ETF Cina: i migliori per investire 2022

Gli Exchange traded fund sono un ottimo modo per investire su un determinato asset, perché ha diversi vantaggi. Come le commissioni ridotte, il fatto che si investa sulle migliori opzioni di un settore, che non comporti rischi in caso di fallimento della società emittente, ecc.

Un mercato molto interessante, ma ormai da anni, è sicuramente la Cina. Che sta consolidando la propria posizione economica, così come quella politica. Con un maggiore peso diplomatico rispetto a contesti geografici che prima appartenevano ad europei (come l’Africa) o agli americani (paese notoriamente vicino ad Israele).

Detto ciò, vediamo quali sono i migliori ETF Cina, dove investire e se conviene realmente.

Se ti interessa fare trading in modo sicuro puoi utilizzare le piattaforme regolamentate come ad esempio quella del broker eToro.

  1. Registrati su eToro
  2. Fai pratica con il conto demo
  3. Deposita denaro sul tuo account
  4. Prova il copy trading

ETF Cina: composizione

Gli ETF Cina possono essere basati su diversi indici delle borse cinesi.

Occorre comunque dire che la situazione della borsa cinese è alquanto particolare, giacché prevede almeno tre diverse categorie di azioni che vengono negoziate su listini diversi. Nonché denominati in valute diverse.

Vediamo, a titolo di esempio, tre categorie di ETF azionari provenienti dalla Cina.

ETF Cina

Azioni di tipo A

Ci troviamo le azioni standard sui mercati cinesi di Shanghai e di Shenzhen. Si tratta di titoli azionari di tipo nazionale, in Yuan (la valuta cinese), riservate fino a poco tempo fa a privati e società, nonché soggetti istituzionali, residenti in Cina.

Di recente c’è stato un allargamento, con una apertura anche ad investitori stranieri.

In tal caso, il vantaggio è che si tratta di un investimento mediato e indiretto alle migliori azioni della “Cina Interna”.

Azioni di tipo B

Si tratta delle azioni quotate e negoziate in valuta estera concepite fin dagli esordi per gli investitori stranieri. Paradossalmente, però, il trading CFD è meno facile su questi titoli rispetto ai precedenti, di recente apertura.

Azioni di tipo H

Questi titoli azionari sono quotati ad Hong Kong, mercato tecnicamente indipendente e, sebbene il governo cinese da anni cerchi di imporre le proprie leggi leggi. Dando vita a violente rivolte, tra cui “la rivolta degli ombrelli”.

In questo caso, se è vero che si tratta di titoli più facilmente accessibili, proprio per questo gli ETF che li replicano sono meno diffusi rispetto ai precedenti A e B.

Insomma, da quanto detto fino ad ora emergono due realtà:

  1. da un lato, la Cina resta ancora un quadro complesso e variopinto per quanto concerne gli investimenti
  2. dall’altro, proprio per questo gli ETF si presentano come una ottima alternativa per poterci investire

Cosa sonoETF è un acronimo di Exchange Traded Fund. Con gli ETF Cina si fa riferimento a quelli del mercato Cinese.
💰CaratteristicheGestione Passiva / Commissioni basse / Rischio medio-basso
✅ Tipi di ETFObbligazionari, Azionari, Materie Prime
💰 Migliore per investire in ETFeToro
📚 Migliore piattaforma con corsi ed ebookXTB

Cosa sono gli ETF?

Prima di vedere più specificamente i migliori ETF Cina, vediamo meglio cosa sono gli ETF.

Un exchange traded fund (ETF) è un tipo di titolo che replica un indice, un settore, una merce o un altro bene, ma che può essere acquistato o venduto in borsa allo stesso modo di un normale titolo. Quindi, è un asset particolarmente liquido. Un paniere di titoli che vengono scambiati in borsa proprio come fa un’azione.

Un ETF può essere strutturato per tracciare qualsiasi cosa, dal prezzo di una singola merce a una vasta e diversificata collezione di titoli. Gli ETF possono anche essere strutturati per tracciare strategie di investimento specifiche.

I prezzi delle azioni dell’ETF oscillano tutto il giorno quando l’ETF viene acquistato e venduto; questo è diverso dai fondi comuni di investimento che negoziano solo una volta al giorno dopo la chiusura del mercato.

Gli ETF possono contenere tutti i tipi di investimenti inclusi azioni, materie prime o obbligazioni; alcuni offrono partecipazioni solo negli Stati Uniti, mentre altri sono internazionali.

Gli ETF offrono bassi rapporti di spesa e meno commissioni del broker rispetto all’acquisto di azioni individualmente.

Un ETF è chiamato exchange traded fund perché è negoziato in borsa proprio come lo sono le azioni. Il prezzo delle azioni di un ETF cambierà durante la giornata di negoziazione man mano che le azioni vengono acquistate e vendute sul mercato.

Questo è diverso dai fondi comuni di investimento, che non sono scambiati in borsa e scambiano solo una volta al giorno dopo la chiusura dei mercati. Inoltre, gli ETF tendono ad essere più convenienti e più liquidi rispetto ai fondi comuni di investimento.

E’ un tipo di fondo che detiene più asset sottostanti, piuttosto che uno solo come fa un’azione. Poiché ci sono più asset all’interno di un ETF, possono essere una scelta utile anche per la diversificazione del proprio portafoglio titoli. Tanto consigliata dagli esperti.

Questo strumento può interessare centinaia o migliaia di azioni in vari settori, oppure può essere isolato in un particolare settore o settore.

Alcuni fondi si concentrano solo sulle offerte di una determinata area geografica, mentre altri hanno una prospettiva globale. Ad esempio, gli ETF incentrati sul settore bancario conterrebbero azioni di varie banche del settore.

Un altro vantaggio sono i costi contenuti, giacché si tratta di un investimento indiretto. E meno rischioso, perché come detto nell’incipit, in caso di insolvenza della società emittente, il capitale investito non viene coinvolto.

Migliori ETF Cina

Vediamo ora quali sono i migliori ETF della Cina.

iShares China Large Cap (FTI)

L’ETF iShares China Large-Cap mira a replicare i risultati di investimento di un indice composto da azioni cinesi a grande capitalizzazione quotate alla borsa di Hong Kong.

ETFiShares China Large-Cap
📊 QuotazioneBorsa di Hong Kong
📈 Indice di RiferimentoMSCI Large Cap
👍 TickerFXI
🥇Piattaforme per investire in ETFeToro / Capital

FXI è l’opzione ETF più popolare per ottenere esposizione al mercato azionario cinese e offre liquidità senza precedenti.

Ci sono, tuttavia, alcuni inconvenienti in FXI: il portafoglio è composto da solo una manciata di titoli a grande capitalizzazione e mantiene forti pregiudizi verso alcuni settori (finanziario ed energetico, mentre va leggero sui titoli tecnologici e di consumo). Per i trader a breve termine che apprezzano la liquidità, FXI è un’ottima opzione. Ma per coloro che cercano un’esposizione alla Cina a lungo termine, sono disponibili opzioni ETF migliori.

Ricordiamo che la società emittente iShares è stata rilevata dal colosso finanziario BlackRock.

VanEck Vectors New China ESG UCITS ETF (ESPO)

VanEck Vectors New China ESG UCITS ETF è un fondo negoziato in borsa conforme agli UCITS che investe in un portafoglio di titoli azionari con l’obiettivo di fornire rendimenti degli investimenti che replicano fedelmente la performance dell’indice MarketGrader New China ESG.

ETFVanEck Vectors New China ESG UCITS ETF
📊 QuotazioneBorsa di New York
📈 Indice di RiferimentoNasdaq GIDS
👍 TickerESPO
🥇Piattaforme per investire in ETFeToro / Capital

Il VanEck Vectors Video Gaming and eSports ETF (ESPO) fa parte della suite di fondi tematici e di nicchia di VanEck.

Traccia un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato di meno di 30 società coinvolte nello sviluppo di giochi ed eSport, hardware e software.

Per fare il taglio, le aziende devono ricavare almeno la metà delle loro entrate da tali attività. ESPO addebita una commissione di gestione di 55 punti base, che è costosa per i fondi passivi ma in linea con altri prodotti interessanti.

Il portafoglio di ESPO è dominato da società tra cui NVIDIA, Tencent e Advanced Micro Devices, titoli che si trovano comunemente in ETF tecnologici più economici e diversificati. Le azioni statunitensi rappresentano oltre un terzo del portafoglio, seguite da Giappone, Cina e Corea del Sud.

Le alternative includono il Global X Video Games & ESports ETF (HERO), che è un po’ più economico a 50 punti base. Come ESPO, HERO tiene traccia di un indice delle aziende globali che ottengono più della metà delle loro entrate da videogiochi ed eSport. Ma HERO, a differenza di ESPO, pone limiti alle singole partecipazioni, il che impedisce ad alcune delle società più grandi di sommergere il portafoglio.

Anche qui parliamo di un importante colosso finanziario nelle vesti di emittente: VanEck.

iShares MSCI China Small Cap ETF (ECNS)

L’ETF iShares MSCI China Small Cap mira a replicare i risultati di investimento di un indice composto da azioni cinesi a piccola capitalizzazione disponibili per gli investitori internazionali.

ETFiShares MSCI China Small Cap
📊 QuotazioneBorsa di Hong Kong
📈 Indice di RiferimentoMSCI China Small Cap
👍 TickerECNS
🥇Piattaforme per investire in ETFeToro / Capital

Questo ETF offre esposizione alle azioni cinesi a bassa capitalizzazione, una classe di attività generalmente trascurata, anche dagli investitori con un’esposizione significativa ai mercati azionari cinesi. La maggior parte dei fondi specifici per la Cina e degli ETF dei mercati emergenti sono dominati da titoli a mega capitalizzazione e spesso mostrano un’inclinazione significativa verso i settori energetico e finanziario.

ECNS non condivide questi pregiudizi, rendendo questo fondo un potenziale complemento o un’alternativa agli ETF ad alta capitalizzazione; ECNS può collaborare con FXI o GXC per offrire un’esposizione più completa e completa in Cina.

Poiché le società a bassa capitalizzazione dipendono maggiormente dai consumi locali rispetto alle loro controparti a grande capitalizzazione, questi titoli sono spesso un “puro gioco” migliore per l’economia locale.

Con circa 300 partecipazioni e solo il 10% delle partecipazioni totali tra i primi dieci titoli, ECNS riceve un punteggio elevato per la diversificazione.

Questo fondo è anche relativamente economico considerando la natura dell’esposizione, essendo in linea con la media della categoria. HAO è un’altra opzione che offre un’esposizione simile, mentre YAO si concentra sui titoli cinesi in tutte le capitalizzazioni di mercato.

Piattaforme per investire in ETF

Come detto, gli ETF rendono più semplice e conveniente poter investire in Cina. E i migliori broker non possono rinunciare a questa categoria di asset.

Vediamo tre esempi di piattaforme online su cui vale la pena investire.

eToro

Il broker eToro conta una vasta scelta di ETF, oltre che di molti altri asset.

Di ciascuno troverai un grafico che ne mostra l’andamento, ma anche cosa ne pensano gli altri trader, oltre che una breve descrizione.

Non sei pratico di trading o di ETF? Non temere! Con eToro potrai copiare i migliori trader iscritti al broker o potrai fare pratica con un generoso conto demo di 100mila euro virtuali.

Puoi creare il tuo conto gratis su eToro cliccando qui.

Degiro

In Degiro, è possibile investire in molti exchange-traded funds (ETFs). Molto particolare è il servizio rating ESG che può aiutare a scegliere le aziende che corrispondono ai vostri valori. ESG mostra come le aziende o gli investimenti ottengono un punteggio sulle politiche ambientali, sociali e di governance.

Questi punteggi aiutano il trader a valutare i rischi – e le opportunità – posti dalle performance delle aziende in aree critiche come il cambiamento climatico, la remunerazione dei dirigenti e la diversità e l’inclusione.

Basta accedere nella pagina di dettaglio di una società sotto la scheda “ESG Risk Ratinas” aratuiti.

Con Degiro è possibile costruire agevolmente un portafoglio ben diversificato e distribuire i propri investimenti su diversi tipi, regioni e settori.

Per i trader alle prime armi, il broker offre il servizio Accademia degli investitori, che include 10 lezioni di investimento per iniziare.

Puoi aprire il tuo conto a zero commissioni su Degiro da qui.

Capital.com

Chiudiamo con Capital.com. Il broker non ha nulla da invidiare ai precedenti, per serietà e servizi offerti.

Qui la scelta degli ETF e degli asset in generale è ricca e ben improntata al profitto finale del trader. Troverai grafici ben organizzati per l’analisi tecnica, l’aggiornamento dei prezzi dell’ETF e una descrizione.

Non manca la possibilità di esercitarsi con una app e un conto demo classico. Oltre che l’assistenza dell’intelligenza artificiale che guida passo passo nelle scelte d’investimento.

Apri ora il tuo account su Capital.com cliccando qui.
79.17% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

ETF Cina: come trovarli?

Ecco altri importanti ETF che replicano asset legati al mondo finanziario cinese.

ETF Cina 50

L’indice replica 50 delle società più grandi e liquide della Cina. Queste azioni sono quotate alla Borsa di Hong Kong (SEHK) e sono ponderate in base alla capitalizzazione di mercato.

ETF Cina 300: XTrackers CSI 300

L’Xtrackers Harvest CSI 300 China A-Shares ETF (ASHR) è stato il primo ETF a offrire azioni a esposizione diretta quotate nei mercati della Cina continentale a Shenzhen e Shanghai.

ASHR traccia un indice dei 300 titoli più grandi e liquidi. A differenza di altri ETF che utilizzano derivati per imitare le azioni A, l’ASHR acquista direttamente le azioni.

ASHR ha resistito a significative interruzioni nel mercato delle azioni A, ma gli investitori dovrebbero essere consapevoli che il monitoraggio può divergere dall’indice.

Gli investitori dovrebbero essere consapevoli del fatto che ASHR non investe in società cinesi quotate al di fuori dei mercati continentali, quindi le azioni popolari quotate esclusivamente a Hong Kong non saranno nel suo portafoglio.

Conviene investire in ETF sulla Cina?

Allo stato attuale, il bilancio pende nettamente a favore del Sì. La Cina è in forte ascesa ormai da anni e la pandemia Covid-19 ha accelerato il recupero rispetto alle altre potenze mondiali. Ove aumentandone il gap, come per i paesi europei, ora avvicinandosi notevolmente, come gli Usa. Tanto che ormai si ritiene che il sorpasso sia solo questione di tempo.

Certo, la Cina paga ancora lo scotto di avere ampie aree geografiche più arretrare rispetto alle metropoli industrializzate (quindi più rurali). Ma quanto fatto in questi anni ha sicuramente ridotto drasticamente il gap interno.

Mentre le politiche stataliste si stanno facendo sentire, come la politica di un solo figlio per coppia se maschio, che ha avuto come conseguenza una popolazione oggi molto invecchiata. Tanto che la politica del figlio unico è stata abolita dalla Corte Suprema cinese nel 2013, mentre la normativa nazionale e locale ha scoraggiato civilmente e penalmente un numero superiore a due almeno fino ad oggi. Visto che si sta concedendo anche un terzo figlio senza pagare multe.

La Cina ha una popolazione molto ampia, ormai di circa un miliardo e mezzo di persone. E ciò facilita il mercato interno, ma a livello internazionale deve ancora scontrarsi con lo stereotipo che i suoi prodotti siano di bassa qualità se non nocivi.

Lo scontro con gli Usa si è acuito con l’amministrazione Trump, tanto da arrivare al ban di alcuni prodotti o produttori. Come il colosso della telefonia mobile Huawei, additato di spiare i cittadini americani. Con Google che ha tolto la propria licenza ai suoi prodotti, con pesanti ripercussioni sulle vendite. Le quali avevano a livello mondiale superato anche Apple e Samsung.

Rispetto poi ad un altro paese in forte ascesa come l’India, ha il vantaggio di avere un’area circostante più stabile e sviluppata. Sebbene non manchi il contrasto con vicini che hanno abbracciato fin dal dopoguerra uno stile di vita occidentale: vedi Giappone e Corea del sud.

Dunque, non mancano ancora contraddizioni e punti deboli, ma il mercato cinese è vivace e prepotentemente in ascesa. E gli ETF offrono un valido strumento per investirci.

ETF Cina: le domande frequenti

Cosa sono gli ETF?

Acronimo di Exchange traded funds, replicano il valore di un asset sottostante. Che può essere specificamente collegato ad un’area geografica o ad un settore merceologico.

Conviene investire sugli ETF Cina?

In linea di massima sì, perché la Cina sta proseguendo la propria ascesa economica e diplomatica. A ciò vanno aggiunti i vantaggi degli ETF, come i costi contenuti e i rischi minori.

Dove investire sugli ETF Cina?

Prova su broker come eToro, Capital.com e DEGIRO.

ETF Cina - Riepilogo

Conclusioni

Pur nelle sue ancora tante contraddizioni interne ed esterne, la Cina prosegue spedita la propria ascesa economica. Approfittando anche dell’arretramento dei paesi occidentali ormai da tempo in affanno.

Gli ETF, per le loro caratteristiche vantaggiose, offrono un ottimo strumento per poterci investire.

Per quanto riguarda la scelta dei broker, puoi provare su quelli che offrono conti demo e CFD oppure la piattaforma di Degiro che è una delle migliori per investire in ETF.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.