Ethereum ancora bannato da Google Ads, mentre si attende importante aggiornamento

Bitcoin è passato al verde oggi dopo essere crollato ieri pomeriggio, con il prezzo del bitcoin che ha spostato il più ampio mercato di criptovalute. Tra cui ethereum, l’XRP di Ripple e la stella nascente Tron nettamente superiore. Il prezzo del bitcoin è iniziato in modo volatile per l’anno nonostante le speranze di molti investitori e trader che il mercato orso del 2018, chiamato “cripto inverno” per il suo effetto debilitante sul settore bitcoin, sarebbe finito.

Il bitcoin è aumentato di quasi il 3% nelle ultime 24 ore, secondo gli ultimi prezzi della borsa Bitstamp con sede in Lussemburgo. Nel frattempo, l’ondulazione (XRP) è aumentata del 3% e l’ethereum è superiore al 7% .Tron, che si è designato come un concorrente della piattaforma decentralizzata delle app di ethereum, è aumentato di oltre il 10%.

Bitcoin e lo scambio di criptovalute sbalordiscono le oscillazioni negli ultimi giorni sono stati ampiamente attribuiti alla forchetta incombente della blockchain ethereum, con precedenti forchette di importanti gettoni digitali che causavano caos nei mercati commerciali.

Il mese scorso, un economista molto seguito e un commerciante di criptovaluta Alex Krüger ha twittato che si aspettava la reazione all’imminente L’etereum hard fork sarebbe “rialzista”. “Una volta che l’attività mineraria ha superato il periodo iniziale (doloroso) di adattamento, meno risorse minerarie minate da un minor numero di minatori saranno decisamente rialziste”, ha scritto Krüger.

L’Hard Fork, che di solito significa che una criptovaluta si divide in due, vedrà che le ricompense dei miners di Ethereum cadano da tre ether a due e diminuiscono il tempo di blocco, rendendo la rete più veloce.

L’aggiornamento è fissato per il 16 gennaio e si ritiene che sia una componente chiave della transizione di ethereum dall’utilizzo di un protocollo di prova del lavoro a una prova di stake.Gli forks di crittografia non sempre significano che il loro valore aumenta, tuttavia. nel prezzo bitcoin a breve termine.

Quando bitcoin è stato biforcato dalla rete bitcoin a luglio 2017, il bitcoin è sceso del 4%. Anche se il bitcoin è aumentato fortemente nei mesi precedenti alla forcella e ha continuato a farlo nei mesi precedenti prima del picco nel dicembre 2017.

Il cashcoin stesso si è poi radunato molto prima della sua scissione nel novembre dell’anno scorso. La corsa al toro ha dimostrato di essere di breve durata, tuttavia, con entrambi i bitcoin cash, e ha eliminato il bitcoin SV, calando bruscamente nelle settimane seguenti. Il prezzo dell’ethereum ha perso circa l’80% dal suo picco 12 mesi fa, come molti dei digitali i token creati sulla rete ethereum non sono riusciti a mantenere il loro valore.

Tuttavia, il co-creatore di ethereum Joe Lubin ha definito il “criptobottom del 2018” a metà dicembre, affermando che è “segnato da una quantità epica di paura, incertezza e dubbi da parte dei nostri amici nelle tenute della quarta e cripto-quinta”.

Piattaforme per fare trading di criptovalute e su Ethereum

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Ethereum Classic e l’attacco subito

L’attacco del 51% a Ethereum Classic ha comportato $ 1 milione di perdite.

Il registro pubblico e immutabile di Blockchain mantiene le cose al sicuro. Fino a quando non può più. Questa è la storia di un recente “attacco del 51%” sulla blockchain di Ethereum Classic che ha subito perdite superiori a $ 1 milioni minando la legittimità della valuta.

In effetti, gli scambi crittografici sono spesso vittime di furti e, per un certo periodo, le valute digitali hanno faticato a perdono le loro origini oscure. Sebbene il pericoloso ambiente digitale di oggi possa rendere chiunque diffidente nei confronti delle risorse online, i token stessi hanno dimostrato di essere incredibilmente resistenti al furto e all’abuso.

L’ultimo attacco solleva ulteriori domande sulla sicurezza del mercato delle criptovalute tra l’alta volatilità e l’incertezza normativa dopo il 2018 in cui i prezzi sono crollati.

Poiché così tanti utenti diversi mantengono la blockchain, è immune da manomissioni purché nessuna singola entità controlli più della metà della potenza di calcolo della rete. Tuttavia, è possibile per un singolo utente ottenere questo potere e un ipotetico attacco del 51% su criptovalute importanti come Bitcoin ed Ethereum viene spesso discusso in circoli crittografici. Infatti, come afferma Avivah Litan, esperto di sicurezza informatica di Gartner, “il 51 percento l’attacco è una minaccia reale, motivo per cui gli utenti dovrebbero scambiare solo crypto che ha una sostanziale potenza di hash”.

In altre parole, più persone mantengono una blockchain, meno è probabile che qualcuno possa ottenere il controllo della rete. Sfortunatamente, quando un Miner guadagna più della metà della potenza di calcolo della rete, può modificare i record blockchain, consentendo loro di spendere un singolo token più volte.

Secondo CCN, questa capacità è “generalmente diretta contro gli scambi di criptovaluta”. Questo processo, colloquialmente noto come “riorganizzazione” della blockchain, è ciò che viene attualmente sperimentato da ETC.

Sebbene sia notevolmente meno popolare di Ethereum, Ethereum Classic è ancora una delle più importanti valute digitali disponibili, con una capitalizzazione di mercato di circa $ 480 milioni. La violazione più recente è stata rilevata da SlowMist, una società di sicurezza cinese, che ha trasmesso le informazioni via Twitter. Inoltre, il popolare scambio di monete Coinbase, che ha pubblicato i suoi primi risultati su Twitter il 7 gennaio, sta indagando sull’attacco.

In un successivo post sul blog, Coinbase ha segnalato quindici transazioni di criptovaluta e dodici di quelle incluse “double spends” – dove la valuta digitale è stata spesa due volte – che ha superato in totale $ 1 milione. Ha detto che nessun attacco di Coinbase è stato influenzato dall’attacco. Tuttavia, un cambio crittografico, Gate.io, ha ammesso di aver perso fondi, identificando sette transazioni di rollback sulla loro rete. Nella loro dichiarazione ufficiale,

“Gate.io prenderà tutte le perdite per gli utenti”. Anche altri servizi, compresi quelli di Binance e Bitrue, sono stati presi di mira. L’account Twitter ufficiale di ETC ha pubblicato l’indirizzo dell’attaccante mentre lavorano per recuperare i fondi. Naturalmente, questo ultimo attacco ha rinnovato l’attenzione sulla Prova di Lavoro (PoW ) modello di consenso che consente a cose come un attacco del 51% di verificarsi.

Donald McIntyre, un membro del team di sviluppo di ETC, ha avvertito che “la questione è se una ripresa a medio o lungo termine sia plausibile o se la rete, a meno che non cresca significativamente, sia perpetuamente vulnerabile, quindi inutilizzabile.”

Molti nella comunità blockchain Credo che un altro algoritmo di consenso, Proof of Stake, sarà più efficiente e sicuro. Miguel Palencia, CIO di Qtum, una blockchain che commercializza il suo modello “Proof of Stake”, ha spiegato che “soluzioni come Proof of Stake non sono solo meno ad alta intensità di risorse e più rispettoso dell’ambiente, ma sono anche più sicuri e molto più difficili da cadere vittima di un attacco del 51%.

“Ha aggiunto che” affinché qualcosa di simile si verifichi in una rete di prova della posta, l’attaccante avrebbe bisogno comprare più di tutte le monete attualmente puntate, il che aumenterebbe il prezzo di mercato in modo esponenziale, rendendo l’attacco inutile ed estremamente costoso.”

Affinché gli utenti si sentano sicuri, le criptovalute dovranno essere in grado di dimostrare che stanno implementando le migliori pratiche e le metodologie più protette per proteggere i loro token. Questo evento non è stato così costoso come avrebbe potuto essere, ma è un avvertimento su cosa potrebbe essere. Potrebbe risultare che $ 1,1 milioni potrebbero essere un piccolo prezzo da pagare per quel promemoria.

Ethereum, dopo il minimo parte trend rialzista

Ieri, il prezzo di Ethereum era in una zona di tendenza rialzista. Il prezzo della cripto è sceso al minimo di $ 116,79 e ha iniziato un movimento rialzista per l’EMA di 12 giorni e l’EMA di 26 giorni. Oggi il prezzo della cripto è superiore agli EMA e supera il livello di $ 131,85. Il prezzo della cripto dovrebbe aumentare perché il prezzo è nella zona di tendenza rialzista.

Nel frattempo, lo stocastico si trova nella regione ipercomprata al di sotto dell’intervallo dell’80%, il che indica che Ethereum ha un momento rialzista e un segnale di acquisto. La linea MACD e la linea del segnale è sopra la linea zero che indica un segnale di acquisto.

Nel grafico a 1 ora, il prezzo della crittografia si trova nella zona di tendenza rialzista. Ieri, il prezzo della cripto è sceso a $ 118,19 e ha iniziato un movimento rialzista per l’EMA di 12 giorni e l’EMA di 26 giorni. Il prezzo della cripto è ora superiore agli EMA, che supera il livello di $ 131,85. Il prezzo di Ethereum dovrebbe aumentare perché è nella zona di tendenza rialzista.

Lo stocastico è fuori dalla regione di ipercomprato ma al di sopra dell’intervallo del 20% indica che Ethereum è in uno slancio rialzista e un segnale di acquisto.

Ethereum bannata di nuovo dagli Ads Google

Google, la più grande piattaforma di motori di ricerca al mondo, ha compiuto un altro sciopero nella comunità di criptovaluta. Il gigante della tecnologia è sotto i riflettori per un passo piuttosto inquietante contro un singolo progetto nello spazio nascente delle criptovalute.

Decenter, una soluzione Blockchain e un’impresa decentrata, ha annunciato su Reddit che Google ha annunci di blacklist relativi a Ethereum [ETH]. La più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato e una piattaforma di smart contract leader. In definitiva, questa non è la prima volta che la piattaforma del motore di ricerca ha bloccato i contenuti relativi alle criptovalute.

All’inizio del 2018, Google annunciò che avrebbero vietato gli annunci relativi alle criptovalute, alle negoziazioni e in particolare agli ICO. Ciò era dovuto principalmente alle preoccupazioni relative all’ingannare gli utenti a investire in ICO fraudolenti attraverso annunci pubblicitari. Il gigante della tecnologia è stato anche sotto i riflettori quando ha interrotto le estensioni / app di mining di criptovalute su Google Play e Chrome.

Questo è stato presto seguito da Google che ha rilasciato un’altra dichiarazione in merito agli annunci di criptovaluta nel mese di settembre 2018. Qui, Google ha annunciato di aver aggiornato la propria posizione sul divieto, aggiungendo che gli scambi di criptovaluta possono acquistare annunci pubblicitari nelle regioni degli Stati Uniti e del Giappone. Inoltre, la società di tecnologia aveva fatto scalpore nella comunità di Ethereum quando Vitalik Buterin, il co-fondatore di Ethereum, ha pubblicato una foto su Twitter, in cui un funzionario di Google gli si avvicinava con un’offerta di lavoro.

The Plague, un utente di Reddit, ha dichiarato: “Google ha diversi programmi politici ed economici, e sono abbastanza disponibili a utilizzare i loro vari servizi per promuovere le loro preferenze. AdSense e Youtube sono noti per questo, ma ci sono stati anche alcuni incidenti riguardanti il Play Store. Nonostante il loro presunto motto aziendale “non fare il male”, sono più che disposti a usare il loro considerevole potere per scegliere vincitori e vinti in questioni sociali, politiche ed economiche.

“Questa volta, il più grande player di internet è messo sotto i riflettori sollevando l’accusa che l’azienda ha inserito nella lista nera la parola chiave ‘Ethereum’.

Decenter ha dichiarato su Reddit: “Abbiamo utilizzato Google Ads negli ultimi 6 mesi per aiutarci a ottenere maggiore visibilità per i nostri servizi di auditing intelligente dei contratti e abbiamo notato uno strano cambiamento negli ultimi giorni. Sembra che Google abbia completamente inserito nella lista nera di Ethereum una parola chiave. Alcune delle parole chiave che contengono “ethereum” nelle nostre campagne non pubblicano più annunci a partire dal 9 gennaio e ora riportano un errore”.

Il team ha anche dichiarato che il team di Google Ads afferma che non sono state apportate modifiche alla sua politica pubblicitaria di criptovaluta. Nonostante le affermazioni del gigante della tecnologia, le pubblicità relative a Ethereum non vengono visualizzate sulla piattaforma del motore di ricerca dall’8 gennaio 2019, ha aggiunto Decenter.

Ethereum, forti segnali di vendita in attesa di importante aggiornamento

Mentre le criptovalute hanno iniziato la settimana oscillando tra guadagni e perdite, la prospettiva potrebbe non essere troppo ottimistica per alcune delle più grandi risorse digitali.

Uno strumento utilizzato dagli analisti tecnici chiamato GTI VERA Convergence Divergence Indicator, che rileva le inversioni di tendenza sta lampeggiando un segnale di vendita per Ether. Con il trend di acquisto più lungo dal mese di ottobre che termina con la terza valuta digitale.

Il passaggio potrebbe prefigurare una svolta negativa per il Bitcoin, che è vicino anche a un’inversione di tendenza. Inoltre è scivolato fino al 9,5 percento a $ 113,49 a New York, il quinto calo in sei giorni di trading, prima di salire più in alto.

Bitcoin, il più grande asset digitale, è crollato del 4,5% fino a $ 3,487, il livello più basso dal 18 dicembre, prima di riprendersi a cambiare poco. L’XRP, che ha superato Ether come seconda moneta più grande, è sceso del 5,7 percento a circa 32 centesimi.

Per essere sicuro, alcune buone notizie potrebbero essere in serbo con la rete Ethereum a causa di un aggiornamento del software il 16 gennaio. La stragrande maggioranza dei minatori i cui computer supportano la rete sono tenuti ad adottare le modifiche, che dovrebbero ridurre i vantaggi per fornire la potenza di calcolo e, di conseguenza, la fornitura di nuove monete che entrano nel mercato.

Piattaforme affidabili per investire in Ethereum

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionCFD su Forex, Azioni, CriptovalutePiattaforma affidabilePROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY