CryptoLeaks: accuse di cospirazione per Avalanche contro i competitors

La settimana scorsa sono arrivate pesanti accuse ad AvaLabs, la società che gestisce la blockchain di Avalanche e che hanno scosso l’intero mercato delle criptovalute.

Secondo CryptoLeaks, un sito di news che si occupa di inchieste, Avalanche avrebbe cospirato contro altri progetti concorrenti avvalendosi della collaborazione di uno studio legale americano Roche Freedman LLP già noto per altre cause in stile class action verso altri progetti.

Nell’articolo CryptoLeaks ha pubblicato una serie di video senza specificare la fonte in cui si vede Kyle Roche parlare con Emin Gün Sirer, il CEO di Ava Labs.

L’accusa, tutta da verificare, è molto pesante. CryptoLeaks afferma che i due soggetti hanno un accordo che prevede la fornitura di token AVAX e azioni di AvaLabs in cambio di supporto legale per screditare i concorrenti e confondere le autorità di regolamentazione come la Security Exchange Commission (SEC) e la Commodity Futures Trading Commission (CFTC).

Avalanche accusata di cospirazione da CryptoLeaks

Una situazione che complica un mercato giù debole. Una situazione che sta offrendo delle opportunità a chi vuole investire nel trading a breve termine. E’ possibile utilizzare ad esempio piattaforma regolamentata di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito). che consente di negoziare su tantissimi cripto asset.

Possiamo investire anche con eToro sfruttando a funzionalità di Copy Trading, cosa che permette di copiare le posizioni di altri trader automaticamente. Per attivare un conto sono poi sufficienti 50€ per iniziare subito, oltre al conto demo gratuito.

Per saperne di più sulle criptovalute su eToro vai qui sul sito ufficiale.

Ava Labs (Avalanche) attacca Solana e i competitor?

Ava Labs è una società americana che sviluppa e promuove la blockchain Avalanche. CryptoLeaks sottolinea come sia stata finanziata dal fondo Three Arrows Capital che è fallito recentemente.

E’ guidata dal CEO che si chiama Emin Gün Sirer ed impiega più di 150 persone nel progetto per una capitalizzazione di 16 miliardi di dollari

👍 ProgettoAvalanche
✅ CaratteristicheDecentralizzazione / Community attiva
💰TokenAVAX
🥇Migliore piattaforma per fare trading su AVAXeToro
🥇Miglior exchange per comprare AVAXBinance

Roche Freedman è uno studio legale che si occupa di criptovalute e che attualmente in corso varie class action (i processi collettivi in cui più persone si uniscono) contro Solana, Binance ed altri colossi del settore. Il fondatore Kyle Roche è stato ripreso in vari video da CryptoLeaks.

Secondo le accuse Ava Labs e lo studio Roche Freedman avrebbero da anni rapporti poco chiari e avrebbero stretto un patto segreto per danneggiare tutto il mercato delle criptovalute. Se fossero vere le accuse saremmo di fronte a qualcosa di veramente grave oltre che inquietante.

L’accordo prevederebbe alcune cose:

  1. Attacchi in stile gangster che sfrutterebbero le leggi americane per danneggiare le organizzazioni concorrenti che potrebbero competere con Avalanche
  2. citare in giudizio concorrenti per trarre in inganno e distrarre la SEC dalle operazioni commerciali fatte da Ava Labs

Kyle Roche si vanterebbe nel video di aver fatto causa a varie aziende del settore potendo accedere ai loro conti e dati commerciali, diventando uno dei massimi esperti del settore. E l’accusa sospetta che questi dati vengano poi passati ad Ava Labs per screditare i concorrenti.

Accuse pesanti e gravissime che ora portano molti progetti a chiedersi se Ava Labs sia in possesso effettivamente di dati riservati sulle loro attività.

Le azioni collettive di Roche Freedman

Secondo CryptoLeaks l’obiettivo dello studio Roche Freedman, che ha avviato più di 25 class action, è quello di danneggiare i concorrenti ed ingannare le autorità di regolamentazione come la SEC.

Nelle class action ad esempio lo studio raccoglie testimonianze di persone che affermano di essere state danneggiate dal trading su una particolare criptovalute. In questo modo si crea un’azione legale sostenendo che la criptovalute è una truffa o illegale, coinvolgendo anche gli Exchange che hanno listato quella coin.

Il sistema legale americano permette di avviare una class action facilmente. In questo modo può, tramite questi meccanismi, danneggiare la concorrenza traendone un profitto.

L’altra conseguenza è che attira le autorità di regolamentazione come la SEC che viene “indirizzata” nelle indagini verso quei progetti. In questo modo scatena paura sui mercati tra gli investitori che vendono poi quella criptovaluta facendole perdere il suo valore.

Avviando una azione legale lo studio può così accedere a varie informazioni che può poi passare e condividere con altri. Un modo di operare, che se fosse vero, sarebbe piuttosto fraudolento.

Roche Freedman può ottenere così un duplice scopo. Ottenere benefici da AvaLabs e guadagnarci se le sue cause danneggiano una blockchain concorrente che perde di valore.

Queste azioni destabilizzano i progetti e le persone coinvolte causando danni a queste blockchain.

Attualmente Roche Freedman ha avviato cause contro Solana per l’emissione di titoli finanziari, e contro Binance per aver listato la stablecoin UST poi crollata con l’ecosistema di Terra Luna.

Il CEO di Ava Labs smentisce tutto

Il CEO di Ava Labs, Emin Gün Sirer, in un tweet che trovate qui sotto ha respinto ogni forma di accuso definendo ridicole le accuse:

Gün Sirer dichiara : “Come è possibile credere a queste accuse ridicole e alla teoria della cospirazione di CryptoLeaks?”

Avalanche non promuove comportamenti illegali come quelli riportati negli articoli del sito. La tecnologia di Avalanche ed il team parlano da soli.

Roche Freedman recentemente è stato impegnato anche in cause contro Solana Foundation sostenendo che questa avrebbe violato le leggi federali degli Stati Uniti offrendo dei titoli non registrati agli investitori.

Lo studio si difende anche affermando come i rapporti con Ava Labs fossero pubblici e noti e che si occupano anche di altre cause, non solo di criptovalute.

Vediamo come ha reagito il prezzo di AVAX:

Per saperne di più potete consultare la nostra guida su Avalanche.

Conclusioni

Noi speriamo che finisca questa guerra tra blockchain concorrenti e che non si parli più di Ethereum Killer. Nella nostra visione questo settore può crescere solo se c’è collaborazione, anche tra i progetti all’apparenza concorrenti.

Se davvero basta così poco per attaccare i concorrenti, questo sarebbe un grave problema anche per i regolatori, capaci solo di accusare e bannare senza provare davvero a collaborare per regolamentare un settore fortemente in espansione.

Continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulle criptovalute gli ultimi aggiornamenti con le previsioni sul prezzo. Naturalmente seguiremo in prima linea lo sviluppo del caso CrytoLeaks legato ad Avalanche.

Vi ricordiamo che le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading su AVAX vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.