Comprare azioni Gazprom (e vendere): come fare e se conviene [2020]

Conviene comprare azioni Gazprom? Gazprom è un colosso russo del gas, una multinazionale che porta il gas nelle case di centinaia di milioni di persone.

Il gas, come noto, è già di per sé un asset sul quale è possibile investire. Facendo leva sui movimenti di prezzo. I quali tendono a salire durante i periodi invernali, dove il consumo medio sale un po’ ovunque per via del riscaldamento. Ovviamente nelle zone della stessa Madre Russia e quelle limitrofe ancora di più.

Non solo il fattore climatico, però, incide sulle materie prime energetiche. Bensì, anche i fattori geopolitici per esempio. Basta una crisi diplomatica, una crisi di governo, un colpo di stato o una malaugurata guerra, che il prezzo tende a salire o a crollare.

Così come influenti sono anche i fattori economici, come le crisi industriali per esempio. O i fattori tecnologici, come la scoperta di una nuova fonte di energia rinnovabile, o la sua diffusione.

Tuttavia, il gas ha bisogno di essere estratto, lavorato e condotto nelle case. E per fare ciò ci sono delle società specializzate, sulle quali è altrettanto possibile investire. E anche su tali società possono pesare quei fattori. Così come la concorrenza interna ed estera di altre società.

In questa guida completa sulle azioni Gazprom, ci occuperemo quindi di tali aspetti. Per comprendere se conviene investire e in che modo.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Gazprom descrizione

Per investire su di un asset, dobbiamo ovviamente prima conoscerlo bene. Quindi, partiamo su qualche nota riguardo la multinazionale Gazprom.

Nome completo PJSC Gazprom, si tratta di una multinazionale energetica russa, con la sede principale a San Pietroburgo. Precisamente a Laktha Center.

Nel 2019 ha raggiunto un primato: superando le proprie vendite per oltre 120 miliardi di dollari, è diventata la più grande società nel settore del gas naturale quotata in borsa al mondo.

Forbes, nel suo annuale Global 2000 stilato nel 2020, ha posizionato Gazprom al 32mo posto della classifica mondiale delle società pubbliche più grandi del Mondo.

Gazprom è la combinazione di due parole: Gazovaya e Promyshlennost. Che tradotti in italiano stanno per Industria del gas.

Gazprom occupa tutti gli aspetti dell’industria del gas:

  • esplorazione
  • produzione
  • raffinazione
  • rasporto
  • distribuzione
  • marketing
  • generazione di energia

Nel 2018, Gazprom è arrivata a produrre oltre un decimo del gas naturale mondiale. Nella fattispecie: 497,6 miliardi di metri cubi di gas naturale e associato, e 15,9 milioni di tonnellate di gas condensato. Imponenti anche le riserve di gas accertate.

Gazprom possiede a sua volta altri colossi all’estero, come Nord Stream e TurkStream.

Gazprom ha una importante presenza anche nel settore petrolifero, mediante la controllata Gazprom Neft, arrivando a produrre circa 41 milioni di tonnellate, mentre le riserve sono pari a 2 miliardi di tonnellate.

Infine, ha diversificazione degli investimenti del colosso russo si è spinto anche verso i settori industriali. Tra cui finanza, media e aviazione. Oltre a presenze con quote in altre società.

Gazprom è anche proprietario e sponsor della squadra di calcio dello Zenit San Pietroburgo, dei club di pallavolo VC Zenit-Kazan e Gazprom-Ugra Surgut.

Dal 2007 è diventato anche sponsor dello Schalke 04 e dal 2010 dello Stella Rossa di Belgrado.

Dal luglio 2012 è diventata sponsor della UEFA Champions League e della Supercoppa UEFA. Partnership terminata il 2015. Nello stesso 2012, Gazprom è diventata sponsor del Chelsea, che proprio quell’anno aveva vinto la Champions League. Anche in tal caso è finita nel 2015.

Ha sponsorizzato anche la Coppa del Mondo FIFA 2018 organizzata dalla Russia.

Gazprom è stata anche sponsor del team Minardi F1 tra il 2002 e il 2003.

Piattaforme regolamentate per investire in Gazprom

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social trading
Social trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500
Servizio CFDDemoISCRIVITI
fxtb
Corso trading gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Trade.com
Forex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Comprare azioni Gazprom: le domande frequenti

Prima di vedere se conviene investire in azioni Gazprom rispondiamo ad alcune domande frequenti:

Conviene comprare azioniGazprom?

Decisamente si, Gazprom è uno dei colossi del settore energetico. Si tratta dunque di quei titoli che ogni trader dovrebbe utilizzare.

Qual è la quotazione del titolo Gazprom?

Basta consultare il grafico con l’andamento del titolo per capire che è in crescita.

Dove comprare azioni Gazprom?

Si possono utilizzare le migliori piattaforme di investimento come Plus500 ed eToro che consentono di fare trading sul prezzo del titolo tramite CFD.

Gazprom storia

Le origini di Gazproim risalgono al 1943, quando l’Urss diede avviò ad una industria del gas di respiro nazionale, coordinata. Circa un trentennio dopo, ha centralizzato nelle mani del Ministero dell’industria e del gas l’attività di esplorazione, sviluppo e distribuzione del gas.

L’Urss è diventata leader nella produzione di Gas, quando, tra gli anni ‘70 e ‘80, furono rinvenuti importanti giacimenti in Siberia, negli Urali e nella regione del Volga.

Nel 1989, con ormai il crollo dell’Urss alle porte, il Ministero dell’Industria del gas fu ribattezzato State Gas Concern Gazprom. Diventando di fatto la prima impresa corporativa statale di tutta l’Unione sovietica. Ma è anche quest’anno che viene creata ufficialmente la società Gazprom.

Con il suo disfacimento, l’industria del gas fu smembrata in varie società nazionali di nuova costituzione, come Ukrgazprom e Turkmengazprom.

Nel 1989 Gazprom fu privatizzata, sebbene mantenendo determinati obblighi patrimoniali nei confronti dello Stato. Per poi tornare sotto il controllo del governo all’inizio degli anni 2000 per volere del Presidente Putin.

La società è dunque prevalentemente statale con una parte quotata sulla Borsa di Mosca.

Conta una capitalizzazione di mercato di circa 80 miliardi.

Gazprom è stata spesso accusata dall’organizzazione ambientalista internazionale Greenpeace per le sue trivellazioni nell’Artico.

Nel 2013 la polizia russa ha anche arrestato trenta attivisti di Greenpeace di sedici nazionalità diverse. Tra cui un italiano. Accusandoli di pirateria e teppismo, una accusa che prevede per la legge russa fino a 15 anni di reclusione. Gli attivisti sono stati poi rilasciati ma hanno sempre sostenuto di stare operando in acque internazionali.

Compare azioni Gazprom conviene?

Conviene comprare azioni Gazprom? Abbiamo visto che stiamo parlando di un colosso del Gas, che serve, oltre al continente russo, altri paesi europei. Ben 25.

L’Unione europea, nel suo complesso, riceve un quarto del suo approvvigionamento di gas da Gazprom. Infatti, quasi la metà del profitto di Gazprom proviene dall’Ue.

Per quanto concerne l’utile per azione (EPS), Gazprom è cresciuto di quarto all’anno negli ultimi 3 esercizi.

Per quanto riguarda i margini di interessi e di tassazione (EBIT), i suoi azionisti possono contare su un incremento passato dal 20% al 22%. Mentre i ricavi sono in aumento.

Vediamo come stanno andando le quotazioni del titolo Gazprom in Borsa:

Dunque, comprare le azioni Gazprom e tenerle nel proprio portafoglio titoli resta comunque una scelta valida. Essendo un titolo dalle basi solide.

Investire sul titolo Gazprom con ForexTB

Il Broker ForexTB (clicca qui per maggiori informazioni) è un’ottima scelta per investire in azioni Gazprom. Ecco alcune caratteristiche:

  • Licenza CySEC
  • 4 account tra cui scegliere
  • 250 euro deposito minimo
  • segnali di trading di Trading Central
  • Conto demo da 100mila euro
  • Glossario, Webinar e eBook scaricabili
  • Deposito minimo: 250 euro

Per saperne di più sui servizi di ForexTB clicca qui.

Investire sul titolo Gazprom con eToro

Ecco le caratteristiche principali del Broker eToro (clicca qui per maggiori informazioni):

  • Licenza CySEC, FCA, ASIC
  • Copy trading
  • CopyPortfolios
  • Social trading
  • Deposito minimo: 200 euro (un solo account disponibile)

Per aprire un conto gratuito su eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading sul titolo Gazprom con Plus500

Queste invece le principali caratteristiche di Plus500 (clicca qui per maggiori informazioni) se hai deciso di investire sulle azioni Plus500:

  • Deposito minimo 100 (un solo account disponibile)
  • Licenza CySEC e FCA
  • Oltre 2.500 asset disponibili
  • 32 lingue
  • Assistenza clienti in Live chat
  • Conto demo

Per aprire un conto demo gratuito su Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Investire sul titolo Gazprom con Trade.com

Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale) presenta invece queste caratteristiche:

  • 5 account disponibili
  • Deposito minimo 100 euro
  • Segnali di trading di Trading Central
  • 5 Pacchetti azionari organizzati da esperti del Broker
  • Conto demo che si ricarica giunto a zero
  • Coach personalizzato

Clicca qui per aprire una demo gratis su Trade.com

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 79.20% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.