Enel Green Power, Renzi in USA inaugura impianto all’avanguardia

Per Enel Green Power una nuova centrale di energia rinnovabile in Nevada, e il PdC Matteo Renzi vola negli Stati Uniti per inaugurarla e annunciare nuovi affari per la green economy italiana.
L’impianto “Stillwater” di Fallen presenta caratteri innovativi che pongono Enel all’avanguardia nel settore delle rinnovabili. È la prima centrale “ibrida”, infatti, che combina tre tipologie differenti di energia sostenibile: alla simbiosi tra quella geotermica e quella solare del fotovoltaico aggiunge infatti quella solare termale, che ottimizza il rendimento globale dell’impianto. Nel complesso, la centrale fornirà energia elettrica pulita a 56.000 famiglie, con un risparmio nel consumo di Co2 di circa 140 mila tonnellate.

Starace, AD di Enel. Credits EnelSharing, Flickr
Francesco Starace, AD di Enel

Enel Green Power alla conquista dell’America

Per Francesco Starace, AD di Enel in Nevada insieme all’AD di Enel Green Power Francesco Venturini, la centrale rappresenta un’eccellenza del Made in Italy e della tecnologia italiana. Le soluzioni adottate sono pionieristiche e stanno aprendo a Enel Green Power, che dal 1 aprile sarà reintegrata dal punto di vista societario in Enel con il regolamento delle azioni in Borsa, nuove occasioni di affari in tutto il mondo.
Un impianto simile a quello del Nevada, sebbene più piccolo, è di prossima apertura a Monaco di Baviera, in Germania. Nuove e ampie frontiere di sviluppo vi sono poi nel continente americano, dove Enel è già presente nel mercato del termodinamico e delle energie rinnovabili di Brasile, Uruguay, Cile e Perù. Matteo Renzi, poco dopo l’arrivo in Nevada, ha annunciato con un tweet trionfale la posizione sempre più da leader del settore del nostro Paese, con la vittoria da parte di Enel Green Power di una nuova gara in Messico, per 1,5 miliardi euro.

Matteo Renzi
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi

Il tour statunitense di Renzi si concluderà a Washington, dove giovedì è previsto l’inizio del Nuclear Security Summit 2016 organizzato da Barack Obama: 52 Paesi, con la Russia convitato di pietra, a confronto sui temi della sicurezza nucleare e dei nuovi rischi per la comunità internazionale.