Come fare un mutuo online

mutuo-online-prestito

In questo articolo verrà illustrato come fare per contrarre un mutuo online, in quanto con i mezzi odierni è importante avere l’opportunità di compiere queste operazioni mediante la rete, perché molti istituti che vi operano consentono una buona razionalizzazione dei costi da sostenere, fattore non trascurabile di questi tempi, ma anche serietà e qualità delle operazioni. Gli istituti di credito tradizionali si sono adeguati alle nuove esigenze della clientela attivando dei canali mediante cui concedere mutui online, è il caso delle banche che fanno riferimento al gruppo Intesa San Paolo o della Bnp Paribas, o di altre specializzate esclusivamente nelle operazioni online, come ad esempio Che Banca o Fineco (che fa riferimento ad Unicredit), e la lista è ancora lunga. Ad ogni modo, aldilà della quantità degli operatori presenti sul mercato online, la scelta deve tener conto delle proprie esigenze, delle spese richieste e dell’affidabilità degli istituti presi in considerazione.

E’ interessante rilevare come nei processi di scelta dei potenziali clienti possano influire anche diversi siti web, che mettendo a confronto le varie offerte presenti nelle rete, forniscono ottime informazioni per realizzare la scelta più adatta alle proprie esigenze (ad esempio mutuionline.it), così come esistono molti siti che consentono, mediante l’ausilio di alcuni strumenti, di calcolare una stima dell’ammontare di una rata di un mutuo inserendo alcuni dati, ed effettuare, senza alcun tipo di impegno, un preventivo.

I processi per fare un Mutuo Online

Detto ciò, una volta individuata la banca mediante cui compiere l’operazione è necessario effettuare una richiesta (o domanda) di mutuo che contenga tutta una serie di informazioni, quali ad esempio: residenza\ e dati anagrafici richiedente, composizione del nucleo familiare, occupazione attuale (in che settore e con quale contratto e qualifica), reddito mensile e annuale, valore dell’immobile, garanzie presentate ecc.

Con questi dati la banca esprime un primo parere di fattibilità sull’operazione, basandosi su alcuni elementi di valutazione, quali ad esempio il rapporto rata/reddito (accettabile indicativamente entro il 35%), successivamente bisogna presentare una serie di documenti (inviabili via e-mail), si tratta del certificato di nascita e di quello sullo stato civile, copie di certificati di planimetria, abitabilità e dell’ultimo atto di acquisto dell’immobile e una copia del modello “unico”. Fatto questo, la banca invia un perito (entro 20-30 giorni) per la valutazione dell’immobile da porre in garanzia dell’operazione. Dopo di che giunge la delibera definitiva una volta che la documentazione viene acquisita e conseguentemente la fissazione della data per la redazione dell’atto pubblico che supporta il mutuo.

Trascorsi 60 giorni dall’erogazione del mutuo, che ad oggi usualmente le banche effettuano in concomitanza del rogito, arriverà la prima rata da pagare, da prelevare direttamente sul conto online del debitore acceso solitamente con la banca stessa, con rate che possono essere fisse (ossia stabili nel tempo, con un mutuo a tasso fisso) o variabili (in relazione ad alcuni parametri come ad esempio l’andamento dell’Euribor) se il mutuo viene stipulato a tasso variabile o misto.

E’ possibile estinguere il mutuo anticipatamente versando la somma residua prima del tempo, anche se in alcuni casi viene richiesta una piccola penale (in quanto l’istituto dovrebbe rinunciare a degli interessi), ma aldilà di questo i pagamenti periodici e le comunicazioni inerenti sia i prospetti di pagamento che informazioni di altro tipo, avvengono comodamente online senza doversi recare ogni volta in banca. Il cliente comunque, in caso di problematiche rilevanti, può rivolgersi ad un operatore o eventualmente allo sportello della città più vicina, sul modello di Che Banca giusto per fare un esempio.

Ovviamente, terminata l’operazione si può chiudere il conto online o mantenere in essere, e in definitiva si tratta di un’opportunità comoda, sicura (perché supportata da validi sistemi di sicurezza) e che consente anche un abbassamento dei costi, rispetto alle operazioni tradizionali.