Azioni Tesla in calo: altri dirigenti lasciano dopo il taglio dei dipendenti

Continuano le notizie negative e le incertezze sul titolo Tesla. Anche Rich Otto, ha annunciato le sue dimissioni in seguito al taglio del personale

Il colosso delle auto elettriche Tesla aveva, infatti, annunciato un drastico piano di taglio dei costi che prevede il licenziamento di circa 14mila dipendenti, pari al 10% della sua forza lavoro globale

Cerchiamo di capire cosa sta succedendo e come sfruttare queste notizie.

Tesla annuncia taglio 10% personale

🔽 SUGGERIMENTO 🔽

Scalable Capital è una delle piattaforme più interessanti per investire sugli ETF grazie all’ampia offerta e alle condizioni vantaggiose.

Oltre 1700 ETF sono disponibili sulla piattaforma Scalable Capital, coprendo tutte le principali asset class e aree geografiche. Si spazia da ETF azionari sui mercati globali a obbligazionari con diverse tipologie di emittenti e scadenze.

Scalable Capital offre anche molti ETF a commissioni zero, permettendo di contenere i costi di negoziazione.

Clicca qui per iniziare ad investire in ETF con Scalable Capital.

Il piano di ridimensionamento di Tesla

Il piano di ridimensionamento annunciato da Tesla prevede un taglio del 10% dell’organico a livello globale. Considerando che il gruppo impiega attualmente oltre 130.000 dipendenti, si tratta potenzialmente di oltre 13.000 posti di lavoro eliminati.

L’amministratore delegato Elon Musk, in una email interna, ha motivato la decisione con l‘esigenza di ottimizzare i costi ed aumentare la produttività. In alcuni casi si tratta di eliminare duplicazioni di ruolo, in altri di ridurre semplicemente il personale.

Musk ritiene questo piano necessario per preparare l’azienda alla prossima fase di crescita, in un contesto economico più difficile rispetto agli ultimi anni. Anche il primo calo delle consegne di auto dal 2020 ha influito sulla scelta del taglio dei dipendenti.

L’impatto principale sarà una sensibile riduzione dei costi fissi legati al personale per Tesla.

Ma gli analisti segnalano anche il rischio di perdere competenze preziose e know-how tecnologico, con possibili riflessi negativi sull’innovazione e la qualità dei prodotti nel lungo termine.

Fuga di talenti: due dirigenti lasciano l’azienda

I licenziamenti in Tesla hanno provocato una fuga di talenti, con le dimissioni di alcuni dirigenti di alto profilo dopo l’annuncio dei tagli occupazionali.

Uno dei casi più eclatanti è l’addio di Rich Otto, vicepresidente senior che ha lavorato in Tesla dal 2017. Otto ha motivato la sua scelta mettendo in dubbio la direzione intrapresa dall’azienda dopo i licenziamenti, che a suo avviso hanno minato il morale e l’equilibrio interno.

Qui vedete il post su Linkedin del dirigente:

Rich Otto lascia Tesla

Anche il vicepresidente Drew Baglino, a capo dello sviluppo tecnologico di batterie e motori, ha rassegnato le dimissioni secondo fonti informate. Si tratta del secondo alto dirigente che lascia Tesla in 8 mesi, dopo quasi 20 anni in azienda.

L’esodo di figure chiave preoccupa gli investitori, poiché il timore è che l’emorragia di talenti possa nuocere alla capacità di Tesla di mantenere la leadership nel competitivo settore dei veicoli elettrici. Soprattutto in una fase critica di transizione verso tecnologie come la guida autonoma.

Titolo TSLA in pesante ribasso sul NASDAQ

L’annuncio del piano di ridimensionamento occupazionale da parte di Tesla ha avuto un impatto estremamente negativo sul titolo azionario, che ha perso circa il 5% nella seduta successiva alla diffusione della notizia.

Già negli ultimi mesi, a causa della debolezza nella domanda di auto elettriche e della crescente concorrenza, il titolo TSLA aveva subito un consistente sell-off sul Nasdaq. Da inizio anno le azioni Tesla hanno ceduto circa il 30% del proprio valore.

Ecco la quotazione attuale delle azioni TSLA:

I licenziamenti e le dimissioni di alcuni top manager, tra cui il vicepresidente senior Drew Baglino, hanno accentuato i ribassi, con il titolo che è sceso fino a toccare i minimi degli ultimi due anni.

Gli investitori temono che il ridimensionamento del personale possa compromettere la capacità di Tesla di mantenere il proprio vantaggio tecnologico e di innovazione nel lungo termine. Inoltre, il taglio dei dipendenti segnala un rallentamento della crescita futura.

Le previsioni su Tesla per il secondo trimestre 2024 è ribassista rispetto all’anno precedente. Pesano la situazione macroeconomica complessa, con inflazione elevata e rialzi dei tassi, e le difficoltà nel mercato chiave cinese.

Prima di una stabilizzazione del titolo TSLA, gli investitori vorranno avere maggiori certezze sulle prospettive della domanda di auto elettriche. Molto dipenderà anche dalla capacità di Tesla di difendere la propria leadership tecnologica nonostante il ridimensionamento del personale.

Per approfondimenti: Guida su come comprare e investire sulle azioni Tesla.

Migliori piattaforme per investire su TESLA

Qui trovate alcune delle piattaforme regolamentate per poter fare trading azionario sul titolo Tesla e non solo:

BROKER
CARATTERISTICHE
VANTAGGI
ISCRIZIONE
Broker consigliato
commissioni basse
Copy trading e conto demo
Smart Portfolio

76% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD.

Valutazione
Corso trading gratis Social trading
Forex, azioni, criptovaluteSocial trading
DeGiro
Valutazione
Migliore per ETFCommissioni Zero
Demo gratuitaCommissioni basse su Azioni
Deposito minimoConti Zero spread!
Servizio CFD su azioni e indici
Strumenti avanzati
Conto demo illimitato
broker premiato
demo gratuita
Migliori spread del mercato
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Prospettive incerte sul titolo Tesla

L’impatto dei tagli sulla redditività Tesla è ancora da valutare. Sicuramente la società punta a ridurre i costi ed incrementare i profitti in un contesto macroeconomico più difficile.

Tuttavia le prospettive di breve periodo per il titolo restano molto incerte. Gli analisti prevedono ancora un calo delle consegne di auto nel secondo trimestre 2024, mentre le vendite cinesi stentano.

Prima di un’inversione del trend ribassista sul titolo Tesla, gli investitori dovranno avere maggiori conferme sulla tenuta della domanda di veicoli elettrici.

Può essere un buon momento per speculare al ribasso su TSLA? Per iniziare a fare trading sul titolo puoi partire dalle piattaforme regolamentate, qui sotto ti segnaliamo le migliori del mercato.

Per iniziare è fondamentale partire a fare pratica con le demo. Vi lasciamo con i link ufficiali che sono mediati dal server di WebEconomia in modo da garantire l’accesso sicuro:

Sono le migliori piattaforme con conti demo illimitati e sopratutto gratuiti per sempre.