La Cina apre alla tecnologia Blockchain ed il cambio bitcoin-dollaro vola di oltre il 40%

Si sta per concludere una settimana da incorniciare per il cambio Bitcoin-Dollaro, apprezzatosi di quasi il 25% nelle ultime sette sedute. Una performance positiva che ha toccato anche una percentuale di guadagno che aveva momentaneamente superato il +40%, con le quotazioni balzate fino ad un top intraday a circa 10.465. Al momento della scrittura la coppia viene scambiata a quota 9.295, in crescita di poco più del 2%.

Il rally del Bitcoin è stato frutto dell’apertura del governo cinese alla regolamentazione sulle criptovalute, la cui entrata in vigore è prevista dall’1 Gennaio 2020. Lo ha reso noto nei giorni scorsi il Comitato permanente della tredicesima assemblea nazionale del popolo cinese.

La normativa, secondo le prime indiscrezioni mirerebbe ad istituire degli standard per l’applicazione della crittografia e la gestione delle password. Il suddetto annuncio è arrivato dopo che nei giorni precedenti, il presidente Xi Jingping aveva definito l’utilizzo della tecnologia della Blockchain un importante passo in avanti per l’innovazione.

La China Merchant Bank, non ha perso tempo cogliendo al balzo la palla lanciata dal governo di Pechino. La banca d’affari con sede nel distretto di Futian, a Shenzen, ha ufficialmente annunciato un investimento un BitOie, un wallet non-custodial multivaluta che supporta BTC, ETH, EOS, USDT ed altre criptovalute, leader di settore nel Paese asiatico. La China Merchant Bank, nata nel 1987, è stata la prima banca commerciale cinese interamente posseduta da privati, per questo motivo è stata da sempre pronta a raccogliere nuove sfide.

Il forte rialzo messo a segno dal Bitcoin ha fatto letteralmente schizzare i volumi di scambio dei contratti future sulla piattaforma di trading per istituzionali BAKKT. Lo scorso venerdì sono infatti passati di mano ben 1.183 contratti future con sottostante BTC, per un ammontare pari a circa 11 milioni di dollari. Si è trattato di un nuovo record storico per la piattaforma lanciata non molte settimane fa, che ha visto il numero dei contratti scambiati aumentare di oltre il 250% rispetto quello fatto registrare nella precedente seduta. Un volume che ha stracciato nettamente anche il precedente record, pari a 661 contratti giornalieri.

Detto ciò, vediamo come è possibile guadagnare con i Bitcoin in modo facile e sicuro.

Ad esempio le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo di Bitcoin. Ad esempio 24option (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo


Il rally descritto tra le righe del precedente paragrafo aveva portato le quotazioni Bitcoin a contatto con valori risalenti alla metà dello scorso Settembre. Gettando un rapido sguardo al grafico con time-frame giornaliero in alto, ci si accorge che le prese di benefico, dopo il potente rialzo hanno ricondotto le quotazioni vicino all’importante area di supporto su cui transitano le medie mobili a 10 e 50 periodi (rispettivamente la prima linea dall’alto verso il basso e la linea mediana sul grafico), che passano in area 8.940-8.875.

Quadro tecnico che si manterrà comunque impostato al rialzo finché la coppia verrà scambiata al di sopra della media mobile a 25 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che si colloca in area 8.690. Sotto EMA 25,in chiusura daily o peggio ancora settimanale, allarme rosso, con possibili ricadute in area 8.000-7.800. Oltre area 10.200-10.400, invece, attese ulteriori accelerazioni con target in area 11.200-11.400.

Modello di trading sul cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 9.300 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 9.448 e 9.600; stop loss in caso di ritorno sotto quota 9.150 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 9.756 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 9.913 e successivamente a quota 10.074; stop loss in caso di close orario minore di quota 9.448.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 10.074 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 10.237 e 10.505, estesa a quota 10.780; stop loss in caso di ritorno sotto quota 9.756 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 7.998, per sfruttare eventuali rimbalzi in 8.212 e 8.433, estesi a quota 8.572; stop loss in caso di discesa 7.788 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 9.150 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 9.002 e 8.857; stop loss in caso di recupero oltre 9.300 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 8.857, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 8.713 ed in seconda battuta a quota 8.572; stop loss in caso di ritorno sopra quota 9.150 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 8.572 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 8.433 e 8.212, estesa a quota 7.998 stop loss in caso di recupero sopra quota 8.857 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 10.780, per sfruttare eventuali storni a 10.505 e 10.237, estesi a quota 10.074; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 11.060 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY