Canone Rai 2017, nuovo modello di esenzione

È stato aggiornato dall’Agenzia delle Entrate il nuovo modello per richiedere l’esenzione del pagamento del canone Rai (modello sostitutivo di dichiarazione o autocertificazione).

Il nuovo provvedimento – 39345 – corregge alcuni aspetti i quali erano previsti lo scorso anno, per coloro che non erano in possesso di un apparecchio televisivo ma che hanno comunque ricevuto con la bolletta elettrica l’importo, rimborsato in un secondo momento.

Esenzione canone Rai: novità

Il 31 gennaio 2016 segnava il termine ultimo per inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate, il non possesso dell’apparecchio televisivo, in assenza di tale dichiarazione al contribuente spettava il pagamento del canone o se inviata in ritardo, il canone sarebbe stato dovuto per il primo semestre dell’anno. Il nuovo provvedimento ha abolito il termine di scadenza, i cittadini potranno comunicare il non possesso della tv in qualsiasi momento dell’anno.

Come inviare la dichiarazione

Il modello della nuova dichiarazione è scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate e si potrà inviare per via telematica per i cittadini in possesso di PIN e credenziali oppure tramite Poste Italiane, con raccomandata A/R. Per entrambi i casi sarà necessario allegare alla domanda un documento di riconoscimento in corso di validità.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY