Ebook trading, quali sono i migliori e perché sono importanti

vendita di ebook

Cosa sono gli eBook trading? Quali sono i più importanti eBook trading? Perché gli eBook trading sono importanti? Sebbene l’accesso al trading online sia stato facilitato dall’arrivo di nuovi strumenti tecnologici come smartphone e tablet, che ci consentono di fare trading ovunque siamo, il trading online non va preso come un gioco. Anzi, occorre formarsi prima di iniziare e capire come fare trading conoscendo gli asset e le strategie di trading.

E’ molto importante scegliere anche piattaforme per il trading affidabili, che siano regolamentate da enti preposti al controllo del mercato finanziario. In Italia abbiamo la CONSOB, mentre a livello europeo il CySEC, con sede a Cipro. In Gran Bretagna invece la FCA. Ciò metterà a riparo il vostro conto e i vostri dati sensibili. Come email, indirizzo del domicilio, numero di telefono, numero della carta, Iban, ecc.

Eccone alcune:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

In genere, le piattaforme non regolamentate hanno sede nei Paradisi fiscali, quindi è anche difficile risalire ai reali proprietari e fare denuncia. Per ottenere i soldi caricati sul conto. Diffidate dunque di chi millanta facili guadagni giornalieri, senza alcuna preparazione.

Per la formazione, le strade da percorrere sono due. Proprio come quando si prende la patente. La teoria e la pratica. La teoria, consiste nel leggere manuali scritti da esperti del settore, scaricare eBook, seguire corsi di formazione on deman, webinar, seminari annuali. La pratica, nell’utilizzare un Conto demo che consenta di fare trading senza mettere a rischio i propri soldi reali. Il Conto demo non è utile solo ai neofiti. Serve anche ai trader più esperti per provare nuove strategie sempre senza mettere a repentaglio il proprio conto.

Il consiglio che in genere diamo è quello di formarsi col materiale stesso fornito dai Broker presso cui ci siamo iscritti. Ciò in quanto è il Broker stesso che ha interesse affinché voi diventiate dei bravi trader. In quanto trarrà un guadagno dai vostri successi tramite spread e commissioni. Un utente che decide di rinunciare al trading online è comunque un entrata in meno pure per la piattaforma di trading online.

Tra il materiale formativo offerto dai Broker, vi sono appunto gli eBook. Come noto, libri in formato digitale venduti anche sui siti e-commerce. Gli eBook sono quindi anche acquistabili. Vediamo di seguito cosa sono gli eBook e quali sono i migliori eBook per imparare il trading.

Ebook trading cos’è

Cos’è un eBook trading? Un libro elettronico (o e-book o eBook) è una pubblicazione di libri resa disponibile in forma digitale, costituita da testo, immagini o entrambi, leggibili sul display a schermo piatto di computer o altri dispositivi elettronici. Anche se a volte definito come “una versione elettronica di un libro stampato”, alcuni e-book trading esistono senza un equivalente stampato.

Gli e-book trading commercialmente prodotti e venduti sono solitamente destinati a essere letti su dispositivi e-reader dedicati. Tuttavia, quasi tutti i dispositivi sofisticati computer che dispongono di uno schermo di visualizzazione controllabile può anche essere usato per leggere e-book, tra cui computer desktop, laptop, tablet e smartphones. Negli anni 2000, c’è stata una tendenza delle vendite di stampa e di e-book di trasferirsi su Internet, in cui i lettori acquistano libri cartacei tradizionali ed e-book su siti Web che utilizzano sistemi di e-commerce. Con i libri stampati, i lettori stanno sempre più sfogliando le immagini delle copertine dei libri su siti web di editori o librerie e selezionando e ordinando titoli online; i libri cartacei vengono poi consegnati al lettore per posta o un altro servizio di consegna.

Con gli e-book trading, gli utenti possono sfogliare i titoli online, quindi quando selezionano e ordinano i titoli, l’e-book può essere inviato online oppure l’utente può scaricare l’e-book. All’inizio del 2012 negli Stati Uniti, più libri elettronici sono stati pubblicati online rispetto a quelli distribuiti in copertina rigida. I motivi principali per cui le persone acquistano online gli e-book sono probabilmente i prezzi più bassi, maggiore comfort (dato che possono acquistare da casa o in movimento con i dispositivi mobili) e una più ampia selezione di titoli. Con gli e-book , i segnalibri elettronici rendono più facile i riferimenti e i lettori di e-book possono consentire all’utente di annotare le pagine.

“Anche se i libri di narrativa e saggistica sono disponibili in formati di e-book, il materiale tecnico è particolarmente adatto per la pubblicazione di e-book perché può essere [elettronicamente] ricercato” per parole chiave. Inoltre, per la programmazione di libri, è possibile copiare esempi di codice. La quantità di lettura di e-book è in grande aumento negli Stati Uniti: nel 2014, il 28% degli adulti aveva letto un e-book, rispetto al 23% dell’anno precedente. Questo è in aumento, perché nel 2014 il 50% degli adulti americani aveva un e-reader o un tablet, rispetto al 30% che possedeva tali dispositivi l’anno precedente.

Gli e-book trading vengono anche denominati “ebook”, “eBook”, “Ebooks”, “e-Books”, “e-journals”, “e-editions” o “libri digitali”. I dispositivi progettati specificamente per la lettura di e-book sono chiamati “e-reader”, “dispositivo ebook” o “eReader”.

Ebook già pensati negli anni ‘30

Alcuni associano l’idea di un e-reader che consentirebbe al lettore di visualizzare i libri su uno schermo a un manifesto del 1930 di Bob Brown, scritto dopo aver visto il suo primo “talkie” (film con audio). L’ha intitolato The Readies, giocando sull’idea del “talkie”. Nel suo libro, Brown dice che i film hanno superato il libro creando i “talkie” e, di conseguenza, la lettura dovrebbe trovare un nuovo supporto: “Una semplice macchina da lettura che posso portare o spostare, collegare a qualsiasi vecchia presa di luce elettrica e leggere romanzi di centinaia di migliaia di parole in 10 minuti se voglio, e voglio.”

La nozione di Brown, tuttavia, era molto più focalizzata sulla riforma dell’ortografia e del vocabolario, piuttosto che sul mezzo (“È ora di tirare fuori il tappo “E iniziare” una sanguinosa rivoluzione della parola”.)

Il concetto era quello di introdurre un numero enorme di simboli portmanteau per sostituire le parole normali e la punteggiatura per simulare l’azione o il movimento; quindi non è chiaro se questo si inserisce nella storia di “e-book” o meno. In seguito gli e-reader non hanno mai seguito un modello come quello di Brown. Tuttavia, Brown ha predetto la miniaturizzazione e la portabilità degli e-reader. In un articolo, Jennifer Schuessler scrive: “La macchina, sosteneva Brown, consentirebbe ai lettori di regolare le dimensioni del tipo, evitare tagli di carta e salvare alberi, il tutto mentre affrettava il giorno in cui le parole potevano essere” registrate direttamente sull’etere palpitante “. Sentì che l’e-reader (e le sue idee per cambiare il testo stesso) avrebbe portato una vita completamente nuova alla lettura. Schuessler lo riferisce a un DJ che gira pezzi di vecchie canzoni per creare un beat o una canzone completamente nuova piuttosto che un remix di una canzone familiare.

Ebook storia

L’inventore del primo e-book non è ampiamente concordato. Alcuni candidati degni di nota includono Ángela Ruiz Robles (1949). Nel 1949, Ángela Ruiz Robles, insegnante di León, Spagna, brevettò l’Enciclopedia Mecánica, o Enciclopedia meccanica, un dispositivo meccanico che funzionava su aria compressa dove il testo e la grafica era contenuta su bobine che gli utenti avrebbero caricato su mandrini rotanti. La sua idea era di creare un dispositivo che riducesse il numero di libri che i suoi alunni trasportavano a scuola. Il dispositivo finale includerebbe registrazioni audio, una lente d’ingrandimento, una calcolatrice e una luce elettrica per la lettura notturna.

Il suo dispositivo non è mai stato messo in produzione, ma uno dei suoi prototipi è conservato nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia a La Coruna, in Spagna.

Il primo e-book potrebbe essere l’Index Thomisticus, un indice elettronico fortemente annotato per le opere di Tommaso d’Aquino, preparato da Roberto Busa, S.J. inizio nel 1949 e completato negli anni 1970. Sebbene originariamente conservata su un singolo computer, nel 1989 è stata pubblicata una versione CD-ROM distribuibile. Tuttavia, a volte questo lavoro viene omesso; forse perché il testo digitalizzato era un mezzo per studiare i testi scritti e sviluppare le concordanze linguistiche, piuttosto che come un’edizione pubblicata a sé stante. Nel 2005, l’Indice è stato pubblicato online.

In alternativa, alcuni storici considerano che i libri elettronici siano iniziati nei primi anni ’60, con il progetto NLS diretto da Doug Engelbart allo Stanford Research Institute (SRI) e il Hypertext Editing System e i progetti FRESS diretti da Andries van Dam alla Brown University.

I documenti FRESS funzionavano su mainframe IBM e erano orientati alla struttura piuttosto che alla linea; sono stati formattati in modo dinamico per utenti diversi, hardware di visualizzazione, dimensioni delle finestre e così via, oltre a disporre di sommari, indici e così via automatizzati. Tutti questi sistemi hanno anche fornito estesi collegamenti ipertestuali, grafica e altre funzionalità. Generalmente si ritiene che Van Dam abbia coniato il termine “libro elettronico” e che sia stato stabilito abbastanza per essere utilizzato in un titolo dell’articolo del 1985.

FRESS è stato utilizzato per la lettura di testi primari online completi, come per annotazioni e discussioni online in diversi corsi, tra cui poesia inglese e biochimica. La facoltà di Brown ha fatto ampio uso di FRESS; per esempio il filosofo Roderick Chisholm lo ha usato per produrre molti dei suoi libri. Così nella prefazione a Person and Object (1979) scrive “Il libro non sarebbe stato completato senza l’epocale processo di ricerca e modifica dei file …”

Il lavoro della Brown University nei sistemi di libri elettronici continuò per molti anni, un sistema ipermediale distribuito su larga scala noto come InterMedia; una società spin-spin Electronic Book Technologies che ha creato DynaText, il primo sistema di e-reader basato su SGML; e il vasto lavoro del gruppo Scholarly Technology sullo standard Open eBook.

Nonostante la lunga storia precedente, diverse pubblicazioni riportano Michael S. Hart come l’inventore dell’e-book. Nel 1971, gli operatori del mainframe Xerox Sigma V presso l’Università dell’Illinois diedero a Hart un lungo tempo informatico. Cercando un uso degno di questa risorsa, ha creato il suo primo documento elettronico digitando la dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti in un computer in testo semplice. Hart ha pianificato di creare documenti usando testo semplice per renderli il più semplici possibile da scaricare e visualizzare sui dispositivi.

Dopo che Hart ha adattato per la prima volta la Dichiarazione di indipendenza in un documento elettronico nel 1971, Project Gutenberg è stato lanciato per creare copie elettroniche di più testi, in particolare libri.

Un’altra implementazione del primo e-book è stata il prototipo desktop per un computer notebook proposto, il Dynabook, negli anni ’70 al PARC: un personal computer portatile per scopi generici in grado di visualizzare libri per la lettura. Nel 1980 il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha iniziato lo sviluppo di concetti per un dispositivo portatile di consegna elettronica per informazioni sulla manutenzione tecnica denominato progetto PEAM, l’aiuto elettronico portatile per la manutenzione. Le specifiche dettagliate sono state completate nell’anno 82 e lo sviluppo del prototipo è iniziato con Texas Instruments lo stesso anno. Quattro prototipi sono stati prodotti e consegnati per la sperimentazione nel 1986. I test sono stati completati nel 1987.

Il rapporto di sintesi finale è stato prodotto dall’Istituto di ricerca dell’esercito americano per le scienze comportamentali e sociali nel 1989, redatto da Robert Wisher e J. Peter Kincaid. [29] Una domanda di brevetto per il dispositivo PEAM è stata presentata da Texas Instruments dal titolo “Apparecchio per la consegna di istruzioni di tipo procedurale” è stato presentato il 4 dicembre 1985 con John K. Harkins e Stephen H. Morriss come inventori. Il primo libro elettronico portatile, il “Personal Electronic Aid to Maintenance” del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Nel 1992, Sony ha lanciato Data Discman, un lettore di libri elettronico in grado di leggere e-book archiviati su CD. Una delle pubblicazioni elettroniche che potevano essere riprodotte su Data Discman si chiamava The Library of the Future. I primi libri elettronici erano generalmente scritti per aree speciali e un pubblico limitato, destinati a essere letti solo da piccoli e devoti gruppi di interesse. Lo scopo dell’argomento di questi e-book includeva manuali tecnici per hardware, tecniche di produzione e altri argomenti.

Negli anni ’90, la disponibilità generale di Internet ha reso molto più facile il trasferimento di file elettronici, inclusi gli e-book.

Ebook trading formati

Quali sono i formati degli eBook trading? Con l’emergere e il proliferare dei formati di e-book, alcuni hanno raccolto il supporto delle principali società di software, come Adobe con il suo formato PDF che è stato introdotto nel 1993. A differenza della maggior parte degli altri formati, i documenti PDF sono generalmente legati a una particolare dimensione e layout, piuttosto che adattarsi dinamicamente alla pagina corrente, alla finestra o ad altre dimensioni. Diversi dispositivi di e-reader seguivano diversi formati, la maggior parte accettava libri in uno o pochi formati, frammentando così ulteriormente il mercato degli e-book.

A causa dell’esclusività e dei limitati lettori di e-book, il mercato frammentato di editori indipendenti e autori specializzati mancava di consenso riguardo a uno standard per l’imballaggio e la vendita di e-book. Nel frattempo, gli studiosi formarono la Text Encoding Initiative, che sviluppò consenso linee guida per la codifica di libri e altri materiali di interesse accademico per una varietà di usi analitici e di lettura, e innumerevoli opere letterarie e di altro genere sono state sviluppate usando l’approccio TEI.

Alla fine degli anni ’90, un consorzio si formò per sviluppare il formato Open eBook come un modo per autori ed editori di fornire un unico documento sorgente che molte piattaforme software e hardware per la lettura di libri potevano gestire. Diversi studiosi del TEI sono stati coinvolti da vicino nello sviluppo iniziale di Open eBook. Focalizzato sulla portabilità, Open eBook come sottoinsiemi obbligatori definiti di XHTML e CSS; una serie di formati multimediali (altri potrebbero essere usati, ma ci deve essere anche un fallback in uno dei formati richiesti), e uno schema XML per un “manifest”, per elencare i componenti di un dato e-book, identificare una tabella di contenuti, copertina e così via.

Questo formato ha portato al formato aperto EPUB. Google Libri ha convertito molte opere di dominio pubblico in questo formato aperto. Nel 2010, gli e-book hanno continuato a guadagnare nei loro mercati specializzati e di nicchia. Molti editori di libri elettronici hanno iniziato a distribuire libri che erano di pubblico dominio. Allo stesso tempo, gli autori con libri che non sono stati accettati dagli editori hanno offerto i loro lavori online in modo che possano essere visti da altri. I cataloghi non ufficiali (e occasionalmente non autorizzati) dei libri sono diventati disponibili sul Web e i siti dedicati agli e-book hanno iniziato a divulgare informazioni sugli e-book al pubblico.

Quasi due terzi del mercato editoriale dei consumatori di e-book negli Stati Uniti sono controllati dai “Big Five”. Gli editori “Big Five” includono: Hachette, HarperCollins, Macmillan, Penguin Random House e Simon & Schuster.

Come leggere eBook trading

Come leggere eBook trading? Un e-reader, chiamato anche lettore di e-book o dispositivo di e-book, è un dispositivo elettronico mobile progettato principalmente allo scopo di leggere e-book e periodici digitali. Un e-reader è simile nella forma, ma più limitato nello scopo di un tablet. Rispetto ai tablet, molti e-reader sono migliori dei tablet per la lettura perché sono più portatili, hanno una migliore leggibilità alla luce del sole e hanno una durata della batteria più lunga.

Nel luglio 2010, il libraio online Amazon.com ha registrato vendite di libri elettronici per il suo Kindle proprietario in netta superiorità delle vendite di libri cartacei per la prima volta nel secondo trimestre del 2010, affermando di aver venduto 140 e-book per ogni 100 libri rilegati, tra cui copertine per le quali non esisteva edizione digitale. A gennaio 2011, le vendite di e-book su Amazon avevano superato le vendite di libri tascabili. Nel mercato generale degli Stati Uniti, le vendite di libri tascabili sono ancora molto più grandi di quelle con copertina rigida o e-book; A metà 2010, gli e-book stimati dell’American Publishing Association rappresentavano l’8,5% delle vendite, rispetto al 3% di un anno prima.

Alla fine del primo trimestre del 2012, le vendite di e-book negli Stati Uniti hanno superato per la prima volta le vendite di libri cartacei. [4] Fino alla fine del 2013, l’uso di un e-reader non era consentito sugli aerei durante il decollo e l’atterraggio la FAA. Nel novembre 2013, la FAA ha consentito l’uso di e-reader su aerei in qualsiasi momento se è in modalità aereo, il che significa che tutte le radio sono state disattivate e l’Europa ha seguito questa guida il mese successivo. Nel 2014, il New York Times ha previsto che entro il 2018 gli e-book costituiranno oltre il 50% delle entrate totali dei consumatori negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Una percentuale destinata a crescere ancora.

Ebook trading vantaggi

Quali sono i vantaggi di leggere gli ebook trading? Nello spazio occupato da un libro fisico di dimensioni comparabili, un e-reader può contenere migliaia di ebook trading, limitati solo dalla sua capacità di memoria. A seconda del dispositivo, un e-book può essere leggibile in condizioni di scarsa illuminazione o addirittura di oscurità totale.

Molti e-reader hanno una fonte di luce incorporata, possono ingrandire o cambiare font, utilizzare software di sintesi vocale per leggere il testo ad alta voce per persone ipovedenti, anziane o dislessiche o semplicemente per comodità. Inoltre, gli e-reader consentono ai lettori di cercare parole o trovare più informazioni sull’argomento utilizzando immediatamente un dizionario online. Amazon riporta che l’85% dei lettori di e-book cerca una parola durante la lettura. I libri stampati utilizzano tre volte più materie prime e 78 volte più acqua da produrre rispetto agli ebook trading. Dunque leggere gli ebook trading va a vantaggio anche dell’ambiente.

Mentre un e-reader costa più della maggior parte dei singoli libri, gli e-book possono avere un costo inferiore rispetto ai libri cartacei. Gli e-book possono essere stampati a un prezzo inferiore al prezzo dei libri tradizionali utilizzando stampanti di libri su richiesta.

Inoltre, numerosi e-book sono disponibili online gratuitamente su siti come Project Gutenberg. Ad esempio, tutti i libri stampati prima del 1923 sono di pubblico dominio negli Stati Uniti, il che consente ai siti Web di ospitare gratuitamente versioni di tali titoli per ebook. A seconda della possibile gestione dei diritti digitali, gli e-book (diversamente dai libri fisici) possono sfruttare il backup e il recupero in caso di perdita o danneggiamento del dispositivo su cui sono memorizzati, una nuova copia può essere scaricata senza incorrere in costi aggiuntivi dal distributore, oltre a poter sincronizzare la posizione di lettura, i punti salienti ei segnalibri su più dispositivi.

Ebook trading svantaggi

Quali sono gli svantaggi di leggere gli eBook trading? La colonna vertebrale del libro stampato è un aspetto importante nella progettazione del libro e della sua bellezza come oggetto. Ci può essere una mancanza di privacy per le attività di lettura degli e-book dell’utente; ad esempio, Amazon conosce l’identità dell’utente, ciò che l’utente sta leggendo, se l’utente ha terminato il libro, su quale pagina l’utente è attivo, quanto tempo l’utente ha speso su ciascuna pagina e quali passaggi l’utente potrebbe aver evidenziato.

Un ostacolo all’ampia adozione dell’e-book è che una gran parte della gente apprezza il libro stampato come un oggetto stesso, inclusi aspetti come la consistenza, l’odore, il peso e l’aspetto sullo scaffale. I libri stampati sono anche considerati preziosi oggetti culturali e simboli dell’educazione liberale e degli studi umanistici.

Kobo ha scoperto che il 60% degli e-book acquistati dal loro negozio di ebook non viene mai aperto e ha scoperto che più è costoso il libro, più è probabile che il lettore apra almeno l’e-book. Joe Queenan ha scritto sui pro e contro degli e-book: i libri elettronici sono l’ideale per le persone che apprezzano le informazioni in essi contenute, o che hanno problemi di vista, o che amano leggere in metropolitana, o che non vogliono che altre persone vedano come si divertono, o che hanno problemi di immagazzinamento e disordine, ma sono inutili per le persone che sono impegnate in una relazione d’amore intensa e permanente con i libri. Libri che possiamo toccare; libri che possiamo odorare; libri su cui possiamo fare affidamento.

Mentre un libro cartaceo è vulnerabile a varie minacce, tra cui danni da acqua, muffa e furto, i file di e-book possono essere corrotti, cancellati o altrimenti persi oltre che piratati. Laddove la proprietà di un libro cartaceo è abbastanza semplice (sebbene soggetta a restrizioni sul noleggio o sulla copia delle pagine, a seconda del libro), l’acquirente del file digitale di un e-book ha accesso condizionato con la possibile perdita di accesso all’e-book a causa di disposizioni sulla gestione dei diritti digitali, problemi di copyright, fallimento del business del fornitore o eventualmente se la carta di credito dell’utente è scaduta.

Ebook trading gratuiti in italiano migliori

Quali sono i migliori eBook sul trading gratuiti? Dove posso trovare i migliori eBook sul trading gratuiti? Vediamolo di seguito.

Un Broker molto apprezzato per i suoi ebook è Markets.com. Questo Broker è gestito da Safecap, una sussidiaria di Playtech PLC che è scambiata sul Mercato Principale del London Stock Exchange ed è un costituente dell’Indice FTSE 250. Markets.com offre trading senza soluzioni di continuità su oltre 2000 asset. Markets.com è uno dei provider forex e di CFD a più rapida crescita al mondo, che offre piattaforme avanzate ma facili da usare sviluppate in-house.

Per poter accedere agli eBook di Markets.com, occorre iscriversi al sito. Oltre a poter scaricare gratuitamente gli ebook sul trading, avrete anche altri vantaggi, come:

  • Spread serrati
  • Zero commissioni
  • Leva fino a 1:300. Soggetto a termini e condizioni.
  • Selezione unica di strumenti di trading
  • Piattaforma web e mobile sicura
  • Provider regolamentato (Safecap Investments LTD)
  • Standard di sicurezza e privacy elevati
  • Tantissimi metodi di pagamento messi a disposizione, utilizzaibli anche per prelevare: Mastercard, Visa, Maestro, Delta, Fast, Skrill, Neteller, Paypal, Wire transfer

Markets.com vanta:

  • 5 milioni di conti registrati
  • 13 milioni di operazioni effettuate
  • 185 miliardi di dollari come volume delle operazioni nel 2017

Per poter scaricare gli ebook di Markets.com occorre registrarsi al sito, ma non per forza caricare subito denaro sul conto. E’ possibile provarlo prima tramite Conto demo, il che vi consentirà anche di capire da subito se il trading online fa per voi. Creare un account è semplice, basta una email e una password per poi inserire via via tutti gli altri dati. E’ anche possibile effettuare una registrazione veloce accedendo tramite il proprio account Google.

Oltre a Markets.com, sono altri i Broker rinomati che offrono ebook scaricabili.

Cercando sul web è possibile trovare diversi ebook gratuiti.

Ebook trading a pagamento migliori

Quali sono i migliori eBook sul trading a pagamento? Se invece siete disposti a pagare, allora potrete anche acquistare eBook sul trading tramite Amazon. Ecco i migliori:

  1. Analisi tecnica dei mercati finanziari – Martin J. Pring
  2. La serie Market Wizards di Jack Schwager
  3. Analisi fondamentale. Analisi di bilancio, costruzione di previsioni, metodologie di pricing – M. Adelaide Marchesoni
  4. Stan Weinstein’s Secrets For Profiting in Bull and Bear Markets – Stan Weinstein
  5. I consigli dei grandi trader. Le strategie operative degli investitori professionali
  6. How to Make Money In Stocks – O’Neil
  7. Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative – John J Murphy
  8. The Intelligent Investor: A Book of Practical Counsel – Benjamin Graham
  9. Japanese Candlestick Charting Techniques – Steve Nison
  10. Lo Zen e la Via del Trader Samurai di Stefano Fanton

 

LEAVE A REPLY