Coppia bitcoin-dollaro volatile in attesa decisione SEC su autorizzazioni per lancio ETF Bitcoin

Settimanale neutrale per il cross Bitcoin-Dollaro, che al momento della scrittura scambia sostanzialmente sui valori di chiusura dell’ottava precedente, in area 6.545. La volatilità non è comunque mancata, con la coppia che ha toccato un massimo a 7 sedute a quota 6.885, trovando base su un minimo a quota 6.230.

Dalle sale operative hanno fatto sapere che l’improvvisa impennata del Bitcoin, nella seduta di mercoledì 22 Agosto, si è verificata dopo un attacco alla piattaforma di trading di criptovalute Bitmex, che ha spinto a mandare offline i servizi offerti dal provider, in concomitanza con l’annuncio di manutenzione diramato dalla stessa compagnia.

Cross BTC-USD in ascesa, sostenuto dalle dichiarazioni del cofondatore di Apple, Steve Wozniak, membro del gruppo di investimento in criptovalute, Equi Capital. Wozniak ha speso parole di elogio per il Bitcoin, in un’intervista a margine di una convention sulle blockchain Chainxchange, paragonandolo all’internet dei primissimi tempi, dicendosi affascinato dalla tecnologia che gli gli sta alle spalle. Il manager di Apple ha inoltre affermato che gli uomini creano valute e le controllano emettendo nuovi dollari, mentre il Bitcoin è immune da tutto ciò, in quanto totalmente indipendente dalle suddette pratiche.

Cresce l’attesa per esamina di due proposte per l’avvio di due ETF con sottostante il Bitcoin da parte dell’organo di vigilanza della borsa americana, la SEC (Securities and Exchange Commission). Mentre altre decisioni sull’ammissione di questi strumenti finanziari saranno prese a Settembre. Intanto, i gemelli Winklevoss, grandi investitori in criptovalute, hanno fondato la Virtual Commodilty Association, un’organizzazione di autoregolamentazione. I due, insieme ad altri due soggetti aderenti all’associazione si incontreranno il prossimo mese per stabilirne le regole e le linee guida. Il fatto è positivo e potrebbe contribuire ad ammorbidire la diffidenza della SEC verso il mondo cripto.

Ulteriori notizie sul fronte sicurezza sono arrivate dalla FCA, l’autorità per la condotta finanziaria britannica, che ha aggiornato i propri avvisi sulle truffe legate alle criptovalute, poiché il numero di reclami di utenti che denunciano condotte sospette da parte delle piattaforme che offrono servizi di trading sulle valute digitali è aumentato in modo considerevole. In molti dei casi finiti sotto osservazione della FCA, i servizi erano stati pubblicizzati attraverso annunciu sui social.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo

L’improvvisa impennata della coppia BTC-USD, che come detto in precedenza ha toccato un massimo settimanale a quota 6.885, ha trovato un forte ostacolo nella resistenza di breve-medio periodo, rappresentata dalla media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Le quotazioni, a causa della mancata rottura dell’ostacolo appena segnalato hanno innestato la marcia indietro, trovando tuttavia supporto nella media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che passa in area 6.455, circa.

In mezzo, si colloca invece la media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico, che passa in area 6.630), spartiacque tra le due EMA indicate in precedenza. Una chiusura daily o meglio ancora settimanale oltre l’EMA a 50 giorni potrebbe incentivare ulteriori acquisti con target in area 7.500-7.800; mentre la rottura dei recenti minimi in area 6.200 potrebbe provocare una nuova accelerazione ribassista con obiettivi in area 5.800-5.500.

Anadamento cambio eth-usd sul breve-medio periodo

La coppia ETH-USD scambia in area 275, in rialzo dell’1,55%, ma tuttavia non molto lontana dai minimi ad una settimana toccati a quota 260, a fronte di un massimo a sette sedute quota 320.

Modello di trading cambio btc-usd valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di ritorno oltre quota 6.630 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 6.735 e 6.805; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.520 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 6.805 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 6.915 e successivamente a quota 6.985; stop loss in caso di close orario minore di quota 6.630.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 6.985 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 7.095 e 7.210, estesa a quota 7.400; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.805 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 5.820, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 5.980 e 6.075, estesi a quota 6.175; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 5.700 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 6.520 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 6.485 e 6.380; stop loss in caso di recupero oltre 6.630 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 6.380, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.275 ed in seconda battuta a quota 6.175; stop loss in caso di ritorno sopra quota 6.520 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 6.175 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 6.075 e 5.980, estesa a quota 5.820; stop loss in caso di recupero sopra quota 6.275 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 7.400, per sfruttare eventuali storni a quota 7.210 e 7.095, estesi a quota 6.985; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 7.535 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY