Bitcoin torna sopra i 40.000$, torna il sereno sui mercati? Crolla il Rublo

Il prezzo di Bitcoin ha rotto con decisione l’importante resistenza tecnica e psicologica dei 40.000 $ in queste ore. Naturalmente vedremo come concluderà la giornata. Ricordiamo a tutti che si tratta di un asset molto volatile quindi bisogna fare attenzione al prezzo di chiusura giornaliero e non ai movimenti della giornata.

Si tratta comunque di un segnale positivo in quando stiamo assistendo all’aumento della domanda per Bitcoin e quindi si alleggerisce per il momento la selling pressure su BTC.

Come mai il prezzo di Bitcoin sta subendo questa accellerata improvvisa? Cerchiamo di capire cosa sta succedendo sui mercati. NASDAQ e S&P500 hanno aperto più o meno le contrattazioni come ieri mentre BTC sta salendo in questo momento del 5%.

Almeno per oggi dunque non c’è la forte correlazione col mercato azionario di cui tutti parlano.

Bitcoin è la criptovaluta principale del mercato. Dopo un periodo di fase laterale sta tornando su livelli di prezzo interessanti. Tra l’altro è possibile trovarla anche sulla piattaforma regolamentata di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito).

E’ un broker che può essere utilizzato anche sfruttando la funzionalità di Copy Trading, cosa che permette di copiare le posizioni di altri trader automaticamente. Per attivare un conto sono poi sufficienti 50€ per iniziare subito, oltre al conto demo gratuito.

Per saperne di più sulle criptovalute su eToro vai qui sul sito ufficiale.

Bitcoin in fase di accumulazione fra i retail

Secondo gli ultimi dati di Glassnode, società specializzata nelle analisi on-chain, ci sarebbe in questo periodo una forte spinta dei retail più piccoli che stanno accumulando Bitcoin.

I grandi istituzionali si sono mossi in questi mesi con acquisti pesanti di BTC, ma ora sembra che ci siano anche gli investitori più piccoli che stanno facendo acquisti in modo più massiccio.

Come possiamo vedere da queso grafico sottostante sarebbero proprio i piccoli investitori a muoversi negli ultimi mesi:

I prezzo di Bitcoin è rimasto in una fase laterale da dicembre ad oggi creando di fatto delle opportunità di acquisto per i piccoli investitori. Quando il prezzo di Bitcoin è andato nel range 34-35k molti grandi investitori hanno fatto delle transazioni portando poi il prezzo ad aumentare nelle settimane successivo.

Ora in fase di accumulo pesante sembrerebbero esserci i piccoli wallet. Dalle analisi on chain possiamo vedere inoltre in questo grafico:

come gli indirizzi (wallet di bitcoin) con un valore superiore a zero siano cresciuti come non mai, portando questo valore al massimo storico. Nel grafico che mostra appunto gli indirizzi con un bilancio non nullo, notiamo che sono arrivati a più di 40 milioni. E sono indirizzi che continuano ad accumulare.

Vediamo intanto alcuni dati su Bitcoin e la sua quotazione attuale:

Per saperne di più potete consultare la nostra guida su come comprare Bitcoin.

Crolla il Rublo, inflazione alle stelle in Russia

Una interessante analisi riportata da Coingecko mostra come siano notevolmente aumentati gli scambi ed i volumi di trading tra il Rublo (RUB) e Bitcoin arrivando a toccare i massimi.

Il conflitto tra Russia e Ucraina sta avendo pesanti ripercussioni sulle banche russe e sta iniziando a interessare anche il mercato azionario con pesanti cali per colossi dell’economia russa.

Come vediamo in questo grafico di Kaiko il volume di scambi in Rubli ha raggiunto quasi i 1,5 miliardi di RUB arrivando a toccare uno dei dati più alti:

Analogamente anche il volume di scambi con la stablecoin Tether (USDT) è salito ai massimi nei confronti del Rublo con una crescita di oltre il 30% negli ultimi giorni.

Tutti i grafici del Rublo mostrano un chiaro crollo e una inflazione galoppante che ha costretto la Banca Centrale Russa ad aumentare i tassi di interesse per cercare di arginare la situazione.

Se dovessero essere confermate le sanzioni e la Russia dovesse essere davvero esclusa dal sistema SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication) potremmo assistere ad un ulteriore crollo dell’economia russa.

Naturalmente ci auguriamo che questa guerra assurda possa finire il prima possibile perché gli effetti negativi ci saranno per tutti, non solo per i paesi in conflitto.

Conclusioni

Continueremo ad occuparci di tutti gli aggiornamenti sulle criptovalute gli ultimi aggiornamenti con le previsioni sul prezzo. Naturalmente seguiremo in prima linea l’andamento di Bitcoin ed il ruolo che sta giocando in questa situazione di emergenza.

Naturalmente le previsioni degli analisti non devono essere considerate come un consiglo finanziario, ognuno deve fare le proprie valutazioni in tema di investimenti.

Se volete fare trading sulle principali criptovalute vi consigliamo il broker eToro che consente anche fare social trading e disporre di strumenti di trading professionali.

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.