Brunello Cucinelli SpA: Corporate Strategy, Analisi economico-finanziaria, Trends borsistici e Outlook

La Brunello Cucinelli è un’impresa “umanistica” nata nel 1978, caratterizzata sin dalle sue origini dal desiderio di creare un differente modo di fare business, sulla base del concetto di un capitalismo contemporaneo, definito come capitalismo “umanistico”, dove la ricerca del profitto viene conseguita senza arrecare danno all’umanità. Nata e sviluppatasi nel borgo medioevale di Solomeo, piccolo borgo alle porte di Perugia, la Brunello Cucinelli SpA avvia la produzione di maglieria da donna in cashmere colorato. Nel 1985, l’imprenditore Brunello acquisisce il castello trecentesco di Solomeo, dove dopo due anni di restauri, viene trasferita la nuova sede dell’impresa. Nell’anno 1994, viene lanciata sul mercato la prima collezione uomo griffata Brunello Cucinelli e viene aperto il primo store monomarca a Porto Cervo, in Sardegna.

INIZIA A FARE TRADING AZIONARIO CON UNO DEI MIGLIORI BROKER CFD

INIZIA A FARE TRADING!

Nell’anno 2002 viene lanciata sulle passerelle la prima collezione total look uomo/donna e, contestualmente si procede con la strategia di consolidamento della distribuzione attraverso il canale dei multibrand, l’azienda intraprende uno sviluppo tramite l’apertura di negozi monomarca posizionati nelle principali capitali mondiali e nelle più esclusive località resort. Nel 2009 è la volta delle calzature: le scarpe entrano a far parte delle collezioni Brunello Cucinelli e dopo tre anni, avviene la quotazione presso la Borsa Italiana. Da qui la strategia di sviluppo e la fase di crescita è tutta in divenire.

Brunello Cucinelli SpA: Dati societari

Sede legale Brunello Cucinelli SpA: Viale Parco dell’Industria, 5, frazione Solomeo Corciano – Perugia

Dati legali Capitale Sociale deliberato Euro 13.600.000, Capitale Sociale sottoscritto e versato Euro 13.600.000 Registro delle Imprese di Perugia, n.01886120540. L’offerta del Gruppo si incentra su un solo marchio: Brunello Cucinelli, riconosciuto, a livello internazionale, quale uno dei principali esempi di lusso “absolute” in cui il Made in Italy è coniugato con la capacità di innovare e percepire le nuove tendenze.

Brunello Cucinelli SpA: Corporate Strategy di successo, emblema del Made in Italy

Il successo imprenditoriale di questo straordinario imprenditore “filantropo” ed assolutamente genuino è dovuto proprio alla sua filosofia di successo ed al modello di business. Si tratta di una strategia d’impresa volta e devota alla manualità, dell’artigianalità tutta italiana, emblema del patriottico Made in Italy con la massima attenzione alla qualità della materia prima e del lavoro, alla cura ed alla perfezione di ogni minimo dettaglio sartoriale, passione per la moda e per i manufatti apprezzati nel mondo. Le collezioni uomo e donna sono caratterizzate dall’offerta di manufatti artigianali, realizzati unicamente in Italia, attraverso oltre 300 laboratori artigianali, altamente qualificati e specializzati in ciascuna fase di produzione. Il cliente, grazie all’esclusività del Made in Italy garantita dalla Brunello Cucinelli SpA, posiziona il brand nella fascia più alta del lusso.

Qualità, artigianalità, creatività, esclusività e cultura del bello sono gli elementi distintivi del brand, uniti ad un grande desiderio di “ascolto” del mercato e delle nuove tendenze che consente di realizzare una linea di prèt-à porter casual chic capace di abbracciare i gusti di una clientela molto ampia giovane e meno giovane e in grado di mantenere valore nel tempo. Coniugare antico e moderno, obiettivi aziendali e necessità “umane” sono il segreto di un’impresa che per la sua portata innovativa viene guardata con interesse da più parti, oltre ad essere un caso di moderna economia oggetto di studio di prestigiose Università.

Assemblea azionisti 20 aprile 2017: approvazione Bilancio 2016

In data 20 aprile 2017, l’Assemblea degli Azionisti della Brunello Cucinelli SpA, presieduta dall’omonimo Presidente, ha approvato il bilancio di esercizio 2016, con utile a 37,6 milioni di euro, e la distribuzione di un Dividendo di 0,16 euro per azione. Riportiamo i dati contabili di bilancio nel triennio 2014-2015-2016 per consentire una comparazione della performance del Gruppo societario.

Voci di bilancio2014var %2015var %2016
Totale Ricavi357,3816,10414,9410,14457,03
Margine Operativo Lordo65,338,2670,7311,5978,92
Ebitda margin18,28—-17,05—-17,27
Risultato Operativo49,333,3450,9811,1256,65
Ebit Margin13,80—-12,28—-12,39
Risultato Ante Imposte46,43-0,6146,1415,7353,40
Ebt Margin12,99—-11,12—-11,68
Risultato Netto31,793,6632,9512,6637,12
E-Margin8,89—-7,94—-8,12
PFN (Cassa)42,6432,3156,41-9,6750,96
Patrimonio Netto170,3315,53196,7814,79225,88
Capitale Investito212,9618,89253,199,34276,84
ROE18,66—-16,74—-16,43
ROI23,16—-19,90—-20,46

Nell’esercizio 2016 i Ricavi delle vendite e delle prestazioni della Brunello Cucinelli SpA si sono attestati ad Euro 331.542 migliaia di euro, registrando un incremento del 5,0% rispetto al pregresso esercizio contabile. I Ricavi Netti al 31 dicembre 2016 registrano un incremento del 4,9%, attestandosi a Euro 330.693 migliaia rispetto ai 315.179 del 31 dicembre 2015.

L’EBITDA o Risultato Operativo al lordo degli Ammortamenti nel 2016 si attesta ad Euro 63.157 migliaia, pari al 19,0% dei Ricavi delle vendite e delle prestazioni; l’esercizio 2016 è stato caratterizzato da un leggero aumento del costo di produzione per materie prime e per lavorazioni esterne rispetto al pregresso esercizio contabile generato da una maggior incidenza, in termini di incidenza percentuale, di alcune spese operative (dazi, pubblicità, affitti e spese di manutenzione delle piattaforme tecnologiche e IT Digital) .

Il Risultato netto al 31 dicembre 2016 della Brunello Cucinelli SpA è stata pari a 37.619 migliaia di euro, pari al 11,3% dei Ricavi delle vendite e delle prestazioni.

Brunello Cucinelli SpA: andamento delle quotazioni in Borsa e Trends

Al 31 dicembre 2016, ultimo giorno utile di quotazione dell’esercizio, il prezzo di chiusura del titolo Brunello Cucinelli è stato di Euro 20,34 (+162,4% rispetto ad Euro 7,75 per azione fissato in sede di IPO, +24,6% rispetto al valore di chiusura dell’esercizio 2015, pari a Euro 16,32). La capitalizzazione di Borsa al 31 dicembre 2016 ammonta a 1.383.120 migliaia di euro. In data 27 aprile 2017 ore 17:35 il prezzo per azione è stato 24,17 euro, in salita dello 0,29%, come riportato su Webeconomia.

Per quanto concerne i Trends futuri ed i rischi connessi allo scenario macroeconomico globale, Il mercato del lusso in cui il Gruppo Brunello Cucinelli opera, è fortemente competitivo e non si può escludere che nei prossimi anni nuovi marchi o marchi attualmente collocati in altri segmenti del mercato del lusso, si posizionino nel segmento in cui opera il Gruppo, divenendo così diretti concorrenti della Società. Il Gruppo vende i suoi prodotti in tutto il mondo e, in particolare, in Europa, Nord America, Giappone, Greater China. La presenza su diversi mercati internazionali, espone il Gruppo a rischi connessi, fra l’altro, alle condizioni geopolitiche e macroeconomiche dei Paesi in cui opera e alle loro eventuali variazioni. Inoltre, il settore in cui il Gruppo Brunello Cucinelli opera è caratterizzato da cambiamenti, anche repentini, delle tendenze, dei gusti e degli stili di vita e di acquisto dei clienti.

LEAVE A REPLY