Comprare (e vendere) azioni Saras: come fare e se conviene [2020]

Come comprare azioni Saras? Conviene comprare azioni Saras?

Chi mastica calcio forse saprà che stiamo parlando di una società che per decenni è stata dietro una delle principali squadre italiane: l’Inter. Infatti, la Saras è l’azienda petrolifera fondata nel 1962 da Angelo Moratti. Presidente dell’Inter anni ‘60 passata alla storia perché vinceva tutto, col mitico Hellenio Herrera come allenatore (non a caso, è passata alla storia come la Grande Inter. Vincendo tre scudetti, due Coppe Campioni e due Coppe Intercontinentali).

Poi negli anni ‘90 l’Inter passò, dopo altri cambi di proprietà al figlio Massimo. Che per la squadra si svenò letteralmente, trovando soddisfazioni soprattutto nel 2010. Quando vinse il Triplete con l’allenatore portoghese Josè Mourinho.

La Saras è poi uscita di scena nel calcio, con la cessione da parte di Moratti al tycoon indonesiano Erick Tohir qualche anno dopo. Resosi conto che la gestione era diventata finanziariamente insostenibile.

La Saras non è di certo passata di scena nel settore petrolifero. Dove tutt’oggi rappresenta una delle più grandi società ad affacciarsi sul Mediterraneo.

Acronimo di Società Anonima Raffinerie Sarde, con sede a Sarroch, vicino Cagliari, ha la capacità di produrre 15 milioni di tonnellate di barili all’anno (circa 300 mila barili al giorno). Praticamente un quinto della capacità di tutto il Paese. Inoltre, anche a livello europeo rappresenta uno dei principali operatori indipendenti.

Essendo quotata in Borsa, però, la Saras è anche una interessante occasione di investimento col trading online. Di seguito, pertanto, vediamo in breve la sua storia, se conviene investire su Saras, dove investire su Saras.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Azioni Saras in breve

Saras S.p.A. è una multinazionale energetica italiana specializzata nel settore della raffinazione del petrolio. Nonché nella vendita, nel trasporto e nella generazione di energia.

La sua sede legale è a Milano. Mentre, come detto nell’incipit, i suoi principali stabilimenti produttivi sono allocati a Sarroch, non lontano dal capoluogo regionale Cagliari, in Sardegna.

La sua capacità di raffinazione è di circa 15 milioni di tonnellate all’anno, il che la rende la più importante tra quelle che operano nell’Europa meridionale. Praticamente, il 15% della capacità totale di tutte le raffinerie italiane.

Negli anni, la Saras ha creato un impero che si occupa di diesel, benzina, gasolio per riscaldamento, gas di petrolio liquefatto (GPL), nafta e carburante per aviazione. Trovando i suoi principali sbocchi di mercato in Italia e in Spagna.

Dai primi anni 2000, si è inserita nel settore del gas, realizzando un impianto IGCC (Integrated Gasification Combined Cycle), con una potenza installata di 575 MW (gestito dalla controllata Sarlux Srl).

L’impianto genera oltre 4 miliardi di kWh di elettricità all’anno. I quali coprono praticamente quasi la metà del fabbisogno energetico di tutta la regione sarda.

Mentre dal 2005 ha avviato un grande parco eolico ad Ulassai, sempre in Sardegna (mediante la controllata Sardeolica Srl). Con una capacità installata di 96 MW.

La società è quotata su Borsa Italiana con il Codice: SRS. Lo stabilimento di Sarroch viene ritenuto all’avanguardia per efficienza e sostenibilità ambientale. Conta quasi 2mila dipendenti e al 2018 i ricavi sono stati di circa 10,4 miliardi di euro, con un utile netto di 140,4 milioni di euro.

Migliori piattaforme per investire sul titolo Saras

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social trading
Social trading, copy trading
*75% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500
Servizio CFDDemoISCRIVITI
fxtb
Corso trading gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Trade.com
Forex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Azioni Saras storia

Qual è la storia di Saras? L’azienda è stata fondata nel 1962 da Angelo Moratti ed è l’acronimo di Società Anonima Raffinerie Sarde.

Moratti iniziò fin da giovane ad occuparsi di petrolio, importando anche barili dal Texas. Acquistò anche la S.P.I. (Società Petrolifera Italiana) con raffinerie a Livorno e La Spezia, oltre ad essere stato presidente nel consiglio di amministrazione di colossi petroliferi come Mobil, Esso e Texaco.

Dal 1972 al 1976 fu anche comproprietario del Corriere della Sera insieme a Gianni Agnelli e gli eredi della famiglia Crespi. Corsera che poi fu ceduto a Rizzoli.

Angelo Moratti è passato alla storia anche per la presidenza dell’Inter, rilevata nel 1955 da Carlo Masseroni, fino al maggio 1968, quando a succedergli fu Ivanoe Fraizzoli. L’Inter tornò poi ai Moratti mediante il quarto dei suoi sei figli, Massimo. Che a sua volta la rilevò nel 1993 da Ernesto Pellegrini.

Saras iniziò le sue operazioni nel 1965 a Sarroch. Mentre a metà degli anni ’90 si impegna maggiormente nel mercato all’ingrosso del petrolio. Tramite due controllate: la spagnola Saras Energia e la italiana Arcola Petrolifera.

Con l’arrivo del nuovo Millennio, l’azienda entra nel campo della produzione di elettricità da gas naturale. Realizzando un impianto capace da solo di soddisfare il 45 percento dell’esigenza energetica della regione Sardegna.

Mentre nel 2005, anche per soddisfare la crescente spinta verso il green della produzione energetica, ha realizzato un grande parco eolico sempre in Sardegna. Precisamente ad Ulassai, provincia di Nuoro.

Azioni Saras controversie

Come ogni colosso petrolifero, anche Saras è stato ovviamente oggetto di critiche ed accuse.

Nel gennaio 2007 la Procura di Milano ha avviato un’indagine sulla quotazione di Saras per prezzi gonfiati. Il 12 maggio 2011 il caso è stato ufficialmente archiviato.

Nel gennaio 2009 è uscito Oil, film-documentario sulla raffineria di Sarroch di Massimiliano Mazzotta; il film indaga sulla morte di un operaio sul lavoro e sul presunto inquinamento diffuso provocato dalla raffineria.

La famiglia Moratti ha provato, senza successo, a bloccare la distribuzione del film presentando una causa.

Nel maggio 2009 tre operai sono morti sul lavoro presso la raffineria di Sarroch. In data 7 marzo 2014 la Corte d’Appello di Cagliari ha condannato Dario Scaffardi, dirigente di Saras, e Guido Grosso, ex dirigente, con una sospensione della pena di 20 mesi (contro la precedente sentenza di 24 mesi). Oltre alla concessione del risarcimento danni ai querelanti. Tuttavia, la società è stata giudicata non responsabile.

Comprare azioni Saras conviene?

Veniamo ora alla domanda che molti trader si pongono: comprare azioni Saras conviene?

Partendo da una analisi tecnica del titolo Saras, possiamo notare come esso sia in affanno da ottobre 2019. Quando è partita una costante caduta al ribasso. Tanto che in data 25 ottobre 2019 segnava 1.79 EUR per azione, ma poi è crollato gradualmente. Scendendo a 0,24 EUR il 20 marzo 2020, complice anche il Covid-19. Che ha dato una severa batosta a tutto il comparto petrolifero, complice il lockdown mondiale imposto dalla pandemia e la decimazione della produzione industriale.

Il titolo si è poi leggermente ripreso, toccando quota 0.84 EUR a giugno. Ma è di nuovo capitolato, tanto da toccare il suo minimo storico il 20 settembre 2020: a 0.43 EUR.

Al momento della scrittura, le azioni SARAS fanno registrare una nuova timida ripresa, portandosi a 0.47 EUR (+0.22%).

Gli stockholders sono invece i seguenti, con una presenza ancora importante della famiglia Moratti:

  • Massimo Moratti S.a.p.A. (20.011%)
  • Angel Capital Management S.p.A. (10.005%)
  • Stella Holding S.p.A. (10.005%)
  • Saras S.p.A. (0.970%)
  • Others (59.009%)

Queste invece le società controllate da SARAS al cento percento:

  • Sarlux S.r.l.
  • Saras Trading S.A.
  • Deposito di Arcola S.r.l.
  • Sarint S.A.
  • Sartec S.p.A.
  • Sargas S.r.l.
  • Reasar S.A.
  • Saras Energia SAU
  • Terminal Logistica de Cartagena SLU
  • Parchi Eolici Ulassai S.r.l.
  • Alpha Eolica S.r.l.
  • Sardeolica S.r.l.

L’utile per azione è calato al 0,028 €, circa il 76% in meno rispetto alle previsioni. I ricavi invece dovrebbero mantenere le stime, a 9,4 miliardi di euro.

Si attende comunque un rialzo per il 2021, concomitante alla ripresa dell’economia e dell’industria. Che dovrebbe risollevarsi dalle macerie e portare le azioni SARAS ad un prezzo di almeno 0.87 EUR cadauna. Stando almeno alle previsioni più negative. Le previsioni medie si attestano invece sui 1.24 EUR per azione.

Saras deve ovviamente anche vedersela con altri colossi del settore di caratura internazionale. Come le altre italiane ENI ed Enel, l’inglese British Petroleum, Chevron, Exxon Mobil e Saudi Aramco. Sebbene i suoi due principali mercati, Italia e Spagna, restano in gran parte nelle sue mani.

Come investire sulle azioni SARAS

Dunque, per rispondere alla domanda di partenza, ovvero se conviene investire in azioni SARAS, la risposta è sì. Perché parliamo pur sempre di un colosso petrolifero dalla lunga storia e con una visione futurista green. Tuttavia, occorre distinguere i tipi di investimento sulle azioni SARAS in base alla linea temporale.

  • Breve termine: le azioni SARAS potrebbero ancora subire dei cali nel breve, quindi potrebbe essere interessante investire al ribasso. E ciò viene consentito tramite i CFD
  • Lungo termine: le azioni SARAS dovrebbero ben presto riprendere un rialzo, quindi potrebbe essere interessante puntare al rialzo in concomitanza con una ripresa dell’economia. Ed anche ciò è possibile tramite CFD

Dove investire sulle azioni SARAS

E’ possibile investire nelle azioni SARAS tramite Broker con regolari licenze per operare, così da mettersi al riparo da possibili truffe.

Va poi detto che vanno ricercati Broker che offrono condizioni economiche vantaggiose. Come Commissioni e Spread bassi. Oltre a tanti servizi appannaggio del trader quali:

  • formazione
  • conto demo
  • grafici
  • assistenza clienti
  • app
  • leva finanziaria
  • segnali di trading

Investire sul titolo Saras con ForexTB

Ecco le principali caratteristiche del Broker ForexTB:

  • 4 account tra cui scegliere
  • segnali di trading del colosso del settore Trading Central
  • Licenza CySEC
  • Deposito minimo 250 euro
  • Circoscritta ma soddisfacente proposta di asset
  • Conto demo con 100mila euro virtuali
  • Formazione con eBook e Glossario

Per sfruttare la migliore formazione sul trading visita il sito di ForexTB cliccando qui.

Investire sul titolo Saras con eToro

Ecco le principali caratteristiche del Broker eToro:

  • Copy trading
  • Social trading
  • CopyPortfolios
  • eWallet per criptovalute
  • Licenza CySEC, FCA e ASIC
  • Deposito minimo iniziale: 200 euro
  • Un solo account disponibile

Per aprire un conto gratis su eToro ed iniziare a fare trading sulle azioni clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire sul titolo Saras con Plus500

Queste invece le caratteristiche principali di Plus500:

  • Sponsor di Atalanta, Atletico Madrid, Legia Varsavia e Young Boys
  • Assistenza clienti in Live chat
  • 32 lingue disponibili
  • +2500 account tra cui scegliere
  • Formazione e Conto demo a 100mila euro virtuali
  • Un solo account disponibile
  • 100 euro per iscriversi

Per aprire un conto demo su Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Investire sul titolo con Trade.com

Ed eccoci, infine, all’ultimo Broker che vi suggeriamo. Trade.com ha dalla sua queste caratteristiche:

  • Conto demo a 40mila euro che si ricarica giunto a zero
  • Coaching personalizzato
  • Segnali di trading di Trading central
  • Selezione di azioni divise per settori e caratteristiche
  • 5 account tra cui scegliere
  • Deposito minimo iniziale di 100 euro

Per aprire un conto su Trade.com ed iniziare a investire in azioni clicca qui.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 79.20% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.