Carta Blu American Express, come funziona e se conviene

Come funziona la Carta Blu American Express? Conviene utilizzare la Carta Blu American Express? Come attivare la Carta Blu American Express? American Express è affidabile? Quali sono i vantaggi di utilizzare la Carta Blu American Express? Quali sono gli svantaggi di utilizzare la Carta Blu American Express?

Di seguito vediamo tutte le informazioni utili su questa carta revolving proposta dal colosso creditizio American Express. Del resto, quando dobbiamo affidare i nostri soldi a qualche società, dobbiamo conoscerla molto bene.

Oltretutto, il mercato di questo settore è in grande fermento, con una proposta molto varia. Quindi ci sono ottime occasioni, come anche il rischio truffa.

Ad ogni modo la soluzione migliore di carta di pagamento rimane secondo noi quella di N26 (clicca qui per saperne di più). E’ una carta di pagamento facile da usare, ha l’IBAN ed è facilissima da utilizzare. Per saperne di più su carta N26 clicca qui.

Cos’è la Carta Blu American Express?

La Carta Blu American Express è prima di tutto una carta di credito. Ed in quanto tale, deve essere collegata ad un conto corrente. Va da sé che, essendo emessa da American Express, occorre essere correntisti di questo colosso bancario.

Ricordiamo infatti che le carte di credito si distinguono da quelle prepagate proprio per il fatto che queste ultime non necessitano del requisito di correntista. Ma possono essere ricaricate all’occorrenza ogni volta. Molte banche offrono anche carte prepagate solo virtuali, pensate per gli acquisti online. Ma ci sono anche carte prepagate con indirizzo Iban.

Come funziona Carta Blu American Express

Per poter ottenere la Carta American Express Blu occorre recarsi sul sito ufficiale, segnalando il conto corrente a cui si la carta di credito sarà appoggiata, indicando poi i propri dati personali. Il responso non sarà automatico: i propri requisiti, infatti, saranno vagliati da un incaricato della Banca americana. Ed in caso di idoneità del proprio profilo, allora si potrà usare un conto corrente già aperto, o aprirne uno nuovo per lo scopo.

E’ anche possibile aprire un conto corrente con una banca che permetta di richiedere la carta Blu.

Per quanto concerne i pagamenti, essi sono flessibili. E’ possibile stabilire un importo mensile da pagare in base alle proprie necessità. Le modalità selezionabili sono le seguenti:

  • importo minimo mensile non inferiore a 40 euro
  • importo fisso, purché superiore all’importo minimo mensile
  • una percentuale del saldo, purché superiore all’importo minimo mensile
  • l’intero importo del saldo mensile

E’ anche possibile speculare una linea di credito personalizzata, fino ad un massimale di 5mila euro. Credito che scenderà ovviamente ad ogni operazione effettuata.

Il fido iniziale si ricarica automaticamente ad ogni rimborso mensile, così da avere sempre credito a disposizione.

Requisiti per aprire Carta Blu American Express

Questi sono i requisiti per richiedere la carta di credito blu (di nome e di fatto):

  • dati bancari del proprio conto corrente
  • un documento di riconoscimento valido e chiaro (carta d’identità o passaporto) e il codice fiscale
  • stipendio annuo lordo di almeno 11mila euro (almeno 900 euro al mese)

Vantaggi della Carta Blu American Express

Elenchiamo alcuni dei principali vantaggi di utilizzare la carta blu di questo circuito bancario:

  1. Sicurezza: le carte di credito Amex sono tutte dotate di un sistema antifrode
  2. Bonus attivazione: quando si attiva la carta, è possibile ottenere l’1% di cashback sui ogni acquisto. Il credito sarà versato sul Conto Carta e sarà utilizzabile per gli acquisti successivi.
  3. Rimborsi: è possibile ottenere il rimborso di un articolo acquistato qualora il venditore non voglia cambiarlo
  4. Garanzia: la carta blu è emessa da American Express, un colosso bancario americano di prestigio internazionale

Svantaggi della Carta Blu American Express

Vediamo invece gli svantaggi di utilizzare questa carta:

  1. Credito elevato: per poter utilizzare questa carta, occorre godere di almeno 11mila euro all’anno. Ossia uno stipendio decente da 900 euro in su. Certo, non chiede la Luna, ma oggi come oggi, tra lavoro sottopagato e precario, nonché pensioni non alta, circa il 60% delle persone non ha un credito di questo livello.
  2. Premi insignificanti: la carta blu Amex offre solo 1 punto per ogni euro speso per la maggior parte degli acquisti. Il che è leggermente inferiore alla media del mercato tra le carte premio.
  3. Commissione annuale: “Nessuna commissione annuale” non cambia le regole del gioco. Esistono centinaia di carte di credito premio senza costi annuali.
  4. Supplemento del 2,7% su tutti gli acquisti fatti all’estero

Opinioni e recensioni Carta Blu American Express

Le opinioni e le recensioni su questa carta, mediamente, dicono che usare questa carta convenga. Il target ideale è per chi effettua spese ricorrenti e ha uno stipendio medio-alto.

Risulta molto comoda per chi deve noleggiare un’auto ad esempio. Il principale vantaggio resta comunque l’affidabilità di chi la emette. American Express appunto, di cui parleremo di seguito.

Certo, non mancano svantaggi come quelli elencati. Si tratta per lo più di costi relativi alla sicurezza e al prestigio dei suoi servizi.

Chi è American Express

La American Express Company, nota anche come Amex, è una multinazionale americana di servizi finanziari con sede nel Three World Financial Center di New York City.

La società è stata fondata nel 1850 ed è uno dei 30 componenti della Dow Jones Industrial Average. La società è nota soprattutto per le sue carte di debito, carte di credito e assegni turistici. Nel 2016 le carte di credito che utilizzano la rete American Express hanno rappresentato il 22,9% del volume totale in dollari di transazioni con carta di credito negli Stati Uniti.

Al 31 dicembre 2018, la società aveva 114,0 milioni di carte in vigore, tra cui 53,7 milioni di carte in vigore negli Stati Uniti, ognuna con una spesa media annua di $ 19.340. Nel 2017, Forbes ha nominato American Express il 23 ° più marchio di valore nel mondo (e il più alto tra i servizi finanziari), che stima che valga 24,5 miliardi di dollari.

Nel 2018, Fortune ha classificato American Express come la 14a compagnia più ammirata al mondo, e la 23a migliore compagnia per cui lavorare.

Andando ancora più indietro, nel 2008, American Express è stata nominata la 62a migliore compagnia per cui lavorare negli Stati Uniti da Fortune, classificandosi al primo posto per le società di carte di credito. Nell’ottobre 2008, Amex Canada Inc. è stata nominata tra i migliori datori di lavoro della Greater Toronto da Mediacorp Canada Inc., che è stata annunciata dal quotidiano Toronto Star.

Il logo dell’azienda, adottato nel 1958, è un gladiatore o centurione la cui immagine appare su assegni di viaggio, carte di debito e carte di credito dell’azienda.

Conclusioni

Si tratta di una ottima soluzione di pagamento anche se attualmente secondo noi ci sono soluzioniu migliori come N26 (clicca qui per visitare il sito ufficiale) e Hype (clicca qui per riceverla gratuitamente).

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY