Comprare azioni Gilead: come fare e se conviene [2021]

Dove comprare le azioni Gilead? Quali sono i migliori Broker per investire sulle azioni Gilead?

In questo articolo ti daremo una guida completa sulle azioni Gilead. Si tratta di una società americana di biofarmaceutica, la quale si occupa di ricerca, sviluppo e commercializzazione di farmaci.

Del resto, il settore farmaceutico è un settore altamente speculativo, tanto che molte società, proprio come questa, sono quotate in Borsa e fanno grossi affari sulla salute delle persone. Inutile girarci intorno.

Tuttavia, qui non siamo per fare moralismi ma per cercare di trarre un profitto proprio dalle multinazionali quotate in Borsa, tramite il trading sulle loro azioni.

Vedremo se nel caso delle azioni Gilead conviene davvero investire e come fare nella pratica.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker eToro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale .

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Gilead: cos’è?

Gilead è stata quotata in Borsa il 24 gennaio 1992, con un prezzo di lancio di 0,70 USD per azione.

Nome completo Gilead Sciences, abbiamo detto che si tratta di una multinazionale biofarmaceutica americana attiva nel settore della ricerca, dello sviluppo e della commercializzazione di farmaci.

In particolare, queste le patologie che i suoi farmaci trattano:

  • HIV
  • epatite B
  • epatite C
  • influenza

Tra i farmaci più utilizzati su scala globale, si ricordano Harvoni, Sovaldi e Remdesivir.

E’ stata fondata nel 1987, con sede a Foster City, nello Stato della. Ricordiamo altresì che è inclusa nel NASDAQ Biotechnology Index e nell’indice S&P 500.

Conta circa 1.800 dipendenti. Nel marzo 2020, ha completato l’acquisizione di Forty Seven, Inc. per “$ 95,50 per azione netti, con un totale dell’operazione di circa $ 4,9 miliardi.”

Nel giugno 2020, secondo una indiscrezione di Bloomberg, AstraZeneca Plc si stava muovendo per rilevare Gilead tramite una operazione di quasi $ 240 miliardi. Da parte sua, però, Gilead ha annunciato sempre a giugno che voleva acquisire il 49,9% di Pionyr Immunotherapeutics Inc per un totale di $ 275 milioni.

Accordo poi annunciato il successivo settembre, per $ 21 miliardi ($ 88 per azione). Una operazione che gli ha permesso di entrare nel commercio dei farmaci per la cura del cancro Trodelvy.

A fine 2020, inoltre, ha annunciato di voler acquisire la biotecnologia tedesca MYR GmbH, per 1,15 miliardi di euro, oltre a ulteriori 300 milioni di euro. Quest’ultima è specializzata nel trattare il virus dell’epatite delta cronica.

Come ogni multinazionale del farmaco, anche Gilead non manca di critiche ed accuse.

A fine 2018, per esempio, The Times ha rivelato che la società avrebbe sfruttato il Double Irish al fine di aggirare le tasse americane. Per un circa di circa 20 miliardi in 2 anni.

Ancora, non sono mancate azioni legali contro Gilead poiché avrebbe volutamente ritardato lo sviluppo di farmaci antiretrovirali a base di tenofovir alafenamide fumarato (TAF) in nome del profitto. Arrecando pesanti danni anche permanenti ai pazienti affetti da HIVche ne fanno uso.

Altre critiche sono pervenute per il prezzo considerato troppo alto del suo farmaco brevettato sofosbuvir.

Gilead avrebbe anche applicato la concorrenza sleale stipulando accordi di licenza volontaria (VLA) con società di paesi in via di sviluppo come l’India.

Il 21 gennaio 2020, il Wuhan Institute of Virology ha presentato domanda per un “brevetto d’uso” cinese su remdesivir, per il nuovo uso del trattamento del COVID-19. [88]

Gilead ha avuto anche un ruolo nella lotta al Covid-19, ottenendo il riconoscimento della licenza per il remdesivir il 23 marzo 2020. La critica deriva dal fatto che in questo modo si incoraggia la produzione di farmaci che colpiscono meno di 200.000 americani. Concedendo, oltre ad esenzioni fiscali, anche diritto di monopolio.

Remdesivir è stato anche utilizzato durante la fase iniziale della Pandemia negli Usa, ottenendo finanziamenti dal governo americano. Così il colosso farmaceutico ha dichiarato il farmaco “orphan drug” il successivo 25 marzo. Pur detenendone il brevetto da oltre 20 anni in più di 70 paesi nel Mondo.

Piattaforme migliori per investire in azioni Gilead

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Social trading, copy trading
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFDSocial tradingISCRIVITI
Servizio CFDDemoISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Azioni Gilead: le domande frequenti

Cerchiamo di rispondere ad alcune domande sulle azioni Gilead prima di proseguire:

Conviene comprare azioni Gilead?

Assolutamente si. Si tratta di una azienda farmaceutica solida e dunque fa parte di quelle aziende in cui conviene investire in questo momento. E’ importante seguire le giuste strategie per fare profitti sul lungo termine.

Dove compare azioni Gilead?

Si può seguire il metodo tradizionale di acquisto delle azioni in Banca oppure utilizzare i broker CFD che permettono di negoziare sulle azioni in modo più semplice e senza pagare commissioni.

Quale piattaforma usare per negoziare azioni Gilead?

Ce ne sono molte, si può partire dalle più semplici come eToro che permettono di usare strumenti come il copy trading per prendere spunto dai trader più bravi e negoziare in sicurezza.

Quotazione Azioni Gilead

Gilead, al momento della scrittura, quota 59,08 USD per azione. Il titolo ha registrato un periodo d’oro lungo tutto l’arco del 2015, quando è arrivato a sfiorare quota 120 dollari nel mese di giugno.

Nel grafico seguente possiamo osservare l’andamento del titolo Gilead:

Poi il graduale calo fino al dimezzamento del suo valore giusto un anno dopo, per poi registrare una risalita tra il 2017 e il 2018. Benché sia andato poco oltre gli 80 dollari.

Poi una fase piatta nel corso del 2019, mantenendo un prezzo medio di 65 dollari. Nel 2020 è arrivata una impennata tra marzo e aprile, che ha portato il titolo a sfiorare gli 80 dollari. Poi un leggero calo nella seconda metà dell’anno.

Come tutte le multinazionali farmaceutiche, anche il prezzo delle azioni Gilead è fortemente influenzato positivamente dalle notizie riguardanti il lancio di un nuovo farmaco, l’acquisizione di un’altra compagnia, il brevetto per la cura di una nuova malattia.

Di contro le azioni possono essere pesantemente influenzate in negativo dalla notizia di qualche scandalo, dal ritiro di qualche farmaco, dalla cessione di qualche ramo di attività, dal taglio di personale, ecc.

Per esempio, l’impennata del 2015, è presumibilmente collegata al fatto che la multinazionale americana abbia messo a segno 3 importanti colpi:

  • Phenex Pharmaceuticals per $ 470 milioni, specializzata nella cura delle malattie del fegato
  • EpiTherapeutics per $ 65 milioni, specializzata nella regolazione della trascrizione genica nel cancro
  • Il 15 percento di Galapagos NV, per un investimento di 425 milioni di dollari, specializzata nell’artrite reumatoide, la colite ulcerosa e il morbo di Crohn

Il sussulto rialzista di marzo ed aprile 2020 è dovuto invece al fatto che uno dei suoi farmaci, come visto il Remdesivir, è stato usato inizialmente per il trattamento del Covid-19. Nel settembre 2020 l’Oms ha poi annunciato che il farmaco non avrebbe alcuni effetti positivi sul nuovo coronavirus.

Dunque, è sempre buona norma affiancare una approfondita analisi tecnica ad una analisi fondamentale che percepisca quali sono le news più importanti che attendono le società farmaceutiche e che potrebbero portare rialzi e ribassi dei prezzi.

Per approfondimenti: Come investire sulle migliori aziende farmaceutiche.

Come investire in azioni Gilead

Il modo migliore per investire nelle azioni Gilead è quello di affidarsi a Broker che permettono di effettuare il trading CFD. Acronimo di Contract for difference. Proprio perché non conviene diventare azionisti di una società quotata in Borsa (o non quotata), poiché ciò comporta maggiori rischi, investimenti più elevati e anche incombenze burocratiche.

Invece, investire in Contract for difference porta il vantaggio di poter investire nelle azioni anche al ribasso, quindi non solo al rialzo (vendita allo scoperto). Guadagnerai dunque anche nel caso in cui le azioni della società Gilead dovessero crollare. Ovviamente azzeccando la previsione.

Vediamo dunque quali sono i migliori Broker per fare trading CFD sulle azioni Gilead.

Investire sul titolo Gilead con OBRinvest

Il broker OBRinvest (clicca qui per maggiori informazioni) ha regolare licenza CySEC e consente di sfruttare i segnali di trading di una società specializzata come Trading Central.

OBRinvest permette di scegliere tra 4 account diversi, partendo da un deposito minimo di 250 euro.

Ottime le condizioni che offre, in termini di commissioni e spread.

Per investire sulle azioni Gilead con OBRinvest clicca qui.

Investire sul titolo Gilead con eToro

Il broker eToro (clicca qui per maggiori informazioni) ha invece 3 licenze per operare (oltre alla succitata CySEC anche FCA e ASIC).

Il broker offre dei servizi interessanti come il copy trading per copiare cosa fanno i trader vincenti. Il CopyFunds per investire su panieri di asset. Il Social trading, per interagire con gli altri trader. O l’eToroX, un wallet per gestire le criptovalute.

Anche eToro offre condizioni di spread e commissioni ottime.

Per investire sul titolo Gilead con eToro visita questa pagina.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading sul titolo Gilead con Plus500

Plus500 (clicca qui per maggiori informazioni) è un altro Broker che ci sentiamo di consigliarti. Oltre ad avere anche esso licenze CySEC e FCA, richiede solo 100 euro di deposito minimo, pur avendo un solo account.

Plus500 offre un Conto demo con oltre 100mila euro virtuali, un sistema di alert che ti avvisa sulle variazioni di prezzo degli asset, ottime condizioni in termini di spread e commissioni, oltre trenta lingue tra cui scegliere, una assistenza clienti in Live chat e oltre 2500 asset su cui spaziare per diversificare il proprio portafoglio titoli.

Per iniziare a fare trading sul titolo Gilead visita questa pagina.

72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Investire sul titolo Gilead con XM.com

Il broker XM (clicca qui per maggiori informazioni)ha anche esso licenza CySEC e ASIC. La vera chicca è che pretende solo 5 euro di deposito minimo, e consente di scegliere tra 3 account diversi.

Anche qui, malgrado il basso livello di ingresso, non manca un Conto demo con 100mila euro, oltre mille asset su cui investire, spread che arrivano anche sulle 0 pips, 16 piattaforme di trading diverse e più di trenta riconoscimenti per il suo operato.

Xm.com è dislocato in oltre 160 paesi.

Per iniziare a investire sulle azioni Gilead con XM visita questa pagina.

Competitors Gilead

Abbiamo visto in altri articoli alcuni competitors di Gilead nel settore Farmaceutico, aziende sulle quali conviene puntare anche nel breve termine. Le principali aziende sono:

Comprare azioni Gilead conviene?

Dunque, tiriamo le somme di questa recensione sulle azioni Gilead. Conviene investire su di esse? La risposta è sì, pur attenendosi a quanto detto fino ad ora.

Ovvero, approfondire il titolo sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Affidarsi a Broker con regolari licenze per operare.

Fare tanta pratica con il Conto demo che le piattaforme di trading online mettono a disposizione. Così da comprendere se il trading fa per noi, se questo titolo è quello giusto, ecc.