Il cambio bitcoin-dollaro al test della media mobile a 50 giorni

Settimana di acquisti sulla coppia Bitcoin-Dollaro, che ha fatto segnare i massimi ad oltre un mese, spingendosi fino ad un top intraday che ha sfiorato quota 3.800

Nel corso dell’ottava che ci stiamo apprestando a lasciarci alle spalle, il rapporto di cambio tra il Bitcoin ed il biglietto verde è stato supportato da molteplici notizie positive. Dal 25 Febbraio, i trader che utilizzano il Global Index Data Service del Nasdaq potranno sfruttare aggiornamenti in tempo reale, ad intervalli di 30 secondi sugli indici Bitcoin Liquid Index (BLX) e l’Ethereum Liquid Index (ELX) lanciati dalla società Brave New Coin.

Un altro assist al cambio BTC-USD è arrivato da Mike Novogratz, ex collaboratore di Goldman Sachs e fondatore della banca per criptovalute Galaxy Digital. Novogratz, autorevole voce del mondo cripto ha affermato che il Bitcoin occupa un posto unico nel panorama delle monete digitali è che sarà destinato a diventare il vero oro digitale. Le sue previsioni per il 2019, indicano il BTC ad 8.000 dollari.

Ulteriore supporto alle criptovalute, ed in particolar modo al BTC è arrivato dall’intervista rilasciata alla CNBC dal CFO del famoso exchange di criptovalute Binance, Wei Zhou, in quale ha fatto sapere che nonostante il periodo negativo delle criptovalute, il business del proprio gruppo rimane molto solido. Wei Zhou ha spiegato che i profitti di Binance non sono direttamente collegati all’andamento del mercato, poiché la società riesce a performare anche durante le fasi ribassiste.

Un’altra energica spinta al mercato delle criptovalute era arrivata da Heister Peirce, ,membro della commissione della SEC statunitense , che aveva votato contro la bocciatura dei due etf sul Bitcoin. La Peirce, che da allora è chiamata “Cryoto Mom“ ha dichiarato che i ritardi i ritardi nella regolamentazione delle criptovalute potrebbero garantire una maggiore libertà all’, industria, permettendole di progredire autonomamente.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo

Come anticipato nel corso delle precedenti rubriche di analisi tecnica sulla coppia BTC-USD, la rottura della parte alta della congestione, individuata in area 3.600-3.700 ha favorito l’allungo verso area 3.800, livello su cui si collocava la forte esistenza di breve-medio periodo rappresentata dalla media mobile a 50 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto).

Al momento le quotazioni hanno fatto segnare il classico pull-back sulle medie mobili minori, a 10 e 25 giorni (la linea mediana e la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transitano non molto lontano dagli attuali valori, in area 3.650-3.640. L’eventuale perdita di area 3.600 potrebbe innescare una veloce discesa in area 3.500, con possibili estensioni più profonde, verso area 3.400-3.350.

Al rialzo, invece, il break-out di area 3.750 (EMA 50), accompagnato da una successiva rottura dei recenti massimi in area 3.800 potrebbe invece innescare un deciso rally con primo target in area 4.000 ed obiettivo successivo verso area 4.200-4.400.

Andamento cambio ethereum-dollaro sul breve-medio periodo

Decisa impennata anche per la coppia ETH-USD, che dopo aver rotto al rialzo area 110-115 è volata su un massimo settimanale a poco sopra quota 126, mentre al momento della scrittura le quotazioni evidenziano un progresso di circa mezzo punto percentuale, in area 122,60.

Pattern di trading sul cambio btc-usd valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 3.750 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 3.810 e 3.872; stop loss in caso di ritorno sotto quota 3.625 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 3.872 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 3.934 e successivamente a quota 3.998; stop loss in caso di close orario minore di quota 3.750.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 3.998 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 4.063 e 4.169, estesa a quota 4.278; stop loss in caso di ritorno sotto quota 3.872 in chiusura giornaliera Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 3.169, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi a quota 3.253 e 3.341, con eventuali estensioni verso quota 3.297; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 3.085 in chiusura giornaliera.

Il pattern di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto quota 3.625 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 3.566 e 3.509; stop loss in caso di recupero oltre quota 3.750 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 3.509, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 3.452ed in seconda battuta a quota 3.397; stop loss in caso di ritorno sopra quota 3.625 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 3.397 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 3.341 e successivamente a quota 3.253, estesa a quota 3.169; stop loss in caso di recupero sopra quota 3.452in close daily.

Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 4.278, per sfruttare eventuali storni a quota 4.169 e 4.063, con possibili estensioni a quota 3.998; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 4.400 in chiusura di candela daily.

Piattaforme per fare trading sul bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY