Disoccupazione italiana all’11,9%

L’Istat ha diffuso oggi i dati sull’occupazione di agosto e scopriamo che, dopo l’aumento di giugno (+0,1%) e di luglio (+0,3%), ad agosto la percentuale degli occupati è cresciuta dello 0,3% (+69 mila). Gli occupati in Italia, quindi, sono ora il 56,5% della popolazione (+ 0,2% rispetto al mese di luglio) e la percentuale totale raggiunge i livelli toccati nel novembre 2012. Su base annua l’occupazione è aumentata dell’1,5% (+325 mila persone occupate) e il tasso di occupazione di 0,9 punti percentuali. Secondo l’Istituto di Statistica “tale crescita è determinata dall’aumento dei lavoratori alle dipendenze (+70 mila), in prevalenza a termine (+45 mila)”.

Ma andiamo oltre. Il tasso di disoccupazione ad agosto è sceso all’11,9%, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente. È questo il livello più basso registrato dal febbraio 2013: è da quella data che non si scendeva infatti sotto il 12%. La stima dei senza lavoro è diminuita dello 0,4% (-11 mila unità). Rispetto al mese di agosto dello scorso anno, assistiamo ad un calo del tasso di disoccupazione dello 0,7% (-162 mila persone in cerca di lavoro).
Questi dati sono rafforzati dalla diminuzione del numero degli inattivi, ovvero coloro che non cercano lavoro perché scoraggiati o demotivati: dopo il calo di giugno (-0,4%) e la crescita di luglio (+0,6%), sono scesi ad agosto dello 0,6% (-86 mila unità). Il tasso di inattività, è ora pari al 35,6%, in calo di 0,2 punti percentuali. Su base annua l’inattività è in discesa dell’1,7% (-248 mila unità) e il tasso di inattività di 0,5 punti.

Chiudiamo guardando la realtà giovanile. Nella fascia 15-24 anni, ad agosto, la percentuale degli occupati è aumentata dello 0,8% rispetto al mese precedente (+7 mila). Sempre su base mensile, il tasso di occupazione giovanile, pari al 15,5%, è aumentato di 0,1 punti percentuali. L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 10,6% (ovvero un giovane su 10 è disoccupato); tale rapporto aumenta nell’ultimo mese di 0,2 punti percentuali. La percentuale di giovani disoccupati fa segnare ad agosto un 40,7%, in aumento rispetto al mese di luglio (+2,1%, pari a +13 mila).

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY