Banca Passadore: utile record per il 2016

Nel 2016 la Banca Passadore &C. ha ottenuto per la quinta volta consecutiva il record di utile gestionale e ha registrato una solida crescita degli aggregati dello stato patrimoniale (bilancio bancario)

Banca Passadore: un successo che affonda le sue origini dal 1888

Banca Passadore è un istituto di credito privato ed indipendente che opera dal 1888 al servizio della Clientela privata e delle imprese. Passadore adotta un proprio modello organizzativo ed operativo, caratterizzato da elementi di competitività sempre più marcati e peculiari nell’ambito del sistema, volto a sviluppare la cura nella gestione della relazione con il cliente nonché la qualità e la personalizzazione dei servizi bancari a lui dedicati.

L’indipendenza e l’autonomia operativa della Banca garantiscono una assoluta libertà di scelte per cogliere le migliori opportunità nell’interesse della Clientela, in assenza di condizionamenti e vincoli esterni. Il forte radicamento nelle aree di insediamento e l’approfondita conoscenza dei mercati in cui opera derivano da una crescita dimensionale e territoriale “mirata”, da sempre attuata con la necessaria gradualità e per vie interne – al fine di garantire il mantenimento delle proprie peculiarità operative.

La flessibilità e il dinamismo della struttura, frutto di una organizzazione interna particolarmente orientata al Cliente, consentono rapidità nelle decisioni oltre alla snellezza gestionale necessaria per fornire soluzioni bancarie e finanziarie su misura. L’organico della Banca vanta caratteristiche distintive in termini di professionalità, competenza e affidabilità e si esprime in perfetta sintonia con l’immagine della Banca; la riservatezza e la discrezione sono da sempre considerati fattori essenziali nel rapporto con i propri Clienti.

La Banca dispone di un sistema informatico sviluppato internamente che assicura una elevata qualità e personalizzazione dei servizi bancari, a testimonianza della costante attenzione dedicata alle infrastrutture tecnologiche per l’offerta di prodotti bancari affidabili e innovativi. La Banca ha una solida dotazione patrimoniale e si pone obiettivi di crescita a lungo termine, perseguendo una rigorosa politica di selezione e di contenimento dei rischi.

Banca Passadore: dati di bilancio 2016

Ecco i dati di bilancio per l’anno 2016: la raccolta diretta, a fine 2016, nonostante tassi di remunerazione ormai pressoché nulli, cresce a 2 miliardi e 445 milioni di euro, con un significativo incremento del 12,3% rispetto all’esercizio precedente; i prestiti alla clientela, segnano un ulteriore aumento dell’ 8,0% rispetto all’anno precedente, attestandosi a 1 miliardo e 627 milioni di euro e testimoniando il costante supporto finanziario della banca a famiglie e imprese; a conferma dell’efficacia delle usuali rigorose politiche di concessione del credito, il rapporto tra i crediti netti in sofferenza e il totale degli impieghi si riduce dallo 0,79% allo 0,76%, percentuale tra le più basse a livello nazionale, con un coverage ratio particolarmente cautelativo del 64%; i titoli in deposito della clientela ammontano a 4 miliardi e 400 milioni di euro; prosegue ancora la significativa crescita nella qualità e nel numero dei rapporti di nuova acquisizione, nel segmento della clientela sia private che corporate; l’utile netto dell’esercizio 2016 aumenta del 4,3% a 15,1 milioni di euro, con un ROE pari al 9,03%. Tale positivo risultato è stato raggiunto nonostante l’impatto non marginale anche nel 2016 degli oneri straordinari per gli interventi di salvataggio delle banche in default.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY