Come fare trading di Ethereum ? Ecco una guida completa

Come fare trading di Ethereum? Conviene fare trading di Ethereum? Come funziona trading di Ethereum? Quali sono i migliori Broker per il trading di Ethereum? Quali sono i vantaggi di fare trading con Ethereum? Cos’è Ethereum? Come funziona Ethereum? Ethereum è una truffa? Qual è la migliore alternativa al trading Ethereum?

Se vi state ponendo queste domande, siete approdati nell’articolo giusto. Per quanto venga considerata la sorella minore di Bitcoin, l’alter ego di quest’ultima, e, come vengono definiti personaggi come Toto Cutugno nel mondo della musica e Carlo Ancelotti in quello del calcio, ovvero “eterna seconda”, Ethereum resta una criptovaluta fondamentale per il settore a cui appartiene.

Ethereum, come vedremo più specificatamente di seguito, non è una semplice criptovaluta. Ma ha introdotto un sistema rivoluzionario per il mondo del commercio e non solo. I cosiddetti smart contracts. Contratti digitali open source che scavalcano figure burocratiche costose e rallentatrici, mentre tutto viene fatto in maniera virtuale e avallato dalla comunità stessa.

Gli smart contracts si stanno facendo gradualmente strada. Anche nel mondo dei colossi finanziari. Esempio palese in tal senso è quello di Sociéte Generale, 19ma banca al mondo, che ha deciso l’emissione di obbligazioni da 112 milioni di dollari proprio tramite smart contract.

La mossa della banca francese potrebbe anche segnalare il riconoscimento che le istituzioni creditizie “non possono permettersi di voltare le spalle alle minacce dirompenti e alle opportunità poste da protocolli privi di licenza come bitcoin o ethereum.”

Del resto, a detta degli esperti, la finanza digitale giocherà da protagonista, come negli anni ’90, la battaglia per la supremazia nella tecnologia delle comunicazioni di prossima generazione. Non posso insomma permettersi di restare indietro. La concorrenza è agguerrita.

La stessa storia di Ethereum è particolare e interessante. Nata dall’idea di un giovane russo che in tenera età ha lasciato il suo paese che si lasciava alle spalle circa 70 anni di regime e si apriva al capitalismo, per raggiungere il Canada e inseguire i suoi sogni. Parliamo di Vitalik Buterin, che già alle scuole elementari mostrava una certa predisposizione per il digitale. Suo padre era informatico e, quando lui decise di lasciare l’Università a soli 21 anni per realizzare quella moneta digitale che aveva in mente da tempo, lo lasciò fare.

Buterin a soli 17 anni aveva già creato un giornale insieme ad un amico, che si occupasse appunto di Bitcoin. Ma andò oltre, realizzando un autentico ecosistema digitale parallelo a quello reale. Riuscì tramite una ICO lanciata nel 2015 a reperire i giusti fondi, superando le perplessità di chi non credeva alla sua idea originale.

Ethereum si è presto assestata al secondo posto come capitalizzazione di mercato delle criptovalute. Restandoci tutt’oggi a parte una breve parentesi nella quale è stata superata da un’altra criptovaluta rivoluzionaria: Ripple.

Come la Regina delle criptovalute, il Bitcoin, anche Ethereum ha fatto proseliti e ha dato l’idea per altre criptovalute che prevedano gli smart contracts. Su tutte, Stellar Lumans, considerata l’anti-Ethereum. Sebbene non sia mai riuscita realmente a preoccuparla.

Si è anche consumata una prima Fork, che ha dato alla luce Ethereum Classic, che però non ha scalfito la potenza di fuoco della sua casa madre. Se inizialmente si trovava a ridosso del podio, ora fa fatica a restare nella Top 20.

Ethereum però dà anche interessanti possibilità di trading. Proprio perché le criptovalute in generale sono un asset ormai considerato alla stregua di quelli classici: azioni, indici azionari, materie prime, metalli preziosi, Forex.

Di seguito rispondiamo dunque alle domande poste nell’incipit, per comprendere se il trading Ethereum convenga davvero.

Piattaforme per fare trading di Ethereum

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Come fare Ethereum trading

Come fare trading di Ethereum? Arriviamo subito al nocciolo della questione. Il primo consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di evitare piattaforme di trading online che vi offrono la Luna. Ossia, evitare quelle piattaforme che vi promettono di farvi guadagnare subito, facilmente e tanto.

In genere, queste piattaforme vi dicono di caricare 250 euro sul conto. E poi otterrete tante vincite. Peccato che la realtà è un’altra e presto vi accorgerete che non vincete un bel niente. Non solo, non riuscirete neanche a rientrare dei soldi caricati sul conto, dato che queste piattaforme hanno la propria sede in Paradisi fiscali. Che tutelano i truffatori dietro la privacy fiscale e anagrafica.

Queste piattaforme, generalmente, vi dicono di avere un metodo infallibile senza però spiegarvi come funziona nel concreto.

Il consiglio è anche comunque quello di denunciare, almeno per rendere al corrente le autorità preposte su certe truffe.

Il trading è una cosa seria. Costa fatica, preparazione teorica e pratica, tante perdite (secondo alcune statistiche anche fino sull’89% dei trade). Figuriamoci se si agisse nell’illegalità.

Dunque, bisogna scegliere Broker che abbiano regolare licenza da parte delle autorità preposte al controllo dei mercati finanziari. Broker che offrono una serie di servizi in favore degli utenti. Quali:

  • Conto demo, per fare pratica senza rischiare i propri soldi
  • Grafici, che mostrano lo storico degli asset
  • Assistenza clienti, per ottenere aiuto in caso di problemi
  • Pluralità di asset sui quali investire
  • Segnali di trading, per ottenere suggerimenti su quando investire
  • Materiale per formarvi, come ebook, webinar, corsi e-learning, corsi dal vivo
  • Una Community che permette di confrontarsi con gli altri utenti
  • Leva finanziaria, per poter moltiplicare i propri guadagni
  • CFD

Questi sono i servizi che i Broker offrono in generale, poi ci sono quelli che offrono servizi particolari. Come ad esempio eToro, che offre il servizio di Copytrading, che consente di “copiare” quanto fanno i trader più rinomati.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Poi ci sono quelli particolarmente convenienti, come IqOption, che permette di registrarsi con soli 10 euro e fare trading con 1 euro a trade.

O, ancora, 24Option che viene invece particolarmente apprezzato per il suo servizio di alert o segnali.

Trading Ethereum come funziona

Come funziona il trading di Ethereum? Per poter rispondere a questa domanda in particolare ci soffermiamo sugli ultimi servizi testé elencati: i CFD. Acronimo ci Contract for difference. Ossia Contratti per differenza. Il loro nome deriva dal fatto che è possibile puntare al rialzo (comprare) oppure al ribasso (vendere allo scoperto). Se la previsione fatta è corretta, si guadagna. I profitti sono proporzionali alla differenza di prezzo, ma possono essere moltiplicati grazie ad un effetto leva.

Ecco i vantaggi di utilizzare i CFD:

  • Affidabilità: le piattaforme di trading CFD sono autorizzate e regolamentate, quindi affidabili e sicure
  • Convenienza: le piattaforme CFD non applicano commissioni e non hanno costi fissi (almeno le migliori)
  • Facilità d’uso: è molto più facile usare una piattaforma CFD che operare con un Exchange o, peggio ancora, gestire un wallet
  • Possibilità di operare con un capitale piccolo: il capitale per cominciare a fare trading di CFD ammonta ad appena 100 euro per la maggior parte delle piattaforme
  • Possibilità di guadagnare sia quando il valore di Ethereum sale, sia quando scende
  • Possibilità di operare con leva finanziaria: grazie alla leva finanziaria è possibile moltiplicare fino a 400 volte i profitti di trading.

Ethereum trading migliori Broker

Quali sono i migliori Broker per il trading di Ethereum? Le piattaforme di trading che ci sentiamo di suggerirvi sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionCFD su Forex, Azioni, CriptovalutePiattaforma affidabilePROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Trading Ethereum conviene

Conviene il Trading di Ethereum? Per poter rispondere a questa domanda in maniera adeguata, occorre solo rifarsi alle statistiche. I numeri non mentono mai, sebbene anch’essi possano prestarsi a più interpretazioni.

Al momento della scrittura, il prezzo di Ethereum segnano un 176.47 USD, facendo registrare un +2.65%. Guardando agli ultimi 3 anni, anche la criptovaluta ideata da Buterin ha beneficiato del vento al rialzo registratosi nel 2017. Quello proverbiale che ha portato il Bitcoin a sfiorare i 17mila dollari.

Rispetto alla criptovaluta ideata dal misterioso Satoshi Nakamoto, che si è fermata a metà dicembre, Ethereum ha continuato anche a inizio 2018. Registrando il suo massimo storico a 1,372 dollari.

Poi il graduale calo fino al primo aprile 2018, quando ha raggiunto quota 380,96, poi un nuovo rialzo che l’ha portata a 816,4 dollari il 6 maggio 2018. Poi un nuovo graduale calo con qualche sussulto.

Il momento peggiore, dopo i fasti di inizio 2018, sono stati a dicembre, quando Ethereum ha toccato quota 84,76 euro. Poi il rialzo e la stabilità.

Insomma, Ethereum deve essere vista come una criptovaluta utile per la diversificazione del proprio portafoglio titoli. Come le altre cripto vive anche di notizie positive o negative, che ne aumentano o riducono il prezzo.

Una ottima notizia può essere una nuova collaborazione con una piattaforma, una nuova tecnologia implementativa, l’introduzione in qualche Exchange noto. Le brutte possono essere un mancato accordo con qualche importante Player economico, un grosso furto su un Exchange, l’uscita di scena di un personaggio noto nel team.

Quindi, il trading di Ethereum va fatto con parsimonia, restando sempre informati.

Ethereum trading vantaggi

Quali sono i vantaggi di fare trading su Ethereum. Il primo che viene in mente deriva dal fatto che si tratta di una criptovaluta sulla cresta dell’onda fino alla sua nascita. E ancora oggi stabilmente al secondo posto per capitalizzazione di mercato. Staccando al momento della scrittura XRP (token di Ripple) di oltre 6 miliardi di dollari.

Ma soprattutto, c’è un vantaggio molto importante nel fare trading di Ethereum: il fatto che sia fortemente correlata con Bitcoin. Pertanto, se la quotazione del Bitcoin cambia, molto probabilmente lo farà anche quella dell’Ethereum. Con un ritardo che si può sfruttare per fare trading.

Riuscirete così a sapere in anticipo cosa farà Ether, sebbene ovviamente non occorra dare mai nulla per scontato nel trading. Quindi andateci piano.

Ethereum, cosa sono le ICO

Ethereum è diventata famosa e stabile anche grazie alle ICO. Acronimo stante per “Initial Coin Offerings” ed è diventato nel tempo il nuovo modo per le startup di attirare nuovi investitori. Le ICO hanno però lo svantaggio di essere “white paper”, ossia progetti praticamente sulla carta, campati in aria. Senza alcun obbligo legale. Quindi, se decidete di investire in una ICO, sappiate che potrebbe anche essere un progetto che non si realizzerà poi nel concreto. Oppure, che si realizzerà ma in maniera diversa da come veniva descritto in teoria. O, ancora, che si realizzerà uniformemente al progetto iniziale ma che poi nei fatti fallirà.

Di ICO rivelatesi un flop ce ne sono varie. E potenze economiche come Cina e Russia le hanno già bandite nel 2017 (rispettivamente a giugno ed ottobre) in quanto le vedono un mezzo furbo per portare capitale straniero nel Paese. Del resto, Russia e Cina hanno pure bandito le criptovalute stesse.

Grazie alle Ico, però, l’Ethereum non è più un gioco per nerd. Ma è diventato un fenomeno sociale. Si pensi che anche mostri sacri dello sport e dell’intrattenimento come Floyd “Crypto” Mayweather, Paris Hilton e Jamie Foxx si sono interessati all’Ethereum ed alle ICO.

Trading Ethereum truffa?

Il trading di Ethereum è una truffa? Ovviamente dipende da quale mezzo si utilizza. Se si utilizzano Broker che promettono guadagni lauti, facili ed immediati, allora sì. Il trading di Ethereum diventa una truffa. Se si utilizzano Broker con regolare licenza, allora senz’altro no.

Ethereum trading alternative

Quali sono le migliori alternative al trading di Ethereum? Restando sempre nel campo delle criptovalute, altre che meritano interesse sono:

  • Bitcoin
  • Ripple
  • Bitcoin Cash
  • Monero
  • EOS
  • Litecoin
  • Cardano
  • Tether
  • Stellar Lumans
  • Tron
  • Dash
  • Neo

Ethereum cos’è

Cos’è Ethereum? Chiudiamo questa guida con un breve cenno su cosa sia Ethereum.

Ethereum è una piattaforma aperta che consente agli sviluppatori di creare e distribuire applicazioni decentralizzate come contratti intelligenti e altre applicazioni legali e finanziarie complesse.

Puoi pensare a Ethereum come a un Bitcoin programmabile in cui gli sviluppatori possono utilizzare la blockchain sottostante per creare mercati, libri misti condivisi, organizzazioni digitali e altre infinite possibilità che necessitano di dati e accordi immutabili, il tutto senza la necessità di un intermediario.

Rilasciato nel 2015, Ethereum è il frutto del lavoro del prodigioso giovane russo Vitalik Buterin. Il quale ha visto i potenziali usi della tecnologia blockchain sottostante di Bitcoin come i prossimi passi per promuovere l’espansione della comunità blockchain.

Attualmente Ethereum è la criptovaluta con il secondo cap più grande del mercato delle monete e molti si attendono che superi Bitcoin sia come investimento stimato sia come criptovaluta più famosa al mondo.

Vitalik Buterin chi è

Chi è Vitalik Buterin? Vitalik Buterin è uno scrittore e programmatore russo-canadese. Vitalik è stato coinvoltonella comunità Bitcoin dal 2011, co-fondando e scrivendo articoli per la rivista Bitcoin. Ma è principalmente noto come il genio dietro Ethereum, la seconda piattaforma di criptovaluta più apprezzata e riconosciuta al mondo dietro Bitcoin.

Vitalik è nato il 31 gennaio 1994 in una città di Kolomna, Moscow Oblast, Russia. Ha vissuto in Russia fino all’età di 6 anni, quando i suoi genitori hanno deciso di emigrare in Canada in cerca di migliori opportunità di lavoro.

La svolta avviene nell’ottobre 2013, quando Buterin ha visitato Israele, dove ha incontrato persone dietro i progetti denominati “CovertCoin” e “MasterCoin”.

Questi progetti stavano esplorando l’uso di Blockchain per varie altre applicazioni, ovvero, l’emissione di token su Bitcoin, consentendo agli utenti di utilizzare contratti finanziari e così via. Anche se stavano ancora utilizzando il sottostante Bitcoin Blockchain, stavano assegnando nuove proprietà alle transazioni Bitcoin.

Dopo aver esaminato i protocolli utilizzati da quei progetti, Vitalik si rese conto che è possibile generalizzare in modo massiccio ciò che i protocolli stavano facendo sostituendo tutte le loro funzionalità con un Linguaggio di programmazione completo di Turing.

Nell’informatica, un linguaggio di programmazione completo di Turing è qualcosa che consente al computer di risolvere qualsiasi problema particolare, dato l’algoritmo appropriato e le quantità necessarie di tempo e memoria. Inizialmente, ha presentato la sua idea ai progetti già esistenti, ma tutti gli hanno detto che anche se è un’idea interessante, non era ancora il momento giusto per eseguire grandi cose. Così, ha deciso di farlo da solo. Il resto è storia.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY