XRP su eToro: come acquistare Ripple su eToro

Come acquistare Ripple su eToro? Come funziona Ripple su eToro? Cos’è Ripple?

eToro è un Broker affidabile? A partire dal 2017, le criptovalute hanno suscitato l’interesse sempre più diffuso da parte dei trader, soprattutto in virtù del fatto che Bitcoin, la prima criptovaluta come oggi le conosciamo e da sempre la più quotata di tutte, ha sfiorato i 20mila dollari di prezzo a metà dicembre. Un punto di approdo frutto di una cavalcata durata tutto il 2017.

Il successo del Bitcoin ha trascinato con sé tutte le altre criptovalute, le quali però non sono mai riuscite neanche ad avvicinarsi ad essa. Così come sono state trascinate al ribasso da inizio 2018.

Ripple, oggetto del nostro articolo, è al momento della scrittura terza per capitalizzazione di mercato. Con 18.355.073.962 USD. Ben distante dalla quarta, Bitcoin Cash, ferma a quota 8 milioni e centomila. E non lontana dalla seconda, Ethereum, che viaggia verso i 22 milioni di dollari.

Ripple, come vedremo, è una criptovaluta particolare, in quanto si differisce dalle altre per 2 aspetti fondamentali: è centralizzata, visto che la sua emissione viene gestita da sedi a San Francisco. Ed è utilizzata da banche e sistemi di pagamento, che invece trovano le criptovalute i propri acerrimi avversari. Dato che nelle intenzioni del fondatore del Bitcoin, Satoshi Nakamoto, le criptovalute dovevano proprio contrastare il potere delle banche centrali.

Per quanto concerne eToro, invece, parliamo di un Broker molto rinomato ed affidabile. Che offre la possibilità di investire in 12 criptovalute, tra cui appunto Ripple. Di seguito vediamo come.

Come acquistare Ripple su eToro

Come acquistare Ripple su eToro? Per prima cosa, ovviamente, devi avere un account (demo o reale) su eToro.Una volta inserito il tuo account ti troverai nel trading sociale di eToro piattaforma. Sulla colonna di sinistra devi cliccare su “Mercati” e poi su “Cripto”. Noterai che avrai davanti tutte le criptovalute della piattaforma, chiaramente dovrai cliccare su “XRP Ripple”. Dovrebbe apparire un’immagine come la seguente, ovviamente il valore e le prestazioni di Ripple saranno quelle aggiornate all’apertura dello schermo. Ripple Change Dovresti cliccare su “Invest” come mostrato dalla freccia rossa che abbiamo inserito per renderti più facile.

Poi vedrai una schermata con la dicitura: Come acquistare Ripple su eToro.

L’investimento minimo è di $ 200. Noterai che l’immagine illuminata è quella di “ACQUISTA”. Dopo aver selezionato l’importo desiderato, fai clic su “Apri posizione” per poter acquistare Ripple su eToro.

>>> CLICCA QUI PER VISITARE IL SITO UFFICIALE DI ETORO <<<

Come vendere Ripple su eToro

Come vendere Ripple su eToro? In questo caso, dovrete invece cliccare sul quadro “VENDI” che trovate in alto, proprio accanto ad “ACQUISTA”.

Si noteranno subito alcune differenze rispetto all’immagine relativa all’acquisto. Innanzitutto il prezzo è diverso, ciò dipende dallo spread, ossia dalla differenza fra il prezzo di acquisto e di vendita di un determinato asset.

In secondo luogo possiamo notare che decidendo di scommettere al ribasso apriremo una posizione CFD, dunque bisognerà pagare una commissione overnight per tenere aperta la posizione fra un giorno e l’altro. Le commissioni sono in proporzione all’importo selezionato, quindi più quest’ultimo sarà alto più le commissioni aumenteranno.

Con i CFD voi non possederete l’asset nel vostro portafoglio, ma starete investendo solamente sull’andamento del valore di Ripple, anche se la leva finanziaria è pari a 1:1, ossia è assente.

Osserviamo che eToro specifica che “A causa dell’alta volatilità e dell’incapacità di garantirne l’esecuzione, le impostazioni di stop loss sono disabilitate“. Ciò significa semplicemente che non potrete fare trading automatico, ossia non potrete inserire uno stop loss. Sarete voi a dover chiudere manualmente l’operazione qualora lo vogliate.

Comprare XRP su eToro conviene?

Conviene acquistare XRP su eToro? Al momento della scrittura, il prezzo di XRP è di 0,40 $. Ben lontano dal prezzo raggiunto il 4 gennaio 2018 a quota 3,83$ con una capitalizzazione di mercato di 148 miliardi di dollari. Questo resta il picco raggiunto nella storia di Ripple. Che fece peraltro gridare molti esperti al fatto che potesse avvicendare il Bitcoin al primo posto delle criptovalute. Visto che faceva registrare un aumento, mentre le altre già erano in calo. Ed invece no.

Così come le altre criptovalute, anche Ripple si è pesantemente ridimensionata nel corso dell’anno, sebbene non sia mai scesa sotto il valore di inizio dicembre 2017, quando la valuta virtuale era a quota 0,25$. parliamo quindi di una criptovaluta stabile, che incassa sempre nuove partnership importanti.

Del resto, Ripple non è solo una semplice criptovaluta. Come vedremo, è un sistema di pagamenti a se stante. Che consente di trasferire denaro in valute diverse senza dover passare per il dollaro.

Se alla solidità del progetto Ripple ci sommiamo l’affidabilità di un Broker come eToro, allora possiamo dire che ci stiamo mettendo in mani sicure. Poi si sa, il mondo degli investimenti è irto di incertezze. Quindi sta a noi poi prepararci al meglio per evitare perdite eccessive o truffe.

XRP su eToro Social trading

Su eToro è anche possibile investire su Ripple tramite Social trading. Un sistema messo a punto dal Broker israelo-cipriota per fare in modo che gli utenti meno esperti possano fare trading “copiando” i trader più esperti. Questa funzione si chiama Copy trading. La funzione CopyFund, invece, permette ai trader di copiare interi panieri di asset. Anche le criptovalute. Il cosiddetto CryptoFund, nel quale, ovviamente non può mancare eToro.

>>> CLICCA QUI PER VISITARE IL SITO UFFICIALE DI ETORO <<<

Ripple (XRP) cos’è

Ripple è sia una rete di pagamenti aperti che una valuta digitale (XRP). È un sistema di pagamento distribuito e open source che è ancora in beta. Il sistema Ripple ha lo scopo di aiutare gli utenti a liberarsi da quelli che chiamano in gergo “giardini recintati” della rete finanziaria e di pagamento, ossia banche, PayPal, carte di credito e altri sistemi finanziari che fanno pagare per lo scambio di valuta e limitano l’accesso con le tariffe.

Il sistema è una criptovaluta che si propone di connettere le banche di tutto il mondo per facilitare le transazioni e i sistemi di pagamento transfrontalieri. Ripple ha affrontato una certa reazione nel mondo delle criptovalute visto che mira ad assistere le banche mentre la maggior parte delle altre criptovalute come Bitcoin mirano ad eliminare le banche. Cos’è il token XRP? Un token Ripple è una criptovaluta nativa e un libro mastro del consenso; pensala come una moneta digitale. È stato costruito appositamente per le istituzioni finanziarie e le imprese per l’acquisizione di liquidità nelle transazioni transfrontaliere su richiesta.

Le banche e altri istituti finanziari possono utilizzare i token XRP per reperire immediatamente liquidità. I fornitori di servizi di pagamento possono utilizzarlo per migliorare la velocità dei pagamenti di regolamento, raggiungere altri mercati e ridurre i costi di cambio. Puoi anche scambiare o acquistare XRP su varie piattaforme popolari di criptovaluta.

Chi è dietro a Ripple? Il Ripple Protocol è stato costruito da Ripple Labs (precedentemente noto come OpenCoin), una società che è stata co-fondata da Chris Larsen e Jed McCaleb. Larsen è anche co-fondatore e pioniere di una società finanziaria online nota come E-LOAN. McCaleb ha una profonda conoscenza ed esperienza nel mondo della moneta digitale, avendo precedentemente lavorato con il Mt. Gox e creazione di eDonkey, Overnet e Stellar.

La maggior parte degli sviluppatori di Ripple ha anche una vasta esperienza in Bitcoin. Altri membri importanti del team Ripple includono Marcus Treacher (Responsabile dei conti strategici), Antoinette O’Gorman (Senior Compliance Officer), David Schwartz (Capo Cryptographer), Patrick Griffin ( Responsabile dello sviluppo aziendale), John Mitchell (responsabile delle vendite globali) e Stefan Thomas (CTO).

Il consiglio di amministrazione della società ha una vasta esperienza in materia di regolamentazione, politica e finanze. Ripple è un’azienda veramente internazionale con uffici in molti paesi in tutto il mondo. Alcuni uffici sono a San Francisco, New York, Londra, India, Lussemburgo, Singapore e Sydney. Stellar Labs ha anche recentemente ricevuto finanziamenti da una serie di fonti, tra cui Andreessen Horowitz, Lightspeed Venture Partners, Bitcoin Opportunity Fund e Vast Ventures.

Ripple (Xrp) come funziona

Come funziona Ripple (XRP)? Il sistema Ripple ha tre elementi principali di i.e.: xCurrent, xRapid e xVia. Tuttavia, cercheremo di mantenere le cose semplici concentrandoci sulla funzione principale del sistema; consentire transazioni transfrontaliere tra banche. Il sistema fornisce essenzialmente un ponte tra le valute. Se una banca desidera scambiare il suo GBP per un dollaro, ad esempio, potrebbe richiedere diversi giorni e può essere piuttosto costoso.

La piattaforma di Ripple funziona fornendo una valuta centrale: l’XRP. Quindi, invece di negoziare direttamente la GBP per l’USD, la banca del Regno Unito scambia la GBP per l’XRP e poi scambia l’XRP per USD. Il contrario è vero anche per una banca che scambia USD per GBP. A quanto pare, questo potrebbe aggiungere un ulteriore passo nel processo di transazione, in realtà richiede solo circa 5 secondi e costa una frazione molto piccola del costo attuale. Ciò consentirebbe alla banca nell’esempio sopra di negoziare GBP per USD in soli 10 secondi con una commissione inferiore allo 0,1%. Questo è estremamente veloce rispetto al vecchio sistema che richiede diversi giorni.

Questo esempio dimostra come il sistema Ripple accelera il commercio transfrontaliero e riduce le tasse. Diamo un’altra occhiata ai casi d’uso specifici dei casi e ai problemi di mercato reali che Ripple si propone di risolvere:

  • Lenta velocità di liquidazione: come spiegato sopra, le banche e le istituzioni richiedono attualmente un certo numero di intermediari per eseguire pagamenti transfrontalieri . Di conseguenza, i pagamenti possono richiedere da 3 a 5 giorni per completare correttamente il sistema corrente. Il sistema Ripple Payment velocizzerà le transazioni da 3-5 giorni a circa 5-10 secondi
  • Costi operativi elevati: riducendo il numero di intermediari coinvolti nei pagamenti transfrontalieri, la transazione Ripple sarà in grado di ridurre costo delle transazioni fino al 60%.
  • Errore di pagamento: l’attuale tasso di insolvenza dei pagamenti transfrontalieri è del 4%. Corsi di pagamento non eseguiti ritardi e disagi inutili alle parti coinvolte. Il sistema Ripple promette di tenere traccia di tutti i pagamenti effettuati sulla blockchain e prevenire eventuali potenziali errori di transazione.

Altri casi di utilizzo dell’XRP:

  • Forex
  • Deposito in garanzia
  • Liquidazione in tempo reale
  • Pagamento per beni digitali e altri prodotti e servizi quasi istantanei.
  • Acquisti di P2P
  • IOU della Banca centrale
  • Scambio decentralizzato
  • Votazione online

eToro cos’è

Cos’è il Broker eToro? eToro è un broker di social trading israeliano fondato nel 2007. Serve clienti del Regno Unito da un’entità regolamentata dalla FCA e altri da un’entità cipriota: la CySEC. Non è né quotato in borsa né ha una banca capogruppo, ma è una nota startup fintech. I CFD sono strumenti complessi e hanno un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 65% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando si scambiano CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

eToro ha una piattaforma web e mobile divertente e facile da usare. Ha caratteristiche innovative: il social trading ti consente di copiare gli altri e CopyFunds consente investimenti tematici. Ha tariffe di trading competitive. L’apertura del conto e il finanziamento del tuo account sono rapidi e senza interruzioni.

Sul lato opposto, molti utenti si lamentano del fatto che eToro abbia un servizio clienti inaffidabile e la sua piattaforma di trading si blocca a volte. Inoltre, tutte le sue offerte sono tramite CFD, rendendo limitato il portafoglio di prodotti. Consigliato per il social trading, ad es. seguendo le operazioni di altri trader.

Con oltre 4,5 milioni di investitori da 170 paesi, eToro è un fornitore di servizi finanziari globale e opera attraverso due entità giuridiche separate, quindi ci si deve chiedere: è sicuro eToro?. I cittadini del Regno Unito possono scegliere di aprire un conto su eToro (Regno Unito ) Limitato e quindi protetto da FCA. In caso di insolvenza, i clienti di eToro UK possono aspettarsi di essere risarciti con l’importo massimo di £ 50.000 garantito dal Financial Services Compensation Scheme (“FSCS”).

Al di fuori del Regno Unito, gli investitori europei possono avere i loro conti di trading live con eToro (Europa) Limitato, regolato dal cane da guardia cipriota: il CySEC. Alla filiale di eToro Europa l’importo coperto non può eccedere € 20.000. Questa soglia è stabilita dal Compensation Fund degli investitori ciprioti. I clienti australiani appartengono ad eToro Australia, che è regolato dall’AISC, il regolatore australiano.

Quindi, eToro è un Broker super controllato, che non può fare truffe.

>>> CLICCA QUI PER VISITARE IL SITO UFFICIALE DI ETORO <<<

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY