Bitcoin, identità di Satoshi Nakamoto rivelata il 14 maggio?

Bitcoin ha la sua giusta dose di misteri. Di gran lunga, però, il mistero più lungo e intrigante è l’identità del suo creatore: Satoshi Nakamoto. Bene, il sito Web GotSatoshi e il feed Twitter promettono una rivelazione dal vivo alle 15:50 GMT del 14 maggio. Quindi non c’è molto da aspettare, a quanto pare.

Il sito pone la domanda: “Dov’è Satoshi nel mondo?” Con un conto alla rovescia e una mailing list. Poi continua: “Inventore, sviluppatore, futurista. Cryptoenthusiast e blockchain evangelist”, specificando anche “Non Craig Wright”. GotSatoshi suggerisce che lui / lei “Può conoscerlo @officialmcafee”, che si lega con l’affermazione di McAfee di conoscere Satoshi e ci sfida con un “Smascherami se puoi”.

Oltre a questa frase ad effetto, però, sembra che GotSatoshi non abbia molto altro da dire. Il primo tweet corretto proclama #ageofthegeek, facendo riferimento al film di Avengers, Game of Thrones e al mercato di BTC. Qualche giorno dopo GotSatoshi ha trovato la “citazione ispiratrice”, per quanto riguarda la sua fede nella “visione forte” che era Bitcoin.

C’è un tweet che sottolinea come il bitcoin cash miner che incorpora “Satoshi Nakamoto” in blocchi era un falso. ‘Perché avere BCH (Bitcoin Cash, ndr), quando hai più di 900K BTC?’ ragiona GotSatoshi, aggiungendo che le valute in svalutazione sono qualcosa che lui / lei lascia alle grandi banche.

Questo il tweet di GotSatoshi del 3 maggio 2019:

Non avrei mai immaginato che ci sarebbe stato così tanto interesse per quello che sono. L’idea non può parlare da sola? “Il pensiero del poeta”. Le idee audaci sono come i chessmen spostati in avanti: possono essere battuti, ma possono iniziare un gioco vincente. Ma se insisti a saperlo – http://gotsatoshi.com”

Così pare che GotSatoshi abbia apparentemente letto un po’ di Harry Potter; un riferimento a un indirizzo condiviso (HutOnTheRock, The Sea), che appare quando si accede alla mailing list.

E questo è tutto. In realtà, il tweet era lì da una settimana e mezzo prima che qualcuno lo notasse davvero.

Ci sono alcuni che suggeriscono che questo è solo marketing in favore di Consensus 2019. Mentre il conto alla rovescia si concluderà sicuramente proprio nel mezzo del secondo giorno (e dieci minuti a mezzogiorno, l’ora di New York sembra in qualche modo più “importante” di 15:50 GMT). Ci si potrebbe aspettare un po’ più di contenuti da una campagna di pubbliche relazioni pianificata.

Cos’è Consensus? Si tratta del raduno annuale del mondo della tecnologia alla base della criptovaluta e del blockchain. Dal 2015, Consensus ha attratto tutte le principali società, sviluppatori, fondatori e investitori nel mondo della criptovaluta e della blockchain per impegnarsi in una discussione annuale sul futuro del settore.

Consensus è progettato per essere una grande tenda per l’industria: riunisce partecipanti del settore che vanno dai consorzi aziendali ai punk cifrati. Questo potere di convocazione rompe le barriere che separano le aziende nel settore e consente a tutti coloro che lavorano sulla tecnologia di trascorrere tre giorni imparando dai loro colleghi.

Gli oratori precedenti riflettono la ricchezza e la diversità della folla del Consensus, che va dai titani di Wall Street e ai sovrani della Fortune 500, ai pionieri crittografi e agli sviluppatori chiave che alimentano le criptovalute più preziose del mondo. Insomma, è il luogo dove economia mainstream e digitale si confrontano.

Nakamoto potrebbe essere McAfee (o qualcun altro che “conosce” la vera identità di Satoshi)? McAfee ha affermato il mese scorso che avrebbe rilasciato indizi sull’identità di Satoshi fino a quando non si fosse rivelato (o qualcuno l’avesse fatto per lui). Se non è lui Satoshi come molti credono, forse conosce davvero la vera identità?

McAfee ritirò la sua offerta “rivelatrice”, presumibilmente su consiglio del suo team legale. Ma questo potrebbe essere il suo modo di rivelare la verità, senza dire nulla personalmente.

Potrebbe essere Satoshi? E se lo è, scopriremo la verità martedì prossimo. O semplicemente ci troveremo di fronte ad un altro manichino, per proteggere la sua vera identità?

I meta tag sul sito Web iniziano con “Inventor, programmatore, genio, anticonformista”, che non sembra il tipo di cosa che direbbe di lui. Sebbene Satoshi sia andato via così a lungo e abbia assistito così tanto nel frattempo che sarebbe stato sciocco tentare di indovinare praticamente tutto.

Quindi, in questa fase, tutte le scommesse sono disattivate. Potrebbe anche essere Craig Wright che trolla di nuovo noi (e se stesso).

Bitcoin pronto ad una nuova cavalcata rialzista nella seconda metà del 2019?

Bitcoin (BTC) ha senza dubbio sperimentato un cambiamento di tendenza a partire dal mercato degli orsi del 2018, poiché è già quasi del 45% dal suo prezzo di fondo intorno a $ 3200 di dicembre 2018. E attualmente è scambiato a circa $ 5,800. Mentre non è confermato al 100% che siamo entrati in un mercato rialzista, è sempre più probabile che non rivedremo i minimi di dicembre. Il che significa che il momento di accumulare Bitcoin è ora, specialmente durante ogni pullback che ottiene Bitcoin.

Secondo un rapporto di Bloomberg del 3 maggio, l’analista di Fundstrat, Robert Sluymer, afferma che l’attuale forza di Bitcoin segna l’inizio di un trend rialzista a lungo termine. Ma è probabile che riceva prima il ritiro come fase di accumulo.

Non è ancora finita. Spiegando la sua strategia, Sluymer ha detto: “Usa i fallback in sospeso per continuare ad accumulare Bitcoin nel secondo trimestre in previsione di un rally di mezzo giro attraverso la resistenza a 6.000.”

Pertanto, Sluymer sta anticipando una certa volatilità nel breve periodo, con la prima violazione del livello critico di $ 6.000, e avvio di una corsa di tori nella seconda metà del 2019. Con questo in mente, Sluymer ha aggiunto: “Mentre è prematuro concludere che Bitcoin non ripeterà il supporto a circa 4.300 dollari, vorremmo incoraggiare i trader e gli investitori a rimanere concentrati sullo sviluppo tecnico a lungo termine di tipo rialzista.”

Bitcoin, arriva interessante proposta per utilizzo Taproot

Pieter Wuille, sviluppatore di Bitcoin (BTC), ha presentato due proposte su GitHub per un fork di Taproot in un messaggio alla mailing list di bitcoin-dev il 6 maggio.

Taproot è una soluzione che mira a combinare i vantaggi di Merkelized Abstract Syntax Tree (MAST) e lo schema di firma Schnorr per rivelare meno informazioni dopo l’esecuzione di una transazione bitcoin. MAST consente le possibilità alternative di come una transazione bitcoin potrebbe essere avvenuta per rimanere privata, e Schnorr consente che una transazione abilitata MAST si verifichi senza rivelare che Il MAST è stato utilizzato per verificare le condizioni delle transazioni.

Nel promemoria di Wuille, fa notare che i seguenti punti sono trattati nelle proposte: “Taproot rende tutte le uscite e le spese cooperative non distinguibili l’una dall’altra. Utilizza poi i rami di Merkle per nascondere i rami non eseguiti negli script. Le firme di Schnorr consentono al software wallet di utilizzare aggregazione / soglie chiave all’interno di un input.”

Come Cointelegraph ha già trattato in precedenza, la privacy è una caratteristica del bitcoin che è prevista ma in realtà non esiste in misura elevata. I bilanci e gli indirizzi di Bitcoin sono pubblici e possono essere visualizzati su un web explorer aperto.

Come già riportato in Cointelegraph, c’è già stata una prima softFork Bitcoin nel 2016 con il rilascio di Segregated Witness (SegWit), annunciata anche da Wuille. Lo scopo di questo softfork era fornire una soluzione di scalabilità migliorando le dimensioni del blocco Bitcoin.

Aprile non ha fatto bene solo al Bitcoin: le altcoin più trend di aprile

Aprile è stato un buon mese per il mercato delle criptovalute. La più grande criptovaluta del mondo, Bitcoin [BTC], alla fine ha rotto le sue resistenze a lungo termine e ha superato i $ 5.000, portando il mercato collettivo e molti altcoins ai massimi annuali.

E mentre il giudizio degli esperti è ancora diviso su quali monete hanno ottenuto il miglior risultato nel mese e quali sono le migliori prospettive per il futuro, la nuova ricerca di Predicoin ha fatto una luce interessante sull’argomento.

La società di analisi dei dati e ricerca di mercato, Predicoin, ha utilizzato un indicatore aggregato ‘Sentscore’ per valutare la prospettiva delle criptovalute basata su cinque verticali. Questi includono notizie, social media, buzz, analisi tecnica e principi fondamentali.

Insieme a “Sentscore”, la ricerca di Predicoin utilizzava anche “buzz score”, o una misura di quanto fosse buono un cripto-asset, per misurare le prestazioni delle criptovalute.

Secondo il ‘buzz score’ di Predicoin, ‘Binance Coin [BNB], Dogecoin e Basic Attention Token [BAT] hanno registrato i cambiamenti più significativi nel mese di aprile. Tutti questi cambiamenti di tendenza sono stati accompagnati da significativi sviluppi negli ecosistemi delle monete.

Mentre il buzz score di BNB è salito prima e dopo il lancio della mainnet di Binance e la migrazione di BNB ad esso, il buzz score di BAT è stato spinto da una media del settore da 4 a oltre 7 (su una scala di 10) dopo che il browser Brave ha annunciato un’estensione che consentiva i suoi utenti guadagnano BAT durante la navigazione.

Nel caso di Dogecoin, la moneta del meme ha generato un ronzio attraverso i social media dopo l”elezione’ di Elon Musk e le successive ‘dimissioni’, come CEO di Dogecoin. Persino NANO ha ottenuto risultati eccellenti nel periodo di tempo stabilito, registrando un significativo aumento del suo buzz score e Sentscore in seguito al lancio della sua nuova API di nodo pubblico.

Ciascuna di queste ondate di tendenza è stata accompagnata dai corrispondenti aumenti di prezzo, con un aumento di 15 BNB percentuale e BAT aumentano di oltre il 60 percento nel periodo.

La ricerca di Peter’s ha avuto anche un riscontro chiave rispetto alla performance di Tether del 25 aprile. La ricerca ha suggerito che il Sentscore di Tether ha iniziato a scendere, ore prima che l’USDT precipitasse di oltre il 2 percento e perdesse il suo pegging contro il dollaro americano.

Il Procuratore Generale dello Stato di New York aveva accusato Bitfinex di aver nascosto perdite del valore di centinaia di milioni utilizzando le riserve di Tether [USDT] il 25 aprile, un’affermazione che aveva abbassato i prezzi di diverse criptovalute sul mercato.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY