Come cancellarsi da 24option

Come cancellarsi da 24option? Negli ultimi giorni del 2019 è successo un fatto inaspettato: la Consob ha sospeso le attività del Broker 24option.

Una notizia che ha spiazzato molti trader, dato che si tratta di una delle piattaforme online più note. Va comunque detto che la decisione della Consob non è definitiva, ma temporanea e sarà rimossa non appena 24option avrà risolto le inadempienze in essere.

Vediamo come cancellarsi da 24option e perché è stato sospeso dall’Italia.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading online è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie attività di trading on line ed essere più profittevoli. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Come cancellarsi da 24option

Quali sono i passaggi da eseguire per cancellare il proprio account sul Broker 24option? Le alternative sono 2.

  • Contattare il proprio account manager, un profilo che il Broker mette a disposizione dei trader iscritti e chiedere che vi cancelli l’account sul Broker
  • E’ possibile inoltrare una richiesta via email al seguente indirizzo: info@24option.com

Quindi, non si tratta di un passaggio automatico cliccando qualche bottone ma occorre contattare e scrivere per inviare la vostra richiesta.

Ovviamente, accertatevi bene del conto che avete a disposizione, dei soldi rimanenti sul vostro account così da accertarvi che tutto vi sia dato una volta che avrete cancellato il conto.

I tempi del refuso cambiano anche in base allo strumento utilizzato per inviare denaro. Se tramite una carta o bonifico. Solitamente, i tempi sono più veloci quando si tratta di una carta, mentre ci vuole qualche giorno lavorativo in più quando il pagamento è stato espletato tramite bonificio.

Chiedete comunque anche info a 24option su questo punto, sui giorni lavorativi che ci vorranno per vedervi restituire il denaro. In modo da avere tutto chiaro fin dall’inizio.

Per altri broker potete consultare la nostra guida: Come chiudere un conto di trading presso qualunque broker. Ce l’avete chiesta in molti ed abbiamo pensato di crearla ai nostri lettori, sopratutto quelli incappati in broker truffaldini e sprovvisti di licenza. Su webeconomia proponiamo solo e soltanto broker regolamentati e autorizzati.

Perchè 24option è stato sospeso

Veniamo ora al motivo per il quale 24option è stato sospeso. In pratica, nel periodo precedente alla decisione presa dalla Consob – che ricordiamo essere l’organismo di vigilanza sui mercati finanziari istituito nel 1974 per sottrarre questo ruolo ad una matrice politica, dato che prima veniva espletato dal Ministero dell’economia – molti clienti avevano inviato alla commissione varie segnalazioni di abusi ad operare del Broker.

In particolare, da parte della società Rodeler che la gestisce.

Per esempio, alcuni trader lamentavano un’eccessiva aggressività delle campagne di marketing dell’azienda, altri gravi irregolarità nel mettere in atto le normative vigenti riguardo i Contract for difference – contratti derivati meglio noti con l’acronimo CFD – e l’utilizzo della Leva finanziaria.

Quest’ultima peraltro già severamente regolata dal MiFid II promulgato il primo agosto 2018, che ha limitato a 1:30 il livello per i trader retails (ossia quelli che investono capitali ridotti). Uno strumento che offre grandi opportunità, certo, visto che moltiplica i propri guadagni ben oltre i capitali effettivamente detenuti sul conto.

Ma è anche definito “arma a doppio taglio”, visto che moltiplica anche le perdite.

La Consob prende provvedimenti a colpi di delibere, nelle quali elenca le piattaforme non in regola e le motivazioni del provvedimento sospensorio.

Come detto, comunque, il provvedimento della Consob, come sempre, non è definitivo. E può essere ribaltato qualora la società in questione irregolare si metta in regolare.

Quindi, anche nel caso della società Rodeler che gestisce il Broker 24option, se risolverà le criticità sottolineate dalla Consob potrà tornare ad operare.

Gli altri siti “banditi” dalla Consob nella stessa libera sono:

  • Rodeler.com
  • 24fx.com
  • grandoption.com
  • quickoption.com

La notizia ha ovviamente sorpreso i più, trader e addetti ai lavori, dato che 24option è un Broker con regolare licenza CySEC e che vantava molti clienti.

Per esempio, offre i segnali di trading elaborati da un colosso del settore come Trading central. Insignito per tanti anni consecutivi coi prestigiosi Technical Analytics Awards.

Inoltre, in Italia era sponsor della Juventus. Il che faceva stare molti rassicurati, dato che stiamo parlando della società italiana più tutelata e la più amata del nostro Paese (in realtà anche la più odiata). La partnership tra le due società era del resto anche datata, visto che è stata siglata nell’estate 2014.

Un altro caso di partnership tra una società di calcio prestigiosa e un Broker è quello tra Atletico Madrid – squadra spagnola ai vertici nazionali ed europei ormai da anni – e il Broker Plus500.

24option storia

Qual è la storia di 24option? Tutto ebbe inizio nel 2010 a Cipro, dove la società fonda il Broker e per questo gode della licenza CySEC.

All’epoca la denominazione era 24FX, società proprietaria anche di marchi come Grandoption e Quickoption.

Inizialmente, il Broker 24option ha deciso di puntare forte sulle opzioni binarie. Di qui anche il nome. Anticipando infatti la moda di questo strumento, scelto da molti per la sua estrema semplicità, dato che bisogna solo pigiare tra due opzioni segnate dal colore rosso e verde. Diventate molto di moda tra il 2014 e il 2015.

Tuttavia, proprio per la loro estrema semplicità, che avvicinava troppe persone sprovvedute a questo mondo, che merita invece approfondimenti e competenza, il Mifid II già citato ha decido di vietarle in Europa.

In realtà, 24option è stato un Broker precursore anche in ciò, dato che già da ottobre 2016 ha deciso di abbandonarle e puntare tutto sui CFD. Una mossa che sorprese molti.

24option alternative

Quali sono le migliori alternative al Broker 24option? A nostro avviso, se hai deciso di proseguire nel trading online malgrado l’esperienza di 24option.

Ci sono anche Broker affidabili come i seguenti:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500Servizio CFDDemoISCRIVITI
fxtbCorso trading gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Trade.comForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Su di loro prevalgono recensioni e opinioni positive. Sono Broker spread-only, con commissioni basse sui servizi che offrono, una discreta assistenza clienti e licenza CySEC. Oltre all’autorizzazione da parte della Consob per operare.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here