Consumo in calo dopo dati negativi sulle vendite al dettaglio

Stando ai dati sulle vendite al dettagli diminuite dello 0,1% su mese e dello 0,2% sull’anno, il consumo ed in particolare i consumi di genere alimentare, sono diminuiti.

Quale periodo riguardano in particolare questi dati sul consumo?

I dati sono stati rilasciati dall’Istat e riguardano un calo dello 0,1% nel mese di agosto. Il condacons teme un natale “più povero” per la maggior parte degli italiani. Le vendite di prodotti alimentari sono in calate dello 0,8% e in particolare secondo i dati comunicati dal tg5 delle 13.00, a risentirne di più sarebbe il consumo in primis di pesce e poi di carne, ma anche la frutta e verdura. consumoIl tutto sembra essere accentuato da una neo cultura alimentare che si stanno andando sempre più diffondendo su internet e che spinge i consumatori a concentrarsi sul consumo di cibi non proprio idonei ad una dieta corretta, come l’uso sfrenato della soia, che richiede eccessivi processi chimici ad esempio per trasformarla in una sorta di hamburger.

Il dato risultata comunque preoccupante perché registrato nel mese di agosto, un mese in cui solitamente la gente sta in vacanza e i consumi sono soliti aumentare. Per cui possiamo immaginare come sarà questo stesso valore in un mese più “qualunquista”.