Equitalia 2.0, attivo il servizio Sms

È attivo il servizio Sms – Se mi scordo – offerto da Equitalia per tutti i contribuenti che ne vorranno beneficiare. In sostanza l’agente pubblico della riscossione messaggerà direttamente con i cittadini e le imprese per informarli: di una prossima ricevuta di una cartella, come promemoria sui restanti importi da versare oppure per segnalare loro l’eventuale irregolarità di un pagamento. Il servizio sms – Se mi scordo è l’ultimo in ordine di tempo degli strumenti resi operativi da Equitalia già dal 2015.

sms

Quali comunicazioni prevede il servizio Se mi scordo

Al momento il servizio di alert prevede tre tipologie di comunicazione da inoltrare ai contribuenti. Con la prima tipologia il cittadino verrà informato da Equitalia che uno dei 6.700 enti presenti sul territorio nazionale, ha preso in carico il debito da riscuotere. Il mittente del messaggio sarà Equi Info e nel testo verrà indicato l’indirizzo del sito al quale il cittadino dovrà fare riferimento: www.gruppoequitalia.it

La seconda tipologia riguarda i piani di rateizzazione che sono stati concessi al contribuente, l’sms Se mi scordo in questo caso comunica il mancato pagamento di almeno della metà del numero totale di rate previste. Anche in questo caso, sempre dal sito www.gruppoequitalia.it, si potrà verificare dall’area riservata la propria posizione.

La terza tipologia informa il cittadino che alla liquidazione del debito totale, manca solo il pagamento della rata finale. Equitalia ha comunque sottolineato che, il servizio sms, è puramente informativo e non è vincolante ai fini giuridici tra l’agenzia e gli utenti.

Come attivare il servizio Se mi scordo

Per usufruire del servizio sms – Se mi scordo – gli utenti potranno attivarlo presso uno degli sportelli dell’Agenzia di riscossione, compilando l’apposito modulo nel quale andranno inseriti i dati personali oltre al numero di cellulare e all’indirizzo email o attraverso il sito www.gruppoequitalia.it inserendo nell’area riservata le proprie credenziali.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY