Clarisbanca conviene? Recensione completa e opinioni

In questa recensione parliamo di Clarisbanca, un servizio di home e mobile banking di VenetoBanca che permette di investire il proprio capitale in modo facile proteggendolo in maniera sicura.

Cos’è Clarisbanca? Come funziona e quali sono i costi?

Il mondo del settore bancario è profondamente cambiato nell’ultimo ventennio. Se fino agli anni ‘90 avevamo da una parte pochi colossi bancari e dall’altra le cosiddette banche popolari territoriali, negli ultimi anni ci ritroviamo con una offerta di mercato molto vasta. Soprattutto grazie alla digitalizzazione dei servizi. Il cosiddetto Home banking.

Quindi, l’offerta si è molto variegata e la concorrenza è diventata agguerrita. Al punto che non è semplice scegliere e confrontare le tante banche sul mercato. Sebbene occorra dire che comunque le concentrazioni bancarie sono molto evidenti, con tante acquisizioni e scalate.

Quindi, spesso dietro le banche online si celano comunque le banche più note. Il che, almeno per quanto concerne la sicurezza e l’affidabilità del servizio, non è proprio un male.

Per quanto riguarda l’Home banking, la digitalizzazione dei servizi è ormai cosa indispensabile per il servizio creditizio. Così da migliorare il rapporto banca-cliente, che diventa più ravvicinato e trasparente. Nonché semplificato e rapido. In quanto è possibile inviare bonifici, controllare il saldo, fare trading online e quant’altro ovunque ci si trovi. Utilizzando dal portatile al tablet passando per lo smartphone.

Oltretutto, da settembre 2019 sono entrati in vigore nuove modalità di accesso sicure, che hanno mandato in pensione il vecchio Token. Sfruttando anche le tecnologie più moderne, come la lettura oculare o del viso.

In questo articolo cercheremo di dare il nostro contributo in merito, al fine di non incappare in scelte sbagliate. Infine, faremo alcune considerazioni su due dei migliori broker in assoluto. Due marchi che sicuramente godono di notorietà e stima: ForexTB (clicca qui per il sito ufficiale) che è uno dei leader in Italia grazie al suo servizio gratuito di segnali ed eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) che grazie al copy trading e al social trading è uno dei più adatti a chi inizia.

Fatta questa premessa, vediamo una recensione completa su Clarisbanca.

Cos’è Clarisbanca

ClarisBanca, il cui nome completo è Home Mobile Banking è un servizio online offerto da Veneto Banca. Banca che ricordiamo essere confluita nel 2018 nel gruppo Intesa San paolo. Pensato per quanti non vogliono o non possono recarsi presso uno sportello della banca.

E’ pensata per tutti i sistemi operativi e device: Windows su Pc, smartphone con Android e iOS sui dispositivi Apple. E’ fruibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, anche dall’estero.

Questi i servizi di cui si può disporre con Clarisbanca:

  • trading online
  • bonifici bancari
  • domiciliazioni delle utenze tramite SDD (prima RID)
  • ricariche telefoniche
  • gestione del conto corrente
  • depositare titoli
  • assistenza clienti molto efficiente

ClarisBanca mette a disposizione anche comunicazioni e documenti in una apposita sezione, al fine di non doverli inviare in forma cartacea ai suoi clienti. Il che porta anche grandi benefici all’ambiente, tema molto sentito da qualche anno a questa parte.

Il sistema offre non solo servizi, ma anche la possibilità di gestire in maniera autonoma delle operazioni in riferimento ad uno o più titoli. Anche su Borse come Nasdaq, New York, Amex e Nyse. Così da poter espletare il cosiddetto Trading online.

Come funziona Clarisbanca

Ovviamente, per poter fruire dei molteplici servizi di Clarisbanca, occorre aprire un conto corrente online. Si pensi a Conto Libero Benvenuto, pensato per tutti i clienti. Oppure a Conto Libero Turbo, indirizzato ai giovani fra i 18 e i 30 anni.

Conto Libero Benvenuto prevede un costo mensile di 2 euro e la totale assenza di commissioni per accrediti e per pagamenti. Prevede i seguenti servizi:

  • online banking
  • carta pagobancomat
  • carta di credito

Se invece si opta per Conto Libero Turbo, occorre dire che non è previsto alcun canone mensile e non vi sono commissioni su bonifici online e su prelievi effettuati. Questi i servizi principali offerti da questo conto:

  • bonifici
  • versamenti
  • bollettini postali
  • effettuare moduli F24, MAV e RAV
  • effettuare depositi su un conto deposito
  • possibilità di domiciliare le utenze
  • effettuare ricariche telefoniche
  • usufruire della carta prepagata ONE
  • visualizzare grafici che ben raffigurano l’andamento del proprio conto e dei propri titoli

Clarisbanca: le domande frequenti

Prima di analizzare il trading proposto da Clarisbanca vediamo di rispondere alle domande più frequenti:

Cos’è Clarisbanca?

E’ il servizio di home banking online proposto da Veneto Banca.

Si può fare trading online con Clarisbanca?

Attualmente non è più attivo il servizio a causa dei problemi finanziari di Veneto Banca.

Quali sono le migliori alternative a Clarisbanca?

Sicuramente ci sono servizi più convenienti e facili da usare, pensiamo ad esempio a eToro che grazie al copytrader permette di copiare le operazioni di investimento dai migliori trader.

Clarisbanca trading online

Clarisbanca offre anche la possibilità di operare col trading online. E’ possibile quindi effettuare una compravendita di titoli, verificar,e l’andamento, controllare gli ordini eseguiti e revocati.

Clarisbanca prevede altresì l’invio di newsletter o SMS, per restare costantemente informati sull’andamento dei mercati ma anche essere avvisati quando è il momento giusto per investire (i segnali di trading).

Il trading online non prevede limiti e non prevede costi aggiuntivi. E come detto è possibile operare 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Il trading online può essere pertanto effettuato dove e quando vorrete. Bastano codice cliente, password e connessione internet.

I servizi di trading online offerti da Claris Banca vi permettono di operare sui seguenti mercati nazionali.

Clarisbanca è sicuro?

La sicurezza è un fattore fondamentale, figuriamoci quando si tratta di soldi e di dati sensibili. Quindi è lecito chiedersi se il servizio Home banking di Clarisbanca sia sicuro? Possiamo dire tranquillamente di sì.

Al fine di proteggere al meglio i dati personali dei suoi clienti, ClarisBanca online ha introdotto i certificati digitali SSL di tipo Extended Validation.

Si tratta di un sistema crittografico che consente di verificare l’autenticità del sito ClarisBanca eliminando il rischio di frodi online. Si può accedere al servizio codice utente ed una password che si può modificare quando si vuole.

Il codice OTP (One Time Password) invece è la password valida solo per singola sessione di accesso che viene generata dalla funzionalità “genera codice” presente all’interno dell’App BankUp Mobile Banking.

La chiavetta Token, invece, è stata mandata in pensione da settembre 2019, dando spazio alle nuove tecnologie di riconoscimento come la lettura di iride, volto o esclusivamente mediante app.

Chi c’è dietro Clarisbanca?

Lecito porsi anche questa domanda. Come detto, dietro questo servizio di Home banking c’è Veneto Banca. A sua volta assorbita da Intesa Sanpaolo.

Veneto Banca SpA è un’ex banca italiana con sede a Montebelluna, in Italia e attualmente in liquidazione. La banca è passata da una società cooperativa a una società per azioni nel dicembre 2015. A seguito di una quotazione in borsa fallita nel giugno 2016 è stata rilevata da un fondo di salvataggio, Atlante.

Tuttavia, dopo una pesante svalutazione del prestito nel 2016, nonché uno scandalo sulla vendita di nuove azioni proprie ai depositanti in passato, la Banca centrale europea ha annunciato che la banca era insolvente il 23 giugno 2017 e sarebbe stata sciolta in una “good bank”.

Intesa Sanpaolo, la più grande banca d’Italia per capitalizzazione, ha annunciato che era interessata all’acquisto di alcuni buoni beni (e corrispondenti passività) della banca per una commissione simbolica.

Un contratto per l’acquisizione della “good bank” (esclusa Banca Intermobiliare) è stato firmato il 26 giugno, dopo che la Commissione europea ha approvato gli aiuti di Stato dell’Italia a Intesa Sanpaolo per aumentare il coefficiente di capitale della “good bank” il 25 giugno.

Secondo una ricerca dell’ente di ricerca Ricerche e Studi, la banca è stata classificata al 16 ° posto per totale attivo, utilizzando i dati del 2015. La banca è risultata una delle quattordici più grandi banche italiane, che erano supervisionate direttamente dalla Banca centrale europea.

Il 23 giugno 2017, la Banca centrale europea e il Consiglio di risoluzione unico hanno stabilito che Veneto Banca e la consociata BPVi erano insolventi, ma non soddisfacevano ancora i criteri per mettere la banca in risoluzione dal consiglio. Le due banche sarebbero state liquidate dal governo italiano secondo le leggi italiane, invece in banche buone e cattive.

Dopo aver manifestato l’interesse ad acquisire alcuni dei buoni beni (le “buone banche”) di Veneto Banca e BPVi, è stato firmato un contratto il 26 giugno. Tuttavia, Banca Intermobiliare è stata esclusa dalle vendite. La Commissione europea ha inoltre approvato gli aiuti di Stato dell’Italia a Intesa Sanpaolo per l’incentivo a chiudere le filiali delle “buone banche” (poiché alcune di esse si sono sovrapposte alla rete di Intesa), oltre a ricapitalizzare le buone banche, per circa 4,7785 miliardi di euro il 25 giugno.

Come parte della regola del “bail-in”, Atlante e altri azionisti e obbligazionisti subordinati non avrebbero ricevuto nulla. Tuttavia, Intesa ha anche annunciato che la banca avrebbe istituito un fondo per rimborsare le obbligazioni detenute da piccoli investitori.

L’intero sistema bancario italiano aveva speso oltre 4 miliardi di euro in contributo obbligatorio per la risoluzione di 4 piccole banche tra 2015 e 2017, con alcune banche che hanno contribuito all’ “investimento” del programma volontario FITD di € 280 milioni in CR Cesena, nonché parte degli “investimenti” di € 3,4 miliardi nel fondo di salvataggio bancario Atlante su BPVi e Veneto Banca e BPVi.

Ti potrebbe interessare anche: Creare rendite nel trading senza truffe.

Clarisbanca è una truffa?

Possiamo rispondere tranquillamente di no a questa domanda. Infatti, abbiamo detto che dietro Clarisbanca c’è un colosso come Intesa Sanpaolo, il più importante player creditizio italiano. Nato dalla fusione tra due Banche molto importanti, a loro volta controllori di altre banche, quali Intesa e Sanpaolo IMI.

E’ giusto però anche vedere le alternative a Clarisbanca per quanto concerne il trading online.

Nel settore bancario ci sono altri player che offrono il trading di questo tipo, come ad esempio Fineco Trading o IW Bank.

Trading con Clarisbanca conviene?

Come tutti i Broker bancari, però, Clarisbanca pecca di alte commissioni e del fatto che ci sia poca autonomia operativa. Per fare un esempio il broker ForexTB (che trovi qui) non applica alcuna commissione e l’iscrizione è completamente gratuita. Infatti, su tutte le operazioni verrà addebitato sul conto del cliente un pagamento che può variare dai 15 ai 35 euro minimo. Inoltre, per poter svolgere trading online occorre aprire per forza un conto corrente, con tutti i costi che esso comporta per il cliente.

Occhio poi ai profitti bassi, visto che le banche permettono di operare in modo vincente solo sul rialzo dei titoli senza la possibilità di vendere allo scoperto.

Trading con eToro

eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) è un Broker che vanta quasi 11 milioni di utenti.

Tra i tanti servizi offerti, abbiamo il Social trading, una community dove i trader iscritti possono darsi consigli e suggerimenti.

Poi abbiamo il Copy trading, che permette di trarre profitto imparando. Copiando i trader più esperti, chiamati sul sito Popular trader. I quali a loro volta ci guadagnano tramite una commissione.

Diversi sono invece i Copyportfolios, panieri costituiti da sset di uguale natura gestiti da algoritmi automatici sofisticati sempre però supervisionati da tecnici “umani”.

Clicca qui per aprire un account gratuito su eToro.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare Trading con ForexTB

Un’altra alternativa valida a Claribanca di Veneto Banca è ForexTB (clicca qui per il sito ufficiale). Che si distingue in particolar modo per i segnali di trading e gli ebook interattivi.

Ricordiamo che i segnali di trading sono suggerimenti che gli esperti che collaborano con i Broker inviano ai trader su quando devono entrare nel mercato.

ForexTB si distingue in quanto sono inviati da Trading Central, una società che per 9 anni consecutivi ha vinto il Premio come migliore società del settore. Ma che sulla propria piattaforma offre anche altri servizi di trading online.

Clicca qui per ricevere i segnali gratuiti di ForexTB.

Gli ebook interattivi sono invece ebook che si distinguono dai tradizionali poiché si possono usare mediante la piattaforma stessa e sono appunto interattivi. Il che rende la formazione più divertente e accattivante. Per intenderci, sono come i libri interattivi destinati ai più piccoli.

Per aprire un account gratuito con ForexTB fai click qui.

Conclusioni: Clarisbanca conviene ?

In conclusione possiamo dire che si tratta di un servizio interessante che però fa parte di quei servizi legati al settore bancario che sconsigliamo sempre. Molto spesso gli home banking che offrono il trading online applicano commissioni sugli investimenti che ricadono inevitabilmente sul trader.

Meglio affidarsi a piattaforme di trading che sono specializzate e non offrono alcun tipo di commissione nè costo nascosto.

REVIEW OVERVIEW
Recensione Clarisbanca