Comprare azioni Carnival: come fare e se conviene [2020]

Conviene comprare azioni Carnival? Come fare? In questa guida completa sulle azioni Carnival, risponderemo a queste ed altre domande.

Carnival Corporation & plc è una società anglo-statunitense, colosso del settore delle crociere. Un settore pesantemente colpito dalla Pandemia del Covid-19, giacché da quando è esplosa a livello mondiale da fine febbraio 2020, il settore dei viaggi sul mare è stato uno dei primi ad essere pesantemente colpito. Dato che le crociere sono state subito fermate.

Fato a poi voluto, per questo settore, che proprio una nave da crociera diventasse il primo caso di focolaio al Mondo: la Diamond Princess, rimasta bloccata in Giappone. Trasformatasi in autentico gigantesco esperimenti sanitario sulle onde. Nave sulla quale sono rimasti fermi anche degli italiani, di origine siciliana (Pozzallo, in provincia di Ragusa).

Carnival è anche proprietaria di Coste Crociere, altro marchio finito sotto la lente di ingrandimento della cronaca per il caso Costa Concordia di gennaio 2012. Che pure gettò cattiva luce sulla società, certi vizi promozionali alquanto discutibili (gli inchini vicinissimi alle coste) ma anche sul settore in generale.

Da ciò si evince come il settore delle crociere sia sovente esposto a casi di cronaca, ma stiamo anche parlando di un settore molto florido. Che movimenta milioni di persone e altrettanti dollari ogni anno. Tra l’altro, lo scioglimento dei ghiacciai nell’Artico, oltre ad aprire nuove strade per l’estrazione di petrolio, sta aprendo nuovi varchi interessanti proprio alle crociere.

Dunque, in questo articolo vediamo come investire sulle azioni Carnival e se conviene, nonché come investire sui Broker.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker eToro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni. Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Carnival in breve

Come detto, Carnival Corporation & plc è un operatore crocieristico britannico-americano. Diventata, acquisizione dopo acquisizione, la società più grande al mondo con le sue oltre 100 navi e 10 marchi.

La società è composta a sua volta da due società. Una americana, l’altra britannica:

  • Carnival Corporation con sede in Florida
  • Carnival plc con sede nel Regno Unito, a a Southampton

E’ quotata alla Borsa di New York, mentre Carnival plc è quotata sulla London Stock Exchange. Il titolo Carnival è altresì elencato su entrambi gli indici S&P 500 e FTSE 250.

Comprare azioni Carnival: le domande frequenti

Vediamo di approfondire la questione rispondendo ad alcune domande:

Conviene comprare azioni Carnival?

E’ un momento difficile per il settore dei viaggi, tuttavia molti analisti ritengono sia ancora un ottimo investimento nel medio lungo periodo.

Come si fa ad investire in azioni Carnival?

Si possono utilizzare le piattaforme CFD come ad esempio ForexTB che permettono di fare trading sul prezzo in ogni situazione di mercato con commissioni basse.

Quali sono le previsioni per le azioni Carnival?

Vedremo come si evolverà la situazione nel settore viaggi, tuttavia le previsioni per Carnival sono positive.

Carnival storia

Carnival Corporation è stata fondata nel 1972, con la denominazione di Carnival Cruise Line.

Ha registrato una crescita esponenziale per tutti e due i decenni successivi, sia grazie alla quotazione sulla Borsa di New York nel 1987, sia perché ha acquistato varie società strategiche del settore:

  • Holland America Line
  • Windstar Cruises
  • Westours
  • Seabourn Cruise Line
  • Costa Crociere
  • Cunard Line

Nel 1993 adottò il nome Carnival Corporation, al fine di distinguere la società madre dalla sua filiale ammiraglia.

Con il nuovo millennio cambia nome in P&O Princess Cruises plc, con la scissione della divisione navi da crociera del gruppo P&O. Operante dal 1837.

Nel 2003, Carnival Corporation ha acquisito P&O Princess Cruises plc, sebbene quest’ultima resterà una società separata, quotata alla Borsa di Londra.

P&O Princess Cruises plc aveva già in tasca un accordo di fusione con Royal Caribbean Cruises Ltd. Tuttavia, esso si è sciolto quando è subentrata Carnival Corporation.

Non solo acquisizioni però. Carnival ha effettuato anche delle cessioni ad inizio 2007: Windstar Cruises, ad Ambassadors Group, e Swan Hellenic, a Lord Sterling.

Nell’ottobre 2015 è stata fondata CSSC Carnival Cruise Shipping. Una joint venture che vede mettersi insieme Carnival con 2 società cinesi: China Investment Corporation e China State Shipbuilding Corporation.

Carnival Corporation aveva in progetto di avviare un nuovo terminal nel porto di Sasebo, in Giappone per il 2020. Ma la Pandemia del Covid-19 ha probabilmente fermato il progetto.

Nel giugno 2018, Carnival Corporation ha acquistato White Pass e la Yukon Route da TWC Enterprises Limited per 290 milioni di dollari. Si tratta di operazioni di matrice portuale, ferroviaria e commerciale nell’Alaska.

Conviene comprare azioni Carnival?

Al momento della scrittura, le azioni Carnival sono in apnea (è proprio il caso di dirlo) per la questione Covid-19.

Infatti, il titolo è passato dai 51,90 dollari del 19 febbraio a 8,49 dollari il 4 aprile. Per poi risollevarsi un po’ nel periodo successivo, ma non riuscendo mai a toccare i 19 dollari, mantenendosi su una media di 16 dollari.

Come detto, il settore delle crociere è stato pesantemente colpito dalla Pandemia, non vedendo ancora il minimo spiraglio dall’inizio della Pandemia. Rispetto ad altre attività che hanno ripreso, o non si sono mai fermati, seppur a regimi ridotti. Si pensi ai viaggi in aereo o in treno.

Tutti gli itinerari delle navi da crociera sono stati cancellati nel marzo 2020 a causa della pandemia mondiale. Inoltre, non sono mancate perdite tra i passeggeri: ben 55.

La società sta anche impostando una politica di ristrutturazione per ovviare alla crisi, iniziando dalla cessione di 18 navi. Praticamente circa un quinto di quelle in suo possesso.

Quattro navi erano già state demolite: Carnival Fantasy, Carnival Fascination, Carnival Imagination, Carnival Inspiration e Costa Victoria. Mentre alcuni ordini sono stati rimandati.

La US Securities and Exchange Commission ha rivelato che le perdite per la Carnival sono quantificabili in 1,7 miliardi di dollari.

Da quantificare ora anche quali saranno le perdite in termini di posti di lavoro. Licenziamenti inevitabili alla luce del brusco stop alle sue attività.

A ciò aggiungiamoci anche i problemi che di tanto in tanto un colosso come Carnival deve affrontare. Abbiamo già citato a quanto accadde alla Diamond Princess, nave da crociera sempre del suo gruppo. Dato che è appartenente alla flotta della Princess Cruises.

Oppure, quanto accadde alla Costa Concordia, nave che nel gennaio 2012 ha colpito uno scoglio al largo dell’Isola del Giglio. Incidente nel quale prevalsero le negligenze del Comandante, e dove 32 passeggeri e membri dell’equipaggio persero la vita. Ai quai si aggiunge la morte 1 operatore di salvataggio e il ferimento di 64 persone.

Carnival è stata anche spesso accusata di violare il rispetto dell’ambiente. Nel 2002 la Carnival Corporation si è dichiarata colpevole presso il tribunale distrettuale di Miami, per aver inquinato le acque tramite le sue navi dal 1996 al 2001. condannata così a pagare 18 milioni di dollari.

Ancora, per aver scaricato oli inquinanti nei mari e aver coperto tale misfatto, la Princess Cruise Lines è stata multata di 40 milioni di dollari nel 2016. I fatti si sarebbero perpetrati dal 2005 al 2013 e si tratta della multa più salata per reati ambientali. Subendo anche una ulteriore multa di 20 milioni di dollari nel 2019, per non aver ovviato alle sue mancanze.

Naturalmente, questi elencati sono tutti i misfatti. Ma venendo alle note positive, stiamo parlando di un colosso del settore crociere, che a sua volta include molte società importanti. Che nel 2019 ha fatturato circa 20 miliardi e che conta un patrimonio di 25 miliardi e un attivo di altrettanti miliardi. Oltre a vantare circa 120mila lavoratori sparsi per il Mondo.

Naturalmente, il 2020 lascerà un pesante strascico sulla società. Che chiuderà il 2020 con pesanti perdite a causa della sua quasi totale inoperatività. Ci si attende probabilmente un piano di licenziamenti e il disimpegno di alcune società per recuperare.

Tuttavia, a noi qui interessa l’aspetto borsistico e considerando che oggi il titolo vive un momento difficile ed è frenato dalla mancata ripresa, potrebbe essere il momento giusto per comprare azioni Carnival. In vista di una ripresa dei viaggi che dovrebbe ripartire nel corso del 2021.

Infatti, le compagnie stanno già da alcune settimane mettendo in circolo delle promozioni da sfruttare quando si tornerà a viaggiare. Con possibilità di rimandare il viaggio o annullarlo.

Del resto, è bastato l’annuncio del nuovo vaccino ormai in procinto per far crollare alcuni titoli, per incentivarne altri. Dunque, avere nel proprio portafoglio titoli le azioni Carnival con una strategia cassettista, potrebbe essere la soluzione migliore.

Investire sul titolo Carnival con ForexTB

Dove investire sulle azioni Carnival? Il primo Broker che ci sentiamo di indicare è ForexTB (clicca qui per maggiori informazioni). Broker che presenta queste caratteristiche:

  • Licenza CySEC
  • Segnali di trading di Trading Central
  • 4 account disponibili
  • Deposito minimo: 250 euro
  • Conto demo di 100mila euro
  • Glossario
  • eBook
  • Webinar

Per iniziare a investire con ForexTB clicca qui.

Investire sul titolo Carnival con eToro

Il Broker eToro è un’altra piattaforma di trading online molto conveniente che ha queste caratteristiche:

  • Licenza CySEC, FCA e ASIC
  • Copy trading
  • CopyPortfolios
  • Social trading
  • Wallet criptovalute eToroX
  • Sezione formativa eToro Accademy
  • 1 solo account
  • Deposito minimo: 200 euro

Per aprire un conto demo su eToro e investire sulle azioni Carnival clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire sul titolo Carnival con Plus500

Il Broker Plus500 non può mancare tra i nostri suggerimenti su come comprare azioni Carnival. Per le seguenti caratteristiche:

  • Licenza CySEC e FCA
  • Assistenza clienti in Live chat
  • Conto demo con 100mila euro
  • 32 lingue disponibili
  • 1 solo account
  • Deposito minimo di 100 euro
  • +2.500 asset tra cui scegliere

Per aprire un conto demo con Plus500 clicca qui.