Bonus Stradivari 2016: 1000 euro per l’acquisto di strumenti musicali

La Legge di Stabilità 2016 ha previsto un bonus di mille euro per l’acquisto di uno strumento musicale, il cosiddetto Bonus Stradivari. Misura che, insieme alla card da 500 euro per tutti i ragazzi che compiono 18 anni nel corso del 2016 e al bonus borse di studio per aiutare gli studenti più meritevoli nel proseguimento della loro formazione, rientra nel pacchetto cultura e sicurezza. Nella giornata di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato quindi il regolamento con le modalità per ricevere questo contributo rivolto agli studenti dei Conservatori di musica e degli istituti musicali.

strumenti-musicali

Chi sono i beneficiari del bonus strumenti musicali 2016?

Possono godere del bonus di mille euro tutti gli allievi iscritti ai conservatori di musica e agli istituti musicali pareggiati, sempre che siano in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi dovuti per l’anno accademico 2015-2016 o 2016- 2017. Inoltre possono beneficiare dello stesso bonus gli studenti registrati ai corsi di strumento secondo il precedente ordinamento e quelli immatricolati ai corsi di laurea di primo livello secondo il nuovo ordinamento. Non hanno, invece, diritto al bonus gli studenti iscritti ai corsi di direzione, composizione e canto. Non rientrano tra gli acquisti agevolabili gli impianti di amplificazione per studenti di musica jazz, i software utilizzati per comporre musica elettronica, gli strumenti di pulizia, le custodie e tutti gli altri accessori.
Per ricevere il bonus, erogato sotto forma di sconto sul prezzo di vendita dello strumento, i ragazzi dovranno farsi rilasciare dal loro istituto un certificato di iscrizione riportante i loro dati principali (ovvero cognome, nome, codice fiscale, corso e anno di iscrizione, strumento musicale coerente con il proprio corso di studi); questo documento dovrà essere quindi consegnato al rivenditore nel momento dell’acquisto.

La verifica da parte dell’Agenzia delle Entrate

Prima di perfezionare la vendita, gli esercenti dovranno accedere ai canali telematici Entratel o Fisconline dell’Agenzia delle Entrate ed inserire alcuni dati e cioè: il proprio codice fiscale, il codice fiscale dello studente, i dati dell’istituto che ha prodotto il certificato di iscrizione, la tipologia di strumento musicale, il prezzo complessivo (inclusa l’IVA) e l’ammontare del contributo. Il sistema telematico effettuerà una verifica circa l’ammissibilità del bonus (i benefici verranno attribuiti in base all’ordine cronologico di ricezione delle richieste e nel limite complessivo delle risorse stanziate dal governo, ovvero 15 milioni di euro) ed emetterà una specifica ricevuta relativa alla fruibilità o meno da parte degli esercenti di un credito d’imposta pari al contributo offerto agli studenti.

  • Fran Gallego Roland

    Roland, ha deciso di aumentare ulteriormente il vantaggio dello studente, aggiungendo 100,00 € allo sconto complessivo. Questo significa che, ad esempio, uno studente di pianoforte potrà acquistare un pianoforte Roland HP-605 del valore di € 2499,00 pagandolo 1399,00 €! http://www.roland.it/news_events/news/270132