Il cross BTC-USD si conferma sui top di periodo oltre quota 5.000

Dopo aver trovato base di supporto in area 5.000, il cambio BTC-USD, oltre a stabilizzarsi sopra questa importante soglia tecnica, consolida sui massimi dallo scorso mese di Novembre. Mentre scriviamo la coppia scambia in area 5.270, evidenziando un lieve ribasso (-0,6%), mentre il bilancio a 7 sedute evidenzia un rialzo del 3%

Il rapporto di cambio tra la valuta digitale più famosa e scambiata al mondo ed il biglietto verde ha beneficiato della notizia che vede CoinMarketCap pronta a lanciare due indici di riferimento con sottostante le principali 200 criptovalute. L’AD di CoinMarketCap, Brandon Chez, ha dichiarato che lo scopo dell’operazione è quello di promuovere l’accessibilità al mondo delle criptovalute, avvalendosi del supporto di un partener importante come Solactive, il financial provider con sede in Germania.

Bitcoin supportato anche dall’accordo tra Coinbase e Visa, che consentirà ai clienti del noto exchange di spendere le proprie criptovalute o prelevare dai bancomat, così come accade con le valute tradizionali. La collaborazione con il colosso del credito semplificherà i passaggi tradizionali per prelevare e spendere criptovalute che spesso richiedevano lunghe attese, superiori anche alle 24 ore.
In un articolo pubblicato su Forbes, firmato dall’amministratore delegato del noto sito web per investitori privati ADVFN, Chambers, si legge che il peggio per le criptovalute sia ormai passato e che il percorso per il futuro è decisamente tracciato verso l’alto. Chambers, inoltre, paragona il Bitcoin all’oro.

Da un’indagine condotta dalla piattaforma di exchange Binance, attraverso Binance Research è emerso lo stretto legame tra il BTC e le altre valute, un rapporto che si è sempre più intensificato nel corso dell’ultimo anno. La correlazione ha raggiunto un Beta superiore a 0,94, evidenziando una correlazione quasi perfetta tra la valuta digitale regina ed il resto dei cripto-asset.

Migliori piattaforme per investire in Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Andamento cambio Bitcoin-Dollaro sul breve-medio periodo

Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, la coppia BTC-USD sul brevissimo ha trovato supporto nella media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che pertanto si conferma primo sostegno in caso di prese di beneficio. Il primo supporto multiday, invece, passa sulla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico), che transita in area 4.910.

L’impostazione tecnica sul breve medio periodo rimarrà rialzista finché le quotazioni si manterranno al di sopra della media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che cade in area 4.590. L’eventuale perdita di EMA 50 in chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale, potrebbe provocare una nuova inversione ribassista con target in area 4.200, senza escludere possibili affondi in area 4.000-3.800.

La principale resistenza multiday, invece, transita in area 5.400-5.500, un livello che se violato in chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale potrebbe attivare ulteriori allunghi con primo target in area 6.000 ed obiettivo successivo verso quota 6.200.

Andamento cambio ETH-USD sul breve-medio periodo

La coppia Ethereum-Dollaro viaggia in area 172 (+0,50%), evidenziando una performance pari a +5% rispetto alla chiusura del Venerdì precedente, consolidando sui top di periodo.

Modello di trading cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 5.305 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 5.390 e 5.478; stop loss in caso di ritorno sotto quota 5.220 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 5.478 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 5.566 e successivamente a quota 4.656; stop loss in caso di close orario minore di quota 5.305.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 5.556 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 5.748 e 5.898, estesa a quota 6.052; stop loss in caso di ritorno sotto quota 5.478 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 4.563, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi prima a quota 4.685 ed in secondo luogo 4.811, con eventuali estensioni verso quota 4.890; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 4.445 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto quota 5.220 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 5.135 e 5.052; stop loss in caso di recupero oltre quota 5.305 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 5.052, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 4.970 ed in seconda battuta a quota 4.890; stop loss in caso di ritorno sopra quota 5.220 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 4.890 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 4.811 e successivamente a quota 4.685, estesa a quota 4.563; stop loss in caso di recupero sopra quota 4.970 in close daily.

Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 6.052, per sfruttare eventuali storni in prima battuta a quota 5.898 e successivamente in area 5.748, con possibili estensioni a quota 5.556; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 6.215 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY