Boom per il turismo del vino

I visitatori nelle cantine italiane per la vendemmia 2015 e per i mesi successivi supereranno quota 240 mila, numero in crescita del 25% rispetto allo scorso anno. Questo è quanto emerge leggendo i dati sulle presenze nelle aziende vinicole italiane registrati dal Movimento turismo del vino (Mtv), l’associazione non a scopo di lucro che ha lanciato la storica manifestazione “Cantine aperte”, alla quale si è aggiunta quest’anno “Cantine aperte in vendemmia”, dove al tour tra le botti si unisce anche un’esperienza diretta tra i filari.

Leggendo i dati, si scopre che la regione che ha registrato un incremento maggiore è la Lombardia: +35% rispetto al 2014. Incide sicuramente la presenza di Expo, esposizione durante la quale si sta manifestando ampliamente la passione per il buon vino nostrano. Finora, infatti, il Padiglione del Vino ha già avuto un milione e mezzo di visitatori, con una media di diecimila ingressi al giorno.
Carlo Pietrasanta, Presidente Nazionale del Mtv, ha sottolineato che “Expo non si è limitato a richiamare turisti dall’estero, ma avendo posto al centro della discussione il tema di come nutrire il pianeta e della produzione alimentare ha contribuito a diffondere la curiosità di venire a vedere come nasce una bottiglia di vino”. Pietrasanta aggiunge che l’enoturismo rappresenta “un testimonial importante del Made in Italy e il miglior veicolo di comunicazione per il vino italiano”.

Il turismo del vino ha un giro d’affari che si aggira intorno ai 4 miliardi di euro e attira circa 3 milioni di persone grazie allo straordinario patrimonio enologico italiano che conta 415 marchi tra Doc e Docg e una produzione annua che si attesta sui 44,4 milioni di ettolitri.
Dati molto incoraggianti anche quelli che provengono anche dalla vendemmia di quest’anno: secondo le previsioni di Assoenologi si produrranno tra i 46 e i 47 milioni di ettolitri di vino, in aumento del 10% rispetto al 2014. Buoni risultati arrivano anche dall’export, con oltre 2 miliardi e mezzo di fatturato nel primo semestre del 2015.