Comprare Azioni Tenaris: come fare e se conviene

Conviene comprare azioni Tenaris? Come comprare le azioni Tenaris? Cos’è Tenaris? Di cosa si occupa Tenaris?

Prima di fare un investimento, occorre informarsi bene su cosa si va ad investire. Quali sono i rischi, i vantaggi, gli svantaggi, i canali migliori, di cosa si occupa l’azienda, il suo passato, le sue prospettive future.

In questo articolo, vediamo di approfondire cosa sia e come investire su Tenaris.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker 24option. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Tenaris cos’è

Cos’è Tenaris. Tenaris S.A. è un produttore e fornitore globale di tubi in acciaio e servizi correlati, principalmente per l’industria energetica con quasi 21.750 dipendenti in tutto il mondo.

È una società controllata di maggioranza del gruppo Techint, che ha interessi in acciaio, energia, ingegneria e costruzioni e attrezzature industriali. Ha sede in Lussemburgo ed è anche un fornitore di tubi saldati in acciaio per gasdotti in Sud America.

Con impianti di produzione in Argentina, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Italia, Giappone, Messico, Romania e Stati Uniti e una rete di centri di assistenza clienti in oltre 20 paesi.

Tenaris ha una capacità produttiva annua di 3,3 milioni di tonnellate di tubi senza saldatura e 2,8 milioni di tonnellate di tubi saldati, vendite nette consolidate annue superiori a 12,1 miliardi di dollari (2008) e 19.400 dipendenti in tutto il mondo.

Nel 2007 Tenaris ha acquistato Hydril. L’attività di controllo è stata poi successivamente venduta a GE Oil and Gas nell’aprile 2008.

Il CEO dell’azienda è Paolo Rocca; il suo CFO è Edgardo G. Carlos, il suo CIO è Luis German e il direttore della pianificazione è Alejandro Lammertyn.

Nel marzo 2019, Tenaris ha annunciato un accordo da 1,2 miliardi di dollari per acquisire IPSCO Tubulars dal produttore siderurgico russo OAO TMK.

Tenaris controversie

Il 17 maggio 2011, Tenaris ha accettato di pagare 8,9 milioni di dollari al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti nel primo accordo giudiziario differito in assoluto con la Securities and Exchange Commission.

È stato raggiunto un accordo dopo che Tenaris ha divulgato volontariamente i dettagli dei pagamenti illeciti effettuati a funzionari di una compagnia petrolifera controllata dallo Stato uzbeko che non è stata correttamente registrata nel bilancio della società.

Secondo il Dipartimento di Giustizia, Tenaris ha pagato tangenti tramite agenti locali per ottenere informazioni sulle offerte della concorrenza, che ha usato per presentare offerte riviste al fine di gare d’appalto sicure. Un funzionario del Dipartimento di Giustizia ha dichiarato:

“L’autoregistrazione immediata della società, un’indagine interna approfondita, la piena collaborazione con il personale della SEC, procedure anti-corruzione rafforzate e una formazione rafforzata ne hanno fatto un candidato appropriato per l’Enforcement Division’s first Deferred Prosecution Agreement.”

Il 24 dicembre 2013, oltre 100 ex dipendenti scontenti di Tenaris Tamsa a Veracruz hanno preso d’assalto le strutture e sono stati attaccati con bastoni, tubi e pietre dai sostenitori del sindacato dei lavoratori. Il “Sindicato Union y Progreso”, conosciuto anche con l’acronimo SNUP.

Questi lavoratori erano stati licenziati dalla società nel 2012 per le loro violenze dopo aver tentato di eleggere un nuovo leader sindacale, Jose Carlos Guevara Moreno, “El Profe”.

Pascual Lagunes Ochoa, che ad aprile 2016 rimane il leader sindacale di SNUP, e frequenta e parla spesso in occasione di eventi pubblici. Gli ex dipendenti sono attualmente impegnati in una battaglia legale contro la società, essendo stato loro negato l’indennizzo del licenziamento. Hanno anche chiesto che fosse controllato da Hacienda, la sezione di riscossione delle imposte del governo.

Tenaris storia

Tenaris è un gruppo nato nel 2002. Raggruppa tutte le attività del gruppo Techint, fondato nel 1945 da Agostino Rocca, che operava nella produzione dei tubi in acciaio.

Queste le aziende che oggi fanno parte del gruppo Tenaris:

Dalmine (Italia);

Siderca (Argentina);

Tamsa (Messico);

NKKTubes (Giappone);

AlgomaTubes (Canada);

Tavsa (Venezuela);

Confab (Brasile);

Siat (Argentina).

Nel 2002 Tenaris è diventata una holding finanziaria con sede in Lussemburgo, dopo aver rilevato partecipazioni in Siderca, Tamsa e Dalmine. E’ quotata presso la Borsa di New York, Milano e Buenos Aires.

Vanta impianti produttivi soprattutto nelle Americhe, ma ha pure 2 sedi in Asia. Questi gli stati dove sono presenti:

  • Arabia Saudita
  • Argentina
  • Brasile
  • Canada
  • Colombia
  • Indonesia
  • Italia
  • Giappone
  • Messico
  • Romania
  • Stati Uniti
  • Venezuela

Nel 2004 Tenaris ha acquistato la società romena Silcotub, un’azienda che si occupa della produzione di tubi in acciaio senza saldatura.

Nel 2006 il gruppo ha invece rilevato la società statunitense Maverick Tube Corp.

Nel 2009 ha esteso la sua presenza in Indonesia, acquistando SPIJ, società produttrice di OCTG.

Nel 2010 ha inaugurato un nuovo impianto in Arabia Saudita, mentre l’anno dopo ha inaugurato un nuovo laminatoio presso il Polo Industriale di Veracruz (Messico).

Nel 2012 la società annuncia la costruzione del primo impianto senza saldatura negli Stati Uniti.

Azioni Tenaris quotazione in tempo reale

Al momento della scrittura, le azioni di Tenaris sono quotate 10,10 EUR, segnando un +0,065 (0,65%).

Conviene comprare Azioni Tenaris?

Per rispondere a questa domanda, occorre in primis guardare l’andamento storico delle azioni di questo gruppo.

Fin dalla sua quotazione (dicembre 2002), le azioni hanno fatto registrare un crescendo fino al giugno 2008, quando hanno superato quota 20 dollari (partendo da 1). Poi l’immediato crollo, sotto i 7 dollari nell’aprile dell’anno dopo. Che rappresenta il punto più basso toccato.

Poi un nuovo rialzo, tenendosi su una media di 14-16 dollari per azione, poi una nuova fase negativa tra l’ottobre 2014 e l’ottobre 2016. poi una nuova ripresa ed alterni rialzi e ricadute, scendendo comunque solo leggermente sotto quota 10 euro.

Dunque, come si evince da questo andazzo irregolare, le azioni Tenaris sono suggeribili per una diversificazione del proprio portafoglio titoli. Diciamo che non hanno mai subito crolli verticali, ma soprattutto ribassi graduali. Né sono mai saliti vertiginosamente alle stelle.

Abbiamo comunque potuto constatare come la sua storia sia fatta di costanti acquisizioni di aziende del settore, nonché aperture di sedi in varie parti del Mondo. Il che lascia ben sperare. Certo, non manca qualche controversia sindacale e giudiziaria.

Inoltre, in seguito all’accordo tra l’OPEC ed alcuni paesi non OPEC al fine di ridurre le produzioni e quindi ribilanciare l’equilibrio tra domanda e offerta, si è rinforzata la convinzione che gli attuali livelli di prezzo tenderanno a stabilizzarsi.

Alla luce di ciò, il gruppo Tenaris prevede una rapida crescita della domanda in seno ai Paesi nordamericani e a quelli orientali. Motivo? I tubi realizzati da Tenaris sono destinati prevalentemente per gli oleodotti. Certo, ciò fa anche sì che le sorti di questo gruppo si mescolino anche con quelle del petrolio.

Comprare azioni Tenaris vantaggi

Quali sono i vantaggi di acquistare azioni Tenaris? In primis, il fatto che questa azienda goda di un posizionamento di vantaggio nel suo settore di attività. Ovvero la produzione di tubi per uso petrolifero.

Tenaris vanta altresì una struttura finanziaria sana. Ciò dovuto al suo elevato flusso di cassa, che gli ha permesso le varie prestigiose operazioni di fusione. Ma pure di acquisire aziende al fine di sviluppare le sue attività e ridurre i propri costi operativi.

Infine, Tenaris non si ferma solo alla vendita di propri prodotti a livello internazionale, ma anche di creare degli impianti per produrli.

Come visto, Tenaris ha sedi in quasi tutti i continenti del Mondo assicurandosi così pure una certa vicinanza ai suoi clienti. Contemporaneamente, si assicura la possibilità di rispondere in maniera tempestiva alle loro esigenze.

Ciò comporta vantaggi economici molto rilevanti, come abbattere le spede di trasporto e di intermediazione. Mentre i costi della manodopera in diversi paesi sono anche bassi. Basta solo dire che ad oggi vanta oltre 25mila dipendenti (naturalmente, oltre agli operai tale cifra include manager e impiegati).

Tenaris ha tessuto importanti relazioni con le grandi compagnie produttrici di petrolio e gas del mondo.

Dove comprare azioni Tenaris

Dove e come è possibile acquistare azioni Tenaris? Il modo più sicuro per farlo è tramite i Broker, così come vengono chiamate le piattaforme che offrono un facile accesso al mondo del trading online.

Questi Broker offrono molti servizi appannaggio degli utenti iscritti, come:

1. Conto demo

2. Formazione

3. Grafici

4. Spread e Commissioni convenienti

5. Assistenza clienti

6. Svariati asset su cui investire

7. Segnali di trading

8. App

Nei prossimi due paragrafi vediamo due Broker su cui conviene puntare per comprare azioni Tenaris.

Comprare azioni Tenaris con con 24option

Il primo Broker che vogliamo segnalarvi è 24option. Nato nel 2009 e che si sta facendo sempre più strada nel nostro Paese essendo sponsor della Juventus.

Oltre ai tanti servizi offerti da 24option che abbiamo visto sopra, questo Broker si lascia preferire per 2 offerti solo da lui.

Segnali di trading di Trading central

I segnali di trading sono suggerimenti offerti ai clienti che ne fanno richiesta, su 24option peraltro gratuitamente, su quando è il momento giusto di investire. Orbene, 24option si avvale dei servizi di Trading Central.

Trading Central si prefigge l’obiettivo di analizzare le strategie di trading e produrre previsioni dei mercati finanziari. Soprattutto su forex, materie prime e azioni. Vanta un personale di altissimo livello, vincendo non a caso riconoscimenti nel Regno Unito per la sua esperienza utente ogni anno ininterrottamente dal 2009.

I segnali di trading di Trading Central sono elaborati da tre analisti finanziari indipendenti: IRP Euro, IRP of Asia ed è membro certificato di Inverstorside.

Le previsioni di Trading central si basano su due colonne:

  • analisi dei grafici che rispecchiano l’andamento degli asset
  • utilizzo dei modelli matematici, utilizzati per poter confermare una determinata direzione, nonché la pertinenza temporale
  • utilizzo di comprovati indicatori tradizionali
  • utilizzo delle candele giapponesi (o candlestick)

Per accedere ai segnali di trading gratuiti clicca qui.

eBook interattivi

Gli eBook interattivi si distinguono dai tradizionali scaricabili – comunque offerti da 24option – in quanto sono utilizzabili sulla piattaforma stessa. E rendono la formazione facile come se fosse un gioco, coinvolgendo maggiormente il trader.

Scarica subito l’ebook gratis per imparare a fare trading cliccando qui.

Comprare azioni Tenaris con Plus500

Un altro Broker che ci sentiamo di suggerirvi è Plus500 (clicca qui per andare sul sito), anche esso vantante regolare licenza CySEC e la partnership con una società di calcio prestigiosa: l’Atletico Madrid.

In particolare, Plus500 presta molta attenzione alla sicurezza dei suoi trader. Infatti, esso prevede il Centro formazione e conoscenza, dove vengono poste agli utenti alcune domande riguardanti la conoscenza sul trading. Particolare attenzione viene poi posta alla negoziazione tramite CFD. Acronimo col quale sono identificati i Contract for difference.

Per aprire un conto demo gratuito su Plus500 clicca qui.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY