Bonifico postale: costi, tempi e come effettuarlo

Il bonifico è una delle operazioni più semplici per effettuare un pagamento

Bonifico postale
Fac-simile di un Bonifico postale

Come funziona un bonifico postale? Ricordiamo che il bonifico è uno strumento tra i più semplici e garantiti per accreditare un importo a qualcuno. Esso è tracciabile e prevede tempi operativi alquanto veloci. In genere 3-5 giorni lavorativi, salvo scegliere modalità urgenti che costano un po’ di più.

Il bonifico può essere effettuato solo se entrambe le parti, emittente e beneficiario, hanno un conto corrente e dunque dispongono di un codice Iban da riportare all’atto dell’emissione di un bonifico. Può essere eseguito sia da sportello che comodamente da casa mediante il sito internet, con quest’ultima modalità Home Banking che presenta notevoli vantaggi (sia in termini di costi che per il fatto di poter emettere un bonifico a qualsiasi ora e anche nei giorni festivi).

Se effettuiamo un bonifico tramite un conto corrente sulla Banca, parliamo di bonifico bancario. Se invece abbiamo un conto corrente presso Poste italiane, il cosiddetto Conto Bancoposta, parliamo di bonifico postale. In questa sede ci occupiamo in modo specifico di quest’ultimo.

Bonifico postale
Fac-simile di un Bonifico postale

Sommario

Bonifico postale: come effettuarlo

Il bonifico postale non esiste da molti anni, bensì da quando Poste italiane si sono trasformate, avvicinandosi in tutto e per tutto a una Banca. Offrendo così servizi quali prestiti, carte di credito e conti corrente. Quando al bonifico, vi servirà aprire un conto Bancoposta e le modalità di invio sono le stesse di quello bancario. Ossia presso uno sportello delle Poste o sul sito Home Banking di Poste; in entrambi i casi è necessario conoscere il proprio Iban e quello del destinatario. Il vostro Iban non può essere conosciuto mediante la propria carta BancoPosta. Lo potete trovare direttamente sul vostro estratto conto, mentre quello del destinatario va richiesto oppure in genere viene evidenziato molto bene se si tratta di aziende o Partita Iva.

Per effettuare un Bonifico postale comodamente da casa, mediante il servizio Home Banking messo a disposizione da Poste, esso è disponibile solo per chi ha un conto Banco Posta Impresa. Usufruirne è semplice: basta effettuare il login ed entrare nella sezione dedicata ai bonifici bancari.

Bonifico postale
Un tipico ufficio postale

Bonifico postale: costi e tempi

Veniamo infine ai costi e ai tempi di accredito di un Bonifico postale. Quanto ai primi, essi variano se lo si effettua dallo sportello o da internet. Nel primo caso viene a costare due euro, nel secondo non prevede commissioni sull’operazione. Quanto ai tempi, valgono le stesse regole di un bonifico bancario. In genere trascorrono 3-5 giorni lavorativi, salvo casi particolari. Vale infine la pena ricordare che un Bonifico postale può essere effettuato anche appannaggio di un conto corrente bancario.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY