Cosa si intende per Prestito Delega?

500-euro

Quando si parla di finanziamenti, mutui e prestiti, non si finisce mai di imparare e apprendere termini e tipologie nuove. Tra tutti, vogliamo specificare cosa si intende quando si parla di prestito delega.

Iniziamo con il dire che quando si parla di prestito delega, si parla anche di delega di pagamento. Entrando nello specifico, un prestito delega altro non è che un prestito con rimborso sotto forma di rate che può essere concesso a un lavoratore dipendente che ne inoltra domanda. Ricordiamo che per lavoratore indipendente si intende un dipendente di amministrazioni pubbliche o private). Volendo spiegare meglio di cosa si tratta, diciamo che è una forma particolare di finanziamento, la cui peculiarità è il fatto che viene rimborsato attraverso trattenute dalla retribuzione mensile, che vengono versate all’ente creditizio che ha accettato di concedere il prestito direttamente dal datore di lavoro (che, quindi, ha ricevuto la cosiddetta delega).

Ma le cose cambiano in base al tipo di dipendente. Se prendiamo in considerazione un soggetto dipendente di una Pubblica Amministrazione, facciamo presente che è imprescindibile stipulare prima una convenzione tra soggetto che eroga il finanziamento e l’amministrazione in questione. Per quel che concerne le amministrazione parastatali, vale a dire Regioni, Asl, Comuni ecc, diciamo che possono operare anche senza suddette convenzioni. Per la formula di rimborso, questo tipo di finanziamento può essere affiancato alla cessione del quinto sebbene, lo ricordiamo, il rimborso tramite delega deve essere contenuto entro il 50% dello stipendio mensile netto.

Ma cosa si fa per richiederlo? Abbiamo già detto chi può richiederlo, ma vediamo come. Innanzitutto si deve avere la necessaria accettazione del datore di lavoro, dato che questo deve fungere da intermediario, versando la somma della rata, che verrà sottratta dalla busta paga, all’ente creditizio in questione. Per questo tipo di prestito, la rata è a tasso fisso per tutta la durata. Un altro notevole vantaggio è che, qualora si decide di chiedere un prestito, non si deve motivare il perché. In ogni caso, chi decide di chiedere un prestito con delega, deve anche fare i conti con la possibile morte o con la perdita del lavoro: contro tutte queste funeste evenienze è fondamentale stipulare un’assicurazione ad hoc.