Beige book, la crescita (seppur modesta) continua

Ottenere informazioni sull’economia americana, in particolare quella statunitense, rimane fondamentale per le scelte dell’investitore o di chi anche fosse solamente interessato a comprendere le fluttuazioni dei mercati finanziari. Ecco quindi il motivo per cui viene proposto in questo articolo il recente risultato del beige book, meglio definito come lo sguardo generale all’attività economica nei 12 distretti dov’è presente la Federal Reserve.

Il rapporto viene pubblicato otto volte l’anno. Ogni banca della Fed raccoglie informazioni sulle attuali condizioni economiche nel proprio distretto. Il beige book riassume generalmente le informazioni provenienti da indagini sulle relazioni tra banche commerciali e non; interviste con le più importanti personalità del business; opinioni di economisti, esperti di mercato e amministratori delle filiali.

Dunque il beige book della Federal Reserve rilasciato mercoledì 15 ottobre, ha evidenziato in maniera riassuntiva “un miglioramento da modesta a moderata della crescita economica, a un ritmo analogo a quello osservato dalla precedente indagine” accompagnata da un contenuto aumento dei prezzi. La crescita dei salari è stata anch’essa modesta. Per ciò che riguarda la capacità d’assunzione il dato rimane simile al precedente report, al di fuori di alcuni campi in cui la domanda rimane molto alta grazie anche alla aumento dell’attività manifatturiera. Per tutta la nazione continua poi la difficoltosa richiesta di lavoratori specializzati che appaiono minori rispetto alle esigenze delle aziende.

Per quanto riguarda il settore dei beni, la spesa dei consumatori nella maggior parte dei distretti è aumentata in maniera contenuta, il campo del vestiario ha subito il maggiore rialzo. I consumatori infatti motivati dal caldo autunno hanno direzionato i propri acquisti anche verso l’abbigliamento estivo aiutando a ridurre le scorte inutilizzate dei negozi.

Il mercato immobiliare rimane ancora incerto a livello nazionale, facendo segnare rialzi in alcune regioni piuttosto che in altre. Tuttavia la modesta crescita che si va registrando negli ultimi periodi consente alle società edili di mantenere invariata la propria forza lavoro evitando licenziamenti del personale.

Il turismo invece, in maniera omogenea per tutto il paese, ha fatto rilevare l’incremento più significante specie nei distretti di Boston, New York, Atlanta e Minneapolis. Parallelamente un’altra nota positiva è ascrivibile al settore dei mezzi di trasporto; nonostante le difficoltà in alcuni distretti, la Fed ha dichiarato che la richiesta di autotrasporti, la costruzione di ferrovie e di altri mezzi di trasporto ha registrato una diffusa crescita.

In conclusione la panoramica incoraggiante offerta dal beige book fa ben sperare in vista del prossimo incontro del Fomc che si terrà il 28 e 29 di ottobre, nel quale sono previste importanti delibere anche riguardo le misure di tapering.