Cross Bitcoin-Dollaro poco mosso: sempre più società di trading si avvicinano alle criptovalute

Andamento settimanale piatto per la coppia BTC-USD, che tuttavia, passando di mano a quota 7.565, al momento della scrittura, sta evidenziando un progresso di quasi l’1,5%, rispetto al close dello scorso Venerdì. Massimo a cinque sedute a quota 7.890, a fronte di un minimo che ha trovato base a quota 7.365.

Cross BTC-USD ben comprato a metà ottava, dopo il lancio di una nuova piattaforma di trading su valute digitali lanciata in Gibilterra, enclave britannica, ma che geograficamente si trova in Spagna. Chiamata Gibraltar Blockchain Exchange, rappresenta la prima piattaforma di criptovalute regolamentata che opera in Europa. La nuova piazza è già operativa e la piattaforma ha già accolto 300 account privati e qualche istituzionale. La società di trading Susquehanna International Group, imitando altri broker e gruppi finanziari è pronta ad offrire un future Bitcoin ed altri asset legati alle valute digitali.

Un ulteriore assist agli acquisti è stato inoltre fornito dal co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, il quale ha affermato che “solo il Bitcoin si può definire oro digitale”. Intervenendo alla conferenza Money20/20 di Amsterdam, Wozniak si è trovato d’accordo con quanto espresso dal CEO di Twitter, Jack Dorsey, il quale ha dichiarato che entro i prossimi dieci anni il Bitcoin potrebbe essere l’unica moneta utilizzata al mondo.

Come spesso è accaduto negli ultimi mesi, non sono mancati neanche gli interventi di alcuni detrattori del Bitcoin, tra cui il CEO della banca d’affari JP Morgan, Jamie Dimon, il quale ha dichiarato che gli investitori dovrebbero stare attenti alle più popolari monete digitali.

Andamento cambio BTC-USD sul breve-medio periodo


Quadro grafico di breve-medio periodo ancora abbastanza depresso per il cambio Bitcoin-Dollaro, che come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, si è appoggiato nuovamente sul supporto di brevissimo, rappresentato dalla media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transita in area 7.605. Un’eventuale chiusura daily sotto EMA 10 avrebbe un impatto negativo per le quotazioni della coppia, che potrebbero scivolare velocemente sui minimi a 7 giorni, in area 7.365, persi i quali aumenterebbero le chance di caduta in area 6.800

La tenuta del sostegno appena indicato, invece, potrebbe favorire un ulteriore allungo sulla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico), che passa in area 7.810. Sentiment di breve periodo che invece tornerà nuovamente i positivo, soltanto in caso di eventuale recupero, in chiusura giornaliera o meglio ancora settimanale, oltre la media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che si colloca in area 8.100. Superata l’EMA a 50 ggattesi ulteriori estensioni in area 9.000.

Andamento cross eth-usd sul breve-medio periodo

Al momento della scrittura la coppia Ethereum-Dollaro cede l’1,80%, scambiando a quota 598, circa.

Il bilancio a settimanale, nonostante il calo odierno, invece, mostra ancora un aumento di poco superiore al 2%, ma in discesa dal massimo toccato a quota 629, circa.

Modello di trading cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di ritorno oltre quota 7.605 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 7.728 e 7.930; stop loss in caso di ritorno sotto quota 7.365 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 7.930 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 8.058 e successivamente a quota 8.270; stop loss in caso di close orario minore di quota 7.605.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 8.270 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 8.468 e 8.623, estesa a quota 8.850; stop loss in caso di ritorno sotto quota 8.058 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 6.305, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 6.473 ed in seconda battuta a quota 6.647, con eventuali estensioni a quota 6.757; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 6.140 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 7.365 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 7.244 e 7.053; stop loss in caso di recupero oltre quota 7.605 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 7.053, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.938 ed in seconda battuta a quota 6.757; stop loss in caso di ritorno sopra quota 7.244 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 6.757 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 6.647 e 6.473, estesa a quota 6.305; stop loss in caso di recupero sopra quota 6.938 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 8.850, per sfruttare eventuali storni a quota 8.623 e successivamente a quota 8.468, con possibili estensioni a quota 8.270; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 9.081 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY