Bollo auto: modalità di pagamento 2017

Il bollo auto, ossia la tassa di proprietà che si paga alla regione, differiscono da regione a regione. È infatti presente sul sito delle Agenzie dell’Entrate, la sezione dedicata al calcolo del bollo in base alla targa in cui a margine vengono messe a disposizione le regolamentazioni della regione di riferimento, se invece si ha necessità di informazioni più dettagliate è bene rivolgersi al sito dell’ACI.

Bollo auto: regole generali

Vediamo in dettaglio le regole generali per il calcolo ed il pagamento del bollo auto.

Costo

Il costo del bollo auto viene calcolato in base alla potenza effettiva del veicolo, in base ai kiloWatt dello stesso. Sul libretto di circolazione viene riportato il totale dei kW, il quale può contenere un numero nel quale sono presenti anche i decimali (i numeri dopo la virgola) ma che nel conteggio non verranno presi in considerazione. Ad esempio se i kW sono 45,5 l’importo andrà corrisposto solo per i 45 kW.

Nel caso non fosse presente l’indicazione dei kW, la tassa andrà corrisposta in base alla potenza massima del veicolo, espressa in CV sempre indicata sul libretto di circolazione.

Dove si paga il bollo auto

Il bollo auto può essere pagato presso le agenzia di pratiche auto, le delegazioni ACI, alcuni istituti bancari, oppure nei tabaccai convenzionati con la Banca ITB, o aderenti al polo Lottomatica, presso gli uffici postali, anche in modalità ATM ovvero sportello bancomat o tramite l’Homebanking.

Sovrapprezzi

In base alla modalità di pagamento ed alla regione di riferimento, il cittadino dovrà pagare un sovrapprezzo del bollo, tutte le indicazioni sono presenti sul sito ACI.

Norme abolite

Gli automobilisti non hanno più l’obbligo di esporre il contrassegno né sulla patente, inoltre non è più dovuta la sovrattassa di alimentazione a gasolio.

LEAVE A REPLY