Carta Oro American Express conviene? Recensione completa

Cos’è la Carta Oro American Express? Come funziona la Carta Oro American Express? Conviene la Carta Oro American Express? Quali sono le recensioni? Quali sono le opinioni?

In questo articolo ci occuperemo dunque di questa carta, emessa dal colosso finanziario e dei viaggi americano American Express (denominata anche con abbreviativi come Amex o Amexco). Ha la propria sede centrale a New York, nel quartiere tanto descritto da Woody Allen Manhattan.

Ha ovviamente sedi anche in Europa, con la filiale più importante presente a Londra. Mentre in Italia ha due sedi: Roma (direzione generale, operativa e commerciale) e Milano (altra sede commerciale).

American Express si occupa di carte di credito, viaggi e servizi assicurativi.

Nata nel 1850, dal 1882 lancia i suoi ordini di pagamento, entrando in concorrenza diretta con il Servizio Postale degli Stati Uniti. Che aveva praticamente il monopolio. Poco dopo, questo servizio finanziario giunge anche in Europa, in particolare a Londra e Parigi.

Ha invece emesso la sua prima carta di credito nel 1958. Nel 1966 viene creata la Carta Oro, alla quale farà seguito quasi vent’anni dopo la Carta Platino e a fine secolo American Express Blu e Carta Centurion.

L’ultima grande novità del colosso è arrivato nel 2005: il servizio ExpressPay.

In questo articolo, però, ci occupiamo proprio della storica Carta Oro, vedendo meglio cos’è e come funziona.

Ad ogni modo la soluzione migliore di carta di pagamento rimane secondo noi quella di Hype (clicca qui per saperne di più). E’ una carta di pagamento facile da usare, ha l’IBAN ed è facilissima da utilizzare. Per saperne di più su carta Hype clicca qui.

Carta Oro American Express cos’è

Cos’è la Carta Oro American Express? Si tratta della classica carta di credito, che comporta molti benefici a chi la possiede. Come ad esempio effettuare acquisti sia online che nei tradizionali negozi fisici in totale sicurezza.

Come detto, è stata lanciata nel lontano 1958, quindi oltre sessant’anni fa. E il colore che la contraddistingue è proprio il colore del metallo prezioso usato dai tempi più remoti: l’Oro. E’ stata la prima carta del gruppo e forse la prima del Mondo.

Come funziona

Come funziona la Carta Oro American Express? Trattandosi di una carta di credito, rispetto a quella di debito non necessita di una somma per fare un acquisto o usufruire di un servizio. E’ possibile dunque saldare il dovuto in un secondo momento, in base al contratto stipulato.

Naturalmente, ciò non significa che il colosso americano ci elargisce fondi a nostro piacimento. Ma in base a diversi fattori: il livello di spesa abituale, la cifra dell’operazione da autorizzare, il reddito di chi detiene la carta e la tempestività dei pagamenti delle carte American Express.

In caso di necessità di importi più importanti, è possibile comunque comunicarlo in anticipo alla società americana, che potrà venirci incontro.

Requisiti

Quali sono i requisiti per sottoscrivere una Carta Oro American Express? Sono i seguenti:

  • essere maggiorenne
  • disporre di un conto corrente bancario o postale in Italia
  • avere la residenza o il domicilio in Italia
  • avere un reddito annuale lordo non inferiore agli 11.000 euro

Essendo una carta di credito, qualsiasi Banca ha bisogno di alcune sicurezze prima di darti i soldi di cui hai bisogno. In modo che tu possa restituirli.

Documenti necessari

Quali sono i documenti necessari per ottenere una Carta Oro American Express?

  • Il codice IBAN del proprio conto corrente
  • Il documento di identità valido, che può essere la carta d’identità, il passaporto o la patente
  • Il Codice Fiscale o la Tessera sanitaria

Costi

Quanto costa la Carta Oro American Express? Il primo anno è gratis, mentre dal mese successivo il costo è pari a 14 euro mensili.

E’ possibile pure ottenere una carta supplementare, gratuita il primo anno, mentre costerà 83 euro l’anno dal secondo. Se si vuole richiedere la carta supplementare in concomitanza con la carta base, la quota annuale da pagare dal secondo anno in poi sarà di 10€.

Vantaggi

Quali sono i vantaggi della Carta Oro American Express? Vediamoli di seguito

  • Iscrizione gratuita al Programma Priority Pass, che consente di accedere ad oltre 1.200 VIP Lounge aeroportuali nel mondo
  • 50€ di voucher ogni anno per i propri viaggi
  • Se si prenota un viaggio tramite il sito viaggi American Express, si avrà diritto a un credito fino a 100 dollari (USD) da sfruttare per i servizi offerti dalla struttura alberghiera
  • Due biglietti al costo di uno per vari eventi previsti
  • Card per il Cinema The Space sempre due biglietti al costo di uno.
  • Protezione antifrode e assicurazioni per acquisti e viaggi
  • €200 di sconto per gli acquisti svolti tramite carta online
  • Servizio clienti 24×7
  • Coperture assicurative, come il World Travel Assist, fino a 3mila euro per spese mediche e legali di assistenza
  • Iscrizione gratuita al Programma Hertz Gold Plus Rewards®, con sconti fino al 10%
  • Sconti sui noleggi auto con il colosso del settore rental Hertz.
  • 20% di sconto per il noleggio auto Avis in Italia e del 15% per il noleggio auto nel mondo
  • Iscrizione gratuita al Programma Avis Preferred
  • Ogni euro speso corrisponde a 1 punto Membership Rewards®. E’ stato ideato per aggiungere benefici all’utilizzo della Carta. Consente di entrare in un mondo di premi, da scegliere in base ai propri desideri. E’ possibile ottenere benefici per regali, voucher, viaggi, esperienze speciali, risparmio in generale

Ed ancora, in maniera ciclica, sconti sui seguenti acquisti:

  • Apple
  • Gift Card Zara, Ikea, Amazon e altri ancora
  • Shop With Points
  • Voucher viaggi

Opinioni e recensioni

Quali sono le recensioni su Carta Oro American Express? Quali sono le opinioni su Carta Oro American Express? Sono sicuramente largamente positive, tanto per l’affidabilità della società che la emette – ossia American Express – quanto per i tanti servizi e vantaggi che offre. Qualitativamente il top del mercato e molto convenienti. Occorre valutare anche altre carte come N26 ad esempio che offrono anche un conto associato.

Il tutto, sottolineano molte recensioni ed opinioni, ottenendo questa carta molto facilmente. Abbiamo visto infatti che servono pochi requisiti essenziali, alla portata di tanti.

Ovviamente, se siete lavoratori precari o disoccupati, vi sarà impossibile accedervi. Del resto, per questa categoria di soggetti, sono tante le carte prepagate disponibili sul mercato. Adoperabili ricaricandole di volta in volta. Non mancano poi quelle dotate pure di codice Iban, quindi utilizzabili pure come un vero e proprio conto corrente.

Conclusioni

Si tratta di una ottima soluzione di pagamento anche se attualmente secondo noi ci sono soluzioniu migliori come N26 (clicca qui per visitare il sito ufficiale) e Hype (clicca qui per riceverla gratuitamente).

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.