Cambio euro lira turca EUR/TRY: come funziona, quotazione

Come funziona il Cambio Euro lira turca (EUR/TRY)? Qual è la quotazione del cambio Euro lira turca (EUR/TRY)?

Il mercato Forex è il più grande per volume di transazioni giornaliere che in esso avvengono. E’ stato creato ad inizio anni ‘70 dopo la fine dei trattati di Bretton Woods tra gli stati, siglati alla fine della Seconda guerra mondiale.

Nel Forex avvengono le speculazioni finanziarie sui cambi valutari. I quali sono classificati in Major, principali, esotici o regionali in base alla loro importanza o provenienza.

La nostra valuta, l’Euro, è, insieme al Dollaro statunitense e alla sterlina britannica, considerata la più importante. Del resto, riguarda le economie di 18 Stati, facenti parte della cosiddetta Eurozona.

Tra le valute, comunque, troviamo anche la Lira turca. La valuta avente corso legale della Turchia, stato con il quale da alcuni anni, soprattutto sotto la guida di Erdogan, abbiamo un rapporto complicato.

Dato che Erdogan ha ripreso le mire espansionistiche che furono dell’Impero ottomano fino ad inizio secolo scorso. Sottraendo spazi di mar mediterraneo a noi e alla Grecia. Oltre che interferendo nelle faccende dei paesi mediorientali (su tutti, la Siria).

La Turchia nel corso del ‘900 si è molto avvicinata alla cultura occidentale, grazie alla nascita della Repubblica laica voluta da Ataturk. Tanto che ad inizio 2000 si era parlato di un suo possibile ingresso nell’Ue (anche Berlusconi era favorevole, in quanto ciò avrebbe accelerato l’occidentalizzazione del paese, in un periodo nel quale era ripreso l’antico scontro frontale tra mondo occidentale e islamico).

Tuttavia, negli ultimi anni la Turchia si è spostata nuovamente su posizione più islamiste. E la conversione della Chiesa di Santa Sofia, praticamente un Museo, a Moschea, ne è la prova lampante.

La Lira turca negli ultimi anni è stata anche oggetto di una pesante svalutazione.

Di seguito, dunque, vediamo come funziona il Cambio Euro lira turca (EUR/TRY) e qual è la quotazione in tempo reale.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading online è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie attività di trading on line ed essere più profittevoli. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Cambio euro lira turca EUR/TRY come funziona

Come funziona il cambio euro lira turca EUR/TRY? Come ogni cross valutario, anche il cambio Euro Lira turca è composto da due valute:

  • la valuta base: che costituisce la prima che appare in una coppia valutaria. Nella fattispecie l’Euro, raffigurata dal codice EUR
  • la valuta quotata: si tratta della seconda valuta che appare nella coppia valutaria. Nella fattispecie la Lira turca, raffigurata dal codice TRY

Inoltre, le due valute fungono da numeratore e denominatore, perché in effetti un cambio tra valute non è altro che una divisione.

In questo caso, parliamo di EUR diviso TRY. Al momento della scrittura, il prezzo del cambio corrisponde a 8,85. Ovvero, 1 Euro corrisponde a 8,85 lire turche.

Ciò significa che l’euro ha un valore attualmente più alto della lira turca. Giacché, all’opposto, il prezzo sarebbe stato inferiore a 1. Quindi “zero virgola”

Anche sul mercato Forex è possibile sfruttare i Contract for difference per investire. Meglio noti con l’acronimo CFD.

Oltre che alla possibilità di poter investire tramite essi su una pluralità di asset, è anche possibile andare sia long che short. Cosa vuol dire? Se il trader crede nel rialzo dell’Euro nei confronti della Lira turca, allora dovrà posizionarsi long. Se all’opposto, considera che la lira turca subirà un rialzo rispetto all’Euro, allora si posizionerà short.

Ovviamente potrete anche trovare le due valute invertite, quindi TRY/EUR. In tal caso, va da sé che il discorso sarebbe invertitore.

Invertendo le parti, non a caso, abbiamo un valore del cambio TRY/EUR pari a 0,11. Proprio perché il valore della lira turca è di gran lunga inferiore rispetto all’euro.

Il cambio Euro/Lira turca rientra nella categoria dei cambi esotici. In quanto, se è vero che coinvolge una delle valute più tradate, la seconda riguarda una economia secondaria di uno stato in via di sviluppo.

Più in generale, il Forex si basa su un mercato Over-the-counter (meglio noto con l’acronimo OTC). Una rete globale di banche, distribuita su 4 principali città quali: Londra, New York, Sydney e Tokyo. Ed in virtù di ciò, è aperto H24.

I trader traggono profitto dal movimento dei prezzi delle valute e non le acquistano fisicamente. Dovranno quindi sempre fare le giuste previsioni, come ogni trading online.

Per fare ciò, devono condurre una accurata analisi tecnica e fondamentale. Con la prima, si intende una analisi di tipo matematico, sfruttando i vari indicatori esistenti. I quali da soli non danno un risultato univoco, ma vanno confrontati in concomitanza. Inoltre, per svolgere una accurata analisi tecnica, il trader analizzerà pure il movimento dell’asset lungo i grafici nel tempo.

Nel secondo caso, invece, il trader analizzerà gli aspetti esterni al mercato. Quindi dati economici di uno Stato, la stabilità o meno del governo in carica, i rapporti geopolitici tra gli stati, i dati sulla disoccupazione, ecc.

Piattaforme per investire sul cambio Euro Lira Turca

Qui di seguito le piattaforme attualmente più usate per operare sul mercato Forex:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500Servizio CFDDemoISCRIVITI
fxtbCorso trading gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Trade.comForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Fattori che influenzano il cambio EUR/TRY

Per poter comprendere quali sono i fattori che influenzano il cambio EUR/TRY, occorre prendere in considerazione tutti gli aspetti politici ed economici che riguardano i due stati delle rispettive valute. Ossia Euro e Turchia.

L’Euro sappiamo che è la valuta di ben 18 Paesi appartenenti alla cosiddetta Eurozona, un’area da anni in recessione economica. Dove negli ultimi anni anche lo stato locomotiva, la Germania, è in affanno. E il ritiro della Merkel previsto per il 2021, getta ombre ed incertezze sul futuro politico di questo Stato.

Inoltre, l’Eurozona paga l’invecchiamento costante della popolazione e l’incertezza politica dettata dal crescente euroscetticismo. Tanto che il parlamento europeo ha visto nelle due ultime tornate elettorali (2014 e 2019) l’avanzata costante dei partiti appartenenti a questo frangente. Con alcuni stati strategici governati proprio da questi, come Austria, Olanda e Ungheria.

L’altro Stato è come detto la Turchia, ma anche Cipro Nord, la parte nord dell’isola di Cipro. La quale, secondo l’Unione Europea e l’ONU, dovrebbe appartenere anche essa alla Repubblica di Cipro. Essendo tra l’altro a maggioranza greca, quindi neppure turca.

La lira turca fu adottata dall’Impero Ottomano nel 1844. Essa sostituì il kuruş, che è stato relegato a sottomultiplo della nuova valuta.

Con la fine degli accordi di Bretton Woods, la lira turca ha conosciuto una costante inflazione, che ne ha portato il deprezzamento. Infatti, basti pensare che se nel 1966 una lira turca corrispondeva a 9 dollari americani, nel 1995 a 45.000$, nel 2004 1.350.000$.

E così si è giunti alla nuova Lira turca, approvata nel 2005 dal parlamento. Eliminando i 6 seri. Oggi 1 dollaro statunitense corrisponde a 7,48 lira turca. Viceversa, 0,13.

La Turchia si trova a metà tra Occidente e Medioriente, tanto che Istanbul viene chiamata “la porta d’oriente”. Come detto, se geopoliticamente si è di molto avvicinata nel corso del ‘900 a posizioni più laiche ed occidentali con la dissoluzione dell’Impero ottomano, sotto Erdogan si è tornati a posizioni più islamiste.

Infatti, la Turchia sta attuando una politica estera molto aggressiva, soprattutto nei confronti della vicina Greca. Ma anche con una accentuata ingerenza in Siria, dove si contende il primato con la Russia. Non disdegna poi un certo interesse per le vicende irachene e libiche.

Dal 2018, la Lira turca ha perso costantemente valore. Un terzo nel corso del 2018, complice la crisi valutaria che si è abbattuta sui mercati finanziari nel mese di agosto. Mentre nel 2019 un’ulteriore decimo di valore.

Il 2020 non si è aperto molto meglio. La banca centrale turca ha tagliato il tasso di interesse ulteriormente, portandolo dal 24% di luglio 2019 all’11,25% di gennaio. Mentre l’inflazione annuale dei prezzi al consumo ha visto un aumento all’11,8% a dicembre. Con un balzo in avanti di un altro punto percentuale rispetto al mese precedente.

La politica monetaria attuata dalla Turchia ha lo scopo di rendere la sua valuta ancora più competitiva. Per favorire le esportazioni, ma di fatto si rischia soprattutto un allargamento del suo deficit commerciale. Già del 6,5% del PIL poco prima che iniziasse la crisi di TRY.

Cambio EUR/TRY quotazione in tempo reale

Al momento della scrittura, il valore del cambio Euro/Lira turca è di 8,85.

Conviene investire in EUR/TRY?

Il tasso di cambio Euro/Lira turca può essere molto interessante, soprattutto dal lato turco. Dato che il paese regala spesso sorprese, dato il modo di governare del suo presidente “sui generis”. E visto che l’Euro è una valuta dal valore alquanto stagnante.

Tuttavia, occorre sempre stare molto attenti e fare una analisi a 360°. Non dimenticando tutti i fattori influenti. Tra cui:

  • Tassi d’interesse imposti dalla Banca centrale
  • Politica economica
  • Stabilità dei governi in carica
  • Pil
  • Dati sulla disoccupazione e sulla disoccupazione

Fare trading su EUR/TRY con ForexTB

Il Broker ForexTB (clicca qui per la demo gratis) risulta molto interessante per il trading online su EUR/TRY.

Deposito minimo di 250 euro, con 4 account disponibili tra cui scegliere. Licenza CySEC, servizio molto interessante con i segnali di trading del colosso del settore Trading Central.

Conto demo di 100mila euro virtuali, materiale formativo con eBook, glossario e video caricati sulla piattaforma.

Per saperne di più sui segnali di trading di ForexTB clicca qui.

Fare trading su EUR/TRY con eToro

Il Broker eToro (clicca qui per una demo gratis) potrebbe essere l’ideale per investire sul cambio Euro/Lira turca.

Ben tre licenze possedute (CySEC, FCA e ASIC), una sezione formativa chiamata eToro academy, Conto demo. Ma soprattutto, il servizio copy trading per copiare cosa fanno i trader vincenti.

Altri servizi interessanti di eToro sono i CopyFunds, il Social trading e il wallet eToroX.

Per aprire un conto su eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading con Plus500

Il Broker Plus500 (clicca qui per la demo) è un’altra piattaforma di trading interessante per investire sul cambio EUR/Lira turca. Ha licenza CySEC e FCA ed è sponsor di alcune squadre europee di calcio: Atalanta, Atletico Madrid, Legia Varsavia e Young Boys.

Oltre al cambio EUR/TRY, Plus500 offre la possibilità di investire su oltre 2500 asset.

Tantissime le lingue tra le quali scegliere. Conto demo di 100mila euro virtuali, offerta formativa e assistenza clienti in tempo reale.

Per aprire un conto su Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here