete a Qtum 2.0.

Migliori piattaforme per investire in Ethereum

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY