Bitcoin, le previsioni per il 2019 secondo Finder

Dopo aver raggiunto il suo minimo storico degli ultimi 3 anni, il 15 dicembre 2018, quando raggiunse quota 2,825 dollari, la Regina delle criptovalute ha ripreso un confortante trend rialzista.

Consolidando il proprio prezzo intorno ai 3mila dollari, per poi iniziare a salire a partire dal primo aprile 2019. Arrivando a superare nel mese di maggio quota 7mila dollari.

Una quotazione che aveva assunto a metà 2018, quando era iniziato il calo dopo i fasti del 2017. Anno in cui aveva sfiorato quota 20mila dollari, facendo parlare di sé e rendendosi famosa ai più. Essendo stato fino ad allora considerato un asset per pochi trader avventurieri e Nerd.

Si ripeterà una nuova cavalcata come quella del 2017? O siamo solo dinanzi ad un fuoco di paglia momentaneo. Difficile saperlo. Del resto le criptovalute hanno dimostrato di essere altamente volatili, dunque è sempre difficile fare delle previsioni.

Ci prova il portale australiano Finder, specializzato nel mondo delle criptovalute. Il quale ha raccolto il parere e le previsioni sui prezzi di 10 esperti di crittografia globale. In particolare, sul perché Bitcoin abbia avuto un mese di maggio così importante, e, appunto, se la sua corsa continuerà.

Le previsioni includono la tendenza entro fine 2019 delle prime 10 criptovalute per capitalizzazione di mercato e tre criptomonete di tendenza.

Bitcoin, previsioni 2019 secondo Finder

L’80% dei membri del panel ha affermato che il prezzo del Bitcoin è aumentato a causa di annunci relativi al mondo delle criptovalute fatti in occasione del Consensus 2019.

Cos’è il Consensus? Si tratta del raduno annuale del mondo della tecnologia alla base della criptovaluta e del blockchain. Si tiene dal 2015, dura 3 giorni, e coinvolge principali società, sviluppatori, fondatori e investitori nel mondo della criptovaluta e della blockchain. I quali mettono in atto una importante discussione sul presente e sul futuro di questa nuova forma di economia.

La forza di Consensus è che riunisce l’economia tradizionale con quella digitale. Quindi i titani di Wall Street, i membri della Fortune 500, i pionieri della criptovaluta e agli sviluppatori della stessa.

Tornando alle previsioni di Finder, si prevede che Bitcoin abbia un valore di $ 7,543 USD il 1 ° giugno 2019 e $ USD 6559 al 31 dicembre 2019. Almeno stando alla media delle previsioni dei nostri esperti.

Il 40% degli esperti ritiene che il Bitcoin supererà il suo alto prezzo storico di circa $ 20.000 in questa corsa al rialzo.

Tuttavia, metà di loro ritiene che questa corsa toro sarà seguita da un incidente simile che abbiamo visto a dicembre 2017 e il 50% dei membri del panel suggeriscono che potrebbe essere un buon momento per i consumatori di acquistare bitcoin.

Si prevede che il bitcoin raggiunga $ 7,543 USD entro il 1° giugno 2019, secondo il gruppo di esperti di criptovaluta interpellati da Finder.

Alla domanda su quale sarebbe il prezzo alla fine di quest’anno, il 31 dicembre, la previsione del prezzo medio è stata di $ 9.659 USD.

Solo un membro del panel ha previsto che il prezzo del Bitcoin sarebbe stato inferiore a $ 7,500 USD il 31 dicembre e solo un membro del panel superiore a $ 11,000.

Commentando il rapporto, il co-fondatore di Crypto Finder e HiveEx.com, Fred Schebsta, ha dichiarato che la prospettiva di fine anno per Bitcoin è positiva.

“Mentre credo che Bitcoin aumenterà ulteriormente quest’anno, l’usabilità ha ancora molta strada da fare prima che il valore reale esista. È anche possibile che vedremo un altro incidente simile a quello che abbiamo visto a dicembre 2017, quando BTC è crollato di circa il 40% in pochi giorni. Ma a lungo termine, bitcoin e altre valute digitali sono molto propensi a restare e cambiare il nostro modo di fare banca”.

Dunque, secondo il Panel di Finder la seconda metà del 2019 per Bitcoin dovrebbe essere positiva. Addirittura con un rialzo fino ai livelli del glorioso 2017. Sebbene poi dovrebbe seguire un altro crollo, ma comunque fino a prezzi superiori a quelli attuali.

Bitcoin previsioni 2019, perché si prevede aumento

Quando è stato chiesto il motivo per cui il prezzo del Bitcoin potrebbe aumentare quest’anno, l’80% dei membri del panel ha affermato che era dovuto agli annunci relativi a Consensus.

I fattori più citati sono state anche le tensioni commerciali tra USA-Cina (50%) e l’imminente riduzione delle emissioni di Bitcoin, nota anche come “halvening” (50%).

Per quanto riguarda la conferenza di Consensus a New York, gli esperti di Finder ritengono che l’eccitazione generale dell’evento e gli annunci relativi alla crittografia, come quelli di Bakkt e Microsoft, siano stati significativi.

Sarah Bergstrand, Chief Operating Officer di BitBull Capital, ha dichiarato:

“Negli ultimi tre anni, poche settimane prima della settimana di Blockchain, abbiamo assistito all’aumento dei prezzi e della capitalizzazione complessiva del mercato, soprattutto durante la conferenza Consensus durata tre giorni.

Il Chief Investment Officer di Arca, Jeff Dorman, ha detto che ci sono una serie di ragioni alla base del rally dei prezzi.

“Bitcoin si è mobilitato per una serie di motivi, non per una ragione specifica. È la teoria del mosaico. La domanda “attualizzata” è sversata a causa della nuova piattaforma di Fidelity, delle guerre commerciali cinesi, delle liquidazioni corte e degli acquisti forzati di bitfinex da parte di chi ha acquistato BTC con l’USDT per uscire dall’USD”ha affermato.

Previsioni Bitcoin 2019, conviene acquistare?

Alla domanda se pensano che i consumatori debbano acquistare, detenere o vendere Bitcoin, il 50% dei membri del panel messo in piedi da Finder dichiara di acquistare, il 30% di mantenerli e il 20% di vendere.

Chief Operating Officer presso Digital Capital Management Ben Ritchie, che era un membro del gruppo che ha suggerito che potrebbe essere un buon momento per comprare, ha detto:

“I fondamentali di Bitcoin sono migliorati significativamente durante il mercato ribassista, nonostante il sentimento negativo che ha soppresso il prezzo. L’utilità e l’adozione di Bitcoin è aumentata durante questo periodo e ora che il sentimento è tornato, lo è anche la sua prospettiva da medio a lungo termine”.

CEO di WishKnish Corp, Alisa Gus, che ha pensato che potrebbe essere un buon momento per tenere, ha detto:

“Mi sento come se BTC fosse tornato al suo posto, nella gamma da 6k a 10k, e mentre alla fine lo vedo crescere oltre i 10k per un guadagno a lungo termine, non dovrebbe essere in qualunque momento presto. Se lo fa, è improbabile per rimanere a quel livello a lungo. Lascia che il mercato si riposi un po ‘dopo la manifestazione” ha detto.

Finder previsioni Bitcoin, chi sono gli esperti e la metodologia utilizzata

Ecco gli esperti che hanno collaborato al Panel di Finder:

  • Jimmy Song – Instructor at Programming Blockchain
  • Jeff Dorman – Arca Chief Investment Officer
  • Fred Schebesta – Founder of Crypto Finder and HiveEx
  • Ben Ritchie – Chief Operating Officer at Digital Capital Management
  • Nafis Alam – Associate Professor at Henley Business School
  • Desmond Marshall – Managing Director at Rouge Ventures
  • Joe Raczynski – Technologist
  • Ajay Shrestha – PhD Student at the University of Saskatchewan
  • Sarah Bergstrand – Chief Operating Officer at BitBull Capital
  • Alisa Gus – CEO of WishKnish Corp

Questa invece la metodologia utilizzata:

Sono stati intervistati i 10 specialisti di cui sopra e si sono fatte delle statistiche percentuali in base alle loro risposte.

Tutti i prezzi indicati sono stati reperiti dall’Australian Standard Time. Il prezzo del bitcoin è stato invece reperito da CoinMarketCap.

Piattaforme certificate per fare trading su Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY