Comprare NEO criptovaluta, in modo sicuro e senza commissioni

Come comprare la criptovaluta NEO senza commissioni? Come comprare la criptovaluta NEO in modo sicuro? Conviene comprare la criptovaluta NEO? Cos’è la criptovaluta NEO?

Sebbene non sia tra le più popolari criptovalute, NEO si inserisce nel solco di quelle criptovalute che non si limitano solo ad essere monete digitali. Ma si pongono anche come sistemi economici veri e propri alternativi a quello tradizionale. Gestito da governi, colossi bancari privati, banche nazionali o sovranazionali e lobby. Proprio per togliere potere a queste istituzioni, alle commissioni e ai signoraggi che impongono, agli accordi sottobanco a discapito dei risparmiatori.

Certo, le criptovalute sono fortemente osteggiate proprio dalle istituzioni finanziarie, oltre ad essere pericolose visto che danno vita ad un mondo chiaroscuro, fatto di truffe e attacchi Hacker. Ed in effetti gli investitori andrebbero maggiormente tutelati. Tuttavia, ciò fa anche parte del rischio delle criptovalute.

L’importante è quanto meno tutelarsi utilizzando dei Broker regolamentati e non quelle piattaforme che promettono mari e monti. Per poi perdere pure i soldi ricaricati sui conti. Mentre se si acquistano token, conviene subito toglierli dal wallet degli Exchange presso cui si acquistano, in quanto costantemente sottoposti ad attacchi Hacker.

Ad esempio si possono sfruttare piattaforme regolamentate e sicure come 24option (clicca qui per visitare il sito ufficiale) che grazie agli strumenti come segnali sono il massimo per chi vuole iniziare.

In questo filone di criptovalute che si pongono come sistemi economici veri e propri, senza dubbio alla testa troviamo Ethereum. Ideato dall’allora 19enne russo con cittadinanza canadese Vitalik Buterin. Lanciando per la prima volta i cosiddetti smart contracts. Tradotti come contratti intelligenti, in formato digitale e applicabili in tutti i settori commerciali.

Di lì ne sono nate altre, come NEO. Definita la Etheruem cinese o addirittura Ethereum killer. Per ora però senza successo. Certo, nella sua pur breve storia, ha vissuto dei buoni momenti che hanno fatto gridare a ciò. Ma poi la sua corsa si è puntualmente arenata.

Tuttavia, si tratta di una criptovaluta avveniristica e dalle ottime potenzialità future. Che potrebbe far molto parlare di sé e quindi da tenere d’occhio. Vediamo dunque di seguito meglio cos’è NEO e come acquistarla in modo sicuro e senza commissioni.

NEO cos’è

Cos’è NEO? Buona regola vuole che occorra prima interrogarsi su un asset e poi ci si investa su. Si tratta della prima piattaforma di criptovaluta e blockchain decentralizzata e open source lanciata in Cina.

A parte la criptovaluta NEO, il progetto ha un altro cripto-token chiamato GAS (precedentemente noto come ANC-Antcoins). NEO si autodefinisce come una “rete distribuita per l’economia intelligente“, basata sul concetto di economia intelligente. Obiettivo: essere l’avanguardia nello sforzo di costruire un’economia intelligente.

In realtà, NEO è la prosecuzione e l’implementazione della criptovaluta Antshares (nata a sua volta nel 2014), cambiando nome il 22 giugno 2017 Antshares, davanti a 200 partecipanti al quartier generale di Microsoft a Pechino. È stato rinominato per rinnovare la sua immagine professionale.

Neo è stato scelto come nome perché in greco significa “novità, innovazione e gioventù”.

Il Team alle sue spalle è di tutto rispetto e va dal fondatore Da Hongfei (definito il pupillo di Jack Ma, fondatore di Alibaba, la risposta cinese ad Amazon), il co-fondatore e core developer Zhang Zhengwen, il Segretario Generale Tao Rongqi e altri sviluppatori, operatori e contributori della comunità.

NEO come funziona

Come funziona NEO? Partiamo col dire che la Blockchain sulla quale è fondata NEO punta a convertire le risorse tradizionali in quelle digitali utilizzando i cosiddetti succitati smart contracts. Queste risorse digitali saranno decentralizzate e protette dai regolamenti sempre di natura digitale fondati sulla blockchain, che a loro volta garantiranno la fiducia tra le parti.

Ancora NEO, permette di creare informazioni su organizzazioni, individui e entità sempre in formato digitale. Esse saranno utilizzabili mediante meccanismi di autenticazione a più fattori. Si pensi al riconoscimento facciale, le già presenti da tempo impronte digitali, il riconoscimento vocale e i tradizionali ed evergreen malgrado le moderne app SMS.

E veniamo alla vera chicca di NEO. Quella che la rende paragonabile ad Ethereum: gli “smart contracts”. Questo termine è stato utilizzato per la prima volta dall’esperto in materia crittografica Nick Szabo, già negli anni ’90. Anzi, per qualche tempo, soprattutto tra il 2013 e il 2014, si è ritenuto che lo stesso Szabo sia dietro l’identità ancora segreta di Satoshi Nakamoto. Nome in codice (almeno si presume sia così) dietro cui si cela il vero fondatore del Bitcoin. Tuttavia, Szabo ha sovente smentito questa voce.

In NEO, però, gli smart contracts si distinguono per il fatto che sia necessario imparare un nuovo linguaggio di contratto intelligente. Inoltre, NEO, rispetto ad Ethereum, è più facilmente accessibile ad una platea minimamente esperta di informatica. Infatti, basta essere uno sviluppatore che utilizza C #, Java o qualsiasi altro linguaggio di programmazione mainstream, per codificare subito i contratti intelligenti.

Ciò comunque non vuol dire che il sistema sia vulnerabile. La Universal Lightweight Virtual Machine (NeoVM) di NEO ha il vantaggio di avere alta certezza, alta concorrenza e alta scalabilità per contratti intelligenti basati sulla blockchain.

Infine, l’ultima colonna sulla quale poggia la criptovaluta NEO è la tecnologia Dapps. Il sistema, infatti, supporterà lo sviluppo di applicazioni decentralizzate, supportando e sviluppando strumenti e tecniche più avanzate.

NEO, differenza tra Token NEO e GAS

Altro fattore che contraddistingue NEO è il fatto che vanta due token:

  • NEO – precedentemente noto come Antshares (ANS)
  • GAS – precedentemente noto come Antcoins (ANC)

Qual è la differenza tra NEO e GAS? NEO funge da token dell’investimento della blockchain NEO. Ha un limite totale di 100 milioni unità, che saranno usati per creare, gestire la rete, le modifiche alla stessa e altri requisiti di consenso. Tutti questi token erano già tutti pre-estratti durante la creazione del blocco madre.

Altro fattore peculiare è che il token NEO non è divisibile. Cosa significa ciò? Che l’unità più piccola sarà sempre 1.

Il token GAS, invece, ha anch’esso lo stesso limite di 100 milioni di unità, ma funge da “carburante” per la blockchain NEO. Inoltre, è divisibile per un fattore di 1/10^8 e non è già pre-minato. Tutti i token Gas saranno generati nell’arco di 22 anni. Quindi, facendo due conti, se sono partiti nel 2017, saranno tutti in circolazione entro il 2039.

GAS è stato creato con lo scopo di allocar risorse. Nonché per soddisfare oneri di rete come l’esecuzione di DApp, smart contracts, nonché pagare gli incentivi al fine di manutenere la blockchain.

Conviene comprare NEO?

Come tutte le criptovalute, anche NEO è una incognita. E come tale, occorre investire con moderazione. Troppo spesso ha dato l’illusione di poter scalare la classifica delle criptocurrency per poi fermarsi. Il massimo prezzo toccato è stato a metà gennaio, quando ha sfiorato i 200 dollari. In un momento nel quale le altre criptovalute iniziavano la discesa dopo l’ottima annata precedente.

Poi un calo e la ripresa a fine mese, ma arrivando a 160 dollari. Poi un lento declino, con qualche sussulto. Ultimo punto massimo toccato è stato il 30 aprile, quando ha superato quota 90 dollari, poi da lì una discesa continua. Fino a stabilizzarsi intorno ai 10 dollari, prezzo preservato anche al momento della scrittura.

Per capitalizzazione di mercato, è abbastanza lontana dalla Top 10, piazzandosi al 19mo posto.

Tuttavia, è una piattaforma in continua evoluzione che vale la pena tenere d’occhio. E nel proprio wallet, magari con una strategia cassettista in attesa di tempi migliori. L’unico deterrente riguardo NEO è il rapporto molto chiuso e conservatore che la Cina, suo paese di provenienza, anche verso le criptovalute. E forse ciò ha costituito ad oggi una pesante zavorra che non ha permesso al suo prezzo di decollare.

Come comprare NEO

Assodato che anche con NEO occorra mantenere un atteggiamento prudenziale, vediamo come acquistarla in modo sicuro.

Occorre innanzitutto premettere che acquistarla in via diretta mediante le tradizionali valute fiat è un po ‘difficile. Più facile scambiarla con altre criptovalute più diffuse come BTC, LTC o ETH in cambio di token NEO.

La procedura è molto semplice. Basta possedere queste 3 cose:

  • Un indirizzo NEO dove ottenere i token
  • Alcuni bitcoin / altcoin per poter effettuare lo scambio

E’ possibile utilizzare CoinSwitch, una piattaforma Exchange simile a Changelly. È piuttosto nuovo per il settore e al momento supporta solo gli scambi da BTC a NEO.

Ecco un elenco di scambi di criptovaluta stabiliti che elencano NEO, ma solo Binance consente di accedere al token GAS per contenere NEO.

  • Binance
  • Huobi
  • Bittrex
  • Gate.io
  • Bitfinex
  • KuCoin
  • Changelly

Abbiamo poi detto che mantenere i propri token sul wallet di un Exchange è pericoloso causa gli attacchi Hacker. Pertanto, meglio usare wallet esterni sicuri come:

  • Hardware Wallet – Ledger Nano S
  • Desktop Wallet – NEON Wallet, NEO GUI, NEO CLI, O3 Wallet
  • Web Wallet – NEO Tracker, NEO Wallet (.cn), NEO Wallet (.net)
  • Paper Wallet – Ansy

Comprare NEO con eToro

eToro è una delle più importanti piattaforme per il trading online – chiamate in gergo Broker – in circolazione. Non a caso, vanta quasi 11 milioni di utenti iscritti ai suoi sempre più innovativi ed accattivanti servizi.

E non è un caso che eToro preveda sulla sua piattaforma anche diverse criptovalute. Tra cui NEO appunto. Su questo Broker è possibile comprare NEO con Paypal, Bonifico Bancario o Carta di Credito. Gli stessi sistemi sono disponibili per prelevare i profitti degli investimenti. Il tutto in maniera veloce e semplice.

Qual è il vantaggio di investire su NEO tramite eToro? Più di uno. La possibilità di utilizzare un Conto demo per fare pratica quando si è ancora trader neofiti senza perdere i propri reali. La possibilità di chiedere consigli ad altri utenti tramite il Social trading, una Community vera e propria scevera di utenti farlocchi e interessanti solo a far registrare altre persone a siti presso cui hanno l’affiliazione (come spesso si incontrano su Social o Forum tradizionali).

Ma su tutti, la vera chicca di eToro è costituita dal CopyTrader. Ossia il copy trading, la possibilità di copiare quanto fanno i trader più esperti. Così da iniziare a guadagnare quando si è agli inizi e mentre si sta cercando ancora di comprendere il mondo tanto affascinante quanto pericoloso del trading online.

Ogni utente esperto copiabile – non a caso definito Guru – può essere selezionato in base al suo successo come trader (si visionano le statistiche), il suo Paese di provenienza, la sua immagine del profilo (se è vero che l’abito non fa il monaco, in fondo un volto rassicurante non guasta mai. Non credete?). Per saperne di più vi lascio il sito ufficiale che trovate qui.

Comprare NEO con 24option

Altro Broker che ci sentiamo di suggerirvi è 24Option. Che in Italia sta diventando sempre più noto grazie alla partnership con la Juventus. In fondo, in Italia il calcio insieme alla Tv resta ancora il miglior veicolo pubblicitario.

Anche 24option offre vari servizi, ma noi ve ne segnaliamo uno in particolare. Quello che lo distingue dagli altri: i segnali di trading. Molto apprezzati dagli addetti ai lavori.

Ricordiamo che i segnali di trading sono suggerimenti lanciati da esperti del trading agli iscritti ad una piattaforma. Al fine di far cogliere loro le migliori occasioni. In genere via mail o sms, a seconda della scelta dell’utente.

Orbene, sebbene questo servizio sia ormai da considerarsi standard per tutti i Broker con regolare licenza, quello di 24option si distingue in quanto è fornito dagli esperti di Trading Central. Una società con più sedi nel Mondo e con un’ampia copertura dei mercati finanziari globali, che ha stretto una partnership col 24option. Il tutto, peraltro, offerto pure gratuitamente.

Inoltre, 24Option tiene molto a cuore la formazione dei suoi utenti. Offre infatti dei Webinar in diretta, video formativi sempre disponibili sulla piattaforma ed ebooks per imparare (che puoi scaricare qui).

Per saperne di più su 24option clicca qui e vai sul ufficiale.

 

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY