Bitcoin, venezuelani si rifugiano nella Regina delle criptovalute

Dopo la liquidazione del 24 febbraio, XRP ha sperimentato l’effetto “CoinBase”. Il risultato è un’espansione temporanea dei prezzi XRP grazie all’annuncio che lo scambio crittografato con sede negli Stati Uniti, CoinBase appunto, consentirà finalmente ai propri clienti CoinBase Pro di scambiare XRP.

CoinBase aprirà le porte a XRP di ordinare piazzamenti ed è senza dubbio un impulso diretto per questo token. La terza risorsa digitale più preziosa al mondo danneggiata dalle sfide normative. Come parte del loro quadro normativo sull’asset digitale, CoinBase è molto severo su quale tipo di risorsa si avvale ai propri clienti.

Pertanto, nonostante la mancanza di impegno e di insuccesso della SEC, sta diventando sempre più chiaro che XRP è dopotutto un libro mastro decentralizzato e indipendente, un’utilità che può funzionare senza Ripple Inc.

Questa mossa è un precursore di ciò che ci aspetta e che potrebbe costringere il regolatore statunitense a chiarire la propria posizione su XRP consentendo alle aziende e agli istituti finanziari di fluire verso xRapid, non siamo ancora sicuri. Ma quello che sappiamo è che XRP è vibrante ora e dopo lo shakeout iniziale, l’espansione della capitalizzazione di mercato è molto probabile.

In effetti, Ripple (XRP) è il più performante tra i primi 10 e in aumento del 5,2 percento nelle ultime 24 ore. Quando prendiamo in considerazione la liquidazione del 24 febbraio, siamo convinti che sia stato un trauma e poiché i nostri piani di trader sono validi, ogni minimo rimarrà tecnicamente un altro trampolino di lancio per gli acquirenti che puntano a 60 centesimi e anche 80 centesimi come previsto e enfatizzato nei nostri ultimi piani commerciali XRP / USD.

Grazie alle espansioni del 25 febbraio, 30 centesimi si sta dimostrando una solida base su cui gli operatori possono costruire e gareggiare più in alto. Nonostante la recente liquidazione e il fallimento dei tori a superare i 34 centesimi, facendo scattare i nostri acquisti a breve termine a 34 centesimi, il fallimento dei venditori a spingere i prezzi al di sotto di 30 centesimi conferma la nostra precedente previsione che gli acquirenti hanno il controllo. Inoltre, continua a mostrare che i prezzi potrebbero tornare di tendenza e seguire il percorso messo in moto dai tori del 2018, confermati dagli acquirenti di metà dicembre 2018, fine gennaio e inizio febbraio.

Proseguendo, i trader di rischio possono prendere una posizione neutrale ma rialzista fino a quando non ci sono risultati conclusivi, con volumi elevati superiori a 34 centesimi. Da allora in poi, come abbiamo ribadito, i primi obiettivi saranno a 40 centesimi.

Si noti che le medie sono passate da 17 milioni a 34 milioni, raddoppiando in poco più di 3,5 settimane. Anche così, i tori XRP sono stati infruttuosi e la loro incapacità di superare i 34 centesimi significa che i prezzi si stanno accumulando in preparazione per un rally grazie all’aumento dei volumi, ai minimi più alti e ai massimi più alti. I volumi ideali che dovrebbero pompare i prezzi sopra i 34 centesimi verso i 60 centesimi dovrebbero superare i 52 milioni del 24 febbraio e dei 10-83 milioni di gennaio.

Migliori piattaforme per Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial tradingTrading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Fetch (FET): la vendita di token sul launchpad di Binance si esaurisce in 22 secondi

All’inizio del mese, Ethereum World News aveva previsto correttamente che la vendita di token Fetch (FET) sul Binance Launchpad si esaurisse alla velocità di BitTorrent il 28 gennaio. BTT è esaurito entro 18 secondi dal lancio del launchpad con la vendita di token. F

La vendita di token FET è iniziata alle 14:00 UTC e in 22 secondi la vendita è stata completata. All’inizio Changpeng Zhao aveva twittato che la vendita era stata completata in 10 secondi, ma in seguito ha rivisto quel numero a 22 secondi.

In un’esclusiva di Ethereum World News, Humayun Sheikh, CEO di Fetch, ha spiegato che la vendita di token è solo l’inizio di un nuovo futuro. Siamo lieti di aver raggiunto il nostro obiettivo per la vendita di token in così poco tempo raggiungere una vasta distribuzione di token con il cap individuale intenzionalmente modesto.

Ora che la vendita è terminata, l’intero team è molto concentrato nel rilasciare più della nostra tecnologia nei prossimi mesi. Fetch CTO, Toby Simpson, ha spiegato come i contratti intelligenti unici della piattaforma essere fondamentali per l’ecosistema del progetto. I nostri contratti intelligenti sinergici sono specificamente progettati per risolvere e utilizzare i compiti di ottimizzazione che possono essere di natura combinatoria e in molti casi comportano una grande quantità di calcoli. Importante, consentono un coordinamento ottimizzato tra le parti distribuite in situazioni in cui il coordinamento può fornire un guadagno economico a tutti i partecipanti.

Non è stato possibile fare questo tipo di apprendimento automatico decentralizzato con gli Smart Contracts – fino ad ora.

I partecipanti sono riusciti a comprare qualche FET del tweet di CZ, ottenendo che 2.758 partecipanti siano riusciti a ottenere gli ordini pieni sul launchpad. L’evento di vendita ha avuto un hard cap di $ 6 milioni. Facendo i conti, il contributo medio di ogni individuo era di $ 2175. Ciò a sua volta significa che la maggioranza dei partecipanti è andata all in e ha acquistato l’importo massimo consentito dalla piattaforma.

Binance ha limitato il contributo individuale a $ 3,000. Con sede a Cambridge nel Regno Unito e con un team di sviluppatori di talento provenienti da tutto il mondo, Fetch.AI dà vita a macchine, dati, servizi e infrastrutture con rappresentanti digitali denominati Autonomous Economic Agents™ che possono commerciare autonomamente e senza supervisione. La piattaforma offre un mondo digitale unico e decentralizzato che si adatta in tempo reale per consentire uno scambio di valori efficace e privo di attriti.

È alimentato dal primo Ledger al mondo e ha al suo interno l’intelligenza digitale. Fetch è l’infrastruttura critica mancante per l’economia digitale di domani.

Crypto Analyst è ancora fiducioso dopo l’improvviso drawdown di Bitcoin di domenica

Dopo un rally quasi implacabile che è durato dieci giorni, Bitcoin (BTC) ha visto un improvviso rallentamento domenica. In un breve periodo di tempo, BTC è sceso da $ 4.200, dove era salito da un punto di vista a breve termine, a $ 3.800. Un livello che non è riuscito a superare per settimane e settimane. Eppure, alcuni trader hanno mantenuto la testa alta, accentuando che sono ancora sicuri che un ulteriore spostamento verso l’alto è in entrata. Financial Survivalism, un agente assicurativo diventato trader a tempo pieno, ha recentemente pubblicaso su Trading View e Twitter per spiegare i suoi pensieri su lo stato attuale delle criptovalute.

Survivalism ha osservato che mentre la principale risorsa cripto non si è chiusa al di sopra della sua media mobile esponenziale di 200 settimane (EMA), una linea chiave di resistenza che si è tenuta dal novembre 2018, è ancora incline al rialzo.

Ha spiegato che c’è stata una candela “engulfing” al giorno, che presumibilmente porta a un’inversione a breve termine “il 79% delle volte secondo Thomas Bulkowski”. L’analista ha aggiunto che dopo aver letto le medie mobili, indice medio direttivo, TD sequenziale, Ichimoku Cloud, tra una serie di altri tecnici, dovrebbe mantenere la sua disposizione rialzista.

Survivalism ha affermato: la Bollinger Band MA era in confluenza e non è stata nemmeno abbastanza testata. La nube di Ichimoku è completamente rialzista con il Tenkan-Sen sopra il Kijun-Sen, il prezzo sopra la nuvola e un torsione rialzista. Non è l’unico toro sul blocco.

Survivalism non è l’unico commentatore che promuove qualche parvenza di speranza dopo la brutta domenica vissuta da Bitcoin. Magic Poop Cannon, un analista tecnico dal nome strano, ha osservato che mentre la crisi di domenica aveva alcuni cinici che sostenevano che il tempo di Bitcoin era scaduto, la previsione di uno scenario da giorno del giudizio poteva essere un po ‘irresponsabile.

Magic ha notato che mentre il calo di $ 400 è ribassista di per sé, soprattutto a causa della fragilità della cripto, gli investitori dovrebbero cercare dove BTC ha recentemente trovato un fondo: “esattamente” sul 50 EMA. È interessante notare che Survivalism ha anche attirato l’attenzione su questo punto.

Il fatto che BTC sia stato forte a quel livello ha portato Magic a concludere che BTC che sta tornando a testare un tale “livello di resistenza critica” è naturale, aggiungendo che il 50 EMA della criptovaluta sarà un punto essenziale da guardare nei prossimi giorni. L’analista approvato da Tom Lee ha aggiunto che da una prospettiva a breve termine, citando la RSI, BTC ha un margine per muoversi più in alto, a causa della lettura neutrale dell’indicatore di forza.

Bitscoin Jack di Bravado pure ha propagandato l’ottimismo. Il trader ha spiegato che l’improvvisa inversione è solo un “perfetto shakeout”, piuttosto che un segnale che la fine è vicina a questo mercato. Ha aggiunto che vi è la possibilità per BTC di rimbalzare il limite superiore di un pennant in calo per rivisitare i precedenti livelli di supporto, molti dei quali sono drammaticamente superiori ai livelli attuali.

Jack ha anche concluso: il fallimento di toccare $ 4.200 alto seguito da una brusca mossa verso il basso, indica che le balene sono in cerca di liquidità fornite dai venditori. Ecostruiscono ulteriormente la loro posizione di dumping nell’intervallo 5-6k”.

Al momento della scrittura, il valore di BTC è valutato a $ 3.836 e in calo dell’8% nelle ultime 24 ore. La maggior parte degli altcoin sta andando peggio.

Bitcoin beneficia della crisi in Venezuela

Ancora una volta, l’escalation politica in Venezuela si sta rivelando un pantano finanziario per cittadini normali e rispettosi della legge. Grazie al duello di Juan e Maduro, una lotta tra un’opposizione determinata e ben sostenuta e un governo in carica che non vuole mollare, il caos ha scosso il Venezuela e il servizio normale è stato interrotto mentre il Bolivar sta andando il baratro. Ancora di più.

Di fronte a una iperinflazione dolorosa, il governo del paese ha emesso i soldi in maniera inutile. Inoltre la situazione è peggiorata con l’intervento e le sanzioni degli Stati Uniti, i cittadini stanno ora affollando una valuta mondiale resistente alla censura. Secondo i registri di LocalBitcoins, i venezuelani stanno ignorando la direttiva del governo di vietare gli scambi crittografici e il commercio di criptovalute.

Tuttavia, ciò non impedisce un’avversione di un suicidio finanziario poiché più stanno scommettendo i loro risparmi in Bitcoin. Le transazioni Fiat sono monitorate e qualsiasi transazione superiore a $ 50 attira un blocco del conto bancario fino a quando viene fornita una spiegazione alla banca che specifica la fonte dei fondi.

Incoraggiante, è che in Venezuela e in altre economie devastate dall’iperinflazione, il Bitcoin sta primeggiando. Le misure adottate dalle banche nel tentativo di “arginare il riciclaggio di denaro” stanno sostenendo il BTC come un luogo sicuro in cui conservare valore. Proprio di recente, il BBVA della Spagna ha congelato i conti appartenenti a diversi cittadini cinesi che hanno scatenato manifestazioni a Madrid.

Dopo la chiusura del 25 febbraio, i prezzi di BTC sono scesi dell’8,5% circa, ma hanno chiuso la settimana al 3,5%. Se non altro, questo è solo una pompa in un trend rialzista Bitcoin (BTC). Anche se non siamo in grado di individuare con esattezza la causa di questa liquidazione, ciò potrebbe dipendere dal profitto o da un naturale ma acuto raffreddamento che è così comune in cripto.

Nonostante ciò, ci aspettiamo un supporto ai $ 3,800 e qualsiasi mossa superiore a $ 4,500 dovrebbe innescare un buy-off con i primi obiettivi a $ 5,800.

Nel breve termine, i tori sono in carica. Tuttavia, quando analizziamo l’azione dei prezzi da un approccio top-down, i venditori hanno il controllo e l’unico modo per dimostrare la loro forza è se aumentano il momentum e annullano le perdite del 2018. Stampando oltre $ 5,800 e $ 6,000. Ora abbiamo uno schema di inversione di double bar bear vicino agli high del dicembre 2018 completo di volumi sopra la media, è probabile che Bitcoin (BTC) scivoli di nuovo a $ 3.800 e addirittura ridigiga i minimi di febbraio 18.

Dopo di ciò, le probabilità sono che i tori guidano i prezzi verso $ 4.500 e persino $ 6.000. La propulsione della barra ad ampio raggio è superiore alla media dei volumi che superano i 10k di Jan 10. Pertanto, a meno che non vi sia una controprova con volumi altrettanto elevati che cancellano i guadagni del 18 febbraio e che guidano i prezzi al di sotto dei $ 3.500-flussi di dati da BitFinex, manterremo una prospettiva rialzista nel breve-medio termine.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY