Burberry lancia capi in edizione limitata ogni mese, come altri luxury brands

La britannica Burberry ha fatto sapere che inizierà a rilasciare vestiti e prodotti in edizione limitata ogni mese, unendosi a un numero crescente di rivali nel settore del lusso che cercano di sfornare le collezioni più frequentemente per tenere i clienti agganciati.

Le griffe di moda di fascia alta stanno sperimentando modi per quadrare i lunghi cicli di produzione spesso richiesti per portare nei negozi catwalk complessi e le esigenze dei clienti sempre più abituati a trovare ciò che vogliono all’istante online.

Burberry, che spera di rivitalizzare la sua crescita delle vendite dopo aver ingaggiato il designer Riccardo Tisci, ha detto in una nota che a partire dal mese di ottobre saranno disponibili nuovi articoli il diciassettesimo di ogni mese, come parte dei suoi piani per entusiasmare i clienti. La prima versione, che segue una simile attorno a Tisci, debutto sfilata il mese scorso, con magliette bianche unisex e felpe con il nuovo monogramma del marchio, disponibile per 24 ore su una manciata di canali di social media come Instagram.

Il metodo echeggia il cosiddetto prodotto, più popolare dal marchio streetwear statunitense Supreme, che ha contribuito a trasformare le sue felpe con cappuccio in oggetti da collezione molto ambiti, e che più di una società di lusso ora emula mentre inseguono un youn generazione di acquirenti.

Il produttore di giubbotti imbottiti italiano Moncler (MONC.MI) ha annunciato lo scorso anno di abbandonare il mondo delle passerelle per concentrarsi sui lanci mensili nei propri negozi di cappotti progettati in collaborazione con un elenco di stilisti di tendenza. Ha ancora un più permanente offerta di giacche, ma ha detto che vuole spostare l’intero processo di produzione a un ciclo mensile. Burberry produrrà regolarmente collezioni passerelle estive e invernali e altri intermedi.

L’azienda, che sta cercando di riposizionarsi come un marchio più esclusivo, ha detto a settembre che un piano per creare collezioni più mirate aiuterà a limitare i rifiuti, dopo essere stato investito per aver distrutto quasi 40 milioni di dollari l’anno scorso. E’ stato uno dei grandi sostenitori di un approccio “see-now, buy-now”, che elimina i sei mesi di ritardo nella consegna di una collezione di passerelle ai negozi, ma richiede un punt in termini di previsione di ciò che farà bene fuori dalla passerella. Da allora ha ottimizzato il formato, consegnando negli ultimi spettacoli solo una selezione di elementi immediatamente disponibili.

Burberry e il numero 17

La prima sfilata di Burberry del designer Riccardo Tisci è iniziata il 17 settembre alla diciassettesima ora del giorno. Questo non è un caso: 17 è il numero fortunato di Tisci e Burberry Group Plc sta salendo a bordo. Il marchio britannico della moda ha annunciato il rilascio di capsule collection in edizione limitata il 17 di ogni mese, a partire da mercoledì con felpe bianche a 450 sterline (591 dollari) e magliette con logo “TB” rosso, un cenno al fondatore del marchio Thomas Burberry.

L’astrologia, i tarocchi e gli elementi spirituali new-age come i cristalli e il potere piramidale fanno parte della valuta quotidiana dell’alta moda, e Tisci, che Burberry ha assunto per portare eccitazione e credibilità, è un appassionato aderente. Cita il suo segno zodiacale (Leo) per la sua crescita industriale e ha parlato della consulenza di medium psichici e lettori di tarocchi. Gli orologi e le T-shirt che ha pubblicato mentre Givenchy di LVMH portavano il numero 17, così come le immagini di cristalli giganti.

Ma se la programmazione di un marchio con oltre $ 3 miliardi di vendite annuali secondo le superstizioni di un designer sembra eccentrica, la strategia della moda mensile le gocce non lo sono. I più grandi marchi del lusso corrono per rimettere la scarsità nell’equazione del marketing, attirando i giovani acquirenti con rilasci in edizione limitata come quelli che hanno ispirato i fan ad accamparsi davanti allo skateboard Supreme. Burberry non dirà perché Tisci detiene il suo numero primo (considerato sfortuna nella sua Italia natia) ma la diciassettesima carta del tarocco è di buon auspicio: “La Stella”.

La compagnia potrebbe aver avuto abbastanza successo da seguire il comando di Tisci: durante il suo incarico a Givenchy, dove era noto per aver lanciato sale nel angoli di edifici per rimuovere l’energia negativa, ha aumentato l’attività da solo una manciata di negozi a circa 70, con un fatturato stimato di oltre 500 milioni di euro (577 milioni di dollari).

Burberry e la grande attenzione per la sfilata di Tisci

Per tutta la settimana a Londra, dalle prime file agli after party, c’era solo una cosa nelle menti della gente: l’imminente debutto di Riccardo Tisci a Burberry. C’erano chiacchiere su cosa aspettarsi dai vestiti e chi sarebbe stato invitato. Ma la maggior parte dei dettagli che circondava la sfilata del lunedì erano avvolti nel mistero. Il marchio ha dato agli editori assetati e ai fan una goccia di Tisci per Burberry in anticipo. Letteralmente, una goccia.

C’erano le tees grafiche e le felpe con il nuovo logo disegnato da Peter Seville, che si esaurì rapidamente, e le pile di merch personalizzate nella casa ammiraglia di Regent Street: mucchi di polo, magliette, felpe e altri capi semplicemente con la scritta “BURBERRY LONDON, ENGLAND” attraverso un quadrato.

A proposito del negozio di Regent Street, era stato ripulito prima del debutto di Tisci e le merci acquistate erano scarse. Ogni area del negozio conteneva pile o scaffali di un singolo oggetto – una parete appesa a semplici trincee o un negozio di legno grezzo accatastato con pompe in verde pistacchio (a quanto pare uno dei colori preferiti di Tisci al momento), per esempio – tutte sono stati tra i primi progetti di Tisci per il marchio e che sono esclusivi di quel luogo. Al centro di tutto c’era un’installazione interattiva dell’artista britannico Graham Hudson.

I fan di Burberry saranno sollevati nel constatare che, in base agli articoli disponibili, non sembra che Tisci stia tentando di cancellare del tutto la sua storia; ci sono ancora molti beni con il classico controllo, e Tisci ha semplicemente aggiunto eleganti aggiornamenti a oggetti già esistenti come la Belt Bag e i mocassini unisex. Ma per quanto questi cambiamenti siano interessanti, la gente non è andata a Londra per vedere un flagship store.

Sono venuti per vedere una sfilata di moda che Tisci ha consegnato lunedì sera. Dopo diverse stagioni in un formato “guarda ora, acquista ora” che ha visto le collezioni etichettate come settembre e febbraio consegnate in “gocce”, Burberry torna al classico calendario della moda con la sua collezione Primavera 2019 – e con 120 look, c’è un garantito esserci qualcosa per tutti. Se qualcuno fosse preoccupato che Tisci potesse fare a meno del marchio del patrimonio britannico, li ha messi a proprio agio proprio all’inizio dello spettacolo. La prima sezione è stata impilata con i tipi di pezzi classici che faranno divertire gli appassionati di Burberry in primavera: moltissime tonalità rilassanti di kaki, dai classici trench cammello alle eleganti gonne di pelle color cioccolato.

Tisci ha dato ai pezzi distintivi dell’etichetta un aggiornamento di moda, come una trincea setosa indossata come un vestito o una scarpa con cinturino alla caviglia nella stampa a quadri. Questi oggetti femminili erano alcuni dei look più forti del gruppo: un cappotto da auto marrone chiaro con perle e piume, per esempio, o una borsa da cintura in quel verde pistacchio con una catena d’oro.

Gli uomini riescono a mantenere i loro eleganti tailleur Burberry, aggiornati con una pratica fionda per un ombrello, catene da bicicletta allacciate intorno alla vita con un moschettone o una valigetta in coccodrillo. Era la sezione centrale che portava il genere di pezzi taglienti, streetwear-pendente si aspettavano da Tisci. C’era più sperimentazione con i codici della casa, dagli abiti bustier in materiale trench fino ai mac rain resi in vinile rosso vivo.

Tisci usava molto stampa di cervo – doveva amare davvero Bambi – così come le stampe di mucca e leopardo, e sia le magliette grafiche che le felpe venivano proposte con frasi inesplicabili come “MUCCA” e “PERCHÉ HANNO FATTO UCCIDERE BAMBI”. C’erano tonalità di Raf Simons nei pezzi grafici sportivi con logo stampato per gli uomini, con le nuove insegne di Thomas Burberry cucite in calzini e sudorazione.

Sembra improbabile che uomini o donne al di fuori del mondo dell’editoria di moda salti la possibilità di indossare pantaloncini con il fondo degli orli tagliati via o collane con ciondoli di passaporto giganti, ma le maglie accoppiate con loro sembravano perfettamente indossabili. La sezione finale sembrava il più Tisci-per-Givenchy, con una serie di abiti da sera neri che sono stati in gran parte disadorni, fatta eccezione per una spalla drappeggiata o una linea di busto con frange in oro.

Alla fine, Tisci ha chiaramente avuto la possibilità di lanciare tutto alla parete, dal classico daywear all’abbigliamento sportivo, passando per l’abbigliamento da sera, per vedere cosa potrebbe rimanere. Solo il tempo dirà come le offerte di Tisci saranno ricevute, ma alla fine, ha sentito in parti uguali il classico Burberry e il classico Tisci – un inizio eccitante, anche se forse non vale la pena di essere promosso settimana.

Quelli che chiedono di mettere le mani su Burberry di Tisci sono fortunati: i pezzi selezionati inizieranno ad essere venduti il 17 settembre e il debutto al dettaglio della collezione a febbraio.

Il designer ha celebrato il suo decimo anniversario con uno spettacolo intimo per la famiglia e gli appassionati durante la London Fashion Week. Dopo una pausa dopo i suoi 12 anni di esperienza a Givenchy, acquisisce il marchio del patrimonio britannico il 12 marzo.

Burberry preoccupata da calo domanda cinese

Burberry è crollata al minimo di quattro mesi dopo che il settore dei beni di lusso è stato scosso dai timori di un rallentamento della domanda nel driver di crescita. La Cina ha guidato un crollo del settore tra le notizie secondo cui la Cina sta bloccando gli acquirenti che importano beni di lusso dall’estero come parte di uno sforzo per rimpatriare la spesa dei consumatori.

L’Asia del Pacifico è il più grande mercato di Burberry ma ci sono timori che gli acquirenti cinesi potrebbero già stare a freno mentre l’economia balbetta e prendono il sopravvento i timori di guerra. Una tiepida accoglienza da parte degli analisti della City alla trasformazione di Burberry in un marchio esclusivo ha aumentato la pressione sulla sua azioni nelle ultime settimane. Le preoccupazioni hanno mandato Burberry a scivolare di un ulteriore 115p a 21,62 euro.

Burberry chi è

Burberry Group PLC è una casa di moda di lusso britannica con sede a Londra, in Inghilterra. La sua casa di moda principale si concentra e distribuisce trench (per i quali è più famoso), capispalla prêt-à-porter, accessori moda, fragranze, occhiali da sole e cosmetici. Creato nel 1856 da Thomas Burberry, originariamente incentrato sullo sviluppo di outdoor abbigliamento, la maison si è trasferita nel mercato dell’alta moda, sviluppando un primo tipo di tessuto chiamato Gabardine, completamente traspirante e impermeabile, realizzato esclusivamente per il marchio. Le loro sciarpe, trench e altri accessori di moda sono unici. Il primo negozio fu aperto nell’Haymarket, a Londra, nel 1891. Burberry era una società a conduzione familiare indipendente fino al 1955, quando fu reincorporata.

Nel 2005 ha completato la sua scissione da GUS plc, l’ex azionista di maggioranza della società. Burberry ha firmato negozi e franchising in tutto il mondo e vende attraverso concessioni in negozi di terze parti. I suoi cappotti furono indossati nelle trincee durante la prima guerra mondiale dai soldati britannici. La Regina Elisabetta II e il Principe di Galles hanno concesso alla compagnia Royal Warrants. La compagnia è quotata alla Borsa di Londra ed è un componente dell’Indice FTSE 100.

Nel 2015, Burberry si è classificata al 73° posto nella classifica Bestbrands Global di Interbrand, davanti a Ralph Lauren e Hugo Boss. Burberry ha più di 500 negozi in oltre 50 paesi. Più di oltre 100 anni passarono prima che i trench Burberry iniziassero a essere realizzati in più di due colori: kaki (color polvere) e neri. Dal 2015, trench per uomo e donna sono disponibili in tutto il mondo in nuovi colori: rosso, bianco e miele.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY