Bitcoin, politica monetaria della FED potrebbe favorirlo

Bitcoin si sta riprendendo dopo aver vissuto la sua settimana peggiore negli ultimi mesi, con azioni scambiate sopra $ 8.000 martedì primo ottobre, nel pomeriggio. La volatilità complessiva del mercato pone la criptovaluta in testa nelle scelte di molti investitori.

“Questo è un settore che ha la velocità delle informazioni che non ho mai visto prima. Ho investito in tecnologia per 25 anni e non ho mai visto nulla del genere”, ha dichiarato YFi AM di Yahoo Finance, fondatore dell’azienda Future Perfect, Jalak Jobanputra. “Quindi assorbire tutte le informazioni, dare un senso, sai, richiede del tempo, ed è per questo che penso che in realtà il giorno per giorno non abbia importanza, che se sei lungo sul bitcoin, sei lungo sul bitcoin. Puoi speculare a breve termine, ma diventa sempre più difficile ottenere tutte le informazioni per farlo.”

Questa settimana, Bloomberg ha riferito che Tether ha visto il suo volume giornaliero superare i bitcoin per la prima volta ad Aprile. Anche se la sua capitalizzazione di mercato è ancora significativamente inferiore a quella dei bitcoin. Il volume di scambi mensili di Tether è superiore del 18% rispetto a bitcoin, secondo Bloomberg, che ha citato i dati di CoinMarketCap.com

“Tether è ancora la moneta stabile predefinita che viene utilizzata per commerciare e uscire dal bitcoin”, ha detto Jobanputra. “Se le persone acquistano tether significa che è una cosa buona per bitcoin e le altre criptovalute, in quanto ciò significa che le persone stanno cercando di entrare nel settore.”

Anche Libra di Facebook – una criptovaluta che il Social Network prevede di lanciare nel 2020 – è stata sotto i riflettori questa settimana. La CNN ha riferito di essere sottoposta a un maggiore controllo normativo sul fatto che il suo organo indipendente nominato sarebbe in grado di rimanere neutrale. Sempre secondo Jobanputra “Penso che sarà lanciata in una forma molto diversa da quella proposta”.

Ancora oggi le performance migliori si ottengono investendo sulle criptovalute. Le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo di Bitcoin. Ad esempio 24option (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

Immissione di denaro da parte della Federal Reserve potrebbe favorire Bitcoin

La Federal Reserve americana ha negato che l’ultimo round di creazione di denaro sia permanente, sostenendo invece che si tratti di una misura temporanea. Ha inoltre assicurato che si impegnerà in quelle che chiama “operazioni temporanee di mercato aperto”.

La banca sta essenzialmente creando denaro da prestare ad altri istituti finanziari. Un rapporto di SeekingAlpha afferma che, nell’ultima settimana, la Federal Reserve ha emesso operazioni temporanee di mercato aperto (TOMO) per un importo di $ 30 miliardi. Sono in scadenza l’8 ottobre, $ 60 miliardi il 10 ottobre, $ 49 miliardi l’11 ottobre e $ 22,7 miliardi che avrebbero dovuto essere rimborsati oggi.

Il rapporto afferma che due diverse banche hanno ricevuto i prestiti ma non danno i nomi o importi ricevuti da loro. Prosegue anche affermando che, sebbene queste operazioni di mercato aperto siano considerate temporanee, sono “infinitamente rinnovabili”. La Federal Reserve ha una storia di trasformazione di questi TOMO in cosiddetti POMO (operazioni di mercato aperto permanenti). Senza ricevere il prestito indietro, i fondi rimangono in circolazione e svalutano effettivamente tutti gli altri dollari esistenti.

La vastità di queste operazioni di mercato aperto dovrebbe riguardare tutti coloro che detengono grandi quantità di denaro. Se non rimborsati in modo tempestivo, i TOMO emessi la scorsa settimana aggiungerebbero un importo di dollari in circolazione maggiore dell’intera capitalizzazione di mercato di Bitcoin.

Ciò evidenzia quanto sia piccolo il Bitcoin rispetto ad altri mercati e, quindi, quanto siano precoci quelli investiti in questo esperimento in finanza decentralizzata. I TOMO emessi dalla Federal Reserve nell’ultima settimana non sono le uniche misure aggressive progettate per stimolare il economia. Insieme ai forti tagli ai tassi di interesse, come sostenuto dal presidente Trump, molti analisti di Bitcoin credono che l’asset digitale a offerta fissa potrebbe trarre vantaggio da tali sfacciati attacchi contro i risparmiatori.

Con tassi di interesse più bassi e il valore dei dollari sembrano impostati diminuendo a causa dei falliti rimborsi da parte delle banche che ricevono prestiti, l’idea della dura politica monetaria di Bitcoin potrebbe benissimo diventare interessante. Con il cripto asset al servizio della copertura per coloro che desiderano proteggere la propria ricchezza a lungo termine.

Andamento di Bitcoin

Ecco come sta evolvendo il prezzo di Bitcoin nelle ultime sedute:

Anche Morningstar Credit Rating investe nella Blockchain

Morningstar Credit Rating sta effettuando una serie di mosse precedentemente sconosciute nel fiorente settore degli asset emessi su una blockchain. L’agenzia di rating – la cui società madre Morningstar Inc. si è guadagnata la denominazione di fondi comuni di investimento del calibro di Prudential, Morgan Stanley e TDAmeritrade – è sul punto di valutare una serie di opportunità di investimento simili al bitcoin. Ma supportate da attività del mondo reale.

Tradizionalmente, Morningstar Inc., valutato $ 6,4 miliardi, utilizza gradi da una a cinque stelle per valutare una vasta gamma di attività in base ai rendimenti passati agli investitori rispetto al rischio dell’investimento. Nonostante la divisione di rating del credito di Morningstar Inc. abbia ricevuto l’autorizzazione a valutare il debito aziendale solo nel 2016, lo scorso anno l’agenzia di rating upstart ha registrato ricavi per 1 miliardo di dollari, mettendolo a una distanza di sicurezza dal veterano Fitch Rating, che ha generato 1,7 miliardi di dollari di entrate quell’anno.

Ora la società con sede a Chicago sta sfidando Fitch e le altre agenzie di rating “Big Three”, Moody e Standard & Poor, per la pole position nella corsa per dare credibilità agli asset emessi su una blockchain, noti anche come criptoasset. Mentre i servizi di rating di Morningstar si estendono alle obbligazioni governative e societarie, il suo lavoro blockchain finora è limitato agli strumenti di debito finanziario strutturato.

Con una serie diversificata di clienti – tra cui una società che cartolarizza prestiti a breve termine per piccole imprese sulla blockchain ethereum, una startup di titoli azionari domestici che utilizza una blockchain personalizzata e un’altra che aiuta le aziende a raccogliere capitali vendendo titoli blockchain – i molteplici sforzi di investire nella blockchain equivalgono al ponte più grande che si sta costruendo tra il mondo in gran parte inesplorato della blockchain.

La tecnologia resa popolare dal bitcoin e l’industria globale dei titoli di debito, che aveva $ 117 trilioni in circolazione a marzo 2019, secondo la Bank for International Settlement.

Mentre queste startup, alcune delle quali lavorano da anni nell’oscurità per portare gli investitori istituzionali nel mondo della blockchain, lentamente emergono dalla furtività e le aziende che hanno paura di menzionare il bitcoin in pubblico stanno sempre più trovando il modo di esplorare la tecnologia di base.

Pertanto, ‘ingresso di Morningstar nello spazio potrebbe sbloccare miliardi di dollari in attesa del momento in cui gli asset di criptovalute diventano finalmente credibili.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con un certo numero di aziende orientate alla blockchain che stanno cercando di emettere strumenti di debito su una blockchain”, afferma Michael Brawer. Direttore operativo di Morningstar Credit Rating, 48 anni, che supervisiona la strategia interna dell’azienda. “Stiamo cercando di vedere come possiamo anche fornire pareri sul credito, sia che si tratti di un rating del credito o di diversi tipi di dati di credito e analisi del credito che accompagnano tali strumenti di debito. E stiamo anche cercando di fornire i nostri servizi su una blockchain”.

Morningstar ha iniziato a lavorare su Blockchain a giugno 2018, quando il regista associato Jim Sinegal ha pubblicato una serie in tre parti che esplora come aziende come Bank of America, Apple e Walmart utilizzano la blockchain e in che modo la tecnologia potrebbe influenzare la copertura delle agenzie di rating del credito.

Quindi, a settembre, Brawer è stato avvicinato per la prima volta da una startup blockchain che cercava di fare affari, la figura di San Francisco, che voleva emettere prestiti di equità domestica su una blockchain.

Mentre S&P, Moody e Fitch sono tutti usciti a sostegno dei potenziali risparmi e trasparenza che potrebbero creare spostamenti di emissioni di debito su una blockchain, nessuno ha rivelato progetti con la stessa ampiezza e profondità di Morningstar.

A maggio, la società ha dichiarato in una newsletter agli investitori che era in conversazioni con ben nove startup blockchain interessate a fare di tutto: dalle attività originarie su una blockchain che potrebbero essere successivamente cartolarizzate per facilitare l’emissione di debito alla vendita di prodotti agli istituti finanziari che desiderano emettere debito su una blockchain.

È importante sottolineare che la newsletter ha anche esposto una logica aziendale per entrare nella blockchain, spiegando come un registro delle transazioni condiviso e distribuito potrebbe collegare direttamente i prestatori e i mutuatari senza la necessità di custodi o fiduciari.

Altre piattaforme per investire su Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY