Bitcoin: prospettiva resta ribassista, ma c’è chi prevede nuova impennata

Lascesa delle Criptovalute aveva tutti i segni di una bolla. Tonnellate di aziende quotate in borsa hanno cercato di aggrapparsi alla mania della criptografia. Bioptix, un produttore di ormoni per animali da fattoria ha cambiato il suo nome in Riot Blockchain (RIOT). Il titolo è cresciuto – fino a quando la società ha rivelato che la Securities and Exchange Commission la stava sondando. La società di bevande Long Island Iced Tea si è trasformata in Long Blockchain (LBCC). Da allora è stato cancellato dal Nasdaq e ora è scambiato come un cosiddetto magazzino di bollettini a un prezzo inferiore a 50 centesimi per azione.

Ma è stato fatto anche di peggio: alcune società hanno iniziato a vendere gettoni digitali per raccogliere fondi. Eastman Kodak (KODK), sì, il colosso delle fotografie e la compagnia cinematografica hanno creato la propria KodakCoin. C’è persino una PotCoin per l’industria legale della marijuana e della cannabis. Alcune di queste cosiddette offerte iniziali di monete sono legittime. Ma ci sono state anche molte truffe. La SEC ha creato un falso ICO chiamato HoweyCoins per mostrare quanto sia facile per gli investitori essere ingannati.

L’enorme numero di offerte di crittografia è molto simile a come Pets.com, Webvan, Garden.com e tonnellate di altri titoli di e-commerce sono finiti quando la bolla delle dot-com è scoppiata nel 2000. Non avevamo bisogno di centinaia di rivenditori online. Persino le azioni di Amazon sono state duramente colpite nell’immediata scia della crisi tecnologica a causa delle preoccupazioni relative alla mancanza di profitto e alla folle valutazione.

Ma Amazon (AMZN) ha iniziato a guadagnare denaro espandendosi in più aree e ha iniziato a pagare abbonamenti per Prime memberships. Mentre Amazon diventava sempre più dominante, altri grandi dettaglianti come Walmart (WMT), Best Buy (BBY) e Kroger (KR) hanno adattato i loro modelli di business in modo che anche loro potessero ottenere un pezzo della torta digitale. È stato fantastico per i consumatori e gli azionisti di grandi rivenditori di mattoni e malta. Ma ciò mostra che avere una strategia di e-commerce non è speciale. È una parte vitale della strategia di qualsiasi rivenditore.

Lo stesso può essere detto per bitcoin e blockchain.

Blocktrade Capital’s Marks ha affermato che le aziende tradizionali nel settore dell’assistenza sanitaria e dell’intrattenimento potrebbero utilizzare i registri digitali blockchain per modernizzare la loro tenuta di record. Anche le banche sono attente. Goldman Sachs (GS) ha detto che inizierà il trading a termine in contratti bitcoin, una mossa che dovrebbe alla fine essere buona per bitcoin e altre principali criptovalute che si basano su blockchain. “La volatilità potrebbe diminuire, il che non è grande per i commercianti e gli speculatori, ma il coinvolgimento di Goldman Sachs e di altre grandi aziende di Wall Street è positivo per il lungo termine, è un marchio di approvazione “, ha affermato Marks.

Coinbase risente del crollo delle criptovalute

Il mercato orso per bitcoin e altri token virtuali ha trascinato Coinbase, un Exchange di risorse digitali e tesoro del mondo della cripto-startup. Con il crollo dei prezzi, la posizione di download dell’Exchange è scesa al livello più basso tra le app finanziarie americane dall’aprile dell’anno scorso. Il calo riflette la fugace fantasia dei commercianti al dettaglio che comprendono la maggior parte degli acquisti e delle vendite nei mercati crittografici. A dicembre, Coinbase è salito al primo posto per le applicazioni finanziarie statunitensi, in termini di download, dato che il bitcoin ha raggiunto il record di oltre $ 19.000. Secondo i dati di App Annie.

Da allora, l’asset crittografico originale ha perso circa due terzi del suo valore. Allo stesso modo, l’app di Coinbase è scesa al 40 ° nella classifica di download di giugno.

Ovviamente, l’app non è l’unico modo in cui i clienti accedono a Coinbase: possono utilizzare il suo sito web. La società ha anche sviluppato servizi che potrebbero essere meno legati ai volumi di trading, come Coinbase Asset Management e una divisione di custodia per archiviare in modo sicuro le risorse digitali per gli hedge fund e gli family office.

La società ha detto che salvaguarda già l’equivalente di $ 20 miliardi per i clienti. Nonostante l’hype per qualsiasi cosa abbia a che fare con crittografia e blockchain, le piattaforme di trading che forniscono una piattaforma per la speculazione sono solo le uniche imprese redditizie emerse dalla mania. Secondo quanto riferito, Coinbase ha una valutazione di circa $ 8 miliardi, rispetto a $ 1,6 miliardi nel 2017.

L’azienda con sede a San Francisco, che guadagna commissioni per le transazioni, ha generato più di $ 1 miliardo di entrate l’anno scorso. Ma l’euforia criptata si è dissipata. In questi giorni, i banchieri centrali stanno facendo a turno nel criticare le criptovalute: la Bank of Finland (pdf) dice che il concetto di moneta digitale è un errore, mentre la Bank for International Settlements (pdf) ha detto che le criptovalute soffrono di molte carenze e non funzionano come soldi.

Quest’anno, sarebbe difficile trovare una valuta fiat che abbia avuto risultati peggiori del bitcoin. Sono cresciute anche le preoccupazioni per la manipolazione del mercato e il riciclaggio di denaro. Il co-fondatore e amministratore delegato Brian Armstrong ha detto su Twitter che la società non è preoccupata dei prezzi a breve termine e dei titoli negativi, e che le flessioni aiutano a liberare le persone che si trovano nel mercato per le ragioni sbagliate. E mentre alcuni scambi si sono fermati a un esame più attento da parte dei regolatori, a volte fuggendo verso giurisdizioni con meno supervisione, Coinbase si posiziona come strettamente allineato con i cani da guardia governativi.

La questione chiave è se il bitcoin sarà mai più di un semplice veicolo per la speculazione. Coinbase sarà meno dipendente dal trading da parte degli investitori al dettaglio volubili se gli investitori istituzionali benestanti, come le banche centrali e le pensioni, saranno un giorno in grado di acquistare, vendere e parcheggiare i propri soldi in gettoni digitali. Quel giorno non è ancora arrivato.

Bitcoin, arriva il sostegno dell’Imperial College di Londra

Stamattina i bitcoin e le criptovalute hanno ricevuto un enorme sostegno dai ricercatori dell’Imperial College di Londra, che hanno affermato che le valute digitali sono innescate per l’adozione di massa. Secondo il documento – intitolato “Criptovalute: superare gli ostacoli alla fiducia e all’adozione” – bitcoin e criptovalute raggiungeranno il mainstream come un modo per pagare beni e servizi entro il prossimo decennio. Il sostegno dei ricercatori potrebbe aumentare il prezzo del bitcoin e criptovalute, che molti hanno accusato di essere meno adatto alla gestione dei pagamenti di massa rispetto al sistema finanziario tradizionale, gestito da società del calibro di Visa e MasterCard.

“Il mondo della criptovaluta si sta evolvendo rapidamente come la notevole raccolta di terminologia confusa che lo accompagna, “Ha detto il professore imperiale William Knottenbelt.” C’è un sacco di scetticismo sulle criptovalute e su come potrebbero mai diventare un sistema di pagamento giorno-oggi usato dall’uomo per la strada.In questa ricerca dimostriamo che le criptovalute hanno già fatto significativi passi avanti verso la realizzazione del criteri per diventare un metodo di pagamento ampiamente accettato.

“Il documento, pagato dall’intermediario eToro, trovò il criptocur le rinunce sono già attrezzate per adempiere a uno dei tre ruoli fondamentali della moneta fiat tradizionale: agire come riserva di valore. I tre criteri per l’adozione di massa dei ricercatori sono:

  • Deposito di valore: permettere agli individui di fare scelte intemporali su quando spendere il loro potere d’acquisto
  • Mezzo di scambio: facilitare lo scambio di beni e servizi eliminando le inefficienze associate a un’economia di baratto
  • L’account di conto: agire come una misura di valore nel sistema economico

Secondo il documento, “soddisfare gli ultimi due criteri richiederà bitcoin e altre criptovalute per progredire sulle sfide rimanenti quali scalabilità, progettazione e regolamentazione.”

“La prima e-mail è stata inviata nel 1971, ma ci sono voluti quasi tre decenni per la tecnologia diventare un luogo comune con un’interfaccia user-friendly sotto forma di hotmail”, ha affermato l’amministratore delegato di eToro UK Iqbal Gandham. “La prima transazione bitcoin è avvenuta poco più di otto anni fa e oggi stiamo già vedendo che inizia a soddisfare i requisiti Considerata la rapidità dell’adozione, riteniamo di poter vedere Bitcoin e altre criptovalute sulle strade principali nel decennio: ci sono ovviamente barriere all’adozione mainstream, ma sono tutt’altro che insormontabili.”

Zeynep Gurguc di Imperial, che è co-autore del rapporto, ha dichiarato: “I nuovi sistemi di pagamento (o asset class) non emergono da un giorno all’altro, ma vale la pena notare che il concetto di denaro si è evoluto – anche nel corso della nostra vita – da pagamenti cash to digital o contactless.”

Il prezzo del bitcoin ha – insieme alla maggior parte delle altre criptovalute – faticato a trovare piede negli ultimi mesi dopo un allettante 50% di svendita all’inizio dell’anno. Tuttavia, nelle ultime settimane il prezzo del bitcoin ha saltato più volte, dando ad alcuni detentori la speranza di un ritorno al mercato rialzista.

Bitcoin, analisti tecnica prospetta continuo trend ribassista

Bitcoin (BTC) è sulla difensiva oggi e potrebbe subire perdite più profonde nei prossimi giorni se i tori non riusciranno a difendere il supporto della media mobile (MA), le tabelle tecniche indicano. La criptovaluta leader sembrava vulnerabile a un pullback 24 ore fa, per gentile concessione dei segni di esaurimento rialzista vicino alla resistenza chiave di $ 6.800. Quindi, il calo a $ 6436 visto oggi non è sorprendente, ma ha sicuramente aumentato le probabilità di una chiusura (come da UTC) al di sotto dell’importante media mobile a 10 giorni (MA). Vale la pena notare che il movimento a breve termine la media è ancora parzialmente favorevole ai tori (in aumento). Quindi, una forte difesa del supporto MA di 10 giorni rafforzerebbe le prospettive rialziste a breve termine e potrebbe fruttare un rally a $ 7.000.

Al momento della scrittura, la principale criptovaluta è scambiata a $ 6,460 su Bitfinex, in calo del 5,5 percento da il massimo di $ 6.839 raggiunto nel fine settimana.

La candela giornaliera ha già superato il supporto MA di 10 giorni di $ 6,585, tuttavia, solo una chiusura oggi (come da UTC) al di sotto di tale livello abortirebbe la prospettiva rialzista a breve termine proposta dalla divergenza rialzista RSI e dalla rottura del canale scorso. Ciò detto, la probabilità di chiusura di BTC al di sotto del MA di 10 giorni è piuttosto alta in quanto i grafici a breve termine hanno già mostrato un andamento ribassista.

La disaggregazione del canale in aumento indica che il rally correttivo dal minimo del 24 giugno a $ 5,755 è terminato. Inoltre, l’indice di forza relativa (RSI) è diventato ribassista (inferiore a 50,00). Nel frattempo, BTC ha anche violato il supporto di 200 candele MA. Chiaramente, gli orsi devono sentirsi incoraggiati

Ricapitolando:

  • La rottura al ribasso sul grafico a 4 ore indica che BTC potrebbe testare il MA a 50 candele, attualmente situato a $ 6,381, e potrebbe chiudere al di sotto del MA di 10 giorni oggi, confermando un’invalidità rialzista a breve termine.
  • Accettazione inferiore a $ 6,381 (50 candele MA) esporrà a 6.000 (febbraio basso e grande supporto psicologico).
  • I tori possono costruire una nuova mossa più alta verso $ 7.000 se BTC chiude oggi sopra 10 giorni MA.

I sostenitori delle criptovalute come il bitcoin dicono che il denaro digitale e la tecnologia blockchain, rivoluzioneranno la nostra vita quotidiana. Dalle transazioni ai dati personali. Tuttavia, esprimono dubbi sull’adozione di una risorsa finanziaria ampiamente non regolamentata che può essere usato in modo anonimo e non ha autorità centrale.

Piattaforme per fare trading su prezzo Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Bitcoin, lo scetticismo del Premio Nobel per l’economia Joseph Stiglitz

L’economista vincitore del premio Nobel e professore della Columbia University, Joseph Stiglitz, è tra i critici. Anche se il libro mastro delle transazioni che ha avuto luogo sulla blockchain è pubblico, Stiglitz dice che l’anonimato del bitcoin apre la porta alle truffe: “Non si può avere un mezzo di pagamento basato sulla segretezza quando si cerca di creare un sistema bancario trasparente”, ha detto Stiglitz, 75 anni, al Financial News Monday.

“Se aprite un buco come il bitcoin, allora tutta l’attività nefasta passerà attraverso quel buco, e nessun governo può permetterlo.” Sebbene il mercato delle criptovalute oggi sia piccolo, Stiglitz dice che la sua crescita porterà rapidamente la regolamentazione dalle autorità: “Una volta diventa significativo che useranno il martello.” In effetti, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha iniziato a controllare il mercato, mentre i regolatori di tutto il mondo stanno anche creando politiche per gestire gli scambi di criptovaluta. Infatti, Stiglitz ha detto che l’ulteriore regolamentazione di bitcoin sarà renderlo inutile.

“La mia sensazione è che quando lo regolate in modo da non poter essere coinvolti nel riciclaggio di denaro e in tutti questi [crimini], non ci sarà alcuna richiesta di bitcoin“, ha detto a Bloomberg a gennaio. “Regolando gli abusi, lo regolerai fuori dall’esistenza. Esiste a causa degli abusi “.

Alcune istituzioni finanziarie sembrano in disaccordo: a maggio, Goldman Sachs ha annunciato l’intenzione di aprire un’operazione di trading di bitcoin, che potrebbe portare altre banche a seguirle.In giugno, l’importante società di venture capital della Silicon Valley, Andreessen Horowitz, lo ha annunciato lancerebbe un fondo interamente dedicato alla tecnologia della criptovaluta e la banca britannica Barclays ha firmato un accordo per sostenere Coinbase, uno dei più grandi scambi di criptovalute mondiali, nel mese di marzo.

Commenta che alcuni potrebbero considerare gli investitori di bitcoin Tyler e Cameron Winklevoss, 37 anni, A febbraio la CNBC ha detto che la tecnologia è qualcosa che una generazione anziana potrebbe non capire. Inoltre a Stiglitz, i sostenitori della finanza come Warren Buffett, il capo del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde e il CEO di JP Morgan Jamie Dimon hanno tutti criticato il bitcoin. “Le critiche sono solo un fallimento dell’immaginazione”, ha detto Tyler Winklevoss. Precedentemente, Stiglitz ha sostenuto a favore di gli Stati Uniti trasferiscono transazioni e pagamenti a un sistema digitale più aperto e trasparente.

“C’è un quadro globale sia per la corruzione che per l’evasione e l’elusione fiscale”, ha affermato al meeting annuale del World Economic Forum a Davos nel 2017. “Io credo fermamente che paesi come gli Stati Uniti potrebbero e debbano trasferirsi in una moneta digitale in modo che tu possa avere la possibilità di rintracciare questo tipo di corruzione. Ci sono importanti questioni di privacy, sicurezza informatica, ma sicuramente avrebbe grandi vantaggi. “Ma questo non significa che dovrebbe essere bitcoin.”

Mi piacerebbe che ci muovessimo di più verso un sistema di pagamento elettronico, ma tu Non ho bisogno di un bitcoin per questo “, ha detto Stiglitz a Bloomberg a gennaio. La capitalizzazione di mercato di questo mese era vicina a $ 116 miliardi, secondo i dati di CoinMarketCap.com.

Il peso della Cina nel crollo del prezzo del Bitcoin

La banca centrale cinese ha confermato che l’acquisto e la vendita di bitcoin in RMB è passata da un picco del 90% del totale mondiale a meno dell’1% da settembre 2017. Gli esperti in Cina temono di perdere il controllo sul mercato emergente della criptovaluta che ha assunto crescita e volatilità in più alla fine del 2017. Il divieto totale in Cina è arrivato all’inizio di febbraio 2018 quando la Banca popolare cinese (PBOC) – l’autorità centrale di regolamentazione per le istituzioni finanziarie e la politica monetaria – ha rilasciato una dichiarazione che avrebbe “Bloccato l’accesso a tutti gli scambi di criptovalute nazionali e straniere e ai siti ICO.”

Tuttavia, l’esame è iniziato prima del divieto assoluto e la People’s Bank of China ha confermato di aver assicurato un’uscita a rischio zero per 88 scambi di valuta virtuali e 85 piattaforme di negoziazione ICO , da settembre 2017.

Al momento, il divieto ha cancellato il 6% del valore di bitcoin e dato il via a un costante calo dei prezzi da $ 9.052 all’inizio del mese a $ 6.914 il 5 febbraio. Zhang Yifeng, analista blockchain presso la Zhongchao Credit Card Industry Development ha detto a Xinhua: “Le mosse tempestive dei regolatori hanno efficacemente attenuato l’impatto di alti e bassi bruschi nei prezzi delle valute virtuali e hanno portato la tendenza normativa globale.”

Jon Ostler, CEO di finder.com ha detto a Express.co.uk questa settimana che, pensando alla Cina: “L’industria della cripto è ottimista riguardo al futuro”.

Tuttavia, il signor Ostler dice che il mondo della criptovaluta dovrebbe tenere d’occhio gli sviluppi verso l’est. Ha detto: “La Cina revocherà il divieto di criptovaluta e avrà probabilmente un impatto significativo sui prezzi.” È un mercato così grande che persino mormorii del divieto di sollevamento probabilmente aumenterà il valore a breve termine.”

Cofound intanto continua a perdere colpi

La tendenza al ribasso di Cofound.it sembra essere ancora intatta mentre il prezzo continua a produrre bassi inferiori e massimi più bassi. Dopo aver trovato il massimo recente a 675 satoshis, il prezzo CFI / BTC è crollato e ha rotto i 50 Moving Average e la tendenza di trend rialzista suggerendo la continuazione del trend al ribasso. Il prezzo attuale ha prodotto un nuovo minimo più basso, e mentre la tendenza al ribasso è prevista, una piccola correzione correzionale su è anche possibile.

Ma nel complesso, il prezzo di Cofound potrebbe scendere fino a 420 satoshi, che è un forte supporto confermato da due livelli di ritracciamento di Fibonacci e la trendline al ribasso. Vale anche la pena ricordare che il 29 giugno il CFI ha formato un doppio minimo a 515 satoshi, e attualmente è scambiato vicino a quel livello. Pertanto, mentre la tendenza al ribasso è ancora valida, se il livello di supporto corrente è valido, il prezzo potrebbe correggere fortemente o addirittura invertire.

Bitcoin raggiungerà quota 100 milioni di dollari entro 2030?

Bitcoin ha perso più di $ 300 fino ad oggi dal weekend. Tuttavia, un “filosofo” leader nella criptovaluta ha affermato che l’aumento del bitcoin come forma di denaro dominante del mondo in corso ei prezzi raggiungeranno gli incredibili $ 100 milioni entro il 2030.

Daniel Krawisz, co-fondatore Nakamoto Institute e auto-descritto (su Twitter) “Emperor of Bitcoin”, è apparso su Yahoo Finance per la sua affermazione: il bitcoin avrà un valore di $ 100.000.000 entro il 2030, con qualsiasi valuta a suo modo colpita da “demonetizzazione” o “Iperbitcinizzazione”. Uno stato in cui il bitcoin dovrebbe diventare la forma di denaro dominante del mondo.

Il signor Krawisz afferma che mentre i bitcoin si muovono verso il mainstream, il rapporto delle persone con il proprio denaro cambierà e quando gli utenti si renderanno conto che ora controllano il valore del denaro, l’entusiasmo per le valute fiat tradizionali diminuirà.

L’articolo su Yahoo (che non ha una sola citazione diretta di Krawisz) sostiene che il costo del rifiuto del bitcoin supererà il costo dell’adozione poiché più persone iniziano a utilizzare la criptovaluta. Nella valutazione di $ 100 milioni entro il 2030, l’articolo afferma che il 20% dell’offerta totale di bitcoin sarà mancante o persa in futuro, il che significa che ci saranno solo circa 16,8 milioni di monete in circolazione. Quando il valore globale del denaro 1,8Q è diviso per il totale di 16,8 milioni di monete, colpire il valore atteso del bitcoin di $ 100 milioni. Il signor Krawisz ha preso le distanze dalle affermazioni contenute nell’articolo su Twitter.

Ha detto: “La maggior parte delle affermazioni a me attribuite in questo articolo non sono vere, non ho mai rivendicato alcun valore specifico per bitcoin o un limite di tempo, né ho sostenuto che btc sarebbe stata la catena più preziosa di bitcoin”. aggiunge: “Ora veniamo a pensarci, se si verificasse l’iperbitcinizzazione, ciò significherebbe che ad ogni costo del bitcoin in dollari accadrebbe ad un certo punto, ma ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i dollari valgono mille volte di più di quanto non lo siano ora.”

Con la FSA giapponese destinata a modificare i regolamenti di criptazione, Gabrielius Bilkštys, Business Manager di Mistertango afferma che i cambiamenti in Giappone riducono i rischi. Il sig. Bilkštys ha dichiarato: “Se l’Agenzia giapponese per i servizi finanziari (FSA) procederà con i cambiamenti, ciò avverrà ha un impatto enorme per i clienti di cripto-scambio in tutto il Giappone. Le modifiche proposte significano che le monete di ciascun cliente dovrebbero essere gestite separatamente dalla propria offerta di scambio, portando una maggiore sicurezza per entrambe le parti.” Questo, insieme ai requisiti di capitale più forti, ridurrà il rischio di bancarotta e imporrà AML più severe.

I fondatori di Plutus Jasper Tay hanno dichiarato a Express.co.uk che “è stato un periodo difficile per bitcoin e altre valute virtuali dopo che il coin-coil è stato violato”. Tuttavia, aggiunge: “Non credo che stiamo assistendo alla lenta scomparsa della crittografia.” Sulla contraddizione istituzionale in arrivo, ma con i prezzi ancora in calo, il signor Tay cita il blip all’inizio di quest’anno a seguito di una nota di investimento negativa di Goldman Sachs, tuttavia hanno annunciato che sono pronti ad aprire un trading desk di criptovaluta.

Ha detto: “Dall’annuncio della scrivania di Goldman, il prezzo del bitcoin è aumentato e il prezzo è stato ulteriormente rafforzato dal coinvolgimento di banche svizzere come Vontebel.” Ci sono sempre più fondi Hedge focalizzati su cripto e finanziati con denaro istituzionale e la ricchezza privata, quindi la complessità dell’investitore cripto sta cambiando per sempre. “Da qui il coinvolgimento e l’investimento delle istituzioni avranno un impatto reale sull’attrattiva di investire in bitcoin e darle un aumento di legittimazione“.

Bitcoin, primi benefici dalla novità Lightning

Alcuni commercianti fortunati hanno ora un ostacolo in meno nell’accettare pagamenti bitcoin tramite la rete Lightning. Rivelato esclusivamente a CoinDesk, l’avvio di elaborazione dei pagamenti CoinGate sta aprendo un programma pilota che consentirà a 100 commercianti di provare una versione del servizio abilitata a Lightning, uno che utilizza la tecnologia open-source per rendere le transazioni bitcoin veloci ed economiche.

Come con il servizio standard di CoinGate, la società gestirà i dettagli più fini dello scambio criptato-fiat, tuttavia, il nuovo pilota ha il vantaggio di coprire i costi i fondi andrebbero persi a causa della natura iniziale del software (le implementazioni di fulmini sono ora in gran parte in beta). E mentre la maggior parte degli esperti ritiene che la rete non sia ancora pronta per supportare transazioni commerciali significative, il CTO di CoinGate Rytis Bieliauskas pensa che ci sia un maggiore bene che sarà raggiunto in essere tra i primi a testare le acque.

Ha detto a CoinDesk: “È una tecnologia molto nuova, inevitabilmente ci saranno alcuni bug, sia nella nostra implementazione che nella rete Lightning. Aiuterà, non solo noi, ma l’intera comunità perché i bug che troviamo potrebbero aiutare l’intero protocollo”.

Sebbene le fatture di Lightning siano tipicamente limitate dal protocollo stesso a 0,042 bitcoin ciascuna, o inferiori a $ 300 in base ai prezzi correnti, CoinGate CCO Vilius Semenas ha dichiarato a CoinDesk che non esiste un limite stabilito al numero di fatture che CoinGate rimborserà se i fondi vengono persi. Almeno per il tempo essendo, pochi acquirenti hanno le risorse per inviare criptovaluta da un portafoglio Lightning come Zap.

Ma questo pilota potrebbe testare se Lightning in realtà affronta alcuni dei problemi che impediscono ai commercianti tradizionali di assegnare priorità ai pagamenti crittografici. Ad esempio, la latenza di bitcoin presenta un problema per i client CoinGate come la piattaforma di contenuti per adulti LiveJasmin in Romania. “Pagamenti immediati sono il più importante dal nostro punto di vista “, ha detto Tamás Szerencse, responsabile dei pagamenti di LiveJasmin, spiegando perché la compagnia ha aderito al pilota di Lightning di CoinGate.

Con circa 40 milioni di visitatori giornalieri, LiveJasmin potrebbe diventare uno dei più grandi sperimentare con Lightning finora. Sperimentare con tipi di transazione più diversi potrebbe fornire informazioni preziose su come Lightning funziona in natura.

Perciò, CoinGate sta emergendo come un crescente numero di processori di pagamento criptati per fare il grande salto. Tuttavia, la maggior parte riconosce che c’è ancora molta strada da fare fino a quando i mercanti tradizionali potrebbero tranquillamente usare Lightning. Steve Beauregard, il fondatore del processore di pagamento GoCoin, ha detto a CoinDesk che concorda con Bieliauskas che le reti a più livelli potrebbero essere in grado di ridurre l’attrito per pagamenti ricorrenti, ma ha riconosciuto che la tecnologia è ancora agli inizi, che probabilmente limiterà gli acquirenti.

“È ancora molto complicato per un utente medio usarlo” ha detto Beauregard. “Penso che quelli che ne trarranno maggior beneficio sarebbero i commercianti internazionali che stanno cercando di accettare pagamenti dall’estero”. La maggior parte dei mercanti che hanno fatto domanda per questo pilota erano aziende come il creatore di oggetti da collezione Bitgild, che offre monete d’argento e d’oro incise con codici QR per vera criptovaluta, catering per clienti che sono già affascinati dagli esperimenti di Lightning.

Oltre ai pagamenti transfrontalieri, Bieliauskas ha sostenuto che le transazioni abilitate a Lightning potrebbero presto fornire un’opzione più economica rispetto alle carte di credito per commercianti che trattano con micropagamenti o pagamenti che valgono una frazione di un centesimo. ora, Beauregard ha detto che il valore primario offerto dai piloti di Lightning è un’opportunità per partecipare alla ricerca sperimentale. A quel punto, il famoso sviluppatore di Lightning Alex Bosworth ha concordato che questo pilota fornirà un’opportunità di apprendimento all’intera rete. Le funzioni più utili di Lightning per i commercianti sono ancora in fase di sviluppo

Bosworth ha detto a CoinDesk: “In futuro, una cosa bella di Lightning è che se i commercianti ti fatturano in una valuta e il pagatore vuole pagare in una valuta diversa, ciò sarà possibile.”

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY