Cambio bitcoin-dollaro alla prova della media mobile a 50 giorni

Settimana con pochi spunti per la coppia Bitcoin-Dollaro, che al momento della scrittura guadagna 2 punti percentuali, scambiando in area 6.650, circa. Il bilancio a sette sedute invece evidenzia un calo di un punto e mezzo percentuale. Cambio BTC-USD che ha trovato supporto su un minimo a quota 6.350 a fronte di un massimo settimanale a quota 6.840.

La ripresa dei corsi dai minimi appena indicati è stata favorita dalla notizia dell’apertura delle autorità finanziarie brasiliane verso il mondo delle criptovalute. Nei dettagli, “Grupo XP“, la maggiore agenzia di brokeraggio carioca , la scorsa settimana ha reso noto il progetto di lanciare una propria piattaforma per il trading di Bitcoin ed Ethereum, entro la fine dell’anno in corso. Si stima che sono circa 3 milioni gli investitori brasiliani in criptovalute. Da poco il governo brasiliano e l’antitrust del paese sudamericano hanno iniziato delle indagini sulle maggiori banche del paese, accusate di aver fornito servizi precari e scadenti alle piazze attive nel trading in valute digitali.

Positiva anche la notizia che ha visto il Dipartimento delle Finanze di Dubai e lo Smart Dubai Office inaugurare un proprio sistema di pagamento basato sella tecnologia blockchain. Il servizio è rvolto ad enti governativi, tra cui le forze di polizia, l ‘ente dei trasporti e l’ente sanitario nazionale.

Un’ulteriore spinta è arrivata con le previsioni del famoso investitore in valute digitali, Tim Draper, il quale ha affermato di aspettarsi che il Bitcoin nel 2022 quoterà a ben 250 mila dollari.Il famoso venture capitalist è convinto che sia arrivato il momento per la vera e propria consacrazione per il Bitcoin, che lui stesso definisce “ oro digitale “, grazie agli smart contract ed alle blockchain che cambieranno il modo di fare business in tutto il mondo.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve medio periodo


Quadro tecnico molto delicato per la coppia BTC-USD che, come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero, in alto evidenzia un appiattimento delle medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni (rispettivamente la prima linea dal basso verso l’alto, la linea mediana e la prima linea dall’alto verso basso sul grafico). Tale conformazione grafica, al momento, non ci consente di capire se ci sia in atto una fase di accumulazione, propedeutica ad un rialzo, oppure le quotazioni saranno destinate ad ulteriori ribassi.

Sentiment di breve-medio periodo che potrebbe ritornare ad essere rialzista in caso di close settimanale oltre l’EMA a 50 giorni, che al momento passa in area 6.660. Rotta la resistenza appena indicata aumentano le probabilità di ritorno in area 7.200-7.400, previo step intermedio in area 7.000.

Al ribasso, invece, il mancato break-out dell’EMA a 50 giorni potrebbe far innestare nuovamente la marcia indietro, favorendo una nuova flessione in area 6.000, con pericolo di ulteriori estensioni al ribasso verso quota 5.800.

Andamento cambio eth-usd sul breve-medio periodo

Bilancio settimanale negativo per la coppia Ethereum-Dollaro, che rispetto alla chiusura dello scorso Venerdì, sta evidenziando una flessione di quasi 10 punti percentuali. Al momento della scrittura, invece, le quotazioni stanno facendo registrare un progresso del 2% a quota 225.

Modello di trading cambio btc-usd valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 6.680 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 6.785 e 6.890; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.580 in close orario o giornaliero.Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 6.890 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 7.004 e successivamente a quota 7.118; stop loss in caso di close orario minore di quota 6.785.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 7.118 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 7.232 e 7.232, estesa a quota 7.468; stop loss in caso di ritorno sotto quota 7.004 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 5.690, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 5.845 e 5.945, estesi a quota 6.040; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 5.545 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 6.580 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 6.475 e 6.305; stop loss in caso di recupero oltre 6.680 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 6.305, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.202 ed in seconda battuta a quota 6.040; stop loss in caso di ritorno sopra quota 6.475 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 6.040 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 5.945 e 5.845, estesa a quota 5.690 stop loss in caso di recupero sopra quota 6.202 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 7.468, per sfruttare eventuali storni verso area 7.468 e 7.349, estesi a quota 7.232; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 7.670 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY