Bitconnect: come funziona, quanto si guadagna, è una truffa?

Bitconnect cos’è? Bitconnect come funziona? Quali sono opinioni Bitconnect? Qual è la recensione di Bitconnect? Bitconnect è una truffa? Il mondo delle criptovalute è in fermento e ormai queste monete digitali si stanno consolidando come vero e proprio asset su cui puntare. Il valore del Bitcoin continua a salire inesorabile, sfondando ad oggi la soglia dei 7mila dollari e per molti apprestandosi a raggiungere i 10mila dollari. Bitcoin è stata lanciata nel 2009 ma solo dal 2012 ha iniziato a salire di valore e far guadagnare i primi profitti consistenti.

Nata per decentralizzare il sistema monetario, renderlo virtuale e svincolato dai poteri centrali come governi nazionali e banche centrali, la criptovaluta Bitcoin col tempo è venuta meno almeno al primo presupposto. In quanto il mining – ossia l’emissione di nuove criptomonete – è finito nelle mani di pochi mining pool. Quindi diventando anch’esso oggetto di monopolio. Tuttavia, ha il grande merito di aver dato il La ad una autentica rivoluzione, tanto che ad oggi le criptovalute in circolazione sono un centinaio. Sebbene solo una dozzina siano un conveniente investimento. La vera rivoluzione del Bitcoin è stata il sistema Blockchain, la tecnologia su cui poggia e destinata a cambiare il mondo finanziario, ma anche quello bancario, assicurativo, alimentare, medico e molti altri ancora. Ci sono sistemi come Ethereum che lo hanno ampliato, consentendo agli utenti di produrre anche smart contract. Contratti digitali che sfuggono alle tradizionali leggi in materia.

Fatta questa premessa su Bitcoin e criptovalute, vediamo cos’è e come funziona Bitconnect.

Sommario

Bitconnect storia

Qual è la storia di Bitconnect? BitConnect è stato lanciato nel novembre 2016 tramite una ICO, la quale ha consentito a BitConnect-Coin (BCC) di andare sul mercato. Due mesi più tardi, il desktop corrispondente BCC e web-portafoglio è diventato realtà. Con l’introduzione di uno scambio BCC (scambio di Bitcoin per BitConnect Coin). Inoltre, si è previsto che le monete scambiate potessero essere investite anche nel Bitcoin Trading Bot sulla piattaforma nel gennaio 2017. Così da trarre vantaggio dalle distribuzioni quotidiane.

La BitConnect-Coin (BCC) è quindi una nuova moneta e da fine 2016 è reperibile sul Cryptomarkt. La moneta è comunque molto popolare ed è stata valutata per mesi tra i criptokinici tra le 20 migliori su Coinmarketcap. Con una capitalizzazione di mercato che oggi arriva a oltre mezzo miliardo di dollari, occupando il 14mo posto nella classifica delle criptovalute. Dal mese di maggio 2017, la BCC è esplosa ed oggi tiene un valore alto. Basta dire che se a gennaio 2017 era valutata 0,13 dollari oggi vale quasi 90 dollari.

A cosa è dovuto questo successo del BitConnect Coin? Non solo la piattaforma offre il trading bot del Bitcoin come un modo per guadagnare denaro in maniera veloce; ma anche per il fatto che si basa pure sull’algoritmo proof of stake (PoS), che può essere guadagnato tramite lo stacking BCC. Ciò significa che nessun hardware per il mining può essere utilizzato, ma solo la BCC Coin deve essere tenuta sul proprio portafoglio Bitconnect QT. Ogni anno BitConnect promette un ritorno superiore al 120%.

Ma è tutto vero o siamo di fronte a un bluff? Scopriamolo di seguito.

Bitconnect cos’è

Cos’è Bitconnect? Bitconnect è sia una criptovaluta che una piattaforma di trading di tipo open source. Quanto al primo aspetto, essa è una criptovaluta che ha una quotazione ed è possibile trovare questa crypto all’interno di Coinmarketcap. Quanto al secondo aspetto, Bitconnect funge anche da piattaforma per il trading online che permette di ottenere molteplici opportunità di investimento a tutti gli investitori, grazie prima di tutto ad un RoI apparentemente garantito che è molto interessante per i trader principianti. Occorre però dire che su Bitconnect non è possibile capire dove i proprietari della moneta virtuale siano domiciliati, poiché la società è stata creata mediante un processo a basso costo per fondare aziende offshore nel Regno Unito.

Quindi, sul sito internet non è possibile trovare indirizzi, nomi, cognomi o altre informazioni di contatto. Non a caso, il server di Bitconnect si trova collocato su un server in uno stato del Belize, paradiso fiscale alquanto famoso. Ad essere menzionato è solo un certo Satao Nakamoto, un probabile pseudonimo molto simile a quello di Satoshi Nakamoto, ideatore del sistema Blockchain e del Bitcoin. Del quale, a ormai quasi 10 anni di distanza, non si conosce ancora la vera identità. Ma c’è chi pensa che dietro questo pseudonimo si celi più di un ideatore.

Di recente, la piattaforma Bitconnect la si vede sempre più pubblicizzata sui Social network più popolari (Facebook, Youtube e Instagram) e su vari siti online mediante un programma di affiliazione alquanto aggressivo, il quale remunera prebende sotto forma di commissioni e token ad ogni nuovo investitore. Anzi, si parla sempre di commissioni veloci e facili che consentirebbero di guadagnare tanti soldi in pochi tempo. Ma non solo social network: Bitconnect viene anche pubblicizzato molto tramite email spam sotto forma di newsletter.

Bitconnect nel 2016 si descriveva in questo modo:

“BitConnect è una piattaforma open source dove è possibile acquistare, vendere e commercializzare bitcoins agli altri membri della comunità di fiducia. I membri di sistema di Bitconnect interagiscono direttamente tra loro in un modo peer to peer, permettendo di acquistare, vendere o prestare operazioni a tutti gli altri membri. Bitconnect non è stato costituito per essere una società o un’istituzione finanziaria, ma per funzionare come un collettivo. La nostra missione è quella di rendere Bitcoin il principale sistema di pagamento in uso dal mondo.

Insomma, lo scopo è nobile, suggestivo ed ambizioso. Ma come vedremo di seguito non mancano lati oscuri che destano più di un sospetto.

Bitconnect come funziona

Come funziona Bitconnect? All’interno del pannello di Bitconnect è possibile trovare una borsa o exchange che risulta essere collegata al sito internet Bitconnect.co. Tramite questo pannello è possibile scambiare Bitconnect per Bitcoin e viceversa. Ma non solo. Oltre ad essere un Exchange di criptovalute, però, su Bitconnect è possibile trovare pure una rete di network marketing, che permette di conseguire commissioni elevate, stimate anche fino al 40% con un investimento minimo.

Secondo quanto asseriscono i suoi fondatori, il sistema Bitconnect è diviso in 4 forme principali, ognuna delle quali lavora in maniera indipendente l’una dall’altra. Ecco quali sono:

1. Piattaforma di prestito Bitcoin (prestiti comunitari)

La prima piattaforma presentata prevede che tutti coloro che sono iscritti a Bitconnect possono guadagnare Bitcoin tramite prestiti erogati da parte di altri membri della comunità. Bitconnect prevede un sistema di votazione tale che si possono identificare meglio le potenziali opportunità, con lo scopo di tratte un consistente profitto sul proprio investimento iniziale. In pratica, Bitconnect verifica tutti i membri in modo che l’utente possa stare tranquillo e il suo profitto maturi.

2. Piattaforma di trading di Bitcoin (Acquista e Vendi Bitcoin)

Bitconnect Trading Module è invece la seconda piattaforma proposta, la quale consente a chi possiede Bitcoin di scambiarli con altri membri della comunità. Tuttavia, solo coloro che sono a tutti gli effetti membri qualificati, possono utilizzare questo modulo per creare annunci commerciali al tasso di cambio e con la modalità di pagamento che preferiscono. Tutti gli altri membri di Bitconnect possono invece esplorare questi annunci per acquistare o vendere Bitcoin. Per poter pubblicizzare il proprio annuncio, tutti i membri devono necessariamente sbloccare questa funzionalità. Per poterlo fare devono eseguire almeno 500 commissioni di scambio tramite il modulo prestiti.

3. Bitcoin piattaforma e-commerce

Stiamo parlando in questo caso del modulo di Bitconnect che permette di creare una lista di prodotti o servizi da vendere mediante il metodo di pagamento di Bitcoin. Per poter diventare un rivenditore registrato, occorre conseguire almeno mille transazioni da moduli precedenti, così da inviare la scheda dei prodotti tramite il portale dei venditori. Lo scopo di questa prerogativa, stando ai creatori di Bitconnect, è quella di verificare la fiducia impostata da Bitconnect.

4. Bit Store (negozio locale bitcoin)

Infine, abbiamo Bitstore, un negozio ufficiale di Bitconnect dotato anche di ATM Bitcoin. Per le sue funzionalità particolari, tutti i membri devono essere verificati e limitati.

Bitconnect criptovaluta

Ecco in sintesi le caratteristiche principali della criptovaluta Bitconnect

  • Algoritmo Scrypt. POW/POS.
  • Abbreviazione BCC.
  • Monete coniabili: 28 milioni.
  • Premio per blocco: 10 BCC.
  • Stake age: 15 – 90 giorni.

Bitconnect come si guadagna

Come si guadagna tramite Bitconnect?

Per spiegarla in breve, Bitconnect funziona così:

L’utente deposita i propri Bitcoin, acquista la propria (moneta) Bitconnect coin, investe la propria Bitconnect coin in Bitconnect Lending. Infine, si guadagni ogni giorno profitti. Tuttavia, come diremo anche di seguito, Bitconnect ha tutta l’aria di essere un schema Ponzi, in quanto non è previsto alcun reddito che non sia collegato a chi si iscrive al sistema.

Essi aumentano artificialmente il valore della Coin BitConnect, facendo scambiare il proprio bitcoin per la BitConnect Coin e poi investirli nel programma di prestiti del programma Ponzi. Per far iscrivere nuove persone, il sistema prevede un apposito programma di reclutamento in cui forniscono 7 livelli di potenziale guadagno in base al numero di persone reclutate. Quindi, si guadagna una commissione ogni volta che il proprio affiliato compra Bitconnect Coin. La commissione conseguita si basa sul livello che l’utente ha raggiunto nel proprio programma di affiliazione.

Quindi, ricapitolando, sono 4 i metodi per guadagnare con Bitconnect:

Invest: è possibile investire dei soldi nel loro sistema interno chiamato BitConnect Coin Lending

  • Stake: è possibile comprare la criptovaluta BitConnect e attendere che il prezzo salga di valore
  • Trade: fare trading sulla criptovaluta Bitconnect con il dollaro
  • Mine: è possibile minare e generare BitConnect

Bitconnect Coin Lending cos’è

Dato che gli ultimi 3 metodi sono quelli eseguibili anche con altre criptovalute, passiamo in rassegna cos’è il BitConnect Coin Lending. O almeno come viene presentato. Partiamo col dire che la parola “lending” sta per prestito. In pratica, tutto quello che si deve fare è investire dei soldi all’interno di questo sistema automatico trading per un determinato periodo di tempo. Questo sistema matura interessi giornalieri grazie al volatility software che apre e chiude operazioni tra il BitConnect e il Dollaro Americano. Pertanto, più la volatilità tra queste due valute è alta, più si maturano interessi. Infine, quando il periodo di prestito termina, tutto l’ammontare sarà restituito.

Ciò vuol dire che si maturano e si incassano gli interessi giornalieri, e successivamente si riavrà indietro anche tutto l’ammontare iniziale investito. I guadagni vengono mostrati e aggiunti ogni giorno, alla stessa ora di quando è stato effettuato il deposito iniziale. Mediamente, il sistema riesce promette un profitto mensile del 40%.

Bitconnect Coin Lending come funziona

Come funziona BitConnect Coin Lending? Si tratta di un bot di trading di tipo automatico basato sulla volatilità del mercato tra la criptovaluta BitConnect e il dollaro Americano. In pratica, investono ogni giorno i soldi che gli utenti danno in prestito nel lending system e li restituiscono ad una percentuale giornaliera. A rischio zero. Alla scadenza del prestito, si otterrà indietro tutto l’importo dato inizialmente.

Ciò significa che si cumuleranno le percentuali giornaliere fino alla scadenza del periodo, ed in più sarà restituito tutto l’investimento iniziale alla fine del prestito.

Bitconnect quanto conviene investire

Continuando nella disamina di Bitconnect, rispondiamo anche alla domanda su quanto conviene investire nel Bitconnect? Volendo prendere per buono quanto viene detto, il sistema prevede 4 scaglioni di investimento:

Come hai potuto notare ci sono 4 scaglioni di investimento.

a) Se si investono dai 100 ai mille dollari si otterranno solo le percentuali di guadagno giornaliere variabili accreditate ogni giorno. Le percentuali sono certo variabili ma uguali per tutti. A seconda della volatilità, saranno più o meno alte. Il sistema promette di restituire i soldi dopo 299 giorni.

b) Se si investono dai 1.010 ai 5.000 dollari si avranno le percentuali di guadagno giornaliere accreditate ogni giorno + uno 0,10% fisso e garantito (sempre giornaliero). I soldi in questo caso saranno restituiti 60 giorni prima rispetto allo scaglione precedente, vale a dire 239 giorni anziché 299

c) Se si investono dai 5.010 ai 10.000 dollari si avranno sempre le percentuali di guadagno giornaliere accreditate in dollari + uno 0,20% fisso. Il tempo di restituzione del capitale iniziale si accorcia in questo caso ancora di più: 179 giorni.

d) Se si investono dai 10.010 ai 100.000 dollari si avranno le percentuali di guadagno giornaliere variabili + uno 0,25% fisso. I soldi saranno restituiti appena dopo 120 giorni dal deposito iniziale.

Bitconnect, cosa significa Made simple

Cosa significa Made simple? Partiamo col dire che la società che gestisce la criptovaluta è Bitconnect LTD, costituita nel 2016 con sede in THE PANORAMA PARK STREET ASHFORD ENGLAND TN24 8EZ. Occorre poi aggiungere che l’azienda “Made Simple” è stata utilizzata per creare Bitconnect LTD. E qui veniamo al Made simple. Il nome dovrebbe già darvi una idea. Lo possiamo definire come un processo a basso costo con lo scopo di creare una società di tipo offshore nel Regno Unito. Cosa significa a sua volta ciò? Che non esiste alcun modo per sapere con precisione se Bitconnect è a tutti gli effetti domiciliata ed in quale zona, nonché chi sia addirittura il proprietario o gestore. Anzi, su questo punto dobbiamo anche dire che chi gestisce BitConnect ha altresì schermato la proprietà e non vuole far sapere la propria reale identità.

Guarda caso, la società Bitconnect è domiciliata in uno spazio condiviso, vale a dire di co-working, dove vengono affittati solo degli uffici virtuali. Una modalità che sta prendendo sempre più piede con l’espandersi dell’economia online.

Bitconnect.com caratteristiche

Quali sono le caratteristiche di Bitconnect.com? Volendole riepilogare troviamo:

  • Bitconnect è una criptovaluta quotata
  • Bitconnect.com prevede un Exchange di criptomonete ad esso collegato
  • Prevede uno schema di affiliazione come quello Ponzi o di tipo piramidale
  • Offre un trading robot che prevede rendimenti molto alti

Bitconnect vantaggi e svantaggi

Vediamo quali sono i presunti vantaggi e svantaggi che scaturirebbero dall’utilizzare Bitconnect:

1. Bitconnect vantaggi

a) Il sistema BitConnect si baserebbe su un robot, con il compito di sfruttare il prezzo fluttuante giornaliero del bitcoin, con lo scopo di effettuare scambi rapidi all’interno dei margini e di prendere a prestito o prestare per ottenere un ROI giornaliero di almeno l’1%.

b) Altro presunto vantaggio, il sito dice di offrire commissioni legate al programma affiliato e queste saranno “pagate istantaneamente sul tuo portafoglio BitConnect”.

c) Non è possibile trovare un affiliato che non affermi di aver già raccolto enormi profitti dai loro investimenti iniziali. Quindi il profitto sarebbe garantito.

2. Bitconnect svantaggi

a) Lo svantaggio principale è che Bitconnect non ha svantaggi. Voi direte: ma come?! Essì. Perché ci presenta un mondo troppo roseo. In teoria, dovrebbe portare a dei rendimenti irrealistici pari al 365% di quanto messo all’inizio. Oltretutto, se quanto asserisce fosse vero, avrebbe un ROI (acronimo di percentuale di profitto sull’investimento) annuale del 25-30%.

Ma come diceva il mitico Corrado: non finisce qui. Tutte le informazioni riguardanti il robot, inclusi i dettagli, sono del tutto segreti. E se davvero esistesse un tale robot di trading, vorrebbe dire che la tecnologia applicata potrebbe essere esportata a qualsiasi altro mercato finanziario tradizionale per ottenere rendimenti equivalenti. Purtroppo non sembra esistere oggi un sistema del genere, se non solo uno schema di tipo piramidale ideato però col solo scopo di accumulare denaro, per poi scomparire col bottino facendo perdere le proprie tracce. Lasciando gli investitori con un pugno di mosche in mano e senza possibilità di recuperare soldi neanche dietro regolare denuncia.

b) Per quanto concerne la scala della Commissione, essa si basa sul “livello raggiunto” all’interno del loro sistema tri-level di finanziatori / investitori vecchi e nuovi. Tale scala è basata su 2 livelli a nostro avviso alquanto sospetti e dovrebbero esserlo per tutti i trader.

c) Il sito di BitConnect sembra riservarsi il diritto di disabilitare il programma di affiliazione e / o qualsiasi utente affiliato in qualsiasi momento. Ciò significa che non esiste nel sistema una vera e propria fiducia per quanto riguarda il programma di referral (di affiliazione”) e anche ciò genera sospetti.

d) Se si guarda alla base demografica degli affiliati, si nota come essa trabocchi di promesse esagerate, con personaggi definibili alquanto loschi e che spingono a iscriversi al programma asserendo che conviene farlo.

e) Dai video promo di Bitconnect, viene già da ritenere che non si tratta di una cosa di cui fidarsi.

Bitconnect è una truffa?

Dunque, pubblicità aggressiva e promessa di guadagni facili ed immediati. Qualcosa non torna. Viene subito il sospetto che si tratti del solito schema Ponzi o piramidale. Ossia, di utenti che chiamano ad investire nuovi utenti, e alla fine il loro vero guadagno nasce da ciò. Più che da trading basato sulla bravura, vendita di beni e servizi, ecc. Non possiamo dire con certezza che Bitconnect sia una truffa. Certo, per le ragioni suddette occorre cercare di fare molta attenzione e diffidare di questi metodi che promettere di guadagnare in maniera automatica, poiché, al contrario, è invece molto facile che si perda tutto il proprio investimento iniziale. Di casi del genere ne abbiamo smascherati tanti: basta digitare la parolina magica “truffa” nella sezione Cerca in alto a destra del sito.

Abbiamo poi detto come Bitconnect è gestito in un server situato nello Stato del Belize, famoso paradiso fiscale. E ancora, come sul suo sito tra i responsabili sia citato solo un certo Satao Nakamoto. Il cui nome è troppo simile a quello del fondatore del Bitcoin. Caso di parentela? Manca una sede e il meccanismo di guadagno fa pensare troppo facilmente ad uno schema Ponzi, dato che gli utenti molto spesso vengono pagati tramite una commissione per ogni nuovo investitore aggiunto al programma. Si pagano altresì pure dei gettoni a seguito del deposito di investimenti iniziali.

Oltretutto, Bitconnect non risulta regolamentato. Il che deve destare più di un sospetto. Quando parliamo di broker per svolgere il trading online, diciamo sempre di affidarvi a quelli che sono regolarmente licenziati dagli organismi preposti alla vigilanza dei mercati finanziari. Come la CONSOB per l’Italia o la CYSEC a livello europeo. Attenzione però: con ciò non si vuole dire che il Bitcoin sia una truffa. Solo che gli investimenti vanno fatti nei luoghi giusti. Si pensi a Broker come i seguenti:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial tradingTrading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

i quali nelle loro pagine scrivono in maniera trasparente tutte le condizioni di trading che offrono agli utenti, il nome della società che li gestisce, la sede in cui risiede, e così via.

Insomma, non diciamo con certezza che Bitconnect sia una truffa. Di sicuro però, non consigliamo questa piattaforma per fare trading di Bitcoin. Voi affidereste i vostri soldi ad una piattaforma che nasconde i nomi dei suoi ideatori e che non ha una sede chiara? Ciò non toglie che Bitconnect possa anche essere a tutti gli effetti un business serio. Con questo articolo abbiamo però voluto evidenziare i pro e i contro di Bitconnect.

Bitconnect è uno schema Ponzi?

La risposta sembra proprio essere Sì. Visto che si guadagna solo tramite ingresso di un nuovo affiliato. La vera beffa dello schema Ponzi è che all’inizio fa anche maturare dei guadagni (sebbene non quelli millantati per farci iscrivere), in genere nel giro del primo anno. In quanto il flusso di cassa è ancora in crescita e i primi investitori si vantano di piccoli guadagni.

Il caso più plateale è quello organizzato da Bernie Madoff: la truffa ha inizialmente un grande successo, per poi crollare inesorabilmente quando non entrano più abbastanza investitori. Con tutte le conseguenze disastrose che ne derivano: perdite devastanti e irrecuperabili gli investitori creduloni, mentre chi è al vertice è fuggito col malloppo.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY